Mac chat


chest
 Share

Recommended Posts

>bensì perché i primi modelli erano in ordine alfabetico e gli utenti erano troppo a loro agio e quindi veloci.

--- franco, ha ragione lui.

O perlomeno, la versione del rallentamento e' diffusa tanto quanto la tua, che passa per essere un noto "falso storico".

Mi pare se ne parli esaustivamente in un libro che, comunque, consiglio caldamente a tutti coloro che vogliono parlare di interfaccie umane (non solo applicate al computer, ma anche alle cose di tutti i giorni).

Il titolo e' "la caffettiera del masochista", e' scritto da un genio e si legge in 3 giorni per quanto e' illuminante.

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 22.6k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

>Voi cosa pensate della possibiltà di Win on top of linux?

--- che si tratterebbe solo di un altro window manager.

Quello che rende win o apple cosi' piu' semplici di linux e' la stretta integrazione tra interfaccia grafica e motore sottostante.

In via teorica si puo' fare, ma occorrerebbe modificare cosi' tante parti dei due che non avrebbe senso.

In via teorica potresti anche avere aqua sul kernel di nt, infondo entrambi si basano su microkernel "ingrassati"...

Link to comment
Share on other sites

>Voi cosa pensate della possibiltà di Win on top of linux?

--- che si tratterebbe solo di un altro window manager.

Quello che rende win o apple cosi' piu' semplici di linux e' la stretta integrazione tra interfaccia grafica e motore sottostante.

In via teorica si puo' fare, ma occorrerebbe modificare cosi' tante parti dei due che non avrebbe senso.

In via teorica potresti anche avere aqua sul kernel di nt, infondo entrambi si basano su microkernel "ingrassati"...

Link to comment
Share on other sites

>Voi cosa pensate della possibiltà di Win on top of linux?

--- che si tratterebbe solo di un altro window manager.

Quello che rende win o apple cosi' piu' semplici di linux e' la stretta integrazione tra interfaccia grafica e motore sottostante.

In via teorica si puo' fare, ma occorrerebbe modificare cosi' tante parti dei due che non avrebbe senso.

In via teorica potresti anche avere aqua sul kernel di nt, infondo entrambi si basano su microkernel "ingrassati"...

Link to comment
Share on other sites

Ottimo suggerimento, come pure l'altro libro di Norman "lo sguardo delle macchine".

Circa la disposizione dei tasti, girano anche altre versioni, compresa la presenza di "codici nascosti"; quella del "mescolamento deliberato", comunque, è poco convincente: non spiega, per esempio, perché non siano stati mescolati anche i tasti numerici, che sono stati sempre disposti in perfetto ordine.

In effetti, dall'altro punto di vista la loro frequenza d'uso è imprevedibile, e comunque le coppie 1-0 e 5-0, il cui abbinamento è più frequente della media, sono già distanziate.

Link to comment
Share on other sites

Olaf>

"Un esperto si informa sulle reali prestazioni."

No Olaf ti sbagli.

Aver preso la 2906 è stato errore mio anche se allora davo per scontato che una scheda SCSI permettesse di fare il boot dai dischi collegati che mi sembra la roba più naturale del mondo.

Ma che non andasse in stop è stata una svista loro che avrebbero dovuto correggere gratuitamente.

Io ti assicuro che non c'è esperto che possa tutelarsi dai cattivi driver, dai bug, dalle incompatibilità hardware.

Se hai sfiga avrai dei problemi, non importa quanto valido sia il prodotto, quanto seria sia la marca, quanto esperto sia tu.

E non sto parlando di guasti.

Quando esce una scheda video nuova uno non aspetta sei mesi per "vedere come si evolveranno i driver" perché nel frattempo diventa vecchia.

Vi sono stati casi (e non pochi) dove i driver non sono stati all'altezza della scheda.

Non c'è modo di premunirsi da questo tipo di problemi.

La differenza è che se succede su un prodotto che Apple decide di montare sui suoi Mac, ci sono ottime probabilità che Apple faccia pressioni per risolvere il problema in fretta.

Altrimenti il peso che hanno pochi utenti Mac è poca cosa sulle decisioni delle ditte che, se non serissime, gli ignorano tranquillamente.

Vuoi esempi?

Il Superdrive presentava surriscaldamento nel masterizzare (anche a 1x) DVD-RW 2x.

L'aggiornamento del firmware è arrivato presto.

Io comprai un USB Sportster 33.6 anni fa.

Funzionava perfettamente con il 4400.

Poi presi il G3 233 beige e mi dava grossi problemi.

Contattai USR e, dopo varie risposte automatiche che mi dicevano in breve "pirla, prima di scassarci gli zebedei leggiti questi venti siti di FAQ". Dopo alcuni tentativi alla fine mi risponde un tizio che a malapena sa dell'esistenza del Mac.

