Mac chat


Recommended Posts

<font color="0000ff">--- se vogliamo essere ipocriti ok, ma nessuno puo' negare che alcune cose siano abbastanza macroscopiche: evolution e' un clone assoluto di outlook ad esempio, un tool per la masterizzazione (non ricordo il nome) e' identico a nero, poi ci sono delle distribuzioni che ricalcano alla perfezione il look di windows, eccetera eccetera</font>

Questo è sotto gli occhi di tutti, ma non credo che Microsoft abbia molto da lamentarsi se altri si comportano come lei stessa ha sempre fatto (hai notato le "innovazioni" che verranno introdotte da Longhorn?).

E' una questione di pudore... ma sembra che le facce di bronzo vadano maggiormente di moda...

Link to post
Share on other sites
  • Replies 22.6k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

<font color="0000ff">bisogna essere masochisti eh?</font>

Direi che la "catena alimentare" è proprio quella da te indicata, Matteo.

P.S.Altra cosa di moda: il masochismo di molti utenti, soprattutto se utilizzano Os X sognando nel frattempo Linux... Posted Image

<font size="-2">Opsss... ho modifocato il messaggio, aggiungendo "sognando nel frattempo Linux" perchè quello che avevo scritto suonava un po' ambiguo...</font>

Link to post
Share on other sites

Il tentativo di queste case è di avere un controllo deterministico del mercato: monopoli, esclusive, divieti, sentenze, controllo.

La parola sviluppo è dimenticata. La parola libertà non ne parliamo.

Si sta andando in una direzione in cui diventerà *impossibile* piratare i software grazie alle licenze web-based con chiavi crittografiche e server poliziotto.

Proprio per questo è STRATEGICO INVESTIRE sulle alternative.

Marco: investire significa spendere oggi per risparmiare domani. In Germania, dove sono gente onesta, hanno capito che per evitare miliardi di dollari di licenza, nonchè per promuovere l'industria nazionale (o europea) occorre investire tantissimo in Linux, fino a diffondere l'imprinting negli studenti, negli utilizzatori, nelle scuole.

Perchè dall'imprinting viene la soddisfazione nell'uso di una macchina.

TUTTO LI'.

Link to post
Share on other sites

mc100: <font color="aa00aa">un tool per la masterizzazione (non ricordo il nome) e' identico a nero</font>

Quale? O.o

Mi interessa sul serio! Tutti i programmi grafici di masterizzazione (in realtà front-end per gli stessi tool) che ho visto su Linux sono immondizia.

Infatti, quando devo masterizzare su Linux uso direttamente mkisofs e cdrecord, molto più facile e comodo... certo però che se ci fosse un clone di Nero... :]

Link to post
Share on other sites

Ciao.

Abbiamo spesso trattato in queste pagine dell'agomento Pentium vs PowerPC ecc..., con pareri spesso discordanti.

Beh! Voglio sottoporvi un test che ho fatto di recente per sapere cosa ne pensate.

Partecipo al programma [email protected] utilizzando i P4 dell'azienda (possono stare accesi tutto il giorno...) dove lavoro, si tratta di macchine da 2.0 e da 2.5 Ghz.

Per elaborare un'unità di lavoro impiegano circa 9 ore.

Qualche giorno fa, così per test, ho installato il client sul mio PM Dual 867 e ho finito un'unità di lavoro per ben tre volte in meno di 8 ore.

Questo vuol dire che un Dual 867 è paragonabile ad un P4 2.0, 2.5 Ghz? Teniamo conto che [email protected] non è certo un'appliczione di produttività, ma riesce a testare bene la potenza di calcolo di una macchina...

A voi la parola....

Link to post
Share on other sites

Il progetto è pronto, il fornitore di connettività anche, il fornitore di hardware pure, il locale è stato scelto... aspettiamo solo che le amministrazioni pubbliche ci approvino il badget, e la risposta degli organizzatori di Arezzo Wave che dovrebbero sostenerci per i contatti con le bands da invitare al meeting, che spazierà dall'informatica alla musica... speriamo inoltre nella presenza di alcune (non facciamo nomi per adesso) grosse harware e software house, che si spera accetteranno di buon grado l'impatto con il mondo hacker... e speriamo infine di far capire al grande pubblico il vero significato di questo termine, spesso ingiustamente relegato alla stregua di "pirata informatico" da un'informazione inaccurata e di parte!

Link to post
Share on other sites

Il progetto è pronto, il fornitore di connettività anche, il fornitore di hardware pure, il locale è stato scelto... aspettiamo solo che le amministrazioni pubbliche ci approvino il badget, e la risposta degli organizzatori di Arezzo Wave che dovrebbero sostenerci per i contatti con le bands da invitare al meeting, che spazierà dall'informatica alla musica... speriamo inoltre nella presenza di alcune (non facciamo nomi per adesso) grosse harware e software house, che si spera accetteranno di buon grado l'impatto con il mondo hacker... e speriamo infine di far capire al grande pubblico il vero significato di questo termine, spesso ingiustamente relegato alla stregua di "pirata informatico" da un'informazione inaccurata e di parte!

Link to post
Share on other sites

Il progetto è pronto, il fornitore di connettività anche, il fornitore di hardware pure, il locale è stato scelto... aspettiamo solo che le amministrazioni pubbliche ci approvino il badget, e la risposta degli organizzatori di Arezzo Wave che dovrebbero sostenerci per i contatti con le bands da invitare al meeting, che spazierà dall'informatica alla musica... speriamo inoltre nella presenza di alcune (non facciamo nomi per adesso) grosse harware e software house, che si spera accetteranno di buon grado l'impatto con il mondo hacker... e speriamo infine di far capire al grande pubblico il vero significato di questo termine, spesso ingiustamente relegato alla stregua di "pirata informatico" da un'informazione inaccurata e di parte!

Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now