Mac chat


chest
 Share

Recommended Posts

Max: bella l'elaborazione sul "tema" del corpo femminile. Se però al posto di f ci mettevi y (iniziale di yoni, vale a dire l'equivalente di f... nel sanscrito antico del Kamasutra/Kamashastra} il tutto probabilmente veniva anche meglio :D

Oohh...e così finalmente sappiamo anche qual è il "tipo" femminile del Grande Veglio. Benebenebene ;D

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 22.6k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Max: bella l'elaborazione sul "tema" del corpo femminile. Se però al posto di f ci mettevi y (iniziale di yoni, vale a dire l'equivalente di f... nel sanscrito antico del Kamasutra/Kamashastra} il tutto probabilmente veniva anche meglio :D

Oohh...e così finalmente sappiamo anche qual è il "tipo" femminile del Grande Veglio. Benebenebene ;D

Link to comment
Share on other sites

Buongiorno a tutti. Volevo prima di tutto fare i complimenti a voi che così strenuamente discutette su questo forum, molte volte mi chiedo dove trovate il tempo e se ogni tanto uscite anche di casa...

Ultimamente per motivi di studi ho dovuto occuparmi dello sviluppo a componenti del software. Premetto che prima di addentrarmi in questo mondo ero molto scettico. La struttura di Windows che permette di connettermi ad un programma, ad es. Explorer, ed usarne le caratteristiche oppure ampliarne le funzionalità se ne avessi avuto la capacita', mi ha sempre lasciato l'amaro in bocca. Ritenevo, a torto, che questa struttura spingesse lo sviluppatore ad accontentarsi delle caratteristiche fornite dai vari componenti e ne limitasse la creatività. Ho dovuto, a malinquore, ricredermi e dover ammettere che dal lato sviluppo Windows è molto più avanti di Mac OS X, per quello che lo conosco ora.

Mi sono addentrato nel mondo .NET di windows, apprenzandone la potenza e la velocità di sviluppo (per coloro che vogliono rispondermi impara java, riporto il fatto che ora sto addentrandomi in questo mondo con la Java Entreprise Edition ed i java beans, ma sono ancora lontano dal conoscerne bene le caratteristiche, un mesetto per portare a termine il progetto e qualcosa potrò dire, sicuramente non molto,ma qualcosa sì). Con .NET avevo la possibiltà di connettermi a qualunque programma aderente allo standard COM di MS ed avvantaggiarmi delle loro features, utilizzare il motore Explorer con poche righe di codice è qualcosa che velocizza molto lo sviluppo. Purtroppo ora con Mac OS questo non è possibile, anche se ammetto che non ho ancora avuto il tempo di conoscere a fondo le caratteristiche dei Framework che per me ora rimangano delle librerie con un nome diverso.

Link to comment
Share on other sites

Buongiorno a tutti. Volevo prima di tutto fare i complimenti a voi che così strenuamente discutette su questo forum, molte volte mi chiedo dove trovate il tempo e se ogni tanto uscite anche di casa...

Ultimamente per motivi di studi ho dovuto occuparmi dello sviluppo a componenti del software. Premetto che prima di addentrarmi in questo mondo ero molto scettico. La struttura di Windows che permette di connettermi ad un programma, ad es. Explorer, ed usarne le caratteristiche oppure ampliarne le funzionalità se ne avessi avuto la capacita', mi ha sempre lasciato l'amaro in bocca. Ritenevo, a torto, che questa struttura spingesse lo sviluppatore ad accontentarsi delle caratteristiche fornite dai vari componenti e ne limitasse la creatività. Ho dovuto, a malinquore, ricredermi e dover ammettere che dal lato sviluppo Windows è molto più avanti di Mac OS X, per quello che lo conosco ora.

Mi sono addentrato nel mondo .NET di windows, apprenzandone la potenza e la velocità di sviluppo (per coloro che vogliono rispondermi impara java, riporto il fatto che ora sto addentrandomi in questo mondo con la Java Entreprise Edition ed i java beans, ma sono ancora lontano dal conoscerne bene le caratteristiche, un mesetto per portare a termine il progetto e qualcosa potrò dire, sicuramente non molto,ma qualcosa sì). Con .NET avevo la possibiltà di connettermi a qualunque programma aderente allo standard COM di MS ed avvantaggiarmi delle loro features, utilizzare il motore Explorer con poche righe di codice è qualcosa che velocizza molto lo sviluppo. Purtroppo ora con Mac OS questo non è possibile, anche se ammetto che non ho ancora avuto il tempo di conoscere a fondo le caratteristiche dei Framework che per me ora rimangano delle librerie con un nome diverso.

