Mac chat


chest
 Share

Recommended Posts

>Per quanto mi rigurda attualmente lavorare con Excel, Word o PowerPoint su MAC X è da suicidio.....fanno veramente cagare!!

Io trovo molto più bella la versione di Word su OSX.. Posted Image

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 22.6k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Posso? Prometto che faccio due brevissimi commenti e poi mi levo dalle palle Posted Image

mc100:

<font color="0000ff">Apple ha gettato al vento una supremazia devastante, un know-how impressionante, una ricerca per certi versi irripetibile (negli anni migliori a cupertino hanno speso vagoni di dollari nei progetti piu' impensabili, che hanno avuto ritorno in aree non contigue magari dopo lunghissimo tempo; oggi nessuno puo' piu' permettersi di lavorare in quella maniera)

[...]

MS infatti non ha preso VMS e lo ha modificato per renderlo un desktop. Ms ha assunto David Cutler[...] dell'installato dos e windows.

Nota bene: io non dico che MS ha fatto meglio o che apple ha sbagliato a scegliere unix.

Io constato che apple ha *rinunciato* a fare le cose di testa sua e con i suoi mezzi.</font>

Oggi nessuno può più permettersi di lavorare in quella maniera. Ho l'impressione che questo sia il punto centrale.

Probabilmente Apple non poteva ECONOMICAMENTE permettersi di fare altro. Se la mela tutto sommato ancora resiste, significa che il suo management in fondo non è del tutto demente. E se hanno deciso di non percorrere la strada tracciata in precedenza (Copland o qualunque altra cosa) e di imboccare quella che ha portato ad OSX, è probabile si sian fatti due conti e abbiano concluso che, data la situazione attuale del mercato, non gli conveniva fare diversamente.

Stare adesso a rimpiangere ciò che avrebbe potuto essere e non è stato, non è un po' un darsi delle inutili e dolorosissime martellate sulle palle? :-)

Gennaro:

<font color="119911">purtroppo non credo proprio che la nostra nicchia andrà mai più oltre il 5%. e poi essere un prodotto di nicchia ha i suoi pro e i suoi contro.</font>

Ripeto una domanda ingenua che ho già fatto un altro milione di volte: siamo proprio sicuri che se Apple domani per miracolo passasse a controllare il 59% del mercato ci piacerebbe ancora?

Chest:

<font color="ff0000">Quanto a Unix, la scelta è stata sicuramente corretta. Proseguire su una strada interamente proprietaria era demenziale. Andare su Microsoft era suicida, ed infine andare sull'open (passando a linux) era *forse* antieconomico.

Notate il mio *forse*, perchè in realtà sono convinto che se Apple fosse passata a Linux, concentrandosi solo

1) gui

2) scatola "classic"

3) api Carbon per ricomiplare velocemente le vecchie applicazioni

a quest'ora staremmo messi meglio (come minimo saremmo a braccetto con delle piccole aziende come IBM o Oracle o Sun...).</font>

Pur non potendo vantare, com'è noto, alcuna sostanziale competenza informatica, e però come utente che da qualche mese è volente o nolente obbligato a lavorare con Linux, dico che a mio modestissimo avviso hai <u>UN MILIARDO DI VOLTE RAGIONE!</u>

Hocico:

<font color="aa00aa">UNIX sarà vecchio di 30 anni ma i computer sono basati ancora sull'architettura di Von-Neumann vecchia quasi di 100!!!

Non sono gli anni che contano ma l'efficienza e la produttività....

UNIX ha una base di codice stabile come una roccia, e OSX ha dimostrato che può anche diventare multimediale e moderno... </font>

Clap clap clap. Soprattutto su Von Neumann Posted Image

Se OSX riuscisse davvero a diventare "l'UNIX per tutti" e ad offrirsi come un possibile "parallelo" a Linux in modo da costringere quest'ultimo a maturare ulteriormente (il che sul piano dell'interfaccia utente non guasterebbe) e da creare anche delle eventuali "sinergie", da "gettare dei ponti" verso quel mondo, si avrebbe - a mio modestissimo parere - la quadratura del cerchio.

