Mac chat


chest
 Share

Recommended Posts

quello che dice marco è condivisibile, anzi io lo condivido pienamente. aggiungo che osx va usato su macchine che nascono con e per osx perché solo queste riescono e rendergli giustizia.

quello che ho sempre sostenuto e credo che sarebbe stato (perché ormai è tardi) dare la possibilità di scegliere tra aqua e platinum per poi abbandonare il tema meno gettonato.

io credo che una bella cose che potrebbero e dovrebbero fare è la possibilità di prendere ad esempio un font, trascinarlo sulla library e il sistema poi si prende la briga di metterlo nel posto giusto, stessa cosa anche per i pannelli di controllo etc. etc.

insomma dovrebbero ripristinare quelle piccole cose che rendevano il system unico Posted Image

è altrettanto verò però, come dice giustamente marco, che ci sono migliorie ad ogni release, quindi non dispero di rivedere alcune caratteristiche che tanto mi mancano.

ps: quello che proprio non mi va giù, forse l'unica, è la scomparsa del menu apple.

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 22.6k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

quello che dice marco è condivisibile, anzi io lo condivido pienamente. aggiungo che osx va usato su macchine che nascono con e per osx perché solo queste riescono e rendergli giustizia.

quello che ho sempre sostenuto e credo che sarebbe stato (perché ormai è tardi) dare la possibilità di scegliere tra aqua e platinum per poi abbandonare il tema meno gettonato.

io credo che una bella cose che potrebbero e dovrebbero fare è la possibilità di prendere ad esempio un font, trascinarlo sulla library e il sistema poi si prende la briga di metterlo nel posto giusto, stessa cosa anche per i pannelli di controllo etc. etc.

insomma dovrebbero ripristinare quelle piccole cose che rendevano il system unico Posted Image

è altrettanto verò però, come dice giustamente marco, che ci sono migliorie ad ogni release, quindi non dispero di rivedere alcune caratteristiche che tanto mi mancano.

ps: quello che proprio non mi va giù, forse l'unica, è la scomparsa del menu apple.

Link to comment
Share on other sites

<font color="ff0000">il dock cambia dimensione e quindi sposta i target del mouse...il cestino e' difficilmente nello stesso posto...i punti piu' semplici e rapidi da raggiungere sono quelli ai 4 angoli del monitor</font>

di default è così, ma nel sistema è già inclusa l'opzione che ho riportato poco sopra; bisognerebbe chiedersi perchè Apple non l'abbia resa standard.

La dimensione del dock e le sue animazioni sono delle opzioni modificabili, stranamente, fin dall'inizio per cui il dock può essere piccolissimo (e, in realtà, se è grande si adatta alla larghezza dello schermo) e le animazioni possono essere tolte... personalmente mantengo un ingrandimento minimo per evidenziare meglio l'applicazione selezionata, inoltre, sempre grazie a TT, ho abilitato la trasparenza per le applicazioni nascoste (anche questa opzione già presente nel sistema ma non attiva di default, così come la voce "Nascondi" nel menu contestuale per le icone del dock).

Chiaramente la complessità del sistema è aumentata a dismisura ed è più difficile "leggere" il contenuto della cartella sistema rispetto a OS Classic; una cosa che mi provoca fastidio è per esempio l'impossibilità di accedere ai dischi partendo dal CD di OS X (ma forse potrebbe essere anche interpretata come un fattore di sicurezza... boh?!?).

OS Classic ha forse raggiunto la "sua" perfezione che, cmq, non permette e mai permetterà di raggiungere una serie di funzionalità ormai irrinunciabili come quelle elencate da Marco.

Forse bisogna rendersi conto che certi compromessi (e OS X non nego ne abbia portati un po') sono la soluzione migliore per il MacOS: i vantaggi acquisiti hanno sopperito alle perdite del vecchio OS? Direi di sì.

Il futuro, mi auguro, porterà migliorie al novello OS che reintegreranno quell'identità (offuscata, non perduta) di OS Classic che tutti conosciamo, oltre a tante altre innovazioni che in parte sono eredità del nuovo cuore unix.

Link to comment
Share on other sites

<font color="ff0000">il dock cambia dimensione e quindi sposta i target del mouse...il cestino e' difficilmente nello stesso posto...i punti piu' semplici e rapidi da raggiungere sono quelli ai 4 angoli del monitor</font>

di default è così, ma nel sistema è già inclusa l'opzione che ho riportato poco sopra; bisognerebbe chiedersi perchè Apple non l'abbia resa standard.