Link to comment
Share on other sites

Buongiorno a tutti. Volevo prima di tutto fare i complimenti a voi che così strenuamente discutette su questo forum, molte volte mi chiedo dove trovate il tempo e se ogni tanto uscite anche di casa...

Ultimamente per motivi di studi ho dovuto occuparmi dello sviluppo a componenti del software. Premetto che prima di addentrarmi in questo mondo ero molto scettico. La struttura di Windows che permette di connettermi ad un programma, ad es. Explorer, ed usarne le caratteristiche oppure ampliarne le funzionalità se ne avessi avuto la capacita', mi ha sempre lasciato l'amaro in bocca. Ritenevo, a torto, che questa struttura spingesse lo sviluppatore ad accontentarsi delle caratteristiche fornite dai vari componenti e ne limitasse la creatività. Ho dovuto, a malinquore, ricredermi e dover ammettere che dal lato sviluppo Windows è molto più avanti di Mac OS X, per quello che lo conosco ora.

Mi sono addentrato nel mondo .NET di windows, apprenzandone la potenza e la velocità di sviluppo (per coloro che vogliono rispondermi impara java, riporto il fatto che ora sto addentrandomi in questo mondo con la Java Entreprise Edition ed i java beans, ma sono ancora lontano dal conoscerne bene le caratteristiche, un mesetto per portare a termine il progetto e qualcosa potrò dire, sicuramente non molto,ma qualcosa sì). Con .NET avevo la possibiltà di connettermi a qualunque programma aderente allo standard COM di MS ed avvantaggiarmi delle loro features, utilizzare il motore Explorer con poche righe di codice è qualcosa che velocizza molto lo sviluppo. Purtroppo ora con Mac OS questo non è possibile, anche se ammetto che non ho ancora avuto il tempo di conoscere a fondo le caratteristiche dei Framework che per me ora rimangano delle librerie con un nome diverso.

Link to comment
Share on other sites

La cosa più affascinante dell'architettura a componenti è la loro riutilizzazione, la possibilità di rendere disponibile a tutti il mio lavoro senza dover dar loro nulla della mia implementazione se non i modi per lavorare con la mia componente. Tutto questo permette il fiorire di un mercato diverso del software: la vendita di componenti, un campo dove Apple non è per nulla presente. Su internet è possibile trovare componenti che fanno di tutto, che possono essere riutilizzate nel mio codice o che posso usare come base di una mia componente più grossa e così via.

Una delle caratteristiche del tanto bistrattato AutoCad, che non ho mai usato, è proprio il fatto di usare le componenti di MS Office, può connettersi ad Excel e usare la potenza dei fogli di calcolo per creare i grafici utiliti all'analsi del oggetto che sto creando. So che esiste questa caratteristica perchè lo sentita pubblicizzare, so che è possibile farlo attraverso l'archittettura COM, non ho idea di come funzioni l'implementazione di tale cosa sotto AUTOCAD. Sotto Mac OS X sviluppare una cosa del genere non sarebbe possibile, dovrei implementarmi tutta la parte del fogli di calcolo e dei grafici a manina e non, "semplicemente", passare i dati attraverso un "messaggio" ad Excel. Ho semplificato molto, forse anche troppo, ma penso di aver reso bene l'idea.

Altro esempio potrebbe essere il programma di posta Eudora... sotto Mac OS il motore di rendering HTML del programma fa abbastanza pietà, è tremendamente lento e non ha un rendering così bello, sotto Windows è migliore perchè usano explorer, questo permette in oltre di avere un costo di sviluppo più basso sotto MS.

Naturalmente questo ha risvolti negativi, tale semplicità di sviluppo porta anche ad avere degli sviluppatori incapaci, che si limitano a connettere tra di loro componenti, ma questo è un'altra discorso.

Tutto questo lungo discorso per arrivare a che cosa? Che ora come ora Apple non sta abbraciando questo sistema di sviluppo perdendo forse un treno importante per aumentare il numero di sviluppatori.

Con Cocoa abbiamo il miglior ambiente di sviluppo ad oggetti, ma la filosofia ad oggetti inizia ad invecchiare e sembra, specifico sembra, che verrà soppiantata dall'architettura a componenti che dovrebbe essere la sua naturale evoluzione.

