Mac chat


chest
 Share

Recommended Posts

perche` le icone dentro al disco OSX (application, System, library, etc.) non stanno dove le metto io? Anche se mi logo come amministratore al riavvio tornano alla loro posizione originale, per di piu` due sono sovrapposte, sic, appartengono a root? ecco questo e` non e` un comportamento da mac!

p.s. anche le altre 9 che si e` creato lui (altro comportamento nextiano)(automount, mach, mach.sim etc.) si riposizionano sempre a modo loro, ma potevano almeno farle invisibili!!

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 22.6k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

perche` le icone dentro al disco OSX (application, System, library, etc.) non stanno dove le metto io? Anche se mi logo come amministratore al riavvio tornano alla loro posizione originale, per di piu` due sono sovrapposte, sic, appartengono a root? ecco questo e` non e` un comportamento da mac!

p.s. anche le altre 9 che si e` creato lui (altro comportamento nextiano)(automount, mach, mach.sim etc.) si riposizionano sempre a modo loro, ma potevano almeno farle invisibili!!

Link to comment
Share on other sites

non lo faranno mai.

Non rilasciano neppure Be, che no ha da fare concorrenza a nessuno, neppure a se' stesso... figurati OS9..

Se posso sognare, mi piacerebbe che lo rilasciassero come open source, almeno le prime versioni, fino al 7.

Chissa' cosa sarebbe capace di costruirci intorno la comunita' OS!

(E chissa' cosa scopriremmo: ho letto che ci sarebbero tali e tanti strati, pasticci, tappabuchi e rappezzi da rendere quasi impossibile qualsiasi seria modifica. Tanto e' vero che un emulatore di mac che girava sul lisa, macworks, e' capace di far girare fino al system 7.5.5!!)

Link to comment
Share on other sites

La feature delle icone affastellate credo sia esperienza comune, ma stranamente non ci bada nessuno anche se a mio parere (anche secondo te, vedo) è un bug molto fastidioso e potenziale fonte di confusione ed errori.

Piuttosto, se provi da photoshop a modificare una serie di file contenuti in una cartella (per esempio, basta un crop), noterai che nella cartella in oggetto le icone cominciano a impazzire: alcune si duplicano, altre diventano bianche, alcune si sovrappongono. Quando guardi i file per icone, corri il serissimo rischio (per non dire certezza) di scambiarne l'identità, magari cestinare quello buono.

Bug feroce e riproducibile: sul pismo è costante, sull'iBook preso martedì scorso, alla prima prova si è già verificato.

Si corregge, effettivamente, con una uscita forzata dal finder, che secondo logica dovrebbe equivalere ad un riavvio.

Link to comment
Share on other sites

La feature delle icone affastellate credo sia esperienza comune, ma stranamente non ci bada nessuno anche se a mio parere (anche secondo te, vedo) è un bug molto fastidioso e potenziale fonte di confusione ed errori.

Piuttosto, se provi da photoshop a modificare una serie di file contenuti in una cartella (per esempio, basta un crop), noterai che nella cartella in oggetto le icone cominciano a impazzire: alcune si duplicano, altre diventano bianche, alcune si sovrappongono. Quando guardi i file per icone, corri il serissimo rischio (per non dire certezza) di scambiarne l'identità, magari cestinare quello buono.

Bug feroce e riproducibile: sul pismo è costante, sull'iBook preso martedì scorso, alla prima prova si è già verificato.

Si corregge, effettivamente, con una uscita forzata dal finder, che secondo logica dovrebbe equivalere ad un riavvio.

Link to comment
Share on other sites

La feature delle icone affastellate credo sia esperienza comune, ma stranamente non ci bada nessuno anche se a mio parere (anche secondo te, vedo) è un bug molto fastidioso e potenziale fonte di confusione ed errori.

Piuttosto, se provi da photoshop a modificare una serie di file contenuti in una cartella (per esempio, basta un crop), noterai che nella cartella in oggetto le icone cominciano a impazzire: alcune si duplicano, altre diventano bianche, alcune si sovrappongono. Quando guardi i file per icone, corri il serissimo rischio (per non dire certezza) di scambiarne l'identità, magari cestinare quello buono.

