Mac chat


chest
 Share

Recommended Posts

  • Replies 22.6k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Matteo>essendo 'smart' tali cartelle e dinamiche (immagino un po' come quelle di iTunes) non possono contenere file originali, ma alias...

si infatti una cosa del genere sarebbe basata su alias..fra l'altro mi è venuta in mente proprio pensando alle playlist intelligenti di iTunes.. ci vorrebbe un filesystem però che riesca a tener traccia in tempo reale dei cambiamenti dei file... mi pare se ne parlò un po' tirando in ballo il filesystem di beos

Vincenzo>e se uscisse un iOffice? ... Cha sia la volta buona?

eheheheheh Posted Image

un po' mi dispiace per premiere, è un buon software anche se Final Cut lo batte alla grande..

ora mi chiedo.. Apple può permettersi di realizzare su tanti fronti (browser, office applications, videoediting ecc. ecc.) programmi sempre all'altezza (o migliori) della concorrenza?

Se riesce in un'impresa del genere allora ciò potrà portare a consolidare un bel numero di killer applications disponibili solo su mac... e magari dare altre ragioni per lo switching..

In realtà analizziamo un po' la cosa.. su PC quanti software di video editing esistono? Tanti. Se Microsoft facesse un programma di videoediting quanti sviluppatori tipo Adobe, Avid ecc.ecc. smetterebbero di fare i loro software? Nessuno.

Ora, Adobe non ha realizzato un programma simile ad iPhoto per mac (non ricordo il nome). Ciò è comprensibile in quanto iPhoto è un ottimo programma ed è gratis.

Quando Adobe decide di smettere lo sviluppo di un software commerciale a causa di un altro software commerciale non si può analizzare la cosa con leggerezza.

Adobe ha cessato lo sviluppo di Premiere perchè Apple è riuscita a creare un prodotto migliore.. certo.. ma siamo sicuri che se succedesse una cosa del genere sulla piattaforma Wintel Adobe se ne resterebbe li ferma? Ci lavorerebbe su per tornare a COMPETERE.

Io questa storia la vedo molto negativa. Se Adobe smette di sviluppare Premiere per Mac lo fa perchè un investimento sullo sviluppo di Premiere avrebbe un costo troppo alto rispetto alle entrate che questo software, su piattaforma Mac, può offrire. E la colpa di ciò non può essere imputata solo a Final Cut..

Se guardiamo bene, software house che investono poche risorse sulla nostra piattaforma ce ne sono.. e di importanti.. basti pensare allo schifosissimo Flash MX per Mac. Ma anche del semplice player.

Spero di non sentir mai Adobe dire: "abbiamo rinunciato allo sviluppo di Photoshop per Mac OS".

Ciò sarebbe il segno della Vera Fine.

(incrociamo le dita e speriamo bene)

Link to comment
Share on other sites

>Alla fine della fiera, concetti assolutamente rivoluzionari e produttivi 30 anni orsono mostrano nettamente l'usura del tempo e necessitano non dico di essere spazzati via, ma almeno di essere messi profondamente in discussione; il problema e' che all'orizzonte non si intravedono ne' le persone ne' le condizioni per di tentare l'impresa.

quando sento parlare di Rivoluzionari della Gui mi galvanizzo sempre Posted Image

Mi sembra impossibile che l'evoluzione della Gui si fermi ad un concetto di 30 anni fa. Spero che qualcuno riesca, prima o poi, a trovare un'altra metafora...

Ma il fatto che anche in ambiente linux,dove gli sviluppatori sono più liberi di sperimentare, non ci sia "niente di nuovo" mi preoccupa un po'..

Link to comment
Share on other sites

>Ma il fatto che anche in ambiente linux,dove gli sviluppatori sono più liberi di sperimentare, non ci sia "niente di nuovo" mi preoccupa un po'

--- in ambiente linux si innova poco. La realta', dura, e' questa.

Prendi i client mail: l'ultimo grido su linux e' evolution, che e' un clone del vituperato outlook. Oppure guarda che l'ultimissima gui per la masterizzazione e' pari pari quella di nero. E avanti cosi'.

Il motivo e' banale: lo sviluppo in gran parte e' volontario, e i volontari sono "geek", "tekie" o come vuoi chiamarli.

In ogni caso si tratta di gente che non ha problemi con la shell ed e' interessata a risolvere un problema o a dimostrare di saper scrivere un sw complesso, ma che non ha la voglia, il tempo, la cultura e l'interesse di sviluppare l'usabilita' delle proprie applicazioni.

A questo aggiungi il relativo caos dettato dal tipo di sviluppo distribuito invece che centralizzato ed hai il quadro della situazione.

Il risultato e' sw molto funzionale ma assai spartano e disomogeneo nelle linee guida.

La soluzione piu' semplice a tutto cio' e' quella adottata fino ad oggi, e cioe' prendere le idee e i risultati ottenuti da chi in usabilita' puo' permettersi di investire tempo e soldi.