Link to comment
Share on other sites

La cosa più affascinante dell'architettura a componenti è la loro riutilizzazione, la possibilità di rendere disponibile a tutti il mio lavoro senza dover dar loro nulla della mia implementazione se non i modi per lavorare con la mia componente. Tutto questo permette il fiorire di un mercato diverso del software: la vendita di componenti, un campo dove Apple non è per nulla presente. Su internet è possibile trovare componenti che fanno di tutto, che possono essere riutilizzate nel mio codice o che posso usare come base di una mia componente più grossa e così via.

Una delle caratteristiche del tanto bistrattato AutoCad, che non ho mai usato, è proprio il fatto di usare le componenti di MS Office, può connettersi ad Excel e usare la potenza dei fogli di calcolo per creare i grafici utiliti all'analsi del oggetto che sto creando. So che esiste questa caratteristica perchè lo sentita pubblicizzare, so che è possibile farlo attraverso l'archittettura COM, non ho idea di come funzioni l'implementazione di tale cosa sotto AUTOCAD. Sotto Mac OS X sviluppare una cosa del genere non sarebbe possibile, dovrei implementarmi tutta la parte del fogli di calcolo e dei grafici a manina e non, "semplicemente", passare i dati attraverso un "messaggio" ad Excel. Ho semplificato molto, forse anche troppo, ma penso di aver reso bene l'idea.

Altro esempio potrebbe essere il programma di posta Eudora... sotto Mac OS il motore di rendering HTML del programma fa abbastanza pietà, è tremendamente lento e non ha un rendering così bello, sotto Windows è migliore perchè usano explorer, questo permette in oltre di avere un costo di sviluppo più basso sotto MS.

Naturalmente questo ha risvolti negativi, tale semplicità di sviluppo porta anche ad avere degli sviluppatori incapaci, che si limitano a connettere tra di loro componenti, ma questo è un'altra discorso.

Tutto questo lungo discorso per arrivare a che cosa? Che ora come ora Apple non sta abbraciando questo sistema di sviluppo perdendo forse un treno importante per aumentare il numero di sviluppatori.

Con Cocoa abbiamo il miglior ambiente di sviluppo ad oggetti, ma la filosofia ad oggetti inizia ad invecchiare e sembra, specifico sembra, che verrà soppiantata dall'architettura a componenti che dovrebbe essere la sua naturale evoluzione.

Link to comment
Share on other sites

La cosa più affascinante dell'architettura a componenti è la loro riutilizzazione, la possibilità di rendere disponibile a tutti il mio lavoro senza dover dar loro nulla della mia implementazione se non i modi per lavorare con la mia componente. Tutto questo permette il fiorire di un mercato diverso del software: la vendita di componenti, un campo dove Apple non è per nulla presente. Su internet è possibile trovare componenti che fanno di tutto, che possono essere riutilizzate nel mio codice o che posso usare come base di una mia componente più grossa e così via.

Una delle caratteristiche del tanto bistrattato AutoCad, che non ho mai usato, è proprio il fatto di usare le componenti di MS Office, può connettersi ad Excel e usare la potenza dei fogli di calcolo per creare i grafici utiliti all'analsi del oggetto che sto creando. So che esiste questa caratteristica perchè lo sentita pubblicizzare, so che è possibile farlo attraverso l'archittettura COM, non ho idea di come funzioni l'implementazione di tale cosa sotto AUTOCAD. Sotto Mac OS X sviluppare una cosa del genere non sarebbe possibile, dovrei implementarmi tutta la parte del fogli di calcolo e dei grafici a manina e non, "semplicemente", passare i dati attraverso un "messaggio" ad Excel. Ho semplificato molto, forse anche troppo, ma penso di aver reso bene l'idea.

Altro esempio potrebbe essere il programma di posta Eudora... sotto Mac OS il motore di rendering HTML del programma fa abbastanza pietà, è tremendamente lento e non ha un rendering così bello, sotto Windows è migliore perchè usano explorer, questo permette in oltre di avere un costo di sviluppo più basso sotto MS.

Naturalmente questo ha risvolti negativi, tale semplicità di sviluppo porta anche ad avere degli sviluppatori incapaci, che si limitano a connettere tra di loro componenti, ma questo è un'altra discorso.

Tutto questo lungo discorso per arrivare a che cosa? Che ora come ora Apple non sta abbraciando questo sistema di sviluppo perdendo forse un treno importante per aumentare il numero di sviluppatori.

