Mac chat


chest
 Share

Recommended Posts

gennaro> fabrizio, marco....state seguendo le mie orme? state bombardando apple di feedback?

Io l'ho fatto per un po' di tempo. Vedo con piacere che si vocifera di più login grafici attivi contemporaneamente, come avviene su Windows XP, cosa che avevo richiesto.

gennaro> ho visto la presentazione in flash delle pile...mi sembra un'altra cavolata

Mah, io preferirei emettere giudizzi solo dopo averle usate regolarmente. Penso che l'utilità potrebbe dipendere da come vengono realizzate. Ad esempio, se fanno in modo di poterne aprire il contenuto con un solo click, mettono a disposizione una funzione comoda per aprire rapidamente tanti documenti correlati che, ad esempio, si usano contemporaneamente per svolgere una certa attività. Un analogo del comando "Open in Tabs" di Safari.

Daniele> E' proprio l'ingrandimento che permette al Dock di essere funzionale: senza ovviamente quando ci sono molte icone, diventano così piccole che sono introvabili.

Mi stai dicendo che per trovare un'icona scorri da un lato all'altro il doc? A me sembra una perdita di tempo. E' molto più immediato utilizzare la memoria "spaziale" per ricordarsi dove fare click per attivare una certa funzione. Il problema è che quando hai venti-trenta icone sul doc, molto spesso fai click nel punto sbagliato. E quando lavori non ti servono tutte le icone che hai sul doc immediatamente disponibili. Di solito quando svolgi una certa attività lavori sempre con un numero limitato di applicazioni (es.: 5-6). Le altre potrebbero sparire o riapparire solo nel caso in cui si voglia fare qualcos'altro.

Chest> Sì, lo so. Come in windows.

Si, per com'è fatto il doc, sembra strano che non si possa trascinare qualcosa sulle icone delle finestre.

Chest> che le applicazioni avessero uno workspace alla maniera di quella java o windows, cioè su una finestra di base "grigia" su cui tutte le altre flottano

No, attento che così se da un lato ti togli la roba che non ti serve, nascondi anche quella che ti serve. Prova a fare un drag&drop da una applicazione ad un'altra quando sono entrambe MDI. Devi fare un passaggio intermedio. Prova a rendere visibili due documenti contemporaneamente, quando sono aperti in due applicazioni differenti. Devi muovere, ridimensionare e posizionare le due finestre, magari anche quelle figlie, perdendo tempo, ma così riduci lo spazio di lavoro di entrambe le applicazioni, non solo dei documenti.

Piuttosto farei una cosa simile però estesa a più applicazioni... ma a questo punto è meglio usare di desktop multipli.

Chest>Poi vorrei anche capire cosa cacchio sono i service, perchè appaiono in TUTTE le applicazioni e perchè nel 99% dei casi sono inattivi.

No, in molti casi sono attivi. Basta fare una selezione. Il problema dei services è che dovrebbero finire nel menu contestuale. Altrimenti nessuno li utilizzerà mai.

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 22.6k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

gennaro> fabrizio, marco....state seguendo le mie orme? state bombardando apple di feedback?

Io l'ho fatto per un po' di tempo. Vedo con piacere che si vocifera di più login grafici attivi contemporaneamente, come avviene su Windows XP, cosa che avevo richiesto.

gennaro> ho visto la presentazione in flash delle pile...mi sembra un'altra cavolata

Mah, io preferirei emettere giudizzi solo dopo averle usate regolarmente. Penso che l'utilità potrebbe dipendere da come vengono realizzate. Ad esempio, se fanno in modo di poterne aprire il contenuto con un solo click, mettono a disposizione una funzione comoda per aprire rapidamente tanti documenti correlati che, ad esempio, si usano contemporaneamente per svolgere una certa attività. Un analogo del comando "Open in Tabs" di Safari.

Daniele> E' proprio l'ingrandimento che permette al Dock di essere funzionale: senza ovviamente quando ci sono molte icone, diventano così piccole che sono introvabili.