Ma poiché - e in questo mc100 pure ha innegabilmente ragione - viviamo nell'epoca del dominio del marketing, chissà se ciò accadrà mai...

Robyv:

<font color="ff6000">Ben vengano le critiche, costruttive, ma rodersi il fegato per un computer non lo concepisco proprio.</font>

Condivido al centodieci per cento. Non ti do delle stelle, perché mi pare superfluo Posted Image

Basta. Scusate per l'intrusione. Passo e chiudo Posted Image

Link to comment
Share on other sites

Posso? Prometto che faccio due brevissimi commenti e poi mi levo dalle palle Posted Image

mc100:

<font color="0000ff">Apple ha gettato al vento una supremazia devastante, un know-how impressionante, una ricerca per certi versi irripetibile (negli anni migliori a cupertino hanno speso vagoni di dollari nei progetti piu' impensabili, che hanno avuto ritorno in aree non contigue magari dopo lunghissimo tempo; oggi nessuno puo' piu' permettersi di lavorare in quella maniera)

[...]

MS infatti non ha preso VMS e lo ha modificato per renderlo un desktop. Ms ha assunto David Cutler[...] dell'installato dos e windows.

Nota bene: io non dico che MS ha fatto meglio o che apple ha sbagliato a scegliere unix.

Io constato che apple ha *rinunciato* a fare le cose di testa sua e con i suoi mezzi.</font>

Oggi nessuno può più permettersi di lavorare in quella maniera. Ho l'impressione che questo sia il punto centrale.

Probabilmente Apple non poteva ECONOMICAMENTE permettersi di fare altro. Se la mela tutto sommato ancora resiste, significa che il suo management in fondo non è del tutto demente. E se hanno deciso di non percorrere la strada tracciata in precedenza (Copland o qualunque altra cosa) e di imboccare quella che ha portato ad OSX, è probabile si sian fatti due conti e abbiano concluso che, data la situazione attuale del mercato, non gli conveniva fare diversamente.

Stare adesso a rimpiangere ciò che avrebbe potuto essere e non è stato, non è un po' un darsi delle inutili e dolorosissime martellate sulle palle? :-)

Gennaro:

<font color="119911">purtroppo non credo proprio che la nostra nicchia andrà mai più oltre il 5%. e poi essere un prodotto di nicchia ha i suoi pro e i suoi contro.</font>

Ripeto una domanda ingenua che ho già fatto un altro milione di volte: siamo proprio sicuri che se Apple domani per miracolo passasse a controllare il 59% del mercato ci piacerebbe ancora?

Chest:

<font color="ff0000">Quanto a Unix, la scelta è stata sicuramente corretta. Proseguire su una strada interamente proprietaria era demenziale. Andare su Microsoft era suicida, ed infine andare sull'open (passando a linux) era *forse* antieconomico.

Notate il mio *forse*, perchè in realtà sono convinto che se Apple fosse passata a Linux, concentrandosi solo

1) gui

2) scatola "classic"

3) api Carbon per ricomiplare velocemente le vecchie applicazioni

a quest'ora staremmo messi meglio (come minimo saremmo a braccetto con delle piccole aziende come IBM o Oracle o Sun...).</font>

Pur non potendo vantare, com'è noto, alcuna sostanziale competenza informatica, e però come utente che da qualche mese è volente o nolente obbligato a lavorare con Linux, dico che a mio modestissimo avviso hai <u>UN MILIARDO DI VOLTE RAGIONE!</u>

Hocico:

<font color="aa00aa">UNIX sarà vecchio di 30 anni ma i computer sono basati ancora sull'architettura di Von-Neumann vecchia quasi di 100!!!

Non sono gli anni che contano ma l'efficienza e la produttività....

UNIX ha una base di codice stabile come una roccia, e OSX ha dimostrato che può anche diventare multimediale e moderno... </font>

Clap clap clap. Soprattutto su Von Neumann Posted Image

Se OSX riuscisse davvero a diventare "l'UNIX per tutti" e ad offrirsi come un possibile "parallelo" a Linux in modo da costringere quest'ultimo a maturare ulteriormente (il che sul piano dell'interfaccia utente non guasterebbe) e da creare anche delle eventuali "sinergie", da "gettare dei ponti" verso quel mondo, si avrebbe - a mio modestissimo parere - la quadratura del cerchio.

