Mac chat


Recommended Posts

Marco, purtroppo pubblica e sottoscrivi non c'e' piu' ma niente impedisce ad una applicazione scriptabile di pescare dei dati da un'altra applicazione scriptabile.

In ogni caso tengo a ribadire che non serve avere Excel quando un CAD ha gia' un database/foglio elettronico interagente con i disegni gia' all'interno.

Normalmente il processo creativo di chi disegna e' prima disegnare e poi contare le parti che ha disegnato.

Ma nessuno ti impedisce all'interno di VectorWorks di fare il contrario.

Oltre a questo il database e il foglio elettronico di Vectorworks possono leggere e scrivere da e per Excel e Filemaker.

Lo stesso "plant database" della versione LandMark e' un database Filemaker che interagisce con il software.

http://www.nemetschek.net/products/newfeatures/landmark.html

Link to post
Share on other sites
  • Replies 22.6k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Marco, purtroppo pubblica e sottoscrivi non c'e' piu' ma niente impedisce ad una applicazione scriptabile di pescare dei dati da un'altra applicazione scriptabile.

In ogni caso tengo a ribadire che non serve avere Excel quando un CAD ha gia' un database/foglio elettronico interagente con i disegni gia' all'interno.

Normalmente il processo creativo di chi disegna e' prima disegnare e poi contare le parti che ha disegnato.

Ma nessuno ti impedisce all'interno di VectorWorks di fare il contrario.

Oltre a questo il database e il foglio elettronico di Vectorworks possono leggere e scrivere da e per Excel e Filemaker.

Lo stesso "plant database" della versione LandMark e' un database Filemaker che interagisce con il software.

http://www.nemetschek.net/products/newfeatures/landmark.html

Link to post
Share on other sites

>Marco, purtroppo pubblica e sottoscrivi non c'e' piu' ma niente impedisce ad una applicazione scriptabile di pescare dei dati da un'altra applicazione scriptabile.

--- ma certo.

Pero' devi farti lo script, e il livello di integrazione non e' ottimale.

>In ogni caso tengo a ribadire che non serve avere Excel quando un CAD ha gia' un database/foglio elettronico interagente con i disegni gia' all'interno.

--- era un esempio.

Ho visto ieri una applicazione per intranet/internet che pesca dati da un server sap e da vari files sparsi in giro per il mondo e mette tutto in un foglio excel che visualizza dentro ad explorer.

Sembra una follia, ma per aziende con sedi (e management) distribuiti e viaggianti e' la manna dal cielo.

Forse il tutto poteva, al limite, essere realizzato con mozilla e openoffice, ma ad occhio avrebbe richiesto 10 anni-uomo di sviluppo in piu' ;-)

E ci sarebbe stato il problema del non sicuro allineamento delle versioni di sw che non hanno nessun coordinatore comune.

Link to post
Share on other sites

>Marco, purtroppo pubblica e sottoscrivi non c'e' piu' ma niente impedisce ad una applicazione scriptabile di pescare dei dati da un'altra applicazione scriptabile.

--- ma certo.

Pero' devi farti lo script, e il livello di integrazione non e' ottimale.

>In ogni caso tengo a ribadire che non serve avere Excel quando un CAD ha gia' un database/foglio elettronico interagente con i disegni gia' all'interno.

--- era un esempio.

Ho visto ieri una applicazione per intranet/internet che pesca dati da un server sap e da vari files sparsi in giro per il mondo e mette tutto in un foglio excel che visualizza dentro ad explorer.

Sembra una follia, ma per aziende con sedi (e management) distribuiti e viaggianti e' la manna dal cielo.

Forse il tutto poteva, al limite, essere realizzato con mozilla e openoffice, ma ad occhio avrebbe richiesto 10 anni-uomo di sviluppo in piu' ;-)

E ci sarebbe stato il problema del non sicuro allineamento delle versioni di sw che non hanno nessun coordinatore comune.

Link to post
Share on other sites

>Marco, purtroppo pubblica e sottoscrivi non c'e' piu' ma niente impedisce ad una applicazione scriptabile di pescare dei dati da un'altra applicazione scriptabile.

--- ma certo.

Pero' devi farti lo script, e il livello di integrazione non e' ottimale.

>In ogni caso tengo a ribadire che non serve avere Excel quando un CAD ha gia' un database/foglio elettronico interagente con i disegni gia' all'interno.

--- era un esempio.

Ho visto ieri una applicazione per intranet/internet che pesca dati da un server sap e da vari files sparsi in giro per il mondo e mette tutto in un foglio excel che visualizza dentro ad explorer.

Sembra una follia, ma per aziende con sedi (e management) distribuiti e viaggianti e' la manna dal cielo.

Forse il tutto poteva, al limite, essere realizzato con mozilla e openoffice, ma ad occhio avrebbe richiesto 10 anni-uomo di sviluppo in piu' ;-)

E ci sarebbe stato il problema del non sicuro allineamento delle versioni di sw che non hanno nessun coordinatore comune.

Link to post
Share on other sites

>Grafica pulita, forse unfilino lento nel caricamento iniziale (ma ho l'adsl, per cui posso dire solo "forse")

oggi ho la 56 k, per un problema sul router, ma non mi pare lenta.

i testi mi risultano leggibili su tutte le pagine (mozilla1.21/Os9.2.2)

Trovo la pagina gradevole e chiara.