Mi stai dicendo che per trovare un'icona scorri da un lato all'altro il doc? A me sembra una perdita di tempo. E' molto più immediato utilizzare la memoria "spaziale" per ricordarsi dove fare click per attivare una certa funzione. Il problema è che quando hai venti-trenta icone sul doc, molto spesso fai click nel punto sbagliato. E quando lavori non ti servono tutte le icone che hai sul doc immediatamente disponibili. Di solito quando svolgi una certa attività lavori sempre con un numero limitato di applicazioni (es.: 5-6). Le altre potrebbero sparire o riapparire solo nel caso in cui si voglia fare qualcos'altro.

Chest> Sì, lo so. Come in windows.

Si, per com'è fatto il doc, sembra strano che non si possa trascinare qualcosa sulle icone delle finestre.

Chest> che le applicazioni avessero uno workspace alla maniera di quella java o windows, cioè su una finestra di base "grigia" su cui tutte le altre flottano

No, attento che così se da un lato ti togli la roba che non ti serve, nascondi anche quella che ti serve. Prova a fare un drag&drop da una applicazione ad un'altra quando sono entrambe MDI. Devi fare un passaggio intermedio. Prova a rendere visibili due documenti contemporaneamente, quando sono aperti in due applicazioni differenti. Devi muovere, ridimensionare e posizionare le due finestre, magari anche quelle figlie, perdendo tempo, ma così riduci lo spazio di lavoro di entrambe le applicazioni, non solo dei documenti.

Piuttosto farei una cosa simile però estesa a più applicazioni... ma a questo punto è meglio usare di desktop multipli.

Chest>Poi vorrei anche capire cosa cacchio sono i service, perchè appaiono in TUTTE le applicazioni e perchè nel 99% dei casi sono inattivi.

No, in molti casi sono attivi. Basta fare una selezione. Il problema dei services è che dovrebbero finire nel menu contestuale. Altrimenti nessuno li utilizzerà mai.

Link to comment
Share on other sites

gennaro> fabrizio, marco....state seguendo le mie orme? state bombardando apple di feedback?

Io l'ho fatto per un po' di tempo. Vedo con piacere che si vocifera di più login grafici attivi contemporaneamente, come avviene su Windows XP, cosa che avevo richiesto.

gennaro> ho visto la presentazione in flash delle pile...mi sembra un'altra cavolata

Mah, io preferirei emettere giudizzi solo dopo averle usate regolarmente. Penso che l'utilità potrebbe dipendere da come vengono realizzate. Ad esempio, se fanno in modo di poterne aprire il contenuto con un solo click, mettono a disposizione una funzione comoda per aprire rapidamente tanti documenti correlati che, ad esempio, si usano contemporaneamente per svolgere una certa attività. Un analogo del comando "Open in Tabs" di Safari.

Daniele> E' proprio l'ingrandimento che permette al Dock di essere funzionale: senza ovviamente quando ci sono molte icone, diventano così piccole che sono introvabili.

Mi stai dicendo che per trovare un'icona scorri da un lato all'altro il doc? A me sembra una perdita di tempo. E' molto più immediato utilizzare la memoria "spaziale" per ricordarsi dove fare click per attivare una certa funzione. Il problema è che quando hai venti-trenta icone sul doc, molto spesso fai click nel punto sbagliato. E quando lavori non ti servono tutte le icone che hai sul doc immediatamente disponibili. Di solito quando svolgi una certa attività lavori sempre con un numero limitato di applicazioni (es.: 5-6). Le altre potrebbero sparire o riapparire solo nel caso in cui si voglia fare qualcos'altro.

Chest> Sì, lo so. Come in windows.

Si, per com'è fatto il doc, sembra strano che non si possa trascinare qualcosa sulle icone delle finestre.

Chest> che le applicazioni avessero uno workspace alla maniera di quella java o windows, cioè su una finestra di base "grigia" su cui tutte le altre flottano

No, attento che così se da un lato ti togli la roba che non ti serve, nascondi anche quella che ti serve. Prova a fare un drag&drop da una applicazione ad un'altra quando sono entrambe MDI. Devi fare un passaggio intermedio. Prova a rendere visibili due documenti contemporaneamente, quando sono aperti in due applicazioni differenti. Devi muovere, ridimensionare e posizionare le due finestre, magari anche quelle figlie, perdendo tempo, ma così riduci lo spazio di lavoro di entrambe le applicazioni, non solo dei documenti.

