Mac chat


chest
 Share

Recommended Posts

Per questo penso che se i rumors hanno qualche fondamento sono in direzione di una AMD che inizi a produrre i PPC per Apple, anche se non so se le convenga tecnologicamente...

Mickey

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 22.6k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Probabilmente Diego ha ragione, almeno sotto l'aspetto software, si è ereditato una buona parte del parco software Unix ed è un bene, si tratta di ottimo software, sopratutto dal mondo professionale Universitario e di Ricerca, che è una manna se attecchisce nuovamente in quei campi e se Apple riesce a sfondare con Xserve, e sembra aver fatto un buon colpo in quella direzione.

Forse, e dico forse le sofferenze del 2001 ed in parte del 2002, potrebbero trasformarsi in successi nel 2003 e 2004, con una crescita di credibilità, di utenti e di switcher...non sarebbe male, e la scommessa è proprio quella.

Se Apple riconquista quote nei centri ricerca e nelle Big Università, riconquista quota a catena su altri ambiti, anche quelli degli utenti finali, che dall'università escono.

La strategia di Apple nelle scuole Americane, senza una continuità nelle Università è purtroppo monca e destinata a fallire, ed i cali fisionogici di questi anni lo hanno dimostrato.

Potrebbe darsi che la cosa si inverta, sperando di disattendere la triste ma verissima frase di Chest sulla situazione di Apple attualmente.

Mickey

Link to comment
Share on other sites

certo che l'assenza di software microsoft minerebbe la salute di qualsiasi piattaforma (basta vedere come tappa le ali a linux, anche se qui non è solo questione di m$).

in ogni caso vedrei con mooolto favore la nascita di un serio concorrente ad office, il quale è diventato ormai un mostro si per quanto riguarda la pesantezza delle applicazioni sia per quanto riguarda la facilità d'uso.

una cosa del genere non si fa dall'oggi al domani, ma office, forse anche più di win è la bestia da combattere.

pur mantenendo una compatibilità per ovvi motivi, vedrei molto bene una suite professionale da parte di apple, snella e con l'esperienza d'uso che solo i prodotti apple sanno dare.

Link to comment
Share on other sites

gennaro HA ragione, la vera strada per apple è il multiprocessore. questo spingerebbe soprattutto le applicazioni cocoa, più propense al multithreading delle carbon (vedi tiffany vs photoshop). inoltre non credo che os x non abbia difficoltà a maneggiare più cpu, specialmente quando sarà in pari con freebsd 5.

tra l' altro mi sembra di aver letto su mosr che stavano valutando l' ipotesi di rendere multiproc anche gli imac...

per la produzione di ppc amd: non mi sembra che abbiano tante fabbriche da poter produrre anche per conto terzi, ma non ho fonti recenti....

Link to comment
Share on other sites

> Si la reazione di MS sarebbe forse anche più rapida delle 2 settimane...

E la morte di Apple secondo me arriverebbe nell'arco di un annetto.

tutto da vedere, magari trovando un buon browser a livello di IE per win e una valida alternativa ad office potrebbe essere M$ a perdere quote di mercato significative.

e poi questi supportano macOSX (per 9 non scrivono + nulla) solo a parole e per ragioni di comodo...IE è una farsa e su X l'unico client capace di leggere la posta da hotmail è entourage, che costa fior di $$...fate voi.

Link to comment
Share on other sites

Mah...multiprocessore anche il settore consumer?

E con che processori se Motorola non riesce a fornire neanche un misero 933 per l'iMac...

Cmq un iMac Multiprocessore non credo possa risolvere il gap prestazionale rispetto ai pc in vendita nei mercatoni e nelle grosse catene.

Se la scelta è Multiprocessore sulla linea Pro OK, ma se la scelta è anche sulla linea Consumer proprio non ci siamo...ed il Titanium ad esempio?

Non so molto meglio sarebbe poter spingere la velocità nominale del clock, si lo so lo so è proprio quello uno dei limiti attuali di Apple e Motorola, anche IBM però non mi sembra abbia chissà quali velocità nomilai dei G3 in giro...