Bug feroce e riproducibile: sul pismo è costante, sull'iBook preso martedì scorso, alla prima prova si è già verificato.

Si corregge, effettivamente, con una uscita forzata dal finder, che secondo logica dovrebbe equivalere ad un riavvio.

Link to comment
Share on other sites

Ieri la mia ragazza si è laureata, e tra i tanti regali ha ricevuto c'era anche un portatile ..... PC.

Dramma e disperazione mi hanno avvolto, no, un'altro nemico in casa, ho pensato!

Ma non siamo preconcetti, certo un bel Ti sarebbe stato meglio, ma vediamo un po' cos'è.

E' un po' panciuto, color argento/nero di marca Compaq. lo apro e vedo vari adesivi (winzoz XP, AMD XP2000+, Ati radeon 64Mb, 30Gb HD, DVD combo CD-RW, 256 Mb di ram), bello però il design, bello il monitor (15' TFT). Al momento dell'accensione mi torna in mente il Ti ... chissà se qualcuno lo aveva preso in considerazione come papabile alternativa. ma il winzoz ha finito l'installazione e lo provo un po' (non avevo mai potuto smanettare con xp) niente male, caotico quanto basta ad un sistema degno del suo nome.

Lo spengo, un buon portatile, potente, completo, aggiornabile, ma a quel prezzo un bel Ti ......

Il giorno dopo mi collego per trovare info sulla rete e mi inbatto in negozi on-line che lo vendono .... meraviglia costa "solo" 1700 - 1800€ !!!! Mi torna in mente il Ti, riscorro il listino Apple mentalmente, il conto si ferma all'ibook con monitor 12' G3 800Mhz 128 Mb di memoria, ati radeon 7500 32 Mb, HD 30Gb, DVD/CD-RW.

Non capisco, controllo .... ed è proprio così quel Compaq costa come un ibook di fascia medio-bassa !!!!!!

Chiedo venia, non capisco perchè dovrei comperare un Mac 3 volte meno potente e funzionale e non un Compaq?!?!?! Certo quello è un Mac .... ma alla Apple gli Lcd li pagano di più? gli HD, le unità combo, la memoria .... costa tutto di più e la ATI le schede grafiche gliele fa pagare come a noi utenti finali? Perchè la "tecnologia Apple" deve costare 3 volte quella PC (quando per la maggior parte dei casi o è la stessa (HD, Lcd, DVD, CD-RW)o ne è di derivazione strettissima (SK video, memoria, SK rete)?

Certo sull'ibook carico Jaguar, ma basterà?

Un portatile Apple di "pari" prestazioni può essere il Ti a 867Mhz (hd più grande e Sk video migliore, ma processore di gran lunga meno potente) a 2.998,80€.

In definitiva 1100€ in più per Jaguar ed il design.

Ma, non so .....

Link to comment
Share on other sites

Dimenticavo ed a onor del vero va detto che sul compaQ dovremo montare una sk Firewire da 100€ con due porte e sull'ibook o Ti ce n'è già un adi serie (più che sufficente se si può utilizzare in cascata).

Link to comment
Share on other sites

mah, mi sembra che qui si faccia un po' di confusione (a proposito, il riavvio del finder è solo il riavvio di una qualsiasi applicazione, come photoshop o word). tanto per fare un altro paragone, e portare un po' di caos in più, si può fare l' esempio con le case. il vecchio mac os è come una villetta monofamiliare, è tutto vostro e per vostro uso soltanto; mac os x è un condominio, nel vostro appartamento potete fare quel che vi pare, ma ci sono anche parti in comune che non possono essere toccate perchè tutti hanno il diritto di usarle. Ora, il sistema multiutente potrà anche non piacere, ma certo alla apple serviva per creare dei server credibili (a proposito, no apple non poteva fare un sistema server e uno client differenti, non ne ha le risorse e poi sarebbero stati due sistemi differenti, che non accettano gli stessi programmi, un caos). Poi non ho ben capito quale parte dell' interfaccia non sia all' altezza del 9 (non è retorica): le finestre sono rettangolari, il pannello strumenti è una comodità in più, specialmente ora con la sezione cerca, e può essere nascosto con un clic, il bianco e l' azzurro sono più rilassanti del grigio e violetto, il cestino nel dock è sempre in basso a destra (ok, non se mettete il dock a sinistra...) con il vantaggio di essere sempre sopra tutte le finestre, anche perchè nella realtà il cestino è a fianco della scrivania, sempre raggiungibile a prescindere da caos, non un buco sopra, coperto da cartelle, libri e appunti vari.

