Mac chat


chest
 Share

Recommended Posts

ma se lo ruoti la webcam ti guarderebbe di sghembo! Posted Image

eppure secondo me il formato 4:3 e' piu' comodo perche' ti consente di mettere un A4 in un 17 pollici, giusto giusto (appena provato sul mio). ovviamente un 4:3 ruotabile, altrimenti devi farti venire il famoso torcicollo da Guinness. certo, se poi punti principalmente a vederci i DVD... ma comunque, a quel punto varrebe la pena di spender una milionata per un TV con piu' di 17", o no?

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 22.6k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Già, siamo alla Apple... e allora, io personalmente vorrei tastiera e mouse senza fili, monitor "wide" ruotabile e magari finalmente una scheda grafica dual head... con un minimo sforzo aggiuntivo la prossima revisione dell'iMac potrebbe davvero diventare qualcosa in più di un semplice all in one, per quanto bello: potrebbe diventare la stazione di lavoro perfetta per tutti gli usi in cui un plus di ergonomia è più importante di una macchina dalle prestazioni esasperate (penso alla grafica web, al dtp e alla produzione multimediale non spinta, al lavoro d'ufficio intensivo...).

Immaginate la scrivania del vostro ufficio: piazzateci un bel 19 pollici CRT, e posizionate liberamente una tastiera e un mouse wireless. A questo punto non dovete far altro che tirare fuori il vostro braccetto snodabile reggiappunti - attenti che è un po' pesante - e lo mettete dove vi torna più comodo, accanto al monitor, su una mensola, sul mobile a lato della scrivania... ora non dovete far altro che collegarlo al monitor e accenderlo, e siete pronti per lavorare: una postazione doppio monitor comodissima e dall'ingombro minimo.

Se per un attimo considerate l'iMac come un puro e semplice monitor LCD, e lo confrontate con gli altri modelli in giro, vi renderete conto che probabilmente non ha paragoni per comodità, flessibilità e stabilità... e incidentalmente contiene un buon personal computer nella base!

Voglio dire, è questo che vorrei avere da Apple fuori dal settore delle macchine professionali: degli oggetti semplici, che proprio attraverso la loro semplicità riescano a cambiare sempre più il modo in cui lavoro e mi pongo davanti ad una macchina.

Il nuovo iMac mi colpisce positivamente, in prospettiva, proprio per questa capacità di evocare nuove possibilità funzionali.

Notate anche gli aspetti più criticati, le prese tutte sul lato posteriore e l'assenza delle casse integrate... magari sono soluzioni contingenti, ma sembrano come suggerire una collocazione ideale più "vicina" all'operatore... immaginate di sostituire l'LCD con una Cintiq, cosa che in due-tre anni potrebbe essere anche proponibile, e avrete davanti veramente qualcosa di nuovo... una specie di grande PDA da tavolo che però è un *vero* computer con un'ergonomia da bloc-notes.

Certo, per adesso è solo un pc, bellissimo ma assolutamente tradizionale; Apple lo costruisce per guadagnarci e non per la gloria, e chissà se riusciranno mai a metterci dentro anche una delle cose di cui si parlava sopra.

Quello che conta, però, è che lo scheletro c'è già, la forma di questo iMac non è uno sterile esercizio di design industriale e ingegnerizzazione, tanto per rendere cool un personal computer standard.

Col Cube non era affatto così, una volta che l'avevi mostrato agli amici e ti eri masturbato mentalmente su "come hanno fatto a farlo così piccolo?", ti rimanevano 30 cm di scrivania in più e un computer assolutamente normale (anzi, peggio, piccolo: "perchè <FONT COLOR="ff0000"></FONT> l'hanno fatto così piccolo che non c'è neanche uno slot pci!"). Di qualsiasi nuovo gadget l'avessero dotato, sarebbe rimasto sempre un computer normale, bello da vedere e un po' scomodo.

Neanche il primo iMac era così, era solo un 5400 con un'estetica più radicale, il che gli è bastato per far innamorare sei milioni di persone, me compreso, e per comparire nei cataloghi IKEA. E' vero, così compatto e bello da ogni angolazione, è stato il primo desktop che si è emancipato dalla scrivania dello studio e ha conquistato la casa... ma in questo un qualsiasi portatile lo batte, e quanto ad evocazione di visioni future... beh, insomma, sembrava una TV anni 60!

