Mac chat


chest
 Share

Recommended Posts

  • Replies 22.6k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Roberto, entro oggi, un po' tardivamente nel forum e ti posso confortare solo su una cosa: per tutti i problemi che riscontrerai con Fw, non sentirti solo! Io sono collegato con DSL dal 10 dicembre, e in poco più di due mesi ho perso altrettanti chili (sono magro Posted Image ) ed anni di vita!

Sorvolando sui problemi di natura commerciale (hanno perso l'autorizzazione alla domiciliazione bancaria, ben OTTO operatori contattati, dopo ore di attesa, mi hanno detto, alternativamente, che cambiando piano tariffario avrei perso/non avrei perso il diritto alla promozione, dal che puoi capire perché ne abbia contattati ben otto prima di decidere, nel dubbio, di aspettare la fine della promozione prima di modificare piano; e potrei proseguire), posso dirti che a me Telecom ha staccato, puntualmente, la linea alla mezzanotte del 9 dicembre, ma che io, nonostante ripetute chiamate, ho avuto la linea Fw solo alle 18 del 10 dicembre, e neppure l'operatore di riferimento, contattato a più riprese, tanto professionale quanto incapace, suo malgrado, di essermi d'aiuto, ha saputo spiegarmi cosa fosse successo.

In due mesi di utilizzo, ho verificato che durante gli uploads il telefono NON FUNZIONA. No, non è che se provi a chiamare questo risulti occupato: la voce registrata ti dice semplicemente che IL NUMERO CHIAMATO E' INESISTENTE! Oppure, se stai parlando con qualcuno ed inizi l'upload, chi sta dall'altra parte ti sente sempre peggio fino a non sentirti più... In ogni caso, la qualità della linea non è ottima neppure con il computer spento, ed in sottofondo si sente lo scricchiolio dei dati che scorrono.

Quanto alla banda DICHIARATA (ma, ricordiamocelo, non garantita, altrimenti, con il costo che ha una banda così larga, Fw sarebbe un ente di beneficenza, se l'accesso fosse ridotto a pochi utenti per router; e questo avviene anche per i contratti "family" degli altri gestori), al di fuori dei server della rete Fw, con cui ho toccato anche i 200 k/s (ma mai di più), non sono mai riuscito a scaricare/caricare a più di 120/130 k/s, anche con server con banda GARANTITA (u/d) di 600 e più k/s.

Inutile anche ribadire che la connessione con i server cade sistematicamente ogni 15/20 minuti, ed anche avvalendosi di programmi che riconnettono in automatico, se si entra in un server dove per scaricare bisogna mettersi in coda, quando rientreremo saremo, ancora una volta, in fondo alla stessa... Poiché però la frequenza delle cadute varia non tanto da server a server, quanto da orario ad orario di connessione, devo ritenere che il problema sia imputabile più a congestione della linea che al time-out.

La cosa divertente è che, prima di scoprire il sito non ufficiale degli utenti Fw (www.fastwebnet.cjb.net), dove ho scoperto che il tipo di problemi da me evidenziato era comune a TUTTI o quasi gli utenti DSL, ho passato intere giornate in coda al telefono per parlare con operatori "tecnici", istruiti a dir poco sommariamente, i quali si limitavano a rispondermi: "Ma davvero? E' la prima volta che sentiamo un problema di questo tipo. Apro una scheda tecnica e nel giro di qualche giorno le facciamo sapere." Inutile dire che non ho mai sentito nessuno...

Per quanto riguarda i problemi legati all' ip privato (ed aggiungo ip pubblico condiviso da tutti gli utenti dello stesso router, sicché se vuoi entrare in un server che accetta un solo utente con un dato ip, come ad esempio i server irc o molti server di Hotline e Carracho, se per caso il tuo vicino di casa è già "dentro" tu resti "fuori"), problemi comuni ai nostri co-utenti in fibra ottica, è vero quanto dice Chest, e cioè che se tu ti connetti ad un server esterno alla rete Fw il segnale di ritorno viene dirottato dal router al tuo ip personale (che comunque è pubblico per tutti gli altri utenti e server interni alla rete Fw); ma questo avviene solo se il segnale parte dal tuo computer; se tu provi a collegarti al tuo computer dall'esterno della rete Fw, o un altro utente esterno cerca di stabilire con te una connessione peer to peer (DCC send in irc, scambio files in Napster, etc), il router, non avendo ricevuto un segnale in uscita, non saprà, fra i molti utenti che gestisce, a chi indirizzare quello in entrata; dal che risulta l'impossibilità di aprire un server proprio, utilizzabile da qualsiasi utente esterno alla rete Fw, di poter amministrare il computer da remoto, etc. Il che, tuttavia, non è un bug, ma una configurazione della rete, che ha anche i suoi vantaggi, come con qualsiasi firewall. Basta saperlo prima di firmare il contratto, e poi uno decide se abbonarsi o no a seconda delle sue esigenze.

