Mac chat


chest
 Share

Recommended Posts

Ruben purtroppo il numero di Mac venduti è in calo. Adesso siamo sotto i 4 milioni di pezzi annui. Non ricordo quando ci sia stato il picco ma so per certo che nei primi anni della gestione Jobs le cifre assolute erano di parecchio superiori.

Se a questo "sommi" il fatto che il personal computer si sta diffondendo sempre più, che ormai non esistono più cloni MacOs e che i possessori di Mac non raramente ne hanno 2 o più, capisci bene come la percentuale di persone che usano di Mac sia precipitata.

E' così, ahimè. Ed è questa la tendenza da invertire, non tanto i profitti (la Cray fa soldi con pochi computer all'anno, ma non è propriamente una ditta di personal...), che comuqneu è bene ci siano (grazie iPod).

Io però non sono del tutto pessimista. Ormai l'impatto di OSX si sta stabilizzando. I software arrivano e molti di nuovi stanno per arrivare dal mondo Unix/Linux/Open Source.

Il problema è capire quanto grande sarà la NUOVA base Apple (che NON è più fatta dai vecchi macusers). 10 milioni, 20 milioni, 50 milioni di persone???

E poi 'sto problema di Motorola è veramente grave.

Meno male che i 64 bit sono dietro l'angolo e che tutto si rimescolerà in modo utile per getatre un po' di fumo negli occhi ai consumatori.

PS: Mac con 4 processori ne possono anche fare, però dubito che li si potrebbe collegare ad una normale presa di corrente...

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 22.6k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Ruben purtroppo il numero di Mac venduti è in calo. Adesso siamo sotto i 4 milioni di pezzi annui. Non ricordo quando ci sia stato il picco ma so per certo che nei primi anni della gestione Jobs le cifre assolute erano di parecchio superiori.

Se a questo "sommi" il fatto che il personal computer si sta diffondendo sempre più, che ormai non esistono più cloni MacOs e che i possessori di Mac non raramente ne hanno 2 o più, capisci bene come la percentuale di persone che usano di Mac sia precipitata.

E' così, ahimè. Ed è questa la tendenza da invertire, non tanto i profitti (la Cray fa soldi con pochi computer all'anno, ma non è propriamente una ditta di personal...), che comuqneu è bene ci siano (grazie iPod).

Io però non sono del tutto pessimista. Ormai l'impatto di OSX si sta stabilizzando. I software arrivano e molti di nuovi stanno per arrivare dal mondo Unix/Linux/Open Source.

Il problema è capire quanto grande sarà la NUOVA base Apple (che NON è più fatta dai vecchi macusers). 10 milioni, 20 milioni, 50 milioni di persone???

E poi 'sto problema di Motorola è veramente grave.

Meno male che i 64 bit sono dietro l'angolo e che tutto si rimescolerà in modo utile per getatre un po' di fumo negli occhi ai consumatori.

PS: Mac con 4 processori ne possono anche fare, però dubito che li si potrebbe collegare ad una normale presa di corrente...

Link to comment
Share on other sites

in effetti chest hai ragione nel dire che la apple si sta' creando una nuova base, e la cosa la possiamo vedere anche qui, i vecchi, ancorati ad os 9 (ma anche 7, talvolta), che non apprezzano X (anche se spesso non lo hanno provato) e che resistono il piu' possibile col vecchio mac e se proprio lo devono cambiare preferiscono win, e i nuovi, entusiasti di X che spesso sono visti come quelli col prosciutto sugli occhi (che sia vero?), ma che stanno aumentando lentamente, anche grazie all' ambiente unix.

il problema dei processori e' certo reale, ma soprattutto per come viene percepito dall' ambiente mac, infatti, per me, la maggior parte degli utenti win pensa che i pentium (e qualcuno agli athlon) siano i migliori processori, a prescindere dalla frequenza (che poi piu' e' , meglio e').

