Sign in to follow this  
chest

Mac chat

Recommended Posts

Guest

Volevo fare una piccola riflessione.

Ho notato che non manca, da qualche tempo a questa parte, evento annunciato da Apple che non Nasconda qualche tipo di inefficienza.

La puntualità dei piccoli disservizi è quasi matematica.

Sembra sempre che Apple, quasi con l'acqua alla gola, rilasci prodotti immaturi, per non perdere quote di mercato.

Per carità, siamo tutti amanti della mela, ma forse alla fine non ci regala niente nessuno. I nostri amatissimi mac li strapaghiamo anche il triplo della concorrenza, e strapaghiamo ram e componentistica di qualità normale sotto l'egida della nostra cara mamma Apple.

Forse il nostro amore verso Apple è in realtà il nostro amore e la nostra passione verso la creatività e la modernità, verso i nostri studi o il nostro lavoro. E amiamo così tanto le nostre forme espressive da includere nella passione anche i mezzi, compresi i computer cui la nostra fantasia attribuisce valenze quasi umane.

I computer prodotti da Apple garantiscono un aumento e un potenziamento delle nostre capacità, valorizzando spesso le nostre intuizioni e la nostra passione.

Ci sentiamo spesso quasi naturalmente portati alla "crociata" contro gli infedeli del pc, e normalmente un utente mac fa l'impossibile per convincere nuovi futuri adepti al culto della mela.

Ma, mi chiedo, a noi cosa ne viene?

Forse qualche sconto sui computer?

Questa passione quasi evangelica ci ha mai garantito qualche vantaggio?

Apple forse si preoccupa del "dopo acquisto", si preoccupa forse di avvantaggiare almeno nei tempi delle consegne chi spende decine di milioni per i suoi computer?

Apple se ne fotte altamente, confidando nel fatto che se hai già speso i soldi sono cavoli tuoi.

E per di più cara mamma Apple ci prende costantemente per il <FONT COLOR="ff0000"></FONT>, promettendo SEMPRE quello che non PUO' garantire, cioè i tempi di consegna.

Nell'ultimo anno: (elenco promesse false)

1) Presentazione dei Ti con promessa di distribuzione dopo un mese= ricordiamo i mesi di attesa allucinante e la brutta figura e l'imbarazzo a livello globale. La macchina era immatura e furono moltissime le richieste di assistenza in tutto il mondo

2) Presentazione dei 667 e 733.

Enormi difficoltà nel produrli in tempo. Tempi di attesa allungati e malcontento (e chi vuole negare nega la verità).

3) Flop dei "nuovi" Imac.(tipo il Flower)

Apple non aggiornò se non nella colorazione gli IMac, con delusione di tutti. Alcuni ritardi.

4) Presentazione di Mac OSX 10.0 (il cui nome in codice sarebbe "lumaca")

Favoleggiato e promesso come il sistema operativo più veloce del mondo si rivelò un pacco allucinante e talmente lento da essere inutilizzabile. (PACCO DI APPLE)

Per giunta si registrarono ritardi e Apple non riuscì a consegnarli (come sempre) secondo le promesse.

5) Ennesimo pacco degli IMac (gli ultimi), ancora una volta deludendo possibili acquirenti.

6) Mancato aggiornamento dei Ti.

7) Presentazione di MacOSX 10.1 in gran pompa.

Naturalmente anche in questo caso casini vari e il pacchetto che non c'è, e utenti scontenti.

Ma brava Apple.

Ma, lo sappiamo, è solo sfortuna....

8) ?

9)?

...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Vorrei aggiungere che con il tempo la qualità dei prodotti è scesa tanto, anche a distanza di pochi anni. Alcuni esempi:

1) Ho un vecchio PowerBook 160, un computer preistorico, ma che anche se lanciato dal 5 piano di un palazzo continua a funzionare come se nulla fosse.

Ho acquistato un iBook SE 366 che cadendo, racchiuso in una borsa dalla modica altezza di 20 centimetri si apre e da allora niente CD-ROM ed HD rumoroso come una fiat 500.

2) Posseggo un iMac rev. B, quello originale del '98. Ho fatto innumerevoli espansioni di memoria e continua a funzionare a meraviglia. E' assemblato in maniera perfetta e il monitor fa invidia anche ad alcuni 17".

Mi è arrivato da poco un iMac Snow 600Mhz (premetto che l'ordine era partito il 28 luglio per arrivare il 2 ottobre!!!) e le giunture delle parti sono visibilmente aperte. Il monitor perde le impostazioni di geometria ad ogni riavvio e la parte centrale è un pò sfuocata.

Non decanto poi le qualità del mio LC475.....

Apple, da Mac Evangelist non smetterò mai di amarti e di comprare computer Mac, però un ritorno magari a meno trasparenze ed a più qualità d'assemblaggio mi farebbe tanta piacere.

P.S.: comunque l'iMac 600Mhz è veramente fantastico

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Ecco l'ultima in fatto di qualità:

"salto" del tasto Z, con rottura dei piolini a incastro sottostanti, e dire che ho sempre cercato di digitare con leggerezza.

Si nota anche la graduale progressiva scomparsa dell'adesivo del tasto "mela".