Il problema e' che' cosi' si resta sempre a rimorchio e difficilmente si impone una propria visione.

Link to comment
Share on other sites

marco

<font color="ff0000">In ogni caso si tratta di gente che non ha problemi con la shell ed e' interessata a risolvere un problema o a dimostrare di saper scrivere un sw complesso, ma che non ha la voglia, il tempo, la cultura e l'interesse di sviluppare l'usabilita' delle proprie applicazioni.

A questo aggiungi il relativo caos dettato dal tipo di sviluppo distribuito invece che centralizzato ed hai il quadro della situazione.</font>

questo è quello che c'è di preoccupante ... anche nel versante apple. con panther la gui di os x migliora parecchio secondo me, ma rimaniamo ancora molto lontani dall'eleganza e facilità d'uso del mac originale.

Link to comment
Share on other sites

non avremo niente da lamentarci fino a quando Apple riuscirà a sviluppare software superiore alla concorrenza, ammesso che sia davvero superiore...comunque la fine di Premiere a me fa paura e avverto le stesse vibrazioni negative del funerale di IE. ora aspetto un confronto fra il nuovo Premiere per windows e FCP 4.

Ruben:

>ora mi chiedo.. Apple può permettersi di realizzare su tanti fronti (browser, office applications, videoediting ecc. ecc.) programmi sempre all'altezza (o migliori) della concorrenza?

ecco, hai centrato il punto fondamentale: può? sinceramente non lo so ed è questo che mi spaventa. ora girano voci che Apple vorrebbe comprarsi Roxio, spero non siano vere.

>Quando Adobe decide di smettere lo sviluppo di un software commerciale a causa di un altro software commerciale non si può analizzare la cosa con leggerezza.

Adobe ha cessato lo sviluppo di Premiere perchè Apple è riuscita a creare un prodotto migliore.. certo.. ma siamo sicuri che se succedesse una cosa del genere sulla piattaforma Wintel Adobe se ne resterebbe li ferma? Ci lavorerebbe su per tornare a COMPETERE.

Io questa storia la vedo molto negativa. Se Adobe smette di sviluppare Premiere per Mac lo fa perchè un investimento sullo sviluppo di Premiere avrebbe un costo troppo alto rispetto alle entrate che questo software, su piattaforma Mac, può offrire. E la colpa di ciò non può essere imputata solo a Final Cut..

sottoscrivo.

>Se guardiamo bene, software house che investono poche risorse sulla nostra piattaforma ce ne sono.. e di importanti.. basti pensare allo schifosissimo Flash MX per Mac. Ma anche del semplice player.

Maccromedia è ormai praticamente di MS.

Link to comment
Share on other sites

>Le Smart Directory.

Crei una directory con un'altra combinazione di tasti e ti domanda: icchè ci vuoi dentro?

Allora tu puoi dirgli.. guarda, piazzamici tutti i file html, gif, jpeg e swf che sono stati realizzati da me negli ultimi 5 giorni.

--- hai appena descritto il funzionamento delle live query su beos.

Essendo il filesystem un database, ed avendo ogni file degli attributi, potevi creare una cartella e assegnarle il compito di mostrarti tutti i files di tipo .jpg creati nell'ultimo mese, e la cartella li mostrava sempre tutti al suo interno, indipendentemente dalla loro posizione reale e senza necessita' di usare gli alias.

Naturalmente tutto cio' funzionava con qualsiasi file: messaggi email (es. questa dir deve mostrare sempre tutti i messaggi email di tizio mandati dopo il 3/12), documenti di testo, filmati ecc.

La buona notizia e' che qualcosa di simile ci sara' su panther (e sarebbe ora, Dominic Giampaolo, il creatore del BeFS e' in apple ormai da tempo e gli hardcore fan come me trepidavano da oltre un anno per vedere la sua impronta)

Link to comment
Share on other sites

<font color="ff0000">La buona notizia e' che qualcosa di simile ci sara' su panther (e sarebbe ora, Dominic Giampaolo, il creatore del BeFS e' in apple ormai da tempo e gli hardcore fan come me trepidavano da oltre un anno per vedere la sua impronta)</font>

Sembra però che non ce ne siano tracce della Developer Preview rilasciata agli sviluppatori, e di conseguenza al mondo intero... Posted Image Magari è una funzione nascosta! 100fanti, parla se sai qualcosa! Posted Image

Link to comment
Share on other sites

mc100:

>La buona notizia e' che qualcosa di simile ci sara' su panther

hai avuto una soffiata Marco?Posted Image

o forse ti riferisci alle fantomatiche "piles"? come giustamente dice Luca, nella DP di Panther non c'è traccia di nulla.

Link to comment
Share on other sites

Nessuna soffiata: ero sicuro di aver letto qualcosa in merito su uno dei soliti siti di rumors, ma ora che mi fate le pulci non trovo piu' nulla.

Me lo devo essere sognato??

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share