in effetti, tornando alla traccia del titolo, os x è basato su next, ma questo lo hanno sempre detto tutti, apple in testa e non vedo cosa ci sia di scandaloso. anzi, ormai os 9 era stato spremuto fino in fondo, come un tubetto di dentifricio, e, tanto per fare nomi, tecnologie come java 2, open gl 1.3 (per non parlare di 1.4 e 2.0!!) , audio multicanale non potevano essere implementate. Certo che anche il vecchio mac os aveva le sue buone tecnologie, vedi carbon, quick time, l' interfaccia etc, e difatti sono state portate. ma non crediate che fondere questi 2 sistemi sia stato così facile. mi diceva brad oliver (uno sviluppatore di giochi per mac, non lo nomino per fare il figo, ma per riportare un' esperienza diretta) che al primo wwdc sul x, fecero vedere una lista di cose che non potevano fare, l' anno dopo una di ciò che potevano finalmente fare, e quest' anno una delle cose che verranno. questo per dire che non basta "scrivere due righe e implementare le cartelle a impulso", scrivere un os è una cosa molto complessa, che sicuramente richiede più tempo e attenzione di quanto non sembri.

che poi x abbia bug, sia migliorabile e tutto il resto (io ancora aspetto il nuovo file system, una parte vitale in uno unix) siamo d' accordo, è un po' come tutti i software.

un' ultima notizia, pare che la nuova build 10.2.3 su un titanium 800 aumenti le prestazioni dell' 8%

Link to comment
Share on other sites

mah, mi sembra che qui si faccia un po' di confusione (a proposito, il riavvio del finder è solo il riavvio di una qualsiasi applicazione, come photoshop o word). tanto per fare un altro paragone, e portare un po' di caos in più, si può fare l' esempio con le case. il vecchio mac os è come una villetta monofamiliare, è tutto vostro e per vostro uso soltanto; mac os x è un condominio, nel vostro appartamento potete fare quel che vi pare, ma ci sono anche parti in comune che non possono essere toccate perchè tutti hanno il diritto di usarle. Ora, il sistema multiutente potrà anche non piacere, ma certo alla apple serviva per creare dei server credibili (a proposito, no apple non poteva fare un sistema server e uno client differenti, non ne ha le risorse e poi sarebbero stati due sistemi differenti, che non accettano gli stessi programmi, un caos). Poi non ho ben capito quale parte dell' interfaccia non sia all' altezza del 9 (non è retorica): le finestre sono rettangolari, il pannello strumenti è una comodità in più, specialmente ora con la sezione cerca, e può essere nascosto con un clic, il bianco e l' azzurro sono più rilassanti del grigio e violetto, il cestino nel dock è sempre in basso a destra (ok, non se mettete il dock a sinistra...) con il vantaggio di essere sempre sopra tutte le finestre, anche perchè nella realtà il cestino è a fianco della scrivania, sempre raggiungibile a prescindere da caos, non un buco sopra, coperto da cartelle, libri e appunti vari.