Vai con la qualità!

Posted Image

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Cixxo: sono veramente addolorato per il tuo Ti.

Non posso vedere un Mac "rotto", sotto l'aspetto estetico intendo, che ne soffro una cifra.

Spero tu possa ripararlo.

Volevo comunque rispondere al tuo post precedente.

Sono assolutamente d'accordo con quanto dici e sottoscrivo ogni parola, compresa quella sull'evangelizzazione al contrario di Franco.

Anzi volevo aggiungere che forse ti sei limitato nel descrivere i "malesseri" di Apple e sinceramente credo che i poveri utenti non si meritino tutto ciò.

Sono comunque abbastanza disincatato da non pensare ad Apple come un'azienda che fa filantropia informatica, ma piuttosto ad un'impresa che DEVE fare scelte per cercare di ottenere risultati economici.

Quello che non condivido è la volontà espressa, in più riprese recentemente, di voler far scadere, qualche volta oltre il limite, la qualità dei propri prodotti.

L'utente Apple continua a comprare Apple anche se è pienamente consapevole di pagare di più.

Quindi facciamo diventare questo qualcosa come una garanzia di qualità del prodotto, come lo era in passato.

Non pretendo di tornare ai tempi in cui aprivi la scatola di un Plus o di un SE e sembrava un pacco di Natale, tanta era la roba che c'era dentro (1984 / 1985), ma almeno che quello che compri e che paghi più della concorrenza sia qualitativamente migliore.

Per quanto riguarda il tuo discorso sulle topiche (distribuzione, assistenza, annuncio prodotti, ecc.) sarei curioso di sapere se il "male" è comune a tutto il pianeta o se gli utenti statunitensi godano di un particolare riguardo da parte di Apple.

Io credo di sì, sopratutto per la sensibile differenza che esiste tra il mercato interno e quello esterno, dovuta anche al rispetto che esiste negli Stati Uniti per una piattaforma come quella Apple.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Da venerdi' a domenica Macitynet sara' a SMAU grado di incontrare i propri lettori in due postazioni all'interno del padiglione 11 ormai deputato a presentare le novita' del mondo digitale e del software per la creativita'.

Il Mac sara' presente in alcuni stand di terze parti e ovviamente nei nostri punti di contatto.

Potrete trovarci da Venerdi 19 Ottobre a Domenica 21 Ottobre con una postazione internet di Macity / MacityNet presso Adobe Padiglione 11/ Stand D18 e con il nostro HUB LAB, il laboratorio "live" per il test di prodotti digitali in combinazione con il Mac presso Turnover, Padiglione 11 / Stand C31.

Per saperne di piu' su Hub Lab visitate questa pagina di MacProf

Vi aspettiamo!

Portatevi dietro tutti i vostri dispositivi digitali per fare test e prove sul campo!

Se visitate la fiera in questi giorni non mancate di mandarci commenti e, se volete, anche foto di prodotti interessanti e curiosi.

Questo thread e' il luogo giusto per farlo.

Per informazioni sul caricamento delle immagini basta un click qui sotto:

come inserire immagini e testi sul forum

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Diego a proposito del 3° punto e cioé Linux ti riporto testauale un trafiletto di MilanoFinanza:

"IntesaBCI, MontePaschi Siena,Unicredito,SanPaoloImi: i quatrro gruppi bancari hanno scelto il software di Microsoft come piattaforma standard per le proprie postazioni e i sistemi server. Gli accordi siglati prevedono la dotazione Microsoft BackOffice su 12.000 server aziendali e l'installazione di Windows 2000 Profesional e Microsoft Office su 110.000 pc."

Mickey

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

A SMAU con Informatica Biella srl

Presso il padiglione 14/2 stand c38.

Presenta la nuova versione di MacHotel ora anche multilingua Ita/Ing

oltre a Beauty & Fashion Mac e Ottical Mac

Share this post


Link to post
Share on other sites

Cosa presentera' Apple nella prossima settimana?

Un lettore MP3 wireless?

Un Monopattino a cuscino d'aria?

Un ripetitore audio video con Airport?

Un dispositivo di interfaccia audio e video audio digitale multicanale?

Inserite qui le vostre ipotesi, anche le piu' fantasiose!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per non avvilire Settimio,dirò la mia in questo thread Posted Image

Considerando che:

-Apple,afferma che non sarà un Mac

-Se ne vogliono vendere a pallet,dev'essere Windows/Linux compatibile

-iDisk è già Windows/Linux compatibile e pieno zeppo di mp3

-Il protocollo Gprs,dovrebbe fornire sufficente ampiezza di banda (su questo tiro ad indovinare,non ne so molto a riguardo)

Posso ipotizzare che:

Apple,si appresti a presentare una sorta di "interfaccia" per iDisk (e forse iTools completi,Mail compresa) che non necessiti di un computer,ma che allo stesso tempo possa essere collegato a "qualsiasi" Mac/Pc/Linuxbox/PS2/Xbox/Dreamcast per poter scaricare i documenti in locale.

Ho esagerato?

L'unico dubbio riguarda Gprs,è ancora troppo giovane e inutilizzato...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this