Già il PPC970 di IBM essendo un processore tutto nuovo potrebbe dare qualcosa di più in termini di marketing che adesso Apple non ha più.

Eppure dobbiamo considerare che anche fosse disponibile per Luglio 2003, per il Macworld di NY (l'ultimo tra l'altro) il PPC970 avrebbe una velocità di ingresso di 1,8Ghz, che attualmente saremmo carte false per avere sui nostri Mac, ma fra 8mesi non sarà mica tanto una svolta...considerando che la Intel avrà il PIV a 3,6ghz e oltre, AMD avrà Hammer con nuove tecnologie e velocità nominali vicine ai 3,5Ghz...mah mah mah.

Voi dite che un PowerMac 4driprocessore a 1,8ghz possa essere efficace ?

Non so, se non in campi strettamente scientifici e di ricerca, non certo nel DTP, nella grafica 2D etc etc...

Mickey

Link to comment
Share on other sites

mickey, è vero attualmente c'è il problema delle velocità nominali delle cpu in uso nei nostri mac. diciamo che è vero che i mhz non sono tutto, infatti il gli hz misurano frequenze e non velocità.

montare processori moooolto efficenti e che supportano molto meglio di quanto avviene oggi il multiprocessing è l'unica scelta rimasta ad apple (oltre a quella infausta di passare ad x86). certo mettere semplicemente 2 o più processori non basterebbe. secondo me apple dovrebbe trasformare molto più radicalmente di quanto non abbia fatto finora l'architettura delle proprie macchine.

innanzi tutti spero che quanto prima ci sia una radicale modifica delle schede madri. quelle attuali sono legate troppo al processore G4 di motorola. pensate che il G3 di IBM attualmente in uso negli iBook, supporta bus di sistema fino a 200mhz, mentre gli iBook ce l'hanno a 100. questo solo fatto aiuterebbe tantissimo le prestazioni. inoltre andrebbe sfruttata meglio la tecnologia DDR adottata con le nuove memorie.

un'altra cosa, la serie precedente di PowerMac aveve ben 1mb in più di cache, togliendolo ed aumentando il clock della CPU non si sono avuti miglioramenti in prestazioni. perchè non l'hanno lasciato?

visto quel po po che promette OS X in ambito 3D (vedi la presenza di Maya ed altro software del genere) sarebbe bello vedere schede dedicate (come fa SUN tanto per intenderci) che permetterebbe veramente al mac di sfondare in determinati settori.

insomma, le prospettive per un futuro migliore ci sono, a patto che apple si svegli. le iApplicazioni sono carine ma ci vuole di più, specialmente per il mercato pro. se solo si sfruttasse meglio quello che oggi abbiamo (o si aggiungesse qualcosina...) le prospettive sarebbero rosee!

per il mercato home vale in maniera un pò meno forte quello che ho detto. in fondo l'attuale imac con ATA100, bus a 133, memorie DDR sarebbe già molto meglio...

Link to comment
Share on other sites

Marco vuoi o non vuoi, è MS attualmente a fare e disfare a piacimento, sappiamo tutti qui che IE non viene spinto adeguatamente su Mac, che Office è un'ottimo prodotto, probabilmente il migliore di MS sotto Macintosh, ma del cui futuro non si sa bene...

Gli altri sono software di contorno e non indispensabili, come WMP finchè non riuscirà a conquistare la leadership in internet...se conquisterà anche quella avremo un 3 software fondamentale per la vita del Mac, soggiogato a MS.

Si parla da tempo di un iBrowser, e da quando Apple ha assunto il padre di Chimera sembra essere in dirittura di arrivo, ma il gioco varrà la candela?

Mi spiego.

Ieri ho aggiornato a Jaguar, e con calma stanotte ragionavo sull'evoluzione di Apple negli ultimi 2 anni.

Apple ha investito tantissimo sul software, come molti affermano qui la vera manna per una sopravvivenza, creando un pacchetto all'utente che accende un Mac un approccio piacevole e quasi completo, dove il quasi a mio modesto parere è dovuto alla macanza di 2 software importanti, un iBrowser che le permetta la migliore compatibilità con IE per Win (attualemente io vedo in Mozilla l'unica alternativa, anche se non provo Omniweb da tempo) ed un software per videoconferenza che possa interfacciarsi a NetMeeting su Win...