Ma poiché - e in questo mc100 pure ha innegabilmente ragione - viviamo nell'epoca del dominio del marketing, chissà se ciò accadrà mai...

Robyv:

<font color="ff6000">Ben vengano le critiche, costruttive, ma rodersi il fegato per un computer non lo concepisco proprio.</font>

Condivido al centodieci per cento. Non ti do delle stelle, perché mi pare superfluo Posted Image

Basta. Scusate per l'intrusione. Passo e chiudo Posted Image

Link to comment
Share on other sites

Posso? Prometto che faccio due brevissimi commenti e poi mi levo dalle palle Posted Image

mc100:

<font color="0000ff">Apple ha gettato al vento una supremazia devastante, un know-how impressionante, una ricerca per certi versi irripetibile (negli anni migliori a cupertino hanno speso vagoni di dollari nei progetti piu' impensabili, che hanno avuto ritorno in aree non contigue magari dopo lunghissimo tempo; oggi nessuno puo' piu' permettersi di lavorare in quella maniera)

[...]

MS infatti non ha preso VMS e lo ha modificato per renderlo un desktop. Ms ha assunto David Cutler[...] dell'installato dos e windows.

Nota bene: io non dico che MS ha fatto meglio o che apple ha sbagliato a scegliere unix.

Io constato che apple ha *rinunciato* a fare le cose di testa sua e con i suoi mezzi.</font>

Oggi nessuno può più permettersi di lavorare in quella maniera. Ho l'impressione che questo sia il punto centrale.

Probabilmente Apple non poteva ECONOMICAMENTE permettersi di fare altro. Se la mela tutto sommato ancora resiste, significa che il suo management in fondo non è del tutto demente. E se hanno deciso di non percorrere la strada tracciata in precedenza (Copland o qualunque altra cosa) e di imboccare quella che ha portato ad OSX, è probabile si sian fatti due conti e abbiano concluso che, data la situazione attuale del mercato, non gli conveniva fare diversamente.

Stare adesso a rimpiangere ciò che avrebbe potuto essere e non è stato, non è un po' un darsi delle inutili e dolorosissime martellate sulle palle? :-)

Gennaro:

<font color="119911">purtroppo non credo proprio che la nostra nicchia andrà mai più oltre il 5%. e poi essere un prodotto di nicchia ha i suoi pro e i suoi contro.</font>

Ripeto una domanda ingenua che ho già fatto un altro milione di volte: siamo proprio sicuri che se Apple domani per miracolo passasse a controllare il 59% del mercato ci piacerebbe ancora?

Chest:

<font color="ff0000">Quanto a Unix, la scelta è stata sicuramente corretta. Proseguire su una strada interamente proprietaria era demenziale. Andare su Microsoft era suicida, ed infine andare sull'open (passando a linux) era *forse* antieconomico.

Notate il mio *forse*, perchè in realtà sono convinto che se Apple fosse passata a Linux, concentrandosi solo

1) gui

2) scatola "classic"

3) api Carbon per ricomiplare velocemente le vecchie applicazioni

a quest'ora staremmo messi meglio (come minimo saremmo a braccetto con delle piccole aziende come IBM o Oracle o Sun...).</font>

Pur non potendo vantare, com'è noto, alcuna sostanziale competenza informatica, e però come utente che da qualche mese è volente o nolente obbligato a lavorare con Linux, dico che a mio modestissimo avviso hai <u>UN MILIARDO DI VOLTE RAGIONE!</u>

Hocico:

<font color="aa00aa">UNIX sarà vecchio di 30 anni ma i computer sono basati ancora sull'architettura di Von-Neumann vecchia quasi di 100!!!

Non sono gli anni che contano ma l'efficienza e la produttività....