in effetti, tornando alla traccia del titolo, os x è basato su next, ma questo lo hanno sempre detto tutti, apple in testa e non vedo cosa ci sia di scandaloso. anzi, ormai os 9 era stato spremuto fino in fondo, come un tubetto di dentifricio, e, tanto per fare nomi, tecnologie come java 2, open gl 1.3 (per non parlare di 1.4 e 2.0!!) , audio multicanale non potevano essere implementate. Certo che anche il vecchio mac os aveva le sue buone tecnologie, vedi carbon, quick time, l' interfaccia etc, e difatti sono state portate. ma non crediate che fondere questi 2 sistemi sia stato così facile. mi diceva brad oliver (uno sviluppatore di giochi per mac, non lo nomino per fare il figo, ma per riportare un' esperienza diretta) che al primo wwdc sul x, fecero vedere una lista di cose che non potevano fare, l' anno dopo una di ciò che potevano finalmente fare, e quest' anno una delle cose che verranno. questo per dire che non basta "scrivere due righe e implementare le cartelle a impulso", scrivere un os è una cosa molto complessa, che sicuramente richiede più tempo e attenzione di quanto non sembri.

che poi x abbia bug, sia migliorabile e tutto il resto (io ancora aspetto il nuovo file system, una parte vitale in uno unix) siamo d' accordo, è un po' come tutti i software.

un' ultima notizia, pare che la nuova build 10.2.3 su un titanium 800 aumenti le prestazioni dell' 8%

Link to comment
Share on other sites

mah, mi sembra che qui si faccia un po' di confusione (a proposito, il riavvio del finder è solo il riavvio di una qualsiasi applicazione, come photoshop o word). tanto per fare un altro paragone, e portare un po' di caos in più, si può fare l' esempio con le case. il vecchio mac os è come una villetta monofamiliare, è tutto vostro e per vostro uso soltanto; mac os x è un condominio, nel vostro appartamento potete fare quel che vi pare, ma ci sono anche parti in comune che non possono essere toccate perchè tutti hanno il diritto di usarle. Ora, il sistema multiutente potrà anche non piacere, ma certo alla apple serviva per creare dei server credibili (a proposito, no apple non poteva fare un sistema server e uno client differenti, non ne ha le risorse e poi sarebbero stati due sistemi differenti, che non accettano gli stessi programmi, un caos). Poi non ho ben capito quale parte dell' interfaccia non sia all' altezza del 9 (non è retorica): le finestre sono rettangolari, il pannello strumenti è una comodità in più, specialmente ora con la sezione cerca, e può essere nascosto con un clic, il bianco e l' azzurro sono più rilassanti del grigio e violetto, il cestino nel dock è sempre in basso a destra (ok, non se mettete il dock a sinistra...) con il vantaggio di essere sempre sopra tutte le finestre, anche perchè nella realtà il cestino è a fianco della scrivania, sempre raggiungibile a prescindere da caos, non un buco sopra, coperto da cartelle, libri e appunti vari.

in effetti, tornando alla traccia del titolo, os x è basato su next, ma questo lo hanno sempre detto tutti, apple in testa e non vedo cosa ci sia di scandaloso. anzi, ormai os 9 era stato spremuto fino in fondo, come un tubetto di dentifricio, e, tanto per fare nomi, tecnologie come java 2, open gl 1.3 (per non parlare di 1.4 e 2.0!!) , audio multicanale non potevano essere implementate. Certo che anche il vecchio mac os aveva le sue buone tecnologie, vedi carbon, quick time, l' interfaccia etc, e difatti sono state portate. ma non crediate che fondere questi 2 sistemi sia stato così facile. mi diceva brad oliver (uno sviluppatore di giochi per mac, non lo nomino per fare il figo, ma per riportare un' esperienza diretta) che al primo wwdc sul x, fecero vedere una lista di cose che non potevano fare, l' anno dopo una di ciò che potevano finalmente fare, e quest' anno una delle cose che verranno. questo per dire che non basta "scrivere due righe e implementare le cartelle a impulso", scrivere un os è una cosa molto complessa, che sicuramente richiede più tempo e attenzione di quanto non sembri.

che poi x abbia bug, sia migliorabile e tutto il resto (io ancora aspetto il nuovo file system, una parte vitale in uno unix) siamo d' accordo, è un po' come tutti i software.

un' ultima notizia, pare che la nuova build 10.2.3 su un titanium 800 aumenti le prestazioni dell' 8%

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share