Con Cocoa abbiamo il miglior ambiente di sviluppo ad oggetti, ma la filosofia ad oggetti inizia ad invecchiare e sembra, specifico sembra, che verrà soppiantata dall'architettura a componenti che dovrebbe essere la sua naturale evoluzione.

Link to comment
Share on other sites

Un ultima cosa, siamo sicuri che la causa della crisi di Apple sia la mancanza di processori? Quando c'erano processori PPC più potenti dalla controparte Intel, si diceva che Apple stava morendo, che da lì a poco avrebbe chiuso i battenti... forse allora furono proprio i processori a tenerla a galla, non lo so ero un po' piccolo e non mi interessavo di computer... Ora mancano i processori, ma c'è il software ed un sistema operativo promettente... chissà saranno loro a farla sopravvivere?

Mi sembra che tutto questo discutere della mancanza di processori, della difficoltà del sistema operativo siano fini a se stesse. MS è diventata quello che è ora crescendo proprio quando aveva il peggior sistema operativo Windows 95 ed i processori più lenti 386, 486, ed i primi pentium, ma aveva una marea di software e forse in particolare aveva i videogiochi forse la vera forza di MS. Quello che veramente manca ad Apple è una killer applicazione, quello che fu ed è office per MS. Un'innovazione radicale, un qualcosa che spinga veramente i sistemi mediatici a parlare di Apple... Ma è quello che manca anche ai PDA per affermarsi, e che mancherà ai cellulari UMTS per spingere le persone a sostituire i propri cellulari GSM. Manca qualcosa che realmente mi faccia dire: questo con Windows non lo posso fare. Purtroppo le esperienze che avete riportato sul forum dicono molte volte questo non lo posso fare con Mac.

Un esempio sotto Mac non posso sviluppare nulla per i dispositivi embedded, o per lo meno io non saprei da che parte iniziare sotto mac, sotto windows invece saprei come fare, anche sotto linux... è una mancanza... come non mi spiego l'accordo con Sony Ericson per i cellulari e non con Nokia... sarebbe bello avere la possibilità di sviluppare programmi per Symbian sotto Mac OS X... oppure è possibile sviluppare per Palm sotto mac OS X?

Link to comment
Share on other sites

Un ultima cosa, siamo sicuri che la causa della crisi di Apple sia la mancanza di processori? Quando c'erano processori PPC più potenti dalla controparte Intel, si diceva che Apple stava morendo, che da lì a poco avrebbe chiuso i battenti... forse allora furono proprio i processori a tenerla a galla, non lo so ero un po' piccolo e non mi interessavo di computer... Ora mancano i processori, ma c'è il software ed un sistema operativo promettente... chissà saranno loro a farla sopravvivere?

Mi sembra che tutto questo discutere della mancanza di processori, della difficoltà del sistema operativo siano fini a se stesse. MS è diventata quello che è ora crescendo proprio quando aveva il peggior sistema operativo Windows 95 ed i processori più lenti 386, 486, ed i primi pentium, ma aveva una marea di software e forse in particolare aveva i videogiochi forse la vera forza di MS. Quello che veramente manca ad Apple è una killer applicazione, quello che fu ed è office per MS. Un'innovazione radicale, un qualcosa che spinga veramente i sistemi mediatici a parlare di Apple... Ma è quello che manca anche ai PDA per affermarsi, e che mancherà ai cellulari UMTS per spingere le persone a sostituire i propri cellulari GSM. Manca qualcosa che realmente mi faccia dire: questo con Windows non lo posso fare. Purtroppo le esperienze che avete riportato sul forum dicono molte volte questo non lo posso fare con Mac.

Un esempio sotto Mac non posso sviluppare nulla per i dispositivi embedded, o per lo meno io non saprei da che parte iniziare sotto mac, sotto windows invece saprei come fare, anche sotto linux... è una mancanza... come non mi spiego l'accordo con Sony Ericson per i cellulari e non con Nokia... sarebbe bello avere la possibilità di sviluppare programmi per Symbian sotto Mac OS X... oppure è possibile sviluppare per Palm sotto mac OS X?

Link to comment
Share on other sites

Un ultima cosa, siamo sicuri che la causa della crisi di Apple sia la mancanza di processori? Quando c'erano processori PPC più potenti dalla controparte Intel, si diceva che Apple stava morendo, che da lì a poco avrebbe chiuso i battenti... forse allora furono proprio i processori a tenerla a galla, non lo so ero un po' piccolo e non mi interessavo di computer... Ora mancano i processori, ma c'è il software ed un sistema operativo promettente... chissà saranno loro a farla sopravvivere?

