Mac chat


chest
 Share

Recommended Posts

Ciao duellanti!!

Visto che questo argomento è libero vi mando un messaggio che più OT di questo non si può.

O meglio lo mando al caro e competentissimo Settimio che spero non se le prenderà, tutti abbiamo dei difetti e il mio è la pignoleria.

La "é" si usa per "perché" "poiché", ecc.

La "è" si usa per il verbo "è", "cioè", "c'è" e simili.

Non mandarmi a quel paese (sono sicuro che lo hai appena fatto), ti prego!

:-)

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 22.6k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Qualche riga per Carlo, tanto per divertirsi un po' e per tirare fuori qualche vecchio luogo comune che forse merita di essere rispolverato:

Apple qualche anno fa aveva la possibilità di rendere MacOS standard in Italia, certo, le carte in regola le aveva, se non fosse che..., in Italia avevamo Olivetti! Uffici piu' o meno pubblici inondati da macchine Olivetti con MS-Dos, circolari ministeriali per le scuole dove veniva specificato che i computers dovevano avere un ben preciso sistema operativo e non altri (guardacaso mentre olivetti tirava fuori proprio macchine con quel sistema operativo) e via di questo passo... In italia il mercato dei grandi numeri e' sempre stato 'drogato' da presenze troppo ingombranti. Questo non dipende da Apple, e tantomeno da Apple Italia, e se Apple (che rimane un'azienda che deve fare utili) si scontra per anni senza riuscire a tirare fuori un ragno dal buco, dopo un po' si arrende..., beh e' difficile darle torto. Questo cosa comporta? Che se tutto il settore pubblico e' fatto da macchine DOS (Win ora) e' difficile spiegare con forza alla gente che loro devono mettersi una macchina mac in casa o in studio, poi al catasto con cosa ci vanno? e secondo te i dipendenti pubblici che computer si metteranno in casa? e da li' gli amichetti dei figli di coloro che hanno un PC secondo te cosa compreranno? un altro PC sicuramente. La controprova di questa situazione e' nel fatto che, nei paesi non vittime di situazioni simili, la diffusione di mac e' maggiore che da noi: Stati Uniti, Francia, Inghilterra, un po' meno la Germania (dove per esempio c'e' Siemens), Giappone, tutti paesi dove Apple ha una visibilita' completamente diversa, ad un francese non dovrai mai spiegare cos'e' un mac, almeno non piu' di cosa sia una macchina Win, da noi ci sono migliaia di 'tecnici' informatici che un mac non l'hanno neppure mai visto e non sanno neppure bene cosa sia (e parliamo di presunti professionisti del settore, non di utenti consumer!).

In questo panorama rendere mac lo standard nazionale sarebbe improponibile, perche' e' vero che sono le piccole aziende che comprano i computers, ma poi sono le piccole aziende che si scontrano con le banche e le pubbliche amministrazioni tutti i giorni, non dimentichiamo che fino alla comparsa di browsers con codifica 128 bit delle connessioni sicure (parliamo di pochi mesi fa) fare anche solo home banking con mac era un problema serio e grosso per noi italiani, mentre le prime applicazioni di home banking funzionanti per PC sono uscite qualcosa come 5/6 anni fa...

Non che Apple sia innocente al 100% ma almeno diamole un'assoluzione con formula dubitativa :-)

ciao

Link to comment
Share on other sites

Macche' duellanti... stiamo pacatamente scambiando opinioni che naturalmente possono essere divergenti!

Fai bene ad essere pignolo sugli accenti, purtroppo per me, non passo molto tempo a controllarli e questo mi addolora, visto che conosco le regole ma non le applico...

cerco di rimediare mettendo gli apostrofi (comodi per le liste miste) ma mi sfugge qualche tasto...

chiudo l'OT

Link to comment
Share on other sites

Bello il tema libero!

Aspettavo da tempo questa possibilità per dire umilmente e brevemente la mia sull'assistenza.

Prendendomi tutte le responsabilità del caso, devo dire che l'assistenza alla vendita di una famosa catena hardware (non dico quale - che coniglio - dico solo che il giudizio sta A VOI) mette in imbarazzo chi come me conosce un poco il mondo MAC. Alla mia domanda (sia a GE che a MI) se si potesse in qualche modo collegare un dispositivo firewire al mio iBook, gli esperti MAC mi hanno scambiato la porta USB per FIREWIRE. Giuro che non era una domanda trabocchetto; volevo sapere se attraverso una USB era possibile collegare un dispositivo che poi mi facesse andare una periferica FIREWIRE. Avrebbero potuto dire; "non lo sappiamo, ma se ne esiste una, guardi che forse non conviene, dato che la "portata" delle due entrate è notevolmente differente." Questa è stata la risposta di un mio caro amico, commerciale di un piccolo distributore Apple. Il grande distributore ha invece "toppato" ... alla grande. Immaginiamoci quale assistenza alla vendita può dare questa gente.