per il mac con 4 proc, non ci sarebbe certo il problema dell' energia, d' altronde ci sono pure sistemi di doppi p4.... il problema nasce dal fatto che non so' se nei nuovi g4 hanno reintrodotto la compatibilita' mersi dei 7400 dopo che erano scesi a mesi con l' introduzione dei 7450

Link to comment
Share on other sites

in effetti chest hai ragione nel dire che la apple si sta' creando una nuova base, e la cosa la possiamo vedere anche qui, i vecchi, ancorati ad os 9 (ma anche 7, talvolta), che non apprezzano X (anche se spesso non lo hanno provato) e che resistono il piu' possibile col vecchio mac e se proprio lo devono cambiare preferiscono win, e i nuovi, entusiasti di X che spesso sono visti come quelli col prosciutto sugli occhi (che sia vero?), ma che stanno aumentando lentamente, anche grazie all' ambiente unix.

il problema dei processori e' certo reale, ma soprattutto per come viene percepito dall' ambiente mac, infatti, per me, la maggior parte degli utenti win pensa che i pentium (e qualcuno agli athlon) siano i migliori processori, a prescindere dalla frequenza (che poi piu' e' , meglio e').

per il mac con 4 proc, non ci sarebbe certo il problema dell' energia, d' altronde ci sono pure sistemi di doppi p4.... il problema nasce dal fatto che non so' se nei nuovi g4 hanno reintrodotto la compatibilita' mersi dei 7400 dopo che erano scesi a mesi con l' introduzione dei 7450

Link to comment
Share on other sites

in effetti chest hai ragione nel dire che la apple si sta' creando una nuova base, e la cosa la possiamo vedere anche qui, i vecchi, ancorati ad os 9 (ma anche 7, talvolta), che non apprezzano X (anche se spesso non lo hanno provato) e che resistono il piu' possibile col vecchio mac e se proprio lo devono cambiare preferiscono win, e i nuovi, entusiasti di X che spesso sono visti come quelli col prosciutto sugli occhi (che sia vero?), ma che stanno aumentando lentamente, anche grazie all' ambiente unix.

il problema dei processori e' certo reale, ma soprattutto per come viene percepito dall' ambiente mac, infatti, per me, la maggior parte degli utenti win pensa che i pentium (e qualcuno agli athlon) siano i migliori processori, a prescindere dalla frequenza (che poi piu' e' , meglio e').

per il mac con 4 proc, non ci sarebbe certo il problema dell' energia, d' altronde ci sono pure sistemi di doppi p4.... il problema nasce dal fatto che non so' se nei nuovi g4 hanno reintrodotto la compatibilita' mersi dei 7400 dopo che erano scesi a mesi con l' introduzione dei 7450

Link to comment
Share on other sites

Credo che il rallentamento delle vendite nell'utenza pro sia dovuto per un buon 80% al fatto che nel DTP (è ancora il settore professionale di riferimento di Apple? non ho dati n merito) moltissimi aspettano Xpress per X. Infatti nel (mio) settore le macchine attuali sono già abbandontemente potenti. Pochi o nessuno hanno intenzione di buttare al vento i soldi delle licenze (avete idea del costo di Passport?) per passare ad Adobe (con conseguenti problemi di istruzione del personale). Credo che Apple ne sia abbastanza consapevole, e che non distegni il fatto che Quark ritagli Xpress 6 sulla NUOVA generazione di processori. Infatti sono in molti (me compreso) che in mancanza di vantaggi specifici nell'adozione del processore IBM si rivolgerebbero all'usato più che al nuovo, forse anche saltando l'ultima generazione (che mi dicono rumorosissima, cosa che io ritengo assolutamente negativa e molto più grave in un computer di Cupertino dell'aretratezza dei processori). Un doppio g4 con firewire, equipaggiato con un ottimo monitor CRT oggi ha un rapporto costo/prestazioni/tecnologie (sapete quanto vale per apple la sola semplicità di colorsync? almeno un terzo processore. e questo solo per fare un esempio) difficilmente superabile. Per quanto riguarda la penetrazione dei wintel nel mercato DTP sfido qualunque ditta (che voglia servire bene i propri clienti) a non avere almeno un piattaforma PC nel proprio parco macchine. Il restante mercato PC in questo settore è nella maggior parte costituito da macchine dedicate ad uno specifico scopo (es RIP) che sono tutto fuorchè economiche o standardizzate. Non entro nemmeno nel discorso postscript (che tanto complica la vita sulle "stampantine", quanto è irrinunciabile per la grafica statica bidimensionale). Dico tutto questo senza essere uno zelota, perchè ritengo che, pur avendo un buon utente o una ditta ben strutturata la possibilità di scegliere abbastanza serenamente fra le due piattaforme, la scelta di un PC pregiudichi ancora molto la qualità/linearità del processo produttivo).