UNIX ha una base di codice stabile come una roccia, e OSX ha dimostrato che può anche diventare multimediale e moderno... </font>

Clap clap clap. Soprattutto su Von Neumann Posted Image

Se OSX riuscisse davvero a diventare "l'UNIX per tutti" e ad offrirsi come un possibile "parallelo" a Linux in modo da costringere quest'ultimo a maturare ulteriormente (il che sul piano dell'interfaccia utente non guasterebbe) e da creare anche delle eventuali "sinergie", da "gettare dei ponti" verso quel mondo, si avrebbe - a mio modestissimo parere - la quadratura del cerchio.

Ma poiché - e in questo mc100 pure ha innegabilmente ragione - viviamo nell'epoca del dominio del marketing, chissà se ciò accadrà mai...

Robyv:

<font color="ff6000">Ben vengano le critiche, costruttive, ma rodersi il fegato per un computer non lo concepisco proprio.</font>

Condivido al centodieci per cento. Non ti do delle stelle, perché mi pare superfluo Posted Image

Basta. Scusate per l'intrusione. Passo e chiudo Posted Image

Link to comment
Share on other sites

Non è come cambiare un paio di braghe, caro Roberto.

A meno che l'utilizzo del computer sia eminentemente onanistico o canzonettaro, un cambio di piattaforma esige cautela, in qualunque direzione si compia.

Pensa solo alle diverse modalità di protezione contro virus o danni accidentali alle directory, alle diversità nel backup e nel retrieval dei dati, alla disponibilità o meno di programmi dedicati, al sapersi destreggiare quando qualcosa non funziona.

Cominciai a frequentare il forum proprio per cercare di capire se il passaggio a X era semplicemente un aggiornamento, per quanto profondo, del Macintosh o se era un salto su un'altra piattaforma.

Capito questo (ma ce ne volle) restai "parassitariamente" in ascolto a sentire le esperienze altrui (anche su altri forum più lontani), installando e scartando subito il 10.1 e poi, lo scorso settembre, il 10.2, mantenendolo in servizio a tempo pieno e acquistando perfino due computer nuovi (un iBook e un PowerBook) onde provarlo con hardware aggiornato.

Sulla base della mia esperienza personale, posso dire di aver preso un mezzo bidone: ci sono bug e pazienza, ci sono perfino pantegane lunghe così e ancora pazienza, ma è intollerabile la sensazione di mancanza di controllo e di sfuggevolezza che ti viene trasmessa: per esempio, giorni fa per l'ennesima volta mi viene rifiutato di registrare le modifiche al file su cui sto lavorando, perché "non abilitato".

Indovina un po', i permessi di accesso al disco non erano gli stessi di quando avevo iniziato il lavoro.

Ovviamente, non avrei dovuto nemmeno avere il permesso di aprirlo.

Probabilmente è un sistema operativo impeccabile per usare iChat, iPhoto o scaricare vocalizzi e schitarrate, o per sbalordire gli amici con le icone sul dock che fanno i saltini e, dicono, su Panther faranno anche il tit show.

Se altri son contenti così, per esperienza o per necessità o per esoterie diverse, mi inchino e prendo atto.

Mi interessa solo cercare di acquisire esperienze altrui, soprattutto di chi già usa ampiamente il mac in modo promiscuo.

Link to comment
Share on other sites

angel> Ripeto una domanda ingenua che ho già fatto un altro milione di volte: siamo proprio sicuri che se Apple domani per miracolo passasse a controllare il 59% del mercato ci piacerebbe ancora?

Ma certo che no, perché grazie al cielo siamo dei maledettissimi snob, io per primo. Posted Image

Link to comment
Share on other sites

bah, longhorn...innanzitutto abbiamo visto solo delle immagini di una pre-alpha e quindi ne possiamo sapere ben poco. se poi esce davvero nel 2005, la competizione sarà fra 'sta roba e il successore di panther (mi sa che rimangono solo tigre e leone!). io credo però che oltre a quella schifosissima sidebar ci saranno anche dei cambiamenti sotto il cofano...leggevo di un nuovo filesystem con qualcosa di simile ai metadata per esempio.

tornando on-topic, qualcuno mi dice cos'ha di giovane macOSX? a conti fatti, eliminando tutte le righine, le iconcine, le nuvolette e le kazzatine, neXT esiste ormai da 15 anni e freeBSD da molti di più credo.