La dimensione del dock e le sue animazioni sono delle opzioni modificabili, stranamente, fin dall'inizio per cui il dock può essere piccolissimo (e, in realtà, se è grande si adatta alla larghezza dello schermo) e le animazioni possono essere tolte... personalmente mantengo un ingrandimento minimo per evidenziare meglio l'applicazione selezionata, inoltre, sempre grazie a TT, ho abilitato la trasparenza per le applicazioni nascoste (anche questa opzione già presente nel sistema ma non attiva di default, così come la voce "Nascondi" nel menu contestuale per le icone del dock).

Chiaramente la complessità del sistema è aumentata a dismisura ed è più difficile "leggere" il contenuto della cartella sistema rispetto a OS Classic; una cosa che mi provoca fastidio è per esempio l'impossibilità di accedere ai dischi partendo dal CD di OS X (ma forse potrebbe essere anche interpretata come un fattore di sicurezza... boh?!?).

OS Classic ha forse raggiunto la "sua" perfezione che, cmq, non permette e mai permetterà di raggiungere una serie di funzionalità ormai irrinunciabili come quelle elencate da Marco.

Forse bisogna rendersi conto che certi compromessi (e OS X non nego ne abbia portati un po') sono la soluzione migliore per il MacOS: i vantaggi acquisiti hanno sopperito alle perdite del vecchio OS? Direi di sì.

Il futuro, mi auguro, porterà migliorie al novello OS che reintegreranno quell'identità (offuscata, non perduta) di OS Classic che tutti conosciamo, oltre a tante altre innovazioni che in parte sono eredità del nuovo cuore unix.

Link to comment
Share on other sites

<font color="ff0000">il dock cambia dimensione e quindi sposta i target del mouse...il cestino e' difficilmente nello stesso posto...i punti piu' semplici e rapidi da raggiungere sono quelli ai 4 angoli del monitor</font>

di default è così, ma nel sistema è già inclusa l'opzione che ho riportato poco sopra; bisognerebbe chiedersi perchè Apple non l'abbia resa standard.

La dimensione del dock e le sue animazioni sono delle opzioni modificabili, stranamente, fin dall'inizio per cui il dock può essere piccolissimo (e, in realtà, se è grande si adatta alla larghezza dello schermo) e le animazioni possono essere tolte... personalmente mantengo un ingrandimento minimo per evidenziare meglio l'applicazione selezionata, inoltre, sempre grazie a TT, ho abilitato la trasparenza per le applicazioni nascoste (anche questa opzione già presente nel sistema ma non attiva di default, così come la voce "Nascondi" nel menu contestuale per le icone del dock).

Chiaramente la complessità del sistema è aumentata a dismisura ed è più difficile "leggere" il contenuto della cartella sistema rispetto a OS Classic; una cosa che mi provoca fastidio è per esempio l'impossibilità di accedere ai dischi partendo dal CD di OS X (ma forse potrebbe essere anche interpretata come un fattore di sicurezza... boh?!?).

OS Classic ha forse raggiunto la "sua" perfezione che, cmq, non permette e mai permetterà di raggiungere una serie di funzionalità ormai irrinunciabili come quelle elencate da Marco.

Forse bisogna rendersi conto che certi compromessi (e OS X non nego ne abbia portati un po') sono la soluzione migliore per il MacOS: i vantaggi acquisiti hanno sopperito alle perdite del vecchio OS? Direi di sì.

Il futuro, mi auguro, porterà migliorie al novello OS che reintegreranno quell'identità (offuscata, non perduta) di OS Classic che tutti conosciamo, oltre a tante altre innovazioni che in parte sono eredità del nuovo cuore unix.

Link to comment
Share on other sites

Io uso il dock a destra, senza animazioni.

Il cestino e' in basso a destra.

Mentre prima utilizzavo 3 lati dello schermo:

alto a destra per il menu mela + (alto a sinistra per switchare le applicazioni

in basso per la striscia di controllo

a destra per i dischi e i file piu' recenti

ora uso solo il lato destro del desktop

e lascio l'uso del menu in alto alle applicazioni.

Il sistema e' piu' facile da utilizzare, percorro tragitti piu' brevi con il mouse anche perche' il dock a destra e' vicino alle barre di scorrimento del testo.

Apple produce e produrra' sempre piu' monitor wide.

Il piu' grande sbaglio che sta facendo nell'interfaccia e' quello di mettere il dock di default in basso.

Dovrebbe metterlo a destra.

P.S. non ci vogliono software particolari per disabilitare le animazioni e spostare il dock a destra.

Chi non l'ha fatto ci provi.

Con un colpo d'occhio si vedono tutte le applicazioni attive.

Quelle principali sono le prime in alto in ordine di importanza le altre a scorrere, il cestino sta sempre nel limite dello schermo.