In sintesi, credo che per il costo decisamente competitivo di Fw nei confronti della concorrenza, non ci si possa, per ora, lamentare di una connessione senz'altro più veloce, benché accompagnata da bugs (che hanno promesso di risolvere a breve, almeno per quanto riguarda la DSL) ed impostazioni che certo non fanno piacere, e che impediscono un utilizzo "a tutto campo" delle possibilità della rete, nonché di servizi essenziali come il telefono (tu non sai mai quando sei isolato, salvo che provi a chiamarti col cellulare). Ma si sa, a questo mondo nessuno ti dà niente per niente, e quindi uno sceglie se abbonarsi o no a seconda delle sue esigenze e di quanto risparmia. Dispiace però trovare ancora una volta una mancanza di chiarezza sostanziale in fase precontrattuale, sia per quanto riguarda l'effettiva banda fruibile (che non è quasi mai quella dichiarata, e lo sarà sempre meno, mano a mano che i router verranno "riempiti" da nuovi abbonati), che per i limiti di utilizzo legati alle impostazioni del firewall. Conosciuti questi limiti, uno poi può comunque decidere di abbandonare per sempre Telecom, dati gli innegabili vantaggi, in termini di risparmio e di velocità, che compensano abbondantemente, per un uso non professionale, gli svantaggi. Ma questi non fa piacere scoprirli a cose fatte, una volta disdetto il rapporto con l'odiosamato ex monopolista, e con l'impressione comunque di essere stato in qualche modo gabbato; specie quando, in ore ed ore di ostinata coda telefonica alla ricerca di una spiegazione convincente, ti viene risposto che il tuo è un caso isolato...

Spero di esserti stato utile, e adesso torno ad ingrassare Posted Image

Ciao

Link to comment
Share on other sites

Aggiornamenti sull'iMac acquistato venerdì.

Dopo tre giorni, oltre al pixel completamente bruciato (bianco) sin dalla prima accensione, si sono bruciati altri due retropixel in un punto diverso dello schermo (in pratica su sfondo blu si vede rosa). Che dire? Speriamo di arrivare a quattro!!!

Comincio a chiedermi cosa ho comprato: di che livello devo aspettarmi che sia il resto dell'hardware montato sotto la cupola, se il biglietto da visita di questa macchina nasce già così difettoso, e senza potermi aspettare un'assistenza?

Enrico, lo schermo l'ho premuto e ripremuto, ma nisba. Grazie comunque del consiglio.

Se questa è la qualità dei prodotti a cui Apple si è dovuta abbassare per sopravvivere, per me Mr. Jobs può chiudere anche domani.

Link to comment
Share on other sites

X MAXXIMO: condivido perfettamente la tua rabbia! Personalmente ho avuto fin'ora fortuna: ho posseduto un Powerbook 1400 C, un Lombard G3 DVD, un Ibook dual usb 500 Mhz, e mai un solo pixel difettoso! A Palermo in un centro APPLE ho visto un paio di giorni fa due nuovi Imac in funzione: il display era perfetto!

Ovviamente con l'aumento della diffusione degli schermi LCD, aumenta anche la probabilità di incorrere in pixels bruciati!

Fin'ora, come dicevo, mi è andata bene, e i portatili li ho sempre acquistati a scatola chiusa!

Con l'Imac cmq acquisterò solo dopo aver verificato il display e il computer dovrà essere "spacchettato" in mia presenza.

Non voglio spendere milioni per un computer usato come macchina demo o con i pixels bruciati!

Ciao!

Link to comment
Share on other sites

A mio avviso il pericolo di incorrere nei pixels bruciati, problema da non sottovalutare in un computer che fa del proprio schermo lcd l'arma vincente, potrebbe influire negativamente sulle vendite per corrispondenza: chi rischia, soprattutto dopo le dichiarazioni di APPLE sull'impossibilità di garantire schermi perfetti, di acquistare a scatola chiusa ??