Cavolo!!!

Fategli fare un pò di formazione!!!

CM

Link to comment
Share on other sites

Il vero problema di oggi per Apple è la globalizzazione: in USA non comprendono proprio che in Europa ogni nazione ha le sue tradizioni, le sue lingue, ecc...

Quello che va bene in Francia, non va bene in Italia. Proprio perché ci sono tantissime persone che il Mac non lo riconoscono sarebbe necessario per Apple adottare politiche almeno differenti: dov'è finita l'evangelizzazione?

Nel mio piccolo, qualcuno l'ho convertito; ma non può spettare ai fedeli mac-users, deve farlo Apple stessa!

Coi "se" e con i "ma" non si cambia la storia, percui se Apple non cambia la propria politica estera l'Italia è destinata all'oblio nel mondo mac (vedi ViaVoice, vedi giochi...).

Il cubo ne è un esempio: non è pensato per l'Italia, è qualcosa che va oltre alla concezione italica del personal computer; è un oggetto di design? sì, è un computer? direi proprio di sì, fa le cose che fa un normale computer? direi proprio di no!

Apple potrebbe dominare in Italia, ma non ci sono le basi sociali e politiche per farlo.

Link to comment
Share on other sites

Duello con Settimio? Fossi scemo: lui è preparatissimo! Sarei spacciato...

In effetti nell'ultimo messaggio ha proprio detto delle cose giuste. Rimango dell'opinione che manchi software innovativo per Mac (cose che girino solo da noi, come era in passato) e che a tutt'oggi manchino importanti software per l'ufficio. Ad esempio Access e Project (fermo alla versione 4 che su OS 9 non s'installa neanche più) del simpatico Bill.

Non vedo il futuro così nero. Semplicemente ho passato dodici anni della mia vita a combattere una battaglia che sembrava persa in partenza e da un paio d'anni, con Apple finalmente in crescita, mi posso permettere di fare lo schizzinoso.

Non mi sembra di aver inventato problemi che non esistono, no?

Vostro, Q8]

Link to comment
Share on other sites

Per la situazione italiana: quando il duopolio IBM/Olivetti che aveva in mano l'amministrazione pubblica e tutti i grandi utenti si è sfaldato, lì si sarebbe potuti entrare in forze.

Difficile, lo so. Ma il Mac erano (e sono) così adatti al nostro paese che mi sembra sempre un peccato essere l'emarginato.

Q8]

P.S. Secondo me il Cubo va benissimo per la cultura italiana. A due milioni e mezzo di lire, s'intende.

Link to comment
Share on other sites

Perché intanto si mette in mostra, poi è comunque una potentissima stazione di video editing, quindi potrebbe essere collegato ad "elettrodomestici" via firewire (stereo, casse, vcr...); dato il suo design, fa concorrenza allo stereo o il dvd di casa, o no?

Link to comment
Share on other sites

Ragazzi, visto che il tema è libero, la domanda la butto quì, dato che con il mio QI ancora non sono riuscito a capire come funziona stò nuovo forum. Meglio quello vecchio.

A me manca una cosa e spero che mi possiate aiutare. Tutti i miei amici Window vanno in giro per siti di acking a scaricare programmini interesanti e manuali in italiano. Tutte piccole cose per carità, però in rete ci sono. Roba simile e siti in "italiano" per Mac io non sono riuscito a trovarla. Voi che ne sapete?

Vi ringrazio in anticipo.

Link to comment
Share on other sites

Per favore....

l'argomento e' libero

ma i link ai siti warez scambiateveli in privato a vostro rischio e pericolo...

se qui di liberi (non in prigione) ne restano pochi.

Per quanto riguarda il funzionamento del forum

basta andare in un argomento pertinente e cliccare su "nuova conversazione"

Se non c'e' nessun argomento pertinente vai su MacChat e clicca "nuova conversazione"

Chiaramente non troverai nessun argomento del tipo

"Come hackerare i programmi".

Mi sembra leggermente illecito e le leggi anche recenti lo sconsigliano fortemente...

Link to comment
Share on other sites

<!-NOTE: Message edited by 'admin'-!>"Un altro dettaglio un po' antipatico, anche se forse piu' sopportabile, e' che i nuovi mouse funzionano su qualunque superficie, tavolo, moquette o prati erbosi, ma... non sulle mouse pad! (TIL 58650) Fatta eccezione per quelle in tinta unita: i disegni e le sfumature di colore infatti disturbano il sensore ottico che potrebbe far assumere alla freccina comportamente un po' strani!"

Forse alla Apple non si rendono conto che ci si puo' anche rendere ridicoli in qualche caso.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share