Tutto questo, naturalmente, secondo la mia modestissima visione delle cose.

P.S. Tale situazione non credo che potrà essere mutata in maniera rilevante fino a quando il cross-media (e il completamento della fase pioneristica dall'analogico al digitale) non diventerà realmente possibile/utilizzabile per costi e conoscenze necessarie a livello di piccolo studio o service (ciò sostanzialmente fino a che Apple non farà per il multimedia ciò che in passato ha già fatto per il DTP)

(Messaggio modificato da Xp1972 il 14 gennaio 2003)

Link to comment
Share on other sites

Credo che il rallentamento delle vendite nell'utenza pro sia dovuto per un buon 80% al fatto che nel DTP (è ancora il settore professionale di riferimento di Apple? non ho dati n merito) moltissimi aspettano Xpress per X. Infatti nel (mio) settore le macchine attuali sono già abbandontemente potenti. Pochi o nessuno hanno intenzione di buttare al vento i soldi delle licenze (avete idea del costo di Passport?) per passare ad Adobe (con conseguenti problemi di istruzione del personale). Credo che Apple ne sia abbastanza consapevole, e che non distegni il fatto che Quark ritagli Xpress 6 sulla NUOVA generazione di processori. Infatti sono in molti (me compreso) che in mancanza di vantaggi specifici nell'adozione del processore IBM si rivolgerebbero all'usato più che al nuovo, forse anche saltando l'ultima generazione (che mi dicono rumorosissima, cosa che io ritengo assolutamente negativa e molto più grave in un computer di Cupertino dell'aretratezza dei processori). Un doppio g4 con firewire, equipaggiato con un ottimo monitor CRT oggi ha un rapporto costo/prestazioni/tecnologie (sapete quanto vale per apple la sola semplicità di colorsync? almeno un terzo processore. e questo solo per fare un esempio) difficilmente superabile. Per quanto riguarda la penetrazione dei wintel nel mercato DTP sfido qualunque ditta (che voglia servire bene i propri clienti) a non avere almeno un piattaforma PC nel proprio parco macchine. Il restante mercato PC in questo settore è nella maggior parte costituito da macchine dedicate ad uno specifico scopo (es RIP) che sono tutto fuorchè economiche o standardizzate. Non entro nemmeno nel discorso postscript (che tanto complica la vita sulle "stampantine", quanto è irrinunciabile per la grafica statica bidimensionale). Dico tutto questo senza essere uno zelota, perchè ritengo che, pur avendo un buon utente o una ditta ben strutturata la possibilità di scegliere abbastanza serenamente fra le due piattaforme, la scelta di un PC pregiudichi ancora molto la qualità/linearità del processo produttivo).

Tutto questo, naturalmente, secondo la mia modestissima visione delle cose.