Ecco completata questa offerta, un utente si troverebbe nelle stesse condizioni fra win e mac alla partenza, un pacchetto completo per poter fare quello che vuole.

Apple adotta la stessa tecnica che adotta Microsoft, cercando di non far rimpiangere al nuovo utente nulla nell'aver abbandonato Windows, e forse potrebbe anche riuscirci...mah...attenzione....finchè cmq IE e la sua icona siano vicine nel Dock all'icona di iBrowser, e ci sia cmq disponibile per Mac un Office...

Se MS volesse ammazzare Apple potrebbe sinceramente farlo in pochi mesi, annuncia la dismissione della divisione MacBusinessEdition, annuncia la dismissione dei futuri paccheti per Macintosh di Office, WMP, IE...ed Apple crolla in borsa, crolla nelle vendite e migliaia di giornalisti che non aspettano altro si precipiterebbero a decretare la Morte, questa volta forse vera, di Apple...

Tutto questo per dire, ad Apple conviene provare a fare un suo iBrowser, e probabilmente una revisione maggiore di AppleWorks per entrare in guerra frontale con MS, oppure conviene continuare con questa situazione di sudditanza antipatica ma vitale?

Lo dicevo tempo fa, MS ha dichiarato guerra totale a tutti, Big e meno Big, ed i colpi sparati sono micidiali, i morti sul campo saranno anche importanti, e purtroppo potrebbero anche cadere per colpi di rimbalzo...la guerra è spietata.

Apple ha la forza per sopravvivere a questa guerra?

SUN se la sta vedendo male;

IBM vive bene, ma non può abbassare la guardia;

NETSCAPE oramai boccheggia;

AOL è sempre sul punto di iniziare lo scontro frontale ma alla fine temporeggia per giusti timori, visto che non naviga in buonissime acque ;

NOKIA sembra godere di buona salute, e di poter amareggiare MS, ma se l'UE non la difende crollerà anche lei ;

SONY è una delle poche che sembra poter fare molto male a MS, ma non so fino a quando potrà praticamente continuare da sola ;

APPLE abbiamo detto, e cmq non so quanto possa realmente intraprendere questo tipo di guerra ;

SGI è morta ;

SEGA è morta ;

ADOBE non si espone ma rischia grosso, come pare MS vuole buttarsi nel campo dei software grafici, per indebolire Adobe ed il suo Acrobat che la infastidisce molto sul formato universale da adottare negli uffici e nella sicurezza ;

LINUX è un bel movimento, ma molto scomposto e variegato, con tante idee e pochi soldi per contrastare lo strapotere di MS;

PALM si difende in ritardo con i denti, ma non potrà reggere alla lunga da questo sfiancante lavoro contro di MS, sopratutto se non da una svolta alla sua politica commerciale ;

...

...

Insomma ragazzi MS è sola o quasi contro tutti, beh Intel, Dell e HP, oltre al governo degli USA non sono proprio Partner da quattro soldi...cmq è quasi sola contro tutti, ma riesce per adesso a far male a tutti, e potrebbe fare molto peggio, tanto le eventuali sanzioni di un processe, arriverebbero a distruzione avvenuta, vedi il caso emblematico di Netscape.

Mickey

Link to comment
Share on other sites

Gennaro,

per rendere meno drammatica la differenza prestazionale di un Mac, come dici basterebbero nuove schede madri che purtroppo non abbiamo.

Sono d'accordo con te, che i nuovi iMac, potrebbero essere configurati con processori a 933/1000/1100, con bus a 133, ATA 100, e ram DDR2100, si potrebbero presentare agli stessi prezzi, con un incremento prestazionale ben al di la dei 200 o 300mhz di clock.

Siamo d'accordo ma sappiamo che ce lo possiamo scordare.

