Mac chat


chest
 Share

Recommended Posts

>vedrai le foto martedi' notte!!!

--- vuoi dire che posso scordarmi il mio jet privato??

Ci pigli per il c**o o hai qualche anticipazione reale? Voglio dire: se sai parla!

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 22.6k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

<font color="ff0000">o ero convinto che il taglia/incolla dei files in Mac OS X ci fosse. Sicuramente era presente in una qualche vecchia developer build, ricordo di averne discusso.</font>

Attualmente non funziona, almeno sul mio mac. A meno che non abbia una combinazione di tasti diversa, ma mi sembra strano...

Ciao,

Daniele

Link to comment
Share on other sites

Avete mai notato, che rispetto al PB da 12" e da 17", il powerbook da 15" meriterebbe un restyling hardware ?

se ci pensate...si può iniziare dal case...che ne i modelli nuovi non è + in titanium, dalla tastierà che non è di color nero...dagli spigoli arrotondati....

questo per quanto riguarda l'estetica...

all'interno: i nuovi montano memorie DDR, il 15" ancora SDRAM, i nuovi includono Bluetooth integrato e sono pronti per Airport EXTREME...il 15" NO, i nuovi hanno un'unità ULTRA ATA 100...il 15" ATA66.

Beh, io penso che prima o poi (spero prima...così lo compro) ci sarà un adeguamento del 15" voi che dite?

saluti a tutti

Link to comment
Share on other sites

questo è quanto ho trovato in rete in questi giorni di folle ricerca...

da Macosrumors.com

Friday, April 25 12:44 PM

Our friends at the PowerPage have posted a very interesting article, with much reader commentary, suggesting that the updated (Aluminum) 15-inch Powerbook G4 is primarily being held up due to Apple waiting for availability of the new industry-leading Radeon 9600 Mobility graphics accelerator from ATi.

ed ecco il testo integrale dell'articolo tratto da Powerpage.com

adesso tocca sperare che la ATI si muova a produrre e consegnare questa nuova Radeon 9600

"I spoke to a friend at Apple over Easter and asked him when the 15" PB was going to be updated. Now, he's a close friend and would not lie to me. We've been friends since kindergarden and I trust him 100 percent.

Well apparently, what's holding the Al 15" PB back is that Apple is waiting for ATI. The design is completely done along with marketing. Apparently, Apple wants to put in an ATI Mobility Radeon 9600 which won't begin shipping in volume until May.

The Radeon 9600 mobility is a huge step forward from the Radeon 9000 mobility Apple uses today. Apple will heavily promote it when the new 15" is introduced as being the first laptop in the world to have it.

When I asked him how much memory Apple would put, he said 64MB with a 128bit memory path. "

se avete nuove dritte fatelo sapere!

Link to comment
Share on other sites

Luca: <font color="aa00aa">Anche meno? un GLORIOSO iMac G3 500?</font>

Dopo l'estate.

<font color="aa00aa">fatti un giro</font>

Calma, ragazzo. .\/.

;D

100fanti: <font color="ff6000">Steveeeeee: it's me again...</font>

Ma se la "e" finale è muta, come fai ad allungarla? O__o

Io scriverei "Steeeeeve". :P

Settimio: <font color="ff0000">Ho una mia soluzione personale funzionante.

Ho 2 eventi che si verificano uno lunedi' sera ed uno martedi' sera.

Abbiamo due reporter sul campo, uno vicino e uno lontano che faranno fotografie di prodotti Apple e non...</font>

Ragazzi, quest'anno mi sa che il keynote non lo fa Jobs, lo fa Settimio... ;D

Link to comment
Share on other sites

Mitico Settimio!!!!

Cmq Marco una cosa, perchè aggiungi sempre che con un iMac o eMac le plastiche si devono rompere sempre?

Se resistono nelle scuole non vedo perchè non possano resistere a casa tua...

Mickey

Link to comment
Share on other sites

>perchè aggiungi sempre che con un iMac o eMac le plastiche si devono rompere

--- l'imac e' robusto.

Ma la mia idea e' proprio quella di un oggetto che lo cacci in terra o su uno scaffale, ci casca sopra la valigia o un fustino di detresivo o gli dai un calcio per sbaglio e non succede nulla.