Link to post
Share on other sites

>Grafica pulita, forse unfilino lento nel caricamento iniziale (ma ho l'adsl, per cui posso dire solo "forse")

oggi ho la 56 k, per un problema sul router, ma non mi pare lenta.

i testi mi risultano leggibili su tutte le pagine (mozilla1.21/Os9.2.2)

Trovo la pagina gradevole e chiara.

Link to post
Share on other sites

>Grafica pulita, forse unfilino lento nel caricamento iniziale (ma ho l'adsl, per cui posso dire solo "forse")

oggi ho la 56 k, per un problema sul router, ma non mi pare lenta.

i testi mi risultano leggibili su tutte le pagine (mozilla1.21/Os9.2.2)

Trovo la pagina gradevole e chiara.

Link to post
Share on other sites

Ancora una nota sul successo del pc ibm-compatibile:

http://news.com.com/2100-1001-271354.html?legacy=cnet

"... At the time, companies didn't give out technical details of their products. By breaking form, IBM essentially opened the door for third parties to build programs, develop add-on hardware and even sell their own PCs. The idea behind the Lotus Notes software, for instance, came partly out of the manual, said creator Ray Ozzie. "

...

"Open technology standards also played a crucial role because they permitted competition. The clone industry, for instance, took off because IBM allowed Microsoft to license its operating system to other hardware manufacturers. "

It was a big part of the negotiation," said Gates. In 1987, IBM tried to check the open nature of the business by releasing the PS/2, a new desktop based on proprietary standards.

"It was an attempt to regain the high ground. It was fair game," noted Grove. "It didn't work...If it had worked, the PC would have been a niche product."

E infine una nota di colore:

"Chance occurrence, of course, was prevalent. Why can individuals restart programs by hitting the Ctrl, Alt and Delete keys simultaneously? No reason. Bradley inserted the command code for programmers as sort of an "easter egg" or hidden command. A magazine published the secret, and the public embraced it.

"I didn't realize I was creating a cultural icon when I invented it," he said. "I invented it, but Bill (Gates) made it famous."

Link to post
Share on other sites

Ancora una nota sul successo del pc ibm-compatibile:

http://news.com.com/2100-1001-271354.html?legacy=cnet

"... At the time, companies didn't give out technical details of their products. By breaking form, IBM essentially opened the door for third parties to build programs, develop add-on hardware and even sell their own PCs. The idea behind the Lotus Notes software, for instance, came partly out of the manual, said creator Ray Ozzie. "

...

"Open technology standards also played a crucial role because they permitted competition. The clone industry, for instance, took off because IBM allowed Microsoft to license its operating system to other hardware manufacturers. "

It was a big part of the negotiation," said Gates. In 1987, IBM tried to check the open nature of the business by releasing the PS/2, a new desktop based on proprietary standards.

"It was an attempt to regain the high ground. It was fair game," noted Grove. "It didn't work...If it had worked, the PC would have been a niche product."

E infine una nota di colore:

"Chance occurrence, of course, was prevalent. Why can individuals restart programs by hitting the Ctrl, Alt and Delete keys simultaneously? No reason. Bradley inserted the command code for programmers as sort of an "easter egg" or hidden command. A magazine published the secret, and the public embraced it.

"I didn't realize I was creating a cultural icon when I invented it," he said. "I invented it, but Bill (Gates) made it famous."

Link to post
Share on other sites

Ancora una nota sul successo del pc ibm-compatibile:

http://news.com.com/2100-1001-271354.html?legacy=cnet

"... At the time, companies didn't give out technical details of their products. By breaking form, IBM essentially opened the door for third parties to build programs, develop add-on hardware and even sell their own PCs. The idea behind the Lotus Notes software, for instance, came partly out of the manual, said creator Ray Ozzie. "

...

"Open technology standards also played a crucial role because they permitted competition. The clone industry, for instance, took off because IBM allowed Microsoft to license its operating system to other hardware manufacturers. "

It was a big part of the negotiation," said Gates. In 1987, IBM tried to check the open nature of the business by releasing the PS/2, a new desktop based on proprietary standards.

"It was an attempt to regain the high ground. It was fair game," noted Grove. "It didn't work...If it had worked, the PC would have been a niche product."

E infine una nota di colore:

"Chance occurrence, of course, was prevalent. Why can individuals restart programs by hitting the Ctrl, Alt and Delete keys simultaneously? No reason. Bradley inserted the command code for programmers as sort of an "easter egg" or hidden command. A magazine published the secret, and the public embraced it.

"I didn't realize I was creating a cultural icon when I invented it," he said. "I invented it, but Bill (Gates) made it famous."

Link to post
Share on other sites

Rieccomi! 605 messaggi dall'ultimo controllo. @[email protected];;

MaxM: <font color="ff6000">Camillo, molto carina. Manga farlo apposta ricorda un manga.</font>

~__^''

Chest: <font color="ff0000">Beh, Camillo, sempre di passera solitaria si tratta. Non male, comunque, adesso mi mancava di scoprire che sai anche disegnare :-0</font>

Non esageriamo... ^^;;;

In realtà ho pochissima pratica, e nessuna tecnica. :/

ZD: <font color="aa00aa">Camillo guardi troppo Evangelion! :D</font>

Veramente Evangelion l'ho visto l'ultima volta mesi fa... ^^;

<font color="aa00aa">Comunque complimenti,sei bravo :>

Se mi va,domani posto qualcosa anch'io</font>

Arigatou gozaimasu! ^^;;

(Però non hai postato niente... :/)

Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now