Cliccando sull'icona dell'applicazione si accede direttamente a qualsiasi finestra aperta a qualunque livello si trovi sulla scrivania.

Provate ad utilizzare Mac OS X con un mouse a 2 tasti + rotella, farete ancora meno strada, la rotella fara' scorrere sempre le finestre di selezione nel punto giusto.

Link to comment
Share on other sites

Io uso il dock a destra, senza animazioni.

Il cestino e' in basso a destra.

Mentre prima utilizzavo 3 lati dello schermo:

alto a destra per il menu mela + (alto a sinistra per switchare le applicazioni

in basso per la striscia di controllo

a destra per i dischi e i file piu' recenti

ora uso solo il lato destro del desktop

e lascio l'uso del menu in alto alle applicazioni.

Il sistema e' piu' facile da utilizzare, percorro tragitti piu' brevi con il mouse anche perche' il dock a destra e' vicino alle barre di scorrimento del testo.

Apple produce e produrra' sempre piu' monitor wide.

Il piu' grande sbaglio che sta facendo nell'interfaccia e' quello di mettere il dock di default in basso.

Dovrebbe metterlo a destra.

P.S. non ci vogliono software particolari per disabilitare le animazioni e spostare il dock a destra.

Chi non l'ha fatto ci provi.

Con un colpo d'occhio si vedono tutte le applicazioni attive.

Quelle principali sono le prime in alto in ordine di importanza le altre a scorrere, il cestino sta sempre nel limite dello schermo.

Cliccando sull'icona dell'applicazione si accede direttamente a qualsiasi finestra aperta a qualunque livello si trovi sulla scrivania.

Provate ad utilizzare Mac OS X con un mouse a 2 tasti + rotella, farete ancora meno strada, la rotella fara' scorrere sempre le finestre di selezione nel punto giusto.

Link to comment
Share on other sites

Io uso il dock a destra, senza animazioni.

Il cestino e' in basso a destra.

Mentre prima utilizzavo 3 lati dello schermo:

alto a destra per il menu mela + (alto a sinistra per switchare le applicazioni

in basso per la striscia di controllo

a destra per i dischi e i file piu' recenti

ora uso solo il lato destro del desktop

e lascio l'uso del menu in alto alle applicazioni.

Il sistema e' piu' facile da utilizzare, percorro tragitti piu' brevi con il mouse anche perche' il dock a destra e' vicino alle barre di scorrimento del testo.

Apple produce e produrra' sempre piu' monitor wide.

Il piu' grande sbaglio che sta facendo nell'interfaccia e' quello di mettere il dock di default in basso.

Dovrebbe metterlo a destra.

P.S. non ci vogliono software particolari per disabilitare le animazioni e spostare il dock a destra.

Chi non l'ha fatto ci provi.

Con un colpo d'occhio si vedono tutte le applicazioni attive.

Quelle principali sono le prime in alto in ordine di importanza le altre a scorrere, il cestino sta sempre nel limite dello schermo.

Cliccando sull'icona dell'applicazione si accede direttamente a qualsiasi finestra aperta a qualunque livello si trovi sulla scrivania.

Provate ad utilizzare Mac OS X con un mouse a 2 tasti + rotella, farete ancora meno strada, la rotella fara' scorrere sempre le finestre di selezione nel punto giusto.

Link to comment
Share on other sites

Quello che non va ancora secondo me sono le seguenti cose

1) Manca un pulsante di ingrandimento a pieno schermo delle finestre (il quadrato di windows). Francamente il comportamento del tasto verde "+" non serve ad una mazza. Si finisce sempre per trascinare la finestra col mouse per ingrandirla

2) Se trascini sopra una finestra in background o sopra un elemento del dock questi NON viene in primo piano. La cosa rende il drag and drop inferiore a quello di windows. Va detto. Punto.

3) E' ancora scarso l'uso dei menu contestuali e del tasto destro, invece utilissimi e assai "creativi" per un uso avanzato del computer, sia nel finder che, a maggior ragione, nelle applicazioni.

4) Il dock sarebbe migliorabile mettendo uno "switch" tra applicazioni statiche e finestre attualmente attive. Cioè in pratica un po' come fa windows con la barra delle applicazioni ed il menu di avvio veloce.

Ma il problema più grande resta a mio avviso questo

5) Dopo l'installazione di una applicazione non appare alcun elemento nel dock. Questo confonde i neofiti, perchè se poi sposti la cartella con l'applicazione (e questo in X può capitare) non sai più ritrovarla. Insomma il dock non fa anche da "database delle applicazioni installate", cosa che invece è in genere utilissima per gli utenti meno esperti.