Link to comment
Share on other sites

100fanti non esageriamo. Non mi pare realistico un server kick-proof ("a prova di calcioni") o water-proof ("a prova di secchiate") o baby-proof ("a prova di esemplare di specie umana tra i 2 ed i 6 anni").

Poi i cubi, chissà perchè, alla gente non piacciono.

Link to comment
Share on other sites

Per non dover attendere il fuso orario ed ascotarsi la diretta di jobs alle 13 ora italiana in contemporanea con le 13 di New York potete seguire le istruzioni qui elencate.

Ci vediamo qui di nuovo tra una quindicina di minuti per i primi commenti!

(in diretta)

13:10 - E' il solito Jobs in jeans e maglietta nera quello che sale sul palco, con qualche minuto di ritardo sulla scaletta. In prima fila sono ben visibili Al Gore, Hilary Rosen (capo della RIAA, la madre di tutte le SIAE), i REM, Moby ed Eminem (questa cosa ci preoccupa, dati i precedenti non amichevoli tra i due; speriamo non si scatenino guai).

13:30 (grossi problemi di banda per postare gli aggiornamenti): Jobs fa il rendiconto entusiastico delle vendite di iPod e degli accessi a .Mac, che fanno di questi due prodotti rispettivamente il pod di maggior successo della storia USA ed il servizio per Mac con più utenti nel mondo.

13:40 sale sul palco Christina Aguillera, che canta "When I gave it away, I didn't think this was my way". Jobs spiega che questa sarà la prima canzone di una nuova era... Ma non dice altro, suscitando, se possibile, ancora più curiosità.

13:45 Ma ecco i nuovi iPod! Arrivano su un carrellino di plastica tranlucida trasparente! Sale sul palco Eminem, cui Jobs chiede di illustrare la semplicità d'uso del nuovo iPod. Eminem se la cava egregiamente, mostrando come è facile trasferire le sue canzoni dal nuovo iPod al Mac, e di come è facile, col modulo wireless, ballare, cantare e contorcersi a tempo di musica senza che gli altri si accorgano che hai una cuffia nell'orecchio e ti credano vittima del demonio.

Moby, in sala, scapeggia. Ahi ahi, si preannunciano guai.

13:50 Moby sale sul palco. Non siamo sicuri che fosse in scaletta. Jobs abbozza un mezzo sorriso ma si vede bene che è preoccupato. Inizia un siparietto tra Moby, che si è ficcato nell'orecchio un'altra cuffia ed Eminem che sta rappando come una bestia su una base che sente solo lui, per lo sconcerto generale.

13:52: volano insulti wireless non ripetibili tra i due. Si alza Al Gore a separarli (ecco perchè lo hanno assunto).

13:55 Sale sul palco APLE, imbavagliato, con un cartello appeso al collo con scritto "Difendiamo i CSS dalla balcanizzazione". Viene atterrato con un calcio allo stomaco da Christina Aguillera e recato via di peso da Eminem.

13:59 Salgono sul palco i "Lei suona il piano e lui la tromba" che cantano il loro pezzo più noto "69 variations". Delirio di entusiasmi in sala, Moby ne approfitta per rovesciare una tazza di catarro che si era preparato nel colletto ad Eminem.

Nel frattempo Jobs ha presentato il computer che trasforma l'acqua in vino, il potere dell'Arca dell'Allenza, una pulce grossa come un riccio di mare capace di far salti alti 8 metri e una sostanza appiccicosa in grado, se spalmata sul paraurti, di non fare staccare più dalla tua macchina qualcuno se ti tampona la sera mentre non ci sei.

Però non in molti badano a lui.

14:04 Gore interrompe Jobs mentre questi sta presentando la fusione fredda, il motore ad emissione di vento primaverile e, non senza qualche risatina, Jenny Boob, la prima bambola con chip Motorola: un po' lenta ma che scalda parecchio...

Finalmente l'attenzione torna sul nuovo servizio di download di musica a pagamento.

