Mac chat


chest
 Share

Recommended Posts

hany> ovviamente parlavo della presa passante che però, fisicamente, prende corrente dallo stesso cavo di corrente del computer; l'alimentatore divide la corrente al computer e al monitor CRT... con ADC, i monitor LCD prendono corrente dal cavo video ma in generale la corrente passa sempre dall'alimentatore... questo quindi gestisce meno corrente, o no? il carico di corrente dell'alimentatore è maggiore nei primi G4 o in quelli con ADC? secondo me nei primi...

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 22.6k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Ma per forza. Prendi i browser. Ancora Safari non è neppure una release ufficiale. Forse se un paio di anni fa in apple avessero comprato netscape staremmo facendo discorsi diversi. Non dite che Netscape 7 è inferiore a safari perchè significa che non avete idea di quello che dite. NS7 è finalmente tornato ad essere un browser degno di questo nome. Io ci lavoro di nuovo (non mi accadeva da anni), non si pianta, funziona col javascript e col Dom. Insomma è ancora parecchio avanti a Safari.

E poi c'è Office. Le suite alternative in raltà su Mac stanno malissimo. Apple works è fermo. OpenOffice è sospeso a mezz'aria.

Insomma anche qui Microsoft domina.

E adesso infine c'è iChat=AOL=Microsoft.

Come la tiri la tiri questa coperta mostra sempre la verità: che Apple è molto subalterna a Micorsoft.

Link to comment
Share on other sites

Matteo: "ovviamente parlavo della presa passante che però, fisicamente, prende corrente dallo stesso cavo di corrente del computer"

Esatto

Matteo: "l'alimentatore divide la corrente al computer e al monitor CRT..."

Errato. La 220 passante e' appunto una 220V. le due prese 220 sul retro del G4 (maschio e femmina) sono solidali, come in una multipla. L'alimentatore prende la 220V alternata dalla rete e la trasforma in 12V e 5V continua. L'alimentatore non puo' alimentare apparecchi a 220V. Il monitor connesso al retro del tuo G4 funziona con la 220V, che viene presa appunto dal blocco solidale delle 2 prese le quali la prendono direttamente dalla rete a 220V di casa tua.

Su alcuni computer e' infatti possibile accendere il monitor anche a computer spento. Dove questo nn sia possibile, non e' perche' il monitor prende la corrente dall'alimentatore (spento), ma bensi' perche' quando il computer viene spento, scatta un rele' che sconnette il la seconda presa (quella per il monitor) dal blocco solidale e quindi dalla rete.

I monitor LCD ADC vanno a 12V (o a 5V, nn ricordo ma e' lo stesso) quindi usano la corrente dell'alimentatore interno al G4, attraverso la porta ADC.

Quindi, gli LCD ADC sono a carico dell'alimentatore del G4, i CRT no.

Link to comment
Share on other sites

Io ritengo peggiore come notizia la smentita in meno di 48ore alla scelta di QT per i contenuti multimediali e di streaming di Aol...passati immediatamente a WMP...

Mickey

Link to comment
Share on other sites

Mauro: <font color="ff0000">Tutto il software "copiato" da windows, non può che essere immondizia... a meno che non si riesca a fare un simil Easy cdcreator...</font>

O__o

Nero >> ECDC ¬_¬

<font color="ff0000"> ma per quanto ne so, i programmers</font>

PROGRAMMATORI.

<font color="ff0000"> Linux stanno molto attenti a non infrangere le regole del copyright, per non dare ulteriori appigli a MS per annientare legalmente Linux...</font>

Nah. Sono le leggi sul copyright che non proteggono praticamente nulla dal punto di vista dell'interfaccia. E le GUI per Linux copiano a man bassa da Windows.

<font color="ff0000">La cosa più semplice per masterizzare su linux per adesso rimane usare la linea di comando come root (cdrecord va benissimo) dato che nei sistemi Linux il software che serve a scrivere o duplicare cd è protetto di default da password di root,</font>

Eh??! Ma che distro usi? o__O

<font color="ff0000">onde renderne un po meno immediato l'utilizzo per evitare facili speculazioni da parte dei business-competitors sul fatto che Linux venga usato per piratare software e per altri motivi che risultano ovvi in questo panorama...</font>

Parafrasando Sasaki, "bella <font color="ff0000"></font><font color="ff0000"></font><font color="ff0000"></font><font color="ff0000"></font><font color="ff0000"></font><font color="ff0000"></font><font color="ff0000"></font>".