Probabilmente la tua osservazione sul lento sviluppo delle altre interfaccie sia anche dovuta all'architettura del G4, credo sia corretta ed ulteriormente deprimente, per questa scelta di processore da quasi 3anni...3anni per capire di avere sbagliato direzione?

Mickey

Link to comment
Share on other sites

mickey che dire, chiediamo con forza ad apple che si rimetta a fare quel che ha sempre fatto con ineguagliabile maestria: fare computer!

per quanto riguarda la guerra degli OS...beh, a differenza di quanto avviene nel mondo mac, ogni utente pc che vede OS X ne rimane fulminato. la base UNIX permette l'approdo di un sacco di nuovi utenti che per lavoro usavano la combinazione linux/win (e fra i docenti della mia università ce ne sono parecchi che hanno fatto lo switch verso la nostra piattaforma!).

quello da fare è puntare al mercato scolastico/universitario. se a scuola usi il mac, all'università usi il mac, è probabile che nella vita quotidiana continuerai ad usare il mac...speriamo arrivino nuovi video games anche per attirare i ragazzini che rimangono folgorati dall'iMac ma poi non lo prendono anche perchè fifa 2003 non ci gira (e mio fratello è un di questo, e come lui ne conosco tanti altri!).

in ogni caso, in questi anni si giocherà la partita vitale per il mondo m$. se la si perde ci ritrovemo in un mondo in cui veramente zio bill sarà ovunque Posted Image

Link to comment
Share on other sites

non credo che l' adozione di mp anche nella linea cons sarebbe poi così bislacca: in fondo, per far cosa viene venduto l' imac? ci sono applicazioni, come mail, web, quelle normali da ufficio, che in realtà hanno già da tempo tutta la potenza necessaria, non ditemi che un vecchio g3 233 non vi permetteva di fare queste cose bene come le fate adesso! poi ci sono applicazioni come imovie, idvd e i giochi 3d che richiedono più potenza, e qui il mp è un mano santa; poi c' è os x stesso, che trova il sou ambiente ideale nei dual g4...

nell' ambiente pro queste considerazioni sono ancora più vere, quando si hanno grandi quantità di dati da elaborare avere più processori è un vantaggio, soprattutto se si usa un' applicazione che li sfrutta al meglio.

la questione m$ contro tutti> mi sembra che mickey l' abbia descritta perfettamente, difatti ancora non mi capacito di come mai gli altri non si siano ancora alleati. cioè, perchè quando una società che ha una tecnologia vincente su win, prendi acrobat, real, netscape e java, non spinge perchè gli utenti migrino su almeno altre 3 piattaforme? perchè il punto è questo: se ci fossero 4 o 5 os di pari peso, l' uso di standard veri non sarebbe una cosa auspicabile, sarebbe una necessità.

mi sembra che ormai per contrastare ms frontalmente ci sia solo AOL Time Warner, che tra accessi a internet e la possibilità di influenzare l' opinione pubblica con film, tv e stampa possa darle filo da torcere, specialmente se le altre compagnie sopra elencate prendessero la palla al balzo e s alleassero per affondare ms (già se solo smettessero di usare win e office nei loro uffici, sarebbero un bel po' di soldi)

Link to comment
Share on other sites

mickey provo a dirti la mia sull'argomento, che come al solito è dei più complicati. la speranza è sempre che Apple abbia le idee chiare e non proceda a tentoni come noi, anche se in tutti questi mesi di chiacchere qualcuno di noi avrà certamente fiutato la verità! :-)

>ad Apple conviene provare a fare un suo iBrowser, e probabilmente una revisione maggiore di AppleWorks per entrare in guerra frontale con MS, oppure conviene continuare con questa situazione di sudditanza antipatica ma vitale?