Mi sembra che tutto questo discutere della mancanza di processori, della difficoltà del sistema operativo siano fini a se stesse. MS è diventata quello che è ora crescendo proprio quando aveva il peggior sistema operativo Windows 95 ed i processori più lenti 386, 486, ed i primi pentium, ma aveva una marea di software e forse in particolare aveva i videogiochi forse la vera forza di MS. Quello che veramente manca ad Apple è una killer applicazione, quello che fu ed è office per MS. Un'innovazione radicale, un qualcosa che spinga veramente i sistemi mediatici a parlare di Apple... Ma è quello che manca anche ai PDA per affermarsi, e che mancherà ai cellulari UMTS per spingere le persone a sostituire i propri cellulari GSM. Manca qualcosa che realmente mi faccia dire: questo con Windows non lo posso fare. Purtroppo le esperienze che avete riportato sul forum dicono molte volte questo non lo posso fare con Mac.

Un esempio sotto Mac non posso sviluppare nulla per i dispositivi embedded, o per lo meno io non saprei da che parte iniziare sotto mac, sotto windows invece saprei come fare, anche sotto linux... è una mancanza... come non mi spiego l'accordo con Sony Ericson per i cellulari e non con Nokia... sarebbe bello avere la possibilità di sviluppare programmi per Symbian sotto Mac OS X... oppure è possibile sviluppare per Palm sotto mac OS X?

Link to comment
Share on other sites

filippo

{Ultimamente per motivi di studi ho dovuto occuparmi dello sviluppo a componenti del software. Premetto che prima di addentrarmi in questo mondo ero molto scettico. La struttura di Windows che permette di connettermi ad un programma, ad es. Explorer, ed usarne le caratteristiche oppure ampliarne le funzionalità se ne avessi avuto la capacita', mi ha sempre lasciato l'amaro in bocca. Ritenevo, a torto, che questa struttura spingesse lo sviluppatore ad accontentarsi delle caratteristiche fornite dai vari componenti e ne limitasse la creatività. Ho dovuto, a malinquore, ricredermi e dover ammettere che dal lato sviluppo Windows è molto più avanti di Mac OS X, per quello che lo conosco ora.}

dissento. gli strumenti di sviluppo presenti in Mac OS X sono quanto di più avanzato esiste al mondo. non esistono paragoni con altri ambienti. quello che dici credo si possa fare agevolmente anche con Mac OS X, vedi i servizi, funzionalità che nessuno utilizza ma che in realtà permetterebbero un'integrazione straordinaria tra le varie applicazioni.

su .net non discuto, non lo conosco affatto.

<font color="ff0000">Con .NET avevo la possibiltà di connettermi a qualunque programma aderente allo standard COM di MS ed avvantaggiarmi delle loro features, utilizzare il motore Explorer con poche righe di codice è qualcosa che velocizza molto lo sviluppo. Purtroppo ora con Mac OS questo non è possibile, anche se ammetto che non ho ancora avuto il tempo di conoscere a fondo le caratteristiche dei Framework che per me ora rimangano delle librerie con un nome diverso.</font>

credo che con safari anche apple vada in questa direzione.

<font color="ff0000">ma aveva una marea di software e forse in particolare aveva i videogiochi forse la vera forza di MS. Quello che veramente manca ad Apple è una killer applicazione, quello che fu ed è office per MS. </font>

quello che ha permesso la diffusione capillare dei pc-dos e successivamente windows è stata al 70% l'estrema facilità a trovare software pirata. in fondo l'amiga aveva giochi molto superiori a tutti quelli esistenti su pc ed una marea di software. la killer applicazione apple in fondo ce l'ha ed è Photoshop.

<font color="ff0000">Un esempio sotto Mac non posso sviluppare nulla per i dispositivi embedded, o per lo meno io non saprei da che parte iniziare sotto mac, sotto windows invece saprei come fare, anche sotto linux... è una mancanza... come non mi spiego l'accordo con Sony Ericson per i cellulari e non con Nokia... sarebbe bello avere la possibilità di sviluppare programmi per Symbian sotto Mac OS X... oppure è possibile sviluppare per Palm sotto mac OS X?</font>

non conosco bene il tema, ma sei sicuro? mi pare esistano tool di sviluppo per Palm OS, ed in una precedente discussione mi pare d'aver capito che esistono anche altre vie, specialmente basate su java. ma potrei aver preso una cantonata Posted Image

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share