Ho dovuto vendere il modem e comprare un Digicom.

Ho saputo poi che *otto* mesi dopo hanno modificato lo script di connessione risolvendo il problema (che alcuni utenti in rete avevano cercato di risolvere, con alterne fortune usando cavi modificati e altre alchimie).

Per la cronaca anche il Digicom in seguito mi dette un problemino di connessione.

E' bastata una mail. Mi ha risposto subito un umano che mi ha risolto il problema in poche righe. Onore alla Digicom, prodotto nostrano.

Sempre sul G3 233 (che pare avesse una seriale leggermente modificata rispetto agli altri Mac) non mi funzionava il Yamaha QY70, un prodotto MIDI .

Il software a corredo non andava con il G3, mentre funzionava con tutti gli altri Mac.

Anche qui contattata la Yamaha giapponese, dove un tizio mi ha redarguito "chi ti ha dato sto indirizzo, *devi* contattare la Yamaha Italia!" (pensate un po' voi).

Dissero che avrebbero segnalato il problema.

Non uscì *mai* un provvedimento lenitivo.

Devo continuare Olaf?

Link to comment
Share on other sites

Olaf>

"Un esperto si informa sulle reali prestazioni."

No Olaf ti sbagli.

Aver preso la 2906 è stato errore mio anche se allora davo per scontato che una scheda SCSI permettesse di fare il boot dai dischi collegati che mi sembra la roba più naturale del mondo.

Ma che non andasse in stop è stata una svista loro che avrebbero dovuto correggere gratuitamente.

Io ti assicuro che non c'è esperto che possa tutelarsi dai cattivi driver, dai bug, dalle incompatibilità hardware.

Se hai sfiga avrai dei problemi, non importa quanto valido sia il prodotto, quanto seria sia la marca, quanto esperto sia tu.

E non sto parlando di guasti.

Quando esce una scheda video nuova uno non aspetta sei mesi per "vedere come si evolveranno i driver" perché nel frattempo diventa vecchia.

Vi sono stati casi (e non pochi) dove i driver non sono stati all'altezza della scheda.

Non c'è modo di premunirsi da questo tipo di problemi.

La differenza è che se succede su un prodotto che Apple decide di montare sui suoi Mac, ci sono ottime probabilità che Apple faccia pressioni per risolvere il problema in fretta.

Altrimenti il peso che hanno pochi utenti Mac è poca cosa sulle decisioni delle ditte che, se non serissime, gli ignorano tranquillamente.

Vuoi esempi?

Il Superdrive presentava surriscaldamento nel masterizzare (anche a 1x) DVD-RW 2x.

L'aggiornamento del firmware è arrivato presto.

Io comprai un USB Sportster 33.6 anni fa.

Funzionava perfettamente con il 4400.

Poi presi il G3 233 beige e mi dava grossi problemi.

Contattai USR e, dopo varie risposte automatiche che mi dicevano in breve "pirla, prima di scassarci gli zebedei leggiti questi venti siti di FAQ". Dopo alcuni tentativi alla fine mi risponde un tizio che a malapena sa dell'esistenza del Mac.

Ho dovuto vendere il modem e comprare un Digicom.

Ho saputo poi che *otto* mesi dopo hanno modificato lo script di connessione risolvendo il problema (che alcuni utenti in rete avevano cercato di risolvere, con alterne fortune usando cavi modificati e altre alchimie).

Per la cronaca anche il Digicom in seguito mi dette un problemino di connessione.

E' bastata una mail. Mi ha risposto subito un umano che mi ha risolto il problema in poche righe. Onore alla Digicom, prodotto nostrano.

Sempre sul G3 233 (che pare avesse una seriale leggermente modificata rispetto agli altri Mac) non mi funzionava il Yamaha QY70, un prodotto MIDI .

Il software a corredo non andava con il G3, mentre funzionava con tutti gli altri Mac.

Anche qui contattata la Yamaha giapponese, dove un tizio mi ha redarguito "chi ti ha dato sto indirizzo, *devi* contattare la Yamaha Italia!" (pensate un po' voi).

Dissero che avrebbero segnalato il problema.

Non uscì *mai* un provvedimento lenitivo.

Devo continuare Olaf?

Link to comment
Share on other sites

Olaf>

"Un esperto si informa sulle reali prestazioni."

No Olaf ti sbagli.

Aver preso la 2906 è stato errore mio anche se allora davo per scontato che una scheda SCSI permettesse di fare il boot dai dischi collegati che mi sembra la roba più naturale del mondo.

Ma che non andasse in stop è stata una svista loro che avrebbero dovuto correggere gratuitamente.

Io ti assicuro che non c'è esperto che possa tutelarsi dai cattivi driver, dai bug, dalle incompatibilità hardware.