Link to comment
Share on other sites

il formato 3:2 e` quello delle fotografie (non digitali) quando e` stato deciso piu` di un secolo fa sono stati fatti degli studi a riguardo, e` la dimensione della visione naturale degli occhi con lo sguardo racchiudi tutto e non hai bisogno di muovere la testa per la visione d`insieme come succede per il 16:9, dato che il mac e` dedicato a chi lavora con le immagini dovrebbe essere il formato d`elezione.

aggiungendo un po` di pixel da 1024x768 a 1152x768 cambia drasticamente il colpo d`occhio del monitor.

Link to comment
Share on other sites

Questo IMac mi mette veramente in difficoltà:

alcune soluzioni stilistiche mi fanno impazzire (il braccio metallico del monitor e il monitor stesso)

altre non mi piacciono assolutamente (la base medusesca e la mela metallica).

Però rifletto sul fatto che tutti i prodotti innovativi inizialmente fanno discutere. Il guaio è che anche il Cubo faceva discutere quando uscì......

Comunque l'IMac è caro:

perchè ricordiamoci che l'Apple studio display da 15 costa 1,2 milioni.

Quindi ti fanno pagare tutto il resto (cioè la base) praticamente 2 milioni!!!

Saremmo portati a ritenerlo conveniente paragonandolo al PowerMac G4, ma in realtà quest'ultimo è troppo caro per un confronto sensato.

Il suo prezzo giusto doveva essere di 2.5 milioni.

A questo punto io ci rimango fregato:

L'IMac continua ad avere un monitor piccolo.

Il PowerMac non è sceso di prezzo e non è aumentato di clock.

L'ideale era, per le mie esigenze, l'uscita di modelli a 1giga e più del G4.

Il modello a 867 sarebbe diventato l'entry-level e sarebbe costato come l'attuale 733 (e io l'avrei acquistato a 3.8 milioni).

Oppure, ed è la cosa più probabile, non ne capisco un kaiser e continuo a non azzeccarne una (di previsioni).

E quindi forse è meglio che vada a dormire.

Buonanotte.

Link to comment
Share on other sites

Ben arrivato, avevo sperato di stuzzicarti la creatività grafica con l'iLuggage (Bauli) e la Decima Mac ma evidentemente eri troppo preso...

I tuoi commenti sull'iMac?

Li condivido in pieno, non dimentichiamoci però che siamo di fronte all'"utilitaria intelligente", in cui le scelte stilistiche sono mediate dalla praticità d'uso.

Nella fattispecie, liberare spazio sulla scrivania è un obbligo: figurati che molti scelsero l'iMac già solo perché liberava la scrivania dal groviglio dei fili.

Hai ragione nel dire che la convenienza non può essere valutata sulla gamma pro e che è il prezzo è altino.

Come sempre, d'altronde; a mio parere, due sono le cose che ancora non conosciamo:

1. La qualità dell'assemblaggio, sempre rischiosa in una prima serie, e difetti di gioventù;

2. Lo stato del nuovo sistema operativo, verso il quale le note remore sono immutate.

Personalmente non spenderò due-tre mila euro fintanto che non sarò stato convinto definitivamente da OS X.

La platea ha riso quando Jobs ha celiato sull'indisponibilità di Photoshop, ma non c'era proprio nulla di cui divertirsi...

Link to comment
Share on other sites

Intanto il 9 non è neppure preinstallato ma solo disponibile, se non ho capito male. Per cui non so nemmeno se c'è il CD o se te lo trovi solo come ambiente classic.

A proposito, domanda idiota: ma classic e OS9 sono indipendenti, vero? Oppure la cartella sistema dell'uno e dell'altro coincidono?

Link to comment
Share on other sites

Cmq sono d'accordo con Franco, purtroppo. Quei 2 sono gli unici punti oscuri della vicenda, che stanno costando miliardi su miliardi ad Apple.

Vedete che danno ha fatto il cubo? Non tanto in se' quanto nel fatto che ora uno *non* si fida più alla prima dell'hardware.

Se poi a questo ci aggiungiamo che anche questo forum è pieno di piccole (o meno piccole) lamentele sulla gioventù di OSX allora...

Io poi non ho ancora capito nulla se le varie applicazioni tipo iDVD girano sia in 9 che in OSX oppure se sotto Classic di OSX oppure solo sotto OSX.

Diciamo che a me tenta molto avere il superdrive e cominciare ad usare OSX. Però non sono disposto a rischiarli troppo, questi 5 milioni di lire (o 2199 euro che siano).

Indi poscia freno il mio entusiasmo (anche in attesa che la mia benedetta ditta veda di tirare fuori il Titanium, bontà loro).

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share