Piuttosto farei una cosa simile però estesa a più applicazioni... ma a questo punto è meglio usare di desktop multipli.

Chest>Poi vorrei anche capire cosa cacchio sono i service, perchè appaiono in TUTTE le applicazioni e perchè nel 99% dei casi sono inattivi.

No, in molti casi sono attivi. Basta fare una selezione. Il problema dei services è che dovrebbero finire nel menu contestuale. Altrimenti nessuno li utilizzerà mai.

Link to comment
Share on other sites

<font color="ff0000">Fabrizio >Mi stai dicendo che per trovare un'icona scorri da un lato all'altro il doc? A me sembra una perdita di tempo.<</font>

Non ho detto che scrollo tutto il dock. E' chiaro che dei programmi che uso maggiormente conosco la locazione a memoria, non ci vuole molto, quindi vado a colpo sicuro. Per questo preferisco il dock: con il dock muovo il mouse e nel 90% delle volte trovo subito il programma. Un menu lo devi comunque scollare, senza contare il fatto che mentre un'icona sul dock normalmente è molto grossa e visibile (a meno che non tieni il dock piccolissimo), in un menu le icone sono necessariamente più piccole, quindi trovare un programma sul dock a mio parere è sempre più veloce che in un menu.

Ovviamente si potrebbero aggiungere delle funzioni, come tu suggerisci, per esempio delle estensioni che permettano di nascondere i programmi usati "raramente", un po' come fa Xp con la sua taskbar. Però secondo me la base di partenza del dock è ottima e va mantenuta, poi se si riesce a migliorare, beh tanto di cappello Posted Image

<font color="ff0000">>attento che così se da un lato ti togli la roba che non ti serve, nascondi anche quella che ti serve. Prova a fare un drag&drop da una applicazione ad un'altra quando sono entrambe MDI. Devi fare un passaggio intermedio. <</font>

Concordo, capita molto spesso in windows ed è molto fastidioso. Io fare una soluzione di compromesso: inserire una funzione che permette di inserire/togliere a piacimento il workspace a qualunque finestra/programma. Un'istituzionalizzazione del tasto "F", diciamo Posted Image Così quando serve una maggior "pulizia" si potrebbe usare un workspace, quando serve maggior "trasparenza" si toglie.

Ciao,

Daniele

----------

WebMaster of:

www.paolacortellesi.net

Link to comment
Share on other sites

<font color="ff0000">Fabrizio >Mi stai dicendo che per trovare un'icona scorri da un lato all'altro il doc? A me sembra una perdita di tempo.<</font>

Non ho detto che scrollo tutto il dock. E' chiaro che dei programmi che uso maggiormente conosco la locazione a memoria, non ci vuole molto, quindi vado a colpo sicuro. Per questo preferisco il dock: con il dock muovo il mouse e nel 90% delle volte trovo subito il programma. Un menu lo devi comunque scollare, senza contare il fatto che mentre un'icona sul dock normalmente è molto grossa e visibile (a meno che non tieni il dock piccolissimo), in un menu le icone sono necessariamente più piccole, quindi trovare un programma sul dock a mio parere è sempre più veloce che in un menu.

Ovviamente si potrebbero aggiungere delle funzioni, come tu suggerisci, per esempio delle estensioni che permettano di nascondere i programmi usati "raramente", un po' come fa Xp con la sua taskbar. Però secondo me la base di partenza del dock è ottima e va mantenuta, poi se si riesce a migliorare, beh tanto di cappello Posted Image

<font color="ff0000">>attento che così se da un lato ti togli la roba che non ti serve, nascondi anche quella che ti serve. Prova a fare un drag&drop da una applicazione ad un'altra quando sono entrambe MDI. Devi fare un passaggio intermedio. <</font>

Concordo, capita molto spesso in windows ed è molto fastidioso. Io fare una soluzione di compromesso: inserire una funzione che permette di inserire/togliere a piacimento il workspace a qualunque finestra/programma. Un'istituzionalizzazione del tasto "F", diciamo Posted Image Così quando serve una maggior "pulizia" si potrebbe usare un workspace, quando serve maggior "trasparenza" si toglie.

