Mac chat


chest
 Share

Recommended Posts

Per chi insinua che Franco non abbia mai visto OS X a causa dell'affermazione "mela + Q = mi si chiude il Finder",sappia che Tinker Tool permette di aggiungere la voce "quit" anche al Finder.

Franco,controlla le preferenze di TT e togli il flag da tale opzione,così almeno quel problema si risolve Posted Image

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 22.6k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Per chi insinua che Franco non abbia mai visto OS X a causa dell'affermazione "mela + Q = mi si chiude il Finder",sappia che Tinker Tool permette di aggiungere la voce "quit" anche al Finder.

Franco,controlla le preferenze di TT e togli il flag da tale opzione,così almeno quel problema si risolve Posted Image

Link to comment
Share on other sites

Marco, hai detto alcune cose che sono vere, altre che non sono propriamente esatte. E' vero che oggi Apple non produce macchine clamorosamente più veloci della concorrenza, è vero che deve darsi una mossa nel settore pro, ma:

a) Le DDR contano, eccome. Vai su http://www.barefeats.com e guarda la differenza nella gestione della memoria fra il PowerBook G4 1Ghz SDRAM ed il nuovo 17" DDR

b) Il Dual 1.25 viaggia esattamente come un 2.3 Ghz Pentium IV di pari equipaggiamento (e tutti i test lo dimostrano). Sono uscite macchine superiori nel mondo Wintel, ed esistono prodotti che migliorano queste macchine esclusivi per questo fronte (tipo la RADEON 9700 PRO annunciata per Mac, ma mai uscita). Quando c'erano i siparietti, la situazione era più equilibrata, sia perchè c'era un supporto diverso, sia perchè non era iniziata ancora la guerra dei GhZ che ha portato un miglioramento esponenziale nelle prestazioni dei PC nel corso di un paio di anni appena. Adesso è ora di recuperare la strada perduta, ma non per questo le macchine PRO di adesso sono prodotti disprezzabili.

3) Non sono d'accordo sul fatto che le sw house smettano di sviluppare su Mac: in questo momento si sta svolgendo il Winter NAMM e la novità di maggior rilievo è il supporto di OSX per la stragrande maggioranza degli applicativi musicali professionali, anche nel famigerato formato AudioUnits (ossia quello propietario di Jaguar) sul quale nessuno avrebbe scommesso una cicca! La realtà è che se dai un segnale forte, gli altri ti seguono, indipendentemente se hai già pronto il supporto o meno. Jaguar sta diventando di fatto una realtà di primissimo piano per quanto riguarda il mondo professionale (specialmente nel campo audio), per cui è secondario che le macchine di elevata potenza che lo supportino siano già presentate oppure lo facciano nel corso dell' anno.

- Matteo

Link to comment
Share on other sites

Marco, hai detto alcune cose che sono vere, altre che non sono propriamente esatte. E' vero che oggi Apple non produce macchine clamorosamente più veloci della concorrenza, è vero che deve darsi una mossa nel settore pro, ma:

a) Le DDR contano, eccome. Vai su http://www.barefeats.com e guarda la differenza nella gestione della memoria fra il PowerBook G4 1Ghz SDRAM ed il nuovo 17" DDR

b) Il Dual 1.25 viaggia esattamente come un 2.3 Ghz Pentium IV di pari equipaggiamento (e tutti i test lo dimostrano). Sono uscite macchine superiori nel mondo Wintel, ed esistono prodotti che migliorano queste macchine esclusivi per questo fronte (tipo la RADEON 9700 PRO annunciata per Mac, ma mai uscita). Quando c'erano i siparietti, la situazione era più equilibrata, sia perchè c'era un supporto diverso, sia perchè non era iniziata ancora la guerra dei GhZ che ha portato un miglioramento esponenziale nelle prestazioni dei PC nel corso di un paio di anni appena. Adesso è ora di recuperare la strada perduta, ma non per questo le macchine PRO di adesso sono prodotti disprezzabili.

3) Non sono d'accordo sul fatto che le sw house smettano di sviluppare su Mac: in questo momento si sta svolgendo il Winter NAMM e la novità di maggior rilievo è il supporto di OSX per la stragrande maggioranza degli applicativi musicali professionali, anche nel famigerato formato AudioUnits (ossia quello propietario di Jaguar) sul quale nessuno avrebbe scommesso una cicca! La realtà è che se dai un segnale forte, gli altri ti seguono, indipendentemente se hai già pronto il supporto o meno. Jaguar sta diventando di fatto una realtà di primissimo piano per quanto riguarda il mondo professionale (specialmente nel campo audio), per cui è secondario che le macchine di elevata potenza che lo supportino siano già presentate oppure lo facciano nel corso dell' anno.