Chest: <font color="ff6000">In Germania, dove sono gente onesta, hanno capito che per evitare miliardi di dollari di licenza, nonchè per promuovere l'industria nazionale (o europea) occorre investire tantissimo in Linux</font>

mc100: <font color="aa00aa"> guarda che la soluzione MS costava meno di quella linux...

Che nel lungo periodo la cosa possa dimostrarsi piu' economica e' possibile, ma nell'immediato-breve non e' cosi'.</font>

Chest parlava appunto di decisioni strategiche di lungo periodo.

<font color="aa00aa">Quello che volevo dire e' che i vari front-end grafici sono perlomeno imbarazzanti per la loro simiglianza con i corrispettivi win e mac.</font>

QUALI?

Mauro: <font color="ff0000">per la modica somma do 80 euri +IVA.</font>

EURO.

Mickey: <font color="119911">Non so...ma da noi mentre sembra che in diverse parti in Europa e non solo si cerca di sganciarsi dalla "schiavità" da MS,</font>

SCHIAVITU'... per tacere della sintassi. :P

Chest: <font color="ff6000">E poi c'è Office. Le suite alternative in raltà su Mac stanno malissimo. Apple works è fermo. OpenOffice è sospeso a mezz'aria.</font>

Già. Vergonga! >_<

Link to comment
Share on other sites

>Come la tiri la tiri questa coperta mostra sempre la verità: che Apple è molto subalterna a Micorsoft.

che lo fosse non ci pioveva neanche prima. PERO', se Apple si concentrasse sulle cose importanti ( Safari, Quicktime e Suite REALMENTE alternativa ad Office), ammesso che voglia o gli convenga farlo, la musica un pò potrebbe cambiare...non credi Chest?

>Mauro: per la modica somma do 80 euri +IVA.

EURO.

euri. è dispregiativo.Posted Image

Link to comment
Share on other sites

Certo Marco v4.6, certo. Però le scelte per uscire dalla subalternità sono poche.

Comunque grazie Camillo, in effetti mi ha stupito che 100fanti non abbia capito che stavo parlando di scelte di lungo periodo. Di solito è lucido, ma quando si parla di linux gli salta la mosca al naso.

Infine: la notizia del passaggio a QT di AOL è stata semplicemente una BALLA. Purtroppo il popolo Mac vive nella quotidiana confusione tra desiderio e realtà, quindi è patologicamente pronto ad abboccare a tutto (chi ricorda il famoso "Mpeg4 è fondato su Quicktime???" Difatti oggi la piattaforma nativa per divx e xvid è QT...)

Link to comment
Share on other sites

<font color="ff0000">Io ritengo peggiore come notizia la smentita in meno di 48ore alla scelta di QT per i contenuti multimediali e di streaming di Aol...passati immediatamente a WMP... </font>

forse che, sentita la notizia (ma eventualmente già la sapevano), il foruncolo occhialuto ha mosso le truppe e stretto i cordoni (casualmente avvolti sulle palle di Cicciobombo)?

<font color="119911">chi ricorda il famoso "Mpeg4 è fondato su Quicktime???" Difatti oggi la piattaforma nativa per divx e xvid è QT...</font>

già... fondato forse era pura 'propaganda', però i comunicati me li ricordo... cosa è servito QT ai signori MPEG?

Link to comment
Share on other sites

Camillo...

Stoc4zzo = 1

Stic4zzi = + di 1

Euro = 1

Euri = + di 1

Torna tutto no?

Apparte gli scherzi, chi pretende di insegnare l'italiano a me (o ad altri) senza minimamente afferrare il pizzico di ironia che si può mettere in una parola o una frase o perlomeno chiedersi se è stato fatto per sbaglio o per gioco, non meriterebbe nessuna risposta, infatti mi limito a dirti che il massimo che puoi fare è proprio parafrasare sasaki, che in fatto di grammatica e sintassi sembra saperla quanto te... Posted Image

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share