Ciao,

Daniele

----------

WebMaster of:

www.paolacortellesi.net

Link to comment
Share on other sites

<font color="ff0000">Fabrizio >Mi stai dicendo che per trovare un'icona scorri da un lato all'altro il doc? A me sembra una perdita di tempo.<</font>

Non ho detto che scrollo tutto il dock. E' chiaro che dei programmi che uso maggiormente conosco la locazione a memoria, non ci vuole molto, quindi vado a colpo sicuro. Per questo preferisco il dock: con il dock muovo il mouse e nel 90% delle volte trovo subito il programma. Un menu lo devi comunque scollare, senza contare il fatto che mentre un'icona sul dock normalmente è molto grossa e visibile (a meno che non tieni il dock piccolissimo), in un menu le icone sono necessariamente più piccole, quindi trovare un programma sul dock a mio parere è sempre più veloce che in un menu.

Ovviamente si potrebbero aggiungere delle funzioni, come tu suggerisci, per esempio delle estensioni che permettano di nascondere i programmi usati "raramente", un po' come fa Xp con la sua taskbar. Però secondo me la base di partenza del dock è ottima e va mantenuta, poi se si riesce a migliorare, beh tanto di cappello Posted Image

<font color="ff0000">>attento che così se da un lato ti togli la roba che non ti serve, nascondi anche quella che ti serve. Prova a fare un drag&drop da una applicazione ad un'altra quando sono entrambe MDI. Devi fare un passaggio intermedio. <</font>

Concordo, capita molto spesso in windows ed è molto fastidioso. Io fare una soluzione di compromesso: inserire una funzione che permette di inserire/togliere a piacimento il workspace a qualunque finestra/programma. Un'istituzionalizzazione del tasto "F", diciamo Posted Image Così quando serve una maggior "pulizia" si potrebbe usare un workspace, quando serve maggior "trasparenza" si toglie.

Ciao,

Daniele

----------

WebMaster of:

www.paolacortellesi.net

Link to comment
Share on other sites

Fabrizio, Daniele e molti altri: siete in errore profondo quando credete che 2 applicazioni MDI abbiano bisogno di un passaggio intermedio per il drag and drop. Se voi trascinate una qualòunque cosa dalla applicazione A all'icona della taskbar di windows della applicazione B e ce la tenete un paio di secondi la applicazione B viene in primo piano e potete tranquillamente rilasciare il tutto, peraltro anche in zone differenti del programma a seconda di cosa si è trascinato (un allegato nella zona allegati, un indirizzo in quella indirizz e così via).

E così facendo lavori sempre a schermo pieno.

Mi dispiace, ma il drag and drop di windows è ormai molto superiore a quello del mac. Dovreste impararlo meglio.

Link to comment
Share on other sites

Fabrizio, Daniele e molti altri: siete in errore profondo quando credete che 2 applicazioni MDI abbiano bisogno di un passaggio intermedio per il drag and drop. Se voi trascinate una qualòunque cosa dalla applicazione A all'icona della taskbar di windows della applicazione B e ce la tenete un paio di secondi la applicazione B viene in primo piano e potete tranquillamente rilasciare il tutto, peraltro anche in zone differenti del programma a seconda di cosa si è trascinato (un allegato nella zona allegati, un indirizzo in quella indirizz e così via).

E così facendo lavori sempre a schermo pieno.

Mi dispiace, ma il drag and drop di windows è ormai molto superiore a quello del mac. Dovreste impararlo meglio.

Link to comment
Share on other sites

Fabrizio, Daniele e molti altri: siete in errore profondo quando credete che 2 applicazioni MDI abbiano bisogno di un passaggio intermedio per il drag and drop. Se voi trascinate una qualòunque cosa dalla applicazione A all'icona della taskbar di windows della applicazione B e ce la tenete un paio di secondi la applicazione B viene in primo piano e potete tranquillamente rilasciare il tutto, peraltro anche in zone differenti del programma a seconda di cosa si è trascinato (un allegato nella zona allegati, un indirizzo in quella indirizz e così via).

E così facendo lavori sempre a schermo pieno.

Mi dispiace, ma il drag and drop di windows è ormai molto superiore a quello del mac. Dovreste impararlo meglio.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share