Link to comment
Share on other sites

bah, longhorn...innanzitutto abbiamo visto solo delle immagini di una pre-alpha e quindi ne possiamo sapere ben poco. se poi esce davvero nel 2005, la competizione sarà fra 'sta roba e il successore di panther (mi sa che rimangono solo tigre e leone!). io credo però che oltre a quella schifosissima sidebar ci saranno anche dei cambiamenti sotto il cofano...leggevo di un nuovo filesystem con qualcosa di simile ai metadata per esempio.

tornando on-topic, qualcuno mi dice cos'ha di giovane macOSX? a conti fatti, eliminando tutte le righine, le iconcine, le nuvolette e le kazzatine, neXT esiste ormai da 15 anni e freeBSD da molti di più credo.

Link to comment
Share on other sites

bah, longhorn...innanzitutto abbiamo visto solo delle immagini di una pre-alpha e quindi ne possiamo sapere ben poco. se poi esce davvero nel 2005, la competizione sarà fra 'sta roba e il successore di panther (mi sa che rimangono solo tigre e leone!). io credo però che oltre a quella schifosissima sidebar ci saranno anche dei cambiamenti sotto il cofano...leggevo di un nuovo filesystem con qualcosa di simile ai metadata per esempio.

tornando on-topic, qualcuno mi dice cos'ha di giovane macOSX? a conti fatti, eliminando tutte le righine, le iconcine, le nuvolette e le kazzatine, neXT esiste ormai da 15 anni e freeBSD da molti di più credo.

Link to comment
Share on other sites

Scusa Franco in un altro thread hai detto che alcuni tuoi colleghi sono passati a win trovandosi bene e tu oltre ai due mac nuovi hai preso un pc con XP (se non ricordo male) con il quale non hai mai avuto problemi.

Allora mi domando perché non passi ad Xp in toto facendoti consigliare anche dai tuoi colleghi. Se rimani utente Mac qualcosa ci sarà di buono o sbaglio?

Per quanto riguarda le applicazioni che vengono usate mi pare d'aver letto nel forum un sacco di pareri favorevoli nei confronti di X espressi da professionisti che non usano iChat, Iphoto, iPippe ma Photoshop, Illustrator, indesign ecc.

La tua esperienza è devastante, e capisco l'amarezza, ma ci sono anche tante altre esperienze positive, generalizzare affermando che X serve solo per farsi le iPippe non è corretto e non corrisponde alla realtà.

Link to comment
Share on other sites

Non so se avete notato che è possibile cancellare tutti gli elementi recenti usati, tranne la cronologia delle cartelle (sono visualizzate le ultime 10 aperte).

Questo per me è molto fastidioso, perché se ho nel computer delle cartelle private, magari ben nascoste in sottocartelle varie, chiunque tramite la cronologia può vedere quali sono le cartelle in cui sono stato.. Oltretutto, mi sembra una funzione alquanto inutile... vorrei vedere se è più veloce andare dirattamente alla cartella che si vuole o stare lì ad aprire il menu e poi andare su "vai" e scegliere la cartella. Bisogna che almeno mettano la possibilità di cancellare la cronologia, se non altro per una questione di privacy.

Link to comment
Share on other sites

Non so se avete notato che è possibile cancellare tutti gli elementi recenti usati, tranne la cronologia delle cartelle (sono visualizzate le ultime 10 aperte).

Questo per me è molto fastidioso, perché se ho nel computer delle cartelle private, magari ben nascoste in sottocartelle varie, chiunque tramite la cronologia può vedere quali sono le cartelle in cui sono stato.. Oltretutto, mi sembra una funzione alquanto inutile... vorrei vedere se è più veloce andare dirattamente alla cartella che si vuole o stare lì ad aprire il menu e poi andare su "vai" e scegliere la cartella. Bisogna che almeno mettano la possibilità di cancellare la cronologia, se non altro per una questione di privacy.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share