P.S. Tale situazione non credo che potrà essere mutata in maniera rilevante fino a quando il cross-media (e il completamento della fase pioneristica dall'analogico al digitale) non diventerà realmente possibile/utilizzabile per costi e conoscenze necessarie a livello di piccolo studio o service (ciò sostanzialmente fino a che Apple non farà per il multimedia ciò che in passato ha già fatto per il DTP)

(Messaggio modificato da Xp1972 il 14 gennaio 2003)

Link to comment
Share on other sites

Credo che il rallentamento delle vendite nell'utenza pro sia dovuto per un buon 80% al fatto che nel DTP (è ancora il settore professionale di riferimento di Apple? non ho dati n merito) moltissimi aspettano Xpress per X. Infatti nel (mio) settore le macchine attuali sono già abbandontemente potenti. Pochi o nessuno hanno intenzione di buttare al vento i soldi delle licenze (avete idea del costo di Passport?) per passare ad Adobe (con conseguenti problemi di istruzione del personale). Credo che Apple ne sia abbastanza consapevole, e che non distegni il fatto che Quark ritagli Xpress 6 sulla NUOVA generazione di processori. Infatti sono in molti (me compreso) che in mancanza di vantaggi specifici nell'adozione del processore IBM si rivolgerebbero all'usato più che al nuovo, forse anche saltando l'ultima generazione (che mi dicono rumorosissima, cosa che io ritengo assolutamente negativa e molto più grave in un computer di Cupertino dell'aretratezza dei processori). Un doppio g4 con firewire, equipaggiato con un ottimo monitor CRT oggi ha un rapporto costo/prestazioni/tecnologie (sapete quanto vale per apple la sola semplicità di colorsync? almeno un terzo processore. e questo solo per fare un esempio) difficilmente superabile. Per quanto riguarda la penetrazione dei wintel nel mercato DTP sfido qualunque ditta (che voglia servire bene i propri clienti) a non avere almeno un piattaforma PC nel proprio parco macchine. Il restante mercato PC in questo settore è nella maggior parte costituito da macchine dedicate ad uno specifico scopo (es RIP) che sono tutto fuorchè economiche o standardizzate. Non entro nemmeno nel discorso postscript (che tanto complica la vita sulle "stampantine", quanto è irrinunciabile per la grafica statica bidimensionale). Dico tutto questo senza essere uno zelota, perchè ritengo che, pur avendo un buon utente o una ditta ben strutturata la possibilità di scegliere abbastanza serenamente fra le due piattaforme, la scelta di un PC pregiudichi ancora molto la qualità/linearità del processo produttivo).

Tutto questo, naturalmente, secondo la mia modestissima visione delle cose.

P.S. Tale situazione non credo che potrà essere mutata in maniera rilevante fino a quando il cross-media (e il completamento della fase pioneristica dall'analogico al digitale) non diventerà realmente possibile/utilizzabile per costi e conoscenze necessarie a livello di piccolo studio o service (ciò sostanzialmente fino a che Apple non farà per il multimedia ciò che in passato ha già fatto per il DTP)

(Messaggio modificato da Xp1972 il 14 gennaio 2003)

Link to comment
Share on other sites

..vendite o non vendite, da utente Bifronte (PC e MAC) devo dire che ci sono cose che proprio non capisco della Apple:

Nei portatili mancano ANCORA (incredibile) tasti funzione quali CANC, PageDown, PageUp,Fine, un tasto SERIO per il Return (non quella c....ina che mi sbaglio sempre) mentre al loro posto ci sono segate che non servono ad una beata .... come controllo volume o luminosità che secondo me (ma non ci vuole tanto per capirlo) andrebbero attivate come combinazioni e non essere disponibili in prima battuta. Non mi sembra sia una richiesta impossibile, sono COSE (e sottolineo) che facilitano LA VITA all'utilizzatore, altro che tastiera retroilluminata!!. Idem cum potatoes per il mouse e la ttrackpad del portatile (la mia del PBook non è granchè; bastava, come hanno fatto in molti , aggiungere il puntatore in mezzo alla tastiera per dare più libertà all'utente!!!). Ma Cristo, dico, ci vuole tanto per farle queste cose, ragazzi queste sono cose che ti fanno fare una cosa a volte nella metà del tempo, me ne accorgo lavorando sui portatili PC, e la Apple che fa produce un 17'' senza tastiera estesa. Una ..... incredibile.