Se hai sfiga avrai dei problemi, non importa quanto valido sia il prodotto, quanto seria sia la marca, quanto esperto sia tu.

E non sto parlando di guasti.

Quando esce una scheda video nuova uno non aspetta sei mesi per "vedere come si evolveranno i driver" perché nel frattempo diventa vecchia.

Vi sono stati casi (e non pochi) dove i driver non sono stati all'altezza della scheda.

Non c'è modo di premunirsi da questo tipo di problemi.

La differenza è che se succede su un prodotto che Apple decide di montare sui suoi Mac, ci sono ottime probabilità che Apple faccia pressioni per risolvere il problema in fretta.

Altrimenti il peso che hanno pochi utenti Mac è poca cosa sulle decisioni delle ditte che, se non serissime, gli ignorano tranquillamente.

Vuoi esempi?

Il Superdrive presentava surriscaldamento nel masterizzare (anche a 1x) DVD-RW 2x.

L'aggiornamento del firmware è arrivato presto.

Io comprai un USB Sportster 33.6 anni fa.

Funzionava perfettamente con il 4400.

Poi presi il G3 233 beige e mi dava grossi problemi.

Contattai USR e, dopo varie risposte automatiche che mi dicevano in breve "pirla, prima di scassarci gli zebedei leggiti questi venti siti di FAQ". Dopo alcuni tentativi alla fine mi risponde un tizio che a malapena sa dell'esistenza del Mac.

Ho dovuto vendere il modem e comprare un Digicom.

Ho saputo poi che *otto* mesi dopo hanno modificato lo script di connessione risolvendo il problema (che alcuni utenti in rete avevano cercato di risolvere, con alterne fortune usando cavi modificati e altre alchimie).

Per la cronaca anche il Digicom in seguito mi dette un problemino di connessione.

E' bastata una mail. Mi ha risposto subito un umano che mi ha risolto il problema in poche righe. Onore alla Digicom, prodotto nostrano.

Sempre sul G3 233 (che pare avesse una seriale leggermente modificata rispetto agli altri Mac) non mi funzionava il Yamaha QY70, un prodotto MIDI .

Il software a corredo non andava con il G3, mentre funzionava con tutti gli altri Mac.

Anche qui contattata la Yamaha giapponese, dove un tizio mi ha redarguito "chi ti ha dato sto indirizzo, *devi* contattare la Yamaha Italia!" (pensate un po' voi).

Dissero che avrebbero segnalato il problema.

Non uscì *mai* un provvedimento lenitivo.

Devo continuare Olaf?

Link to comment
Share on other sites

sono sempre stato diffidente su osx. ma ho acquistato 4 giorni fa un ibook 700mhz e di colpo tutte le mie reticenze sono scomparse! vai tranquillo, è una macchina stupenda. unica cosa, aumenta la ram e portala minimo a 384mb.

dopo osx tutti gli altri unix ti sembreranno preistorici. in ogni caso potrai sempre montare un linux (mandrake, suse, yellow dog etc. etc.).

in conclusione (per chi ancora non l'ha capito) l'ibook è una macchina eccellente (ed io provengo da un powermac g4).

Link to comment
Share on other sites

sono sempre stato diffidente su osx. ma ho acquistato 4 giorni fa un ibook 700mhz e di colpo tutte le mie reticenze sono scomparse! vai tranquillo, è una macchina stupenda. unica cosa, aumenta la ram e portala minimo a 384mb.

dopo osx tutti gli altri unix ti sembreranno preistorici. in ogni caso potrai sempre montare un linux (mandrake, suse, yellow dog etc. etc.).

in conclusione (per chi ancora non l'ha capito) l'ibook è una macchina eccellente (ed io provengo da un powermac g4).

Link to comment
Share on other sites

sono sempre stato diffidente su osx. ma ho acquistato 4 giorni fa un ibook 700mhz e di colpo tutte le mie reticenze sono scomparse! vai tranquillo, è una macchina stupenda. unica cosa, aumenta la ram e portala minimo a 384mb.

dopo osx tutti gli altri unix ti sembreranno preistorici. in ogni caso potrai sempre montare un linux (mandrake, suse, yellow dog etc. etc.).

in conclusione (per chi ancora non l'ha capito) l'ibook è una macchina eccellente (ed io provengo da un powermac g4).

Link to comment
Share on other sites

Marco>

"Ho sempre detto che, in termini di usabilita', osX e' indietro rispetto al system classico."

Vorrei che tu dimostrassi questa frase con esempi concreti perché a me pare, in generale, del tutto falsa.

Non sto dicendo, attenzione, che X è migliore in ogni aspetto rispetto al 9, ma che sia indietro è una panzana bella e buona.