- Matteo

Link to comment
Share on other sites

Marco, hai detto alcune cose che sono vere, altre che non sono propriamente esatte. E' vero che oggi Apple non produce macchine clamorosamente più veloci della concorrenza, è vero che deve darsi una mossa nel settore pro, ma:

a) Le DDR contano, eccome. Vai su http://www.barefeats.com e guarda la differenza nella gestione della memoria fra il PowerBook G4 1Ghz SDRAM ed il nuovo 17" DDR

b) Il Dual 1.25 viaggia esattamente come un 2.3 Ghz Pentium IV di pari equipaggiamento (e tutti i test lo dimostrano). Sono uscite macchine superiori nel mondo Wintel, ed esistono prodotti che migliorano queste macchine esclusivi per questo fronte (tipo la RADEON 9700 PRO annunciata per Mac, ma mai uscita). Quando c'erano i siparietti, la situazione era più equilibrata, sia perchè c'era un supporto diverso, sia perchè non era iniziata ancora la guerra dei GhZ che ha portato un miglioramento esponenziale nelle prestazioni dei PC nel corso di un paio di anni appena. Adesso è ora di recuperare la strada perduta, ma non per questo le macchine PRO di adesso sono prodotti disprezzabili.

3) Non sono d'accordo sul fatto che le sw house smettano di sviluppare su Mac: in questo momento si sta svolgendo il Winter NAMM e la novità di maggior rilievo è il supporto di OSX per la stragrande maggioranza degli applicativi musicali professionali, anche nel famigerato formato AudioUnits (ossia quello propietario di Jaguar) sul quale nessuno avrebbe scommesso una cicca! La realtà è che se dai un segnale forte, gli altri ti seguono, indipendentemente se hai già pronto il supporto o meno. Jaguar sta diventando di fatto una realtà di primissimo piano per quanto riguarda il mondo professionale (specialmente nel campo audio), per cui è secondario che le macchine di elevata potenza che lo supportino siano già presentate oppure lo facciano nel corso dell' anno.

- Matteo

Link to comment
Share on other sites

Apple è una azienda e come tale deve far profitti.

Apple era, fino a due-tre anni fa, solamente un produttore di computer (98% di fatturato hardware, sparo a caso ma siamo lì).

Apple, negli ultimi anni, sta diventando ANCHE una società di software; prima conseguenza: deve guadagnarci e quindi fa pagare i suoi prodotti (alcuni poco, altri un po' di più).

Una causa di tutto ciò è la crisi tecnologica di Motorola che ha tarpato le ali al progetto PPC (oppure A-I-M non sono stati lungimiranti nel prevedere la scalata al MHz).

Un'altra causa è stata l'adozione di NextStep che ha aperto le porte su un vasto mondo di software (vedi anche X-11).

Chiaramente con processori così poco vendibili le cose non vanno tanto bene e Apple rimane nella sua nicchia dorata; considerando tutto (follie visionarie, cambi di CEO quanto i nostri presidenti del consiglio, congiunzioni astrali, ecc...) Apple sta facendo i miracoli e sforna macchine molto buone (soprattutto portatili) sopperendo ad alcune carenze tecniche con innovazioni stilistiche e tecnologiche (airport l'ha introdotta Apple, rendezvous sembra avere un buon futuro...), ma il mercato è oltremodo gonfiato ed è opinione comune che per fare wordprocessor o internet servano 3 GHz e 128 MB di VRam... se facessero buoni programmi invece...

Ognuno è poi libero di fare le proprie scelte; Franco, che ho avuto il piacere di conoscere e spero non mi toglierà il saluto per ciò che dico, sta facendo una scelta, in parte dettata da esigenze lavorative (dovrà pure guadagnare qualche spicciolo), in parte dettata da sensazioni (alcuni "vecchi" Mac user non riescono ad abituarsi a OS X, capita... io il mac lo uso dal 1986 - avevo 12 anni - ma ho fatto la transizione a OS X, mi sarò assuefatto? avrò capito come usarlo? avrò compreso le differenze con il vecchio OS? chi può dirlo...).

Io ho deciso di difendere il fortino, perchè cmq me lo posso ancora permettere...

Mi auguro che la passione per il Mac non lo faccia passare del tutto al lato oscuro dell'informatica (pericolosa la strada è del lato oscuro...)...

Ciao.

Link to comment
Share on other sites

Apple è una azienda e come tale deve far profitti.