Si spengono le luci. Risale sul palco Christina Aguillera, che fa il verso a Britney Spears. Divertentissimo, peccato che in sala non lo capisca nessuno tranne Al Gore, che ride come un pazzo dicendo "Fischia se ho fatto bene ad accettare questo posto!".

Finalmente è tutto pronto. Buio totale. Appare la testa di Jobs, illuminata dalla luce di una sola candela, seppur molto potente. Risolini dalla Aguillera. Eminem non è al suo posto. Dove sarà. Altri risolini dalla Aguillera. Ecco dove è Eminem.

Jobs illumina improvvisamente un tavolo, dove però campeggia un cartello di APLE con scritto "Pentitevi balcanizzatori!". Jobs lo rimuove pazientemente e dietro vediamo uno splendido monitor 23" attaccato ad un PowerMac.

14:10 Jobs apre Safari e lo lancia sul nuovo servizio "http://mymusic.apple.com"

14:11 Errore 404, file non trovato

14:12 Un tecnico saetta nel buio per attaccare la Ethernet al PowerMac.

14:13 jobs riprova ed è un tripudio. In una interfaccia multicolore appaiono una sfilza di pianeti, galassie, nebulose e la richiesta di uno username d una password. Moby, autore di "We are all made of stars" si butta in terra ed inizia a strapparsi le vesti ed i pochi capelli. Eminem lo vede e lo aiuta dandogli dei colpi di portachiave tra bocca e naso.

14:14 il tecnico risaetta e toglie il salvaschermo "Planets"

14:15 finalmente Jobs accede al servizio. Sullo schermo appare Christina Aguillera, che in sala chiede se è lei quella. Cliccando su Christina Jobs accede all'elenco delle canzoni. Jobs spiega che per il momento è disponibile solo "When I gave it away, I didn't think this was my way". Ma ha già preso contatti coi maggiori artisti americani.

Scaricare la canzone di Christina costa 0.99 dollari, ma Jobs dice che se ne scarichi 10 spenderai solo 9.99 dollari!

14.16 Si alza Hilary Rosen che inizia a sbraitare furiosamente che non erano quelli i patti che lui furfantello l'avrebbe pagata cara, che lei avrebbe invocato la Corte Suprema e vari emendamenti per proteggere il diritto al copyright.

14:17 Jobs sorride.

14:18 Si alza un signore basso, sugli 80 chili, decisamente stempiato e che parla un pessimo inglese. Dice di essere della Siae ed alla signora Hilary di non preoccuparsi.

14:19 Jobs non ride più. Nessuno ride più. Al Gore, che ha riconosciuto il boss Vincente A. Mazzate, si nasconde dietro la Aguillera.

14:20 Jobs, visibilmente imbarazzato dice "Ma vossignoria, era solo per fare spettacolo. Adesso spiego i meccanismi di protezione. Eh, ci mancherebbe. Bacio le mani!".

14:22 la presentazione della parte tecnica prosegue per circa 12 minuti, facendo sprofondare la platea nel sonno più innocente. Tutti eccetto il signor Vincente A. Mazzate, Jobs che ripetutamente lo osserva per coglierne le reazioni, e Christina Aguillera, che insiste a chiedersi quando è che canterà di nuovo.

14:34 Silenzio di tomba in sala.

14.36 Ancora silenzio di tomba in sala

14:38 Suona il cellulare del signor Mazzate. Platea in trepidazione per ciò che dirà.

14:40 Il signor Mazzate alza il pollice. Per la Siae il servizio può partire, a patto che in Italia per ogni CD venduto venga applicata una sovrattassa di 0.23 euro e per ogni memory stick per macchine fotografiche altrettanto. "E' possibile?", si domandano i presenti. Vincente A. Mazzate annuisce in silenzio, sbloccando la tensione di tutti!

14:41 palloncini, festoni, Christina canta "Buon compleanno Mr president" a Steve Jobs, Eminem e Moby si scambiano un gesto di pace (e qualche spora d'antrace)

14:42 "Sei sicuro di voler spegnere il computer?" Ma certo!

14.43 Tutti a casa!

14:44 Tranne Hilary Rosen, che tira fuori il suo quaderno e, attentissima come al primo giorno di scuola, prende appunti presso il signor Vincente A. Mazzate.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share