Aspettando le tue motivazioni (finora ci sono le finestre senza bordo e Franco che fa i backup trascinando icone di volumi su altri volumi; non accetterò roba vaga tipo "le trasparenze confondono la vista" a amenità simili) te ne offro un po' delle mie.

- Il Dock.

Non perdo tempo a descrivere la comodità estrema del Dock.

Apple ha preso una delle due uniche invenzioni valide che attribuisco a MS (se sbaglio, vi scongiuro, correggetemi) e cioè la taskbar (l'altra sono i menu contestuali), e l'ha potenziata rendendola più potente e intuitiva (oltre che gradevole esteticamente).

Non devo più andare in cerca del cestino come facevo prima, sepolto sotto le finestre. Poi cambiando risoluzione (dopo un gioco per esempio) il cestino non si trovava più in basso a destra e sempre lì a rimetterlo a posto (insiema alle altre icone).

Come tutte le cose il Dock è perfettibile.

Le icone saltellanti in apertura e lo zoom li ho disabilitati subito.

Mentre è pratico che saltelli l'icona quando un'applicazione vuole richiamare l'attenzione e il Dock magari è collassato.

Inoltre gradirei un feedback più efficace dei triangolini neri per segnalare le applizazioni aperte.

- La vista a colonne è una figata.

Ora faccio con una finestra quello che spesso prima facevo con più finestre.

Nella vista a finestre cliccando sui file ho l'anteprima nella colonna più a destra, sia essa un testo, un documento audio, un filmanto, un immagine.

- La Barra degli Strumenti è utilissima e, in una finestra aperta, posso giungere con pochi clic in una posizione qualsiasi del disco, cosa che prima non avveniva. Non c'è proprio paragone.

E' possibile cercare file in una directory usando il campo di ricerca della barra delle finestre. Gran comodità.

- Portare in foregroudn una finestra di un programma in background non porta più in foreground tutte le finestre dell'applicazione.

Questo è stato un passo avanti nella GUI. E' ancora possibile ottenere l'effetto "classico" cliccando sull'icona dell'applicazione nel dock.

Adesso, almeno, si può scegliere.

Alcuni si lamentano della mancanza del menù mela classico.

Davvero non capisco il perché.

L'interfaccia di OS 9 faceva aqua da tutte le parti (passatemi il gioco di parole) e richiedeva un gran numero di finestre aperte o il pesante ricorso agli alias.

Questo mi constrinse a installare quelle utility per la navigazione profonda delle cartelle messe nel menù mela e della creazione nello stesso di numerosi alias.

Ora, grazie al Dock, alla Barra degli Strumenti e alle migliorie varie non sento più la minima mancanza di quello che il menù mela fu.

Vi sono altre cose che adesso non mi vengono in mente ma man mano che emergeranno ve le comunicherò.

Vediamo invece quello che vorrei da X.

- Vorrei poter mettere una cartella nel Dock e che, trascinandoci sopra un file, questa si apra a impulso e mi permetta ulteriora navigazione prima di decidere dove mettere il file o farlo partire con una delle applicazioni ivi contenute.

- Le classi. Quando facevo il backup usavo colorare i documenti già salvati. Mi manca.

- Il salvataggio automatico degli url nelle note della finestra "Informazioni".

Quante volte mi son chiesto "ma sto file da dove me lo sono scaricato?".

Bastava guardare le info per leggere l'url.

Comodissimo.

X non salva l'url nelle info e non legge nemmeno le info scritte dal 9.

Le info restano dove sono in effetti perché leggendo le info da 9 dello stesso file ecco che l'url è ancora li dov'era.

- La correzione di un bug che talvolta avviene usando le cartelle a impulso. Capita che la finestra diventi più grande dello schermo e che solo il ricorso al pulsantino verde permetta di far riapparire l'angolo di ridimensionamento.

In effetti questo (recente) bug non l'ho mai segnalato ad Apple per pigrizia... :/

Bene Marco.

Aspetto la tua lista di motivazioni per cui X sarebbe questo passo indietro nell'interfaccia utente.

Luca>

"per il cervello sì, ma ieri ho provato a lanciare una codifica da DVD a Divx sul mio G3/400 e dopo 18 ore era ancora al 60%."

Le prestazioni del processore non hanno niente a che vedere con l'interfaccia utente.

Quella di Lorenzo era una provocazione semischerzosa, il tuo un OT totale.

Franco>

"In effetti, dall'altro punto di vista la loro frequenza d'uso è imprevedibile, e comunque le coppie 1-0 e 5-0, il cui abbinamento è più frequente della media, sono già distanziate."

Vogliamo parlare di numeri? Parliamo di numeri.

Perché i tastierini numerici e le calcolatrici hanno i numeri dal basso verso l'alto e le tastiere dei telefoni dall'alto verso il basso?

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share