è proprio questa la strategia intimidatoria di MS. loro dicono ad Apple "attenta che buttiamo tutto nel cesso" e la costringono ad un immobilismo che fa molto comodo. l'attesa è la carta vincente di bill gates, non dimenticarlo. MS non ha bisogno neppure di sviluppare software migliore per pc fino a quando i suoi prodotti per mac rimangono al livello attuale e non c'è concorrenza. la guerra di cui parli si svolge nel settore consumer mickey...si fa leva sulle masse meno competenti, che cercano solo un computer che svolga bene le piccole operazioni quotidiane: navigazione web, riproduzione di contenuti mutlimediali e videoscrittura. non possiamo non ammettere che i pc attualmente sono superiori da questo punto di vista...IE 6 non ha davvero rivali e ha una perfetta integrazione con win media player e msn messenger, mentre su mac non esiste nulla del genere. Apple per andare avanti non può aspettare MS, farebbe solo il suo gioco, ma deve iniziare a provvedere da se, cercando di evitare errori grossolani. sempre meglio provarci che cadere vittima di una strategia così raffinata.

secondo me serve:

- un OS che fa davvero quello che promette. X va rivisto sotto molti aspetti, a iniziare dalla GUI (discorso lunghissimo, magari apriamo un thread...) e dalle prestazioni... winXP, su hardware molto meno costoso, si fuma come vuole jaguar in tutte le operazioni di routine, come copiatura di file, scrolling e pippe varie. il solito discorso di X= OS giovane e Xp= OS col trucco rifatto può interessare noi, ma non l'utente comune.

- un browser al pari di IE6. MS non ce lo darà mai (da quanti anni è uscito IE5 per mac?), perciò ben venga l'iBrowse o chi per lui. io ti consiglio intanto di provare le ultime nightly builds di chimera/navigator 0.6 (http://ftp.mozilla.org/pub/chimera/nightly/latest/) che sta diventando davvero competitivo. per me è questo IL browser (non esistono omniweb, mozilla e opera), anche se ti parlo da utente adsl ed è tutto più facile...con il 56k il gap si sente davvero.

- un corposo aggiornamento di quicktime, magari in cocoa. è un buon software e può supportare tutto quello che volete, ma spesso si comporta male ed è lento. non per niente sono nate alternative come VLC, cellulo o playlist player.

- un software compatibile con netmeeting, lo dici anche tu. dalle parole di steve jobs pare che sarà iChat.

- una suite realmente alternativa ad office e totalmente compatibile con esso. potrebbe essere, dalle voci che girano, appleworks7 basata su open office.

Apple deve insistere su questi 5 punti, ammesso che sia IN GRADO di farlo, e deve ricominciare a produrre hardware adeguato nella categoria desktop, se no è inutile discutere. le iApps più importanti devono continuare a essere sviluppate, ma c'era davvero bisogno di perdere tempo su iPhoto (pessimo) e iCal?

>Se MS volesse ammazzare Apple potrebbe sinceramente farlo in pochi mesi, annuncia la dismissione della divisione MacBusinessEdition, annuncia la dismissione dei futuri paccheti per Macintosh di Office, WMP, IE...

non lo faranno mai per vari motivi. innanzitutto perchè la MBU è una valida scusa per respingere le solite accuse di monopolio. poi, te lo ripeto, perchè la loro strategia prevede che il mac muoia per mano della gente comune. è facile facile: in mancanza di alternative concrete, basta far vedere a tutti che il mac con IE, win media player e office è palesemente inferiore ai pc, e il gioco è fatto.

>ADOBE non si espone ma rischia grosso, come pare MS vuole buttarsi nel campo dei software grafici, per indebolire Adobe ed il suo Acrobat che la infastidisce molto sul formato universale da adottare negli uffici e nella sicurezza

adobe secondo me può dormire tranquillamente perchè in questo caso il discorso è diverso...l'utenza pro non si fa abbindolare facilmente e dubito che MS sia capace di produrre software di quel livello. acrobat è sempre acrobat, e photoshop è sempre photoshop.

>Office è un'ottimo prodotto, probabilmente il migliore di MS sotto Macintosh, ma del cui futuro non si sa bene...

lo portano avanti nel solito modo, non preoccuparti... a buttare fumo negli occhi sono dei maestri, e poi c'è sempre qualcuno che lo trova migliore delle versioni per pc, non si sa bene perchè. quanti sviluppatori web hanno problemi ad usare il mac perchè non c'è access?

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share