Di minore importanza ma comunque noioso

6) Non sai mai se spostando una cartella rompi qualche meccanismo. Per esempio è assai noioso che alcune applicazioni installino robe utili dentro la cartella documenti dell'utente, che invece dovrebbe contenere solo roba mia. In OS classico l'unica cartella veramente chiusa era la cartella sistema. In OSX è un po' un guazzabuglio in cui ancora non mi sono raccapezzato (segno che non è banale, visto che comunque sono un addetto ai lavori, più o meno)

Link to comment
Share on other sites

Quello che non va ancora secondo me sono le seguenti cose

1) Manca un pulsante di ingrandimento a pieno schermo delle finestre (il quadrato di windows). Francamente il comportamento del tasto verde "+" non serve ad una mazza. Si finisce sempre per trascinare la finestra col mouse per ingrandirla

2) Se trascini sopra una finestra in background o sopra un elemento del dock questi NON viene in primo piano. La cosa rende il drag and drop inferiore a quello di windows. Va detto. Punto.

3) E' ancora scarso l'uso dei menu contestuali e del tasto destro, invece utilissimi e assai "creativi" per un uso avanzato del computer, sia nel finder che, a maggior ragione, nelle applicazioni.

4) Il dock sarebbe migliorabile mettendo uno "switch" tra applicazioni statiche e finestre attualmente attive. Cioè in pratica un po' come fa windows con la barra delle applicazioni ed il menu di avvio veloce.

Ma il problema più grande resta a mio avviso questo

5) Dopo l'installazione di una applicazione non appare alcun elemento nel dock. Questo confonde i neofiti, perchè se poi sposti la cartella con l'applicazione (e questo in X può capitare) non sai più ritrovarla. Insomma il dock non fa anche da "database delle applicazioni installate", cosa che invece è in genere utilissima per gli utenti meno esperti.

Di minore importanza ma comunque noioso

6) Non sai mai se spostando una cartella rompi qualche meccanismo. Per esempio è assai noioso che alcune applicazioni installino robe utili dentro la cartella documenti dell'utente, che invece dovrebbe contenere solo roba mia. In OS classico l'unica cartella veramente chiusa era la cartella sistema. In OSX è un po' un guazzabuglio in cui ancora non mi sono raccapezzato (segno che non è banale, visto che comunque sono un addetto ai lavori, più o meno)

Link to comment
Share on other sites

Quello che non va ancora secondo me sono le seguenti cose

1) Manca un pulsante di ingrandimento a pieno schermo delle finestre (il quadrato di windows). Francamente il comportamento del tasto verde "+" non serve ad una mazza. Si finisce sempre per trascinare la finestra col mouse per ingrandirla

2) Se trascini sopra una finestra in background o sopra un elemento del dock questi NON viene in primo piano. La cosa rende il drag and drop inferiore a quello di windows. Va detto. Punto.

3) E' ancora scarso l'uso dei menu contestuali e del tasto destro, invece utilissimi e assai "creativi" per un uso avanzato del computer, sia nel finder che, a maggior ragione, nelle applicazioni.

4) Il dock sarebbe migliorabile mettendo uno "switch" tra applicazioni statiche e finestre attualmente attive. Cioè in pratica un po' come fa windows con la barra delle applicazioni ed il menu di avvio veloce.

Ma il problema più grande resta a mio avviso questo

5) Dopo l'installazione di una applicazione non appare alcun elemento nel dock. Questo confonde i neofiti, perchè se poi sposti la cartella con l'applicazione (e questo in X può capitare) non sai più ritrovarla. Insomma il dock non fa anche da "database delle applicazioni installate", cosa che invece è in genere utilissima per gli utenti meno esperti.

Di minore importanza ma comunque noioso

6) Non sai mai se spostando una cartella rompi qualche meccanismo. Per esempio è assai noioso che alcune applicazioni installino robe utili dentro la cartella documenti dell'utente, che invece dovrebbe contenere solo roba mia. In OS classico l'unica cartella veramente chiusa era la cartella sistema. In OSX è un po' un guazzabuglio in cui ancora non mi sono raccapezzato (segno che non è banale, visto che comunque sono un addetto ai lavori, più o meno)

Link to comment
Share on other sites

Dimenticavo: gli elementi delle varie applicazioni non vivono sopra una mega finestra della applicazione stessa, bensì sopra le altre applicazioni. Questo crea dei "buchi", delle trasparenze del tutto inutili se non dannose, come quando per sbaglio premi il mouse fuori da uno degli elementi della appplicazioni e ti trovi dentro un'altra applicazione. Anche qui è più semplice windows.

Insomma, sacripante, le "finestre" di windows alla fine le hanno date secche alla "scrivania" del mac. Brutta realtà ma innegabile, direi.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share