Capisco che è un discorso di filosofia, immagine, differenziazione, ma insomma, lascino un attimo d parte tutto il resto e si concentrino sulla facilità d'uso. Rimarrebbero belli e attraenti nello stesso modo e magari ne venderebbero anche qualcuno in più!!!!Insomma, si diano una SVEGLIATA!!!!

Link to comment
Share on other sites

..vendite o non vendite, da utente Bifronte (PC e MAC) devo dire che ci sono cose che proprio non capisco della Apple:

Nei portatili mancano ANCORA (incredibile) tasti funzione quali CANC, PageDown, PageUp,Fine, un tasto SERIO per il Return (non quella c....ina che mi sbaglio sempre) mentre al loro posto ci sono segate che non servono ad una beata .... come controllo volume o luminosità che secondo me (ma non ci vuole tanto per capirlo) andrebbero attivate come combinazioni e non essere disponibili in prima battuta. Non mi sembra sia una richiesta impossibile, sono COSE (e sottolineo) che facilitano LA VITA all'utilizzatore, altro che tastiera retroilluminata!!. Idem cum potatoes per il mouse e la ttrackpad del portatile (la mia del PBook non è granchè; bastava, come hanno fatto in molti , aggiungere il puntatore in mezzo alla tastiera per dare più libertà all'utente!!!). Ma Cristo, dico, ci vuole tanto per farle queste cose, ragazzi queste sono cose che ti fanno fare una cosa a volte nella metà del tempo, me ne accorgo lavorando sui portatili PC, e la Apple che fa produce un 17'' senza tastiera estesa. Una ..... incredibile.

Capisco che è un discorso di filosofia, immagine, differenziazione, ma insomma, lascino un attimo d parte tutto il resto e si concentrino sulla facilità d'uso. Rimarrebbero belli e attraenti nello stesso modo e magari ne venderebbero anche qualcuno in più!!!!Insomma, si diano una SVEGLIATA!!!!

Link to comment
Share on other sites

..vendite o non vendite, da utente Bifronte (PC e MAC) devo dire che ci sono cose che proprio non capisco della Apple:

Nei portatili mancano ANCORA (incredibile) tasti funzione quali CANC, PageDown, PageUp,Fine, un tasto SERIO per il Return (non quella c....ina che mi sbaglio sempre) mentre al loro posto ci sono segate che non servono ad una beata .... come controllo volume o luminosità che secondo me (ma non ci vuole tanto per capirlo) andrebbero attivate come combinazioni e non essere disponibili in prima battuta. Non mi sembra sia una richiesta impossibile, sono COSE (e sottolineo) che facilitano LA VITA all'utilizzatore, altro che tastiera retroilluminata!!. Idem cum potatoes per il mouse e la ttrackpad del portatile (la mia del PBook non è granchè; bastava, come hanno fatto in molti , aggiungere il puntatore in mezzo alla tastiera per dare più libertà all'utente!!!). Ma Cristo, dico, ci vuole tanto per farle queste cose, ragazzi queste sono cose che ti fanno fare una cosa a volte nella metà del tempo, me ne accorgo lavorando sui portatili PC, e la Apple che fa produce un 17'' senza tastiera estesa. Una ..... incredibile.

Capisco che è un discorso di filosofia, immagine, differenziazione, ma insomma, lascino un attimo d parte tutto il resto e si concentrino sulla facilità d'uso. Rimarrebbero belli e attraenti nello stesso modo e magari ne venderebbero anche qualcuno in più!!!!Insomma, si diano una SVEGLIATA!!!!

Link to comment
Share on other sites

Rivers, il tasto canc ha fatto arrabbiare un sacco anche me fino a che non ho capito che si attiva con fn+del. In pratica il tasto fn aggiunge le funzioni che hai detto tu: con le frecce fai pgup e pgdown. Eccetera.

Sul mouse a 2 o 3 tasti ho scritto anche io tante di quelle volte... Ci sono cose che a Cupertino ancora non entrano nella zucca alla gente.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share