Apple era, fino a due-tre anni fa, solamente un produttore di computer (98% di fatturato hardware, sparo a caso ma siamo lì).

Apple, negli ultimi anni, sta diventando ANCHE una società di software; prima conseguenza: deve guadagnarci e quindi fa pagare i suoi prodotti (alcuni poco, altri un po' di più).

Una causa di tutto ciò è la crisi tecnologica di Motorola che ha tarpato le ali al progetto PPC (oppure A-I-M non sono stati lungimiranti nel prevedere la scalata al MHz).

Un'altra causa è stata l'adozione di NextStep che ha aperto le porte su un vasto mondo di software (vedi anche X-11).

Chiaramente con processori così poco vendibili le cose non vanno tanto bene e Apple rimane nella sua nicchia dorata; considerando tutto (follie visionarie, cambi di CEO quanto i nostri presidenti del consiglio, congiunzioni astrali, ecc...) Apple sta facendo i miracoli e sforna macchine molto buone (soprattutto portatili) sopperendo ad alcune carenze tecniche con innovazioni stilistiche e tecnologiche (airport l'ha introdotta Apple, rendezvous sembra avere un buon futuro...), ma il mercato è oltremodo gonfiato ed è opinione comune che per fare wordprocessor o internet servano 3 GHz e 128 MB di VRam... se facessero buoni programmi invece...

Ognuno è poi libero di fare le proprie scelte; Franco, che ho avuto il piacere di conoscere e spero non mi toglierà il saluto per ciò che dico, sta facendo una scelta, in parte dettata da esigenze lavorative (dovrà pure guadagnare qualche spicciolo), in parte dettata da sensazioni (alcuni "vecchi" Mac user non riescono ad abituarsi a OS X, capita... io il mac lo uso dal 1986 - avevo 12 anni - ma ho fatto la transizione a OS X, mi sarò assuefatto? avrò capito come usarlo? avrò compreso le differenze con il vecchio OS? chi può dirlo...).

Io ho deciso di difendere il fortino, perchè cmq me lo posso ancora permettere...

Mi auguro che la passione per il Mac non lo faccia passare del tutto al lato oscuro dell'informatica (pericolosa la strada è del lato oscuro...)...

Ciao.

Link to comment
Share on other sites

Apple è una azienda e come tale deve far profitti.

Apple era, fino a due-tre anni fa, solamente un produttore di computer (98% di fatturato hardware, sparo a caso ma siamo lì).

Apple, negli ultimi anni, sta diventando ANCHE una società di software; prima conseguenza: deve guadagnarci e quindi fa pagare i suoi prodotti (alcuni poco, altri un po' di più).

Una causa di tutto ciò è la crisi tecnologica di Motorola che ha tarpato le ali al progetto PPC (oppure A-I-M non sono stati lungimiranti nel prevedere la scalata al MHz).

Un'altra causa è stata l'adozione di NextStep che ha aperto le porte su un vasto mondo di software (vedi anche X-11).

Chiaramente con processori così poco vendibili le cose non vanno tanto bene e Apple rimane nella sua nicchia dorata; considerando tutto (follie visionarie, cambi di CEO quanto i nostri presidenti del consiglio, congiunzioni astrali, ecc...) Apple sta facendo i miracoli e sforna macchine molto buone (soprattutto portatili) sopperendo ad alcune carenze tecniche con innovazioni stilistiche e tecnologiche (airport l'ha introdotta Apple, rendezvous sembra avere un buon futuro...), ma il mercato è oltremodo gonfiato ed è opinione comune che per fare wordprocessor o internet servano 3 GHz e 128 MB di VRam... se facessero buoni programmi invece...

Ognuno è poi libero di fare le proprie scelte; Franco, che ho avuto il piacere di conoscere e spero non mi toglierà il saluto per ciò che dico, sta facendo una scelta, in parte dettata da esigenze lavorative (dovrà pure guadagnare qualche spicciolo), in parte dettata da sensazioni (alcuni "vecchi" Mac user non riescono ad abituarsi a OS X, capita... io il mac lo uso dal 1986 - avevo 12 anni - ma ho fatto la transizione a OS X, mi sarò assuefatto? avrò capito come usarlo? avrò compreso le differenze con il vecchio OS? chi può dirlo...).

Io ho deciso di difendere il fortino, perchè cmq me lo posso ancora permettere...

Mi auguro che la passione per il Mac non lo faccia passare del tutto al lato oscuro dell'informatica (pericolosa la strada è del lato oscuro...)...

Ciao.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share