(ahi ahi per Apple Store e Silene!).

Ma anche l'acquisto in negozio potrebbe risultare non agevole: quanti punti vendita, in particolar modo inizialmente, ritireranno i nuovi Imac se non dietro prenotazione del cliente ? E arrivata la macchina, il negoziante sarà eventualmente disposto, per un solo pixel bruciato, a ritirare da Apple un altro computer per il cliente insoddisfatto ? E se lo facesse, che ne farebbe di quello "difettoso" ? E se poi anche il secondo computer presentasse lo stesso problema ??

Riflettete gente, riflettete...

Link to comment
Share on other sites

Anche il mio display, domenico, "a parte il pixel bianco" (che però sta da tutt'altra parte rispetto alla new entry), era perfetto... e lo era anche quello del negozio (e come non scommetterci?). Ma il fatto che il retropixel si sia bruciato dopo tre giorni anziché subito non mi rassicura per niente, anzi. Cosa mi devo aspettare per i prossimi tre anni di convivenza con questo iMac? Inoltre, mi perdonino gli utenti "pro", credo che spendere quasi due milioni all'anno per una macchina "consumer" legittimi qualche aspettativa in più (e naturalmente qualcuna in meno) rispetto all'utilizzo "da battaglia". Chi compra un prodotto di questo genere credo che abbia il diritto di aspettarsi, al di là della performance, un'estetica impeccabile ANCHE QUANDO IL COMPUTER E' ACCESO (e non mi si dica che un punto rosa ed uno bianco nella scrivania blu di OsX o nei magnifici effetti speciali di iTunes non si vedono perché minuscoli: si vedono, eccome!). O forse se compro un televisore Bang&Olufsen non ho il diritto di rifiutare un'anomalia che ne disturba l'estetica, benché magari non ne alteri in maniera significativa la funzionalità? Ma allora mi compravo un Philips; ed allora è inutile che stiamo tutti qui a dire che il nuovo iMac è bello, anzi bellissimo... e ci risparmiamo pure qualche soldino...

Intendiamoci: non voglio certo demonizzare il prodotto, ma solo invitare tutti coloro che, similmente a me, si fanno prendere da facili entusiasmi, a fare un acquisto con più oculatezza di quanta non ne abbia avuta io, ragionando (anche) sui possibili (probabili?) "colpi di sfortuna".

Link to comment
Share on other sites

Masimo fai bene a lamentarti in modo del tutto pacato e condivisibile, mah la regola dei pixel non l'ha imposta Apple, è generale in tutto il mondo dell'IT.

Sui portatili è sempre stato così e fino a quando non cambieranno le tecnche di costruzione, sarà così, spiace ma ci si può fare poco, se pensi che alcune case costruttrici non sostituiscono un tft se non dopo 8/10 pixel bruciati... Posted Image

Mickey

Link to comment
Share on other sites

Breve link OT.

Mickey, se hai cinque minuti vai a leggere il mio ultimo post nel forum sui pixel difettosi... Un conto è la Legge, un altro è (quella che i produttori ti fanno credere sia) la legge. Considerando il consumer che non si rassegna un caso statisticamente (ed economicamente) sopportabile.

Fine OT. Grazie

Massimo

Link to comment
Share on other sites

Credevo di essere l'unico pazzo al mondo ad aver pensato ad un iMac in versione 'trolley', ma a giudicare dalla notizia pubblicata da MacityNet (e dalle immagini del sito americano linkato) sono in buona compagnia... :-)

Per i Mac futuri si potrebbe ipotizzare persino un imballaggio a forma di trolley (direttamente), anziche' nei consueti scatoloni. Con le rotelle, naturalmente (le mie le ho perdute irreparabilmente...)

Comunque il nuovo iMac non e' esattamente il trolley che mi sarei aspettato: ...purtroppo non si puo' staccare il braccio meccanico per riporre il display in una scatola separata da quella principale e rendere piu' trasportabile il tutto.

Non e' ancora 'scomponibile' come auspicavo, anche se devo ammettere che una volta sistemato sulla scrivania e' di gran lunga il piu' bel computer da tavolo che sia mai stato realizzato.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share