Mac chat


chest
 Share

Recommended Posts

  • Replies 22.6k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Francesco S.><font color="ff0000">Appunto, Luigi, dettagli irrilevanti, tant'è che non mi è passato per la mente dei Ctrl-Q e soci (che uso quando devo lavorare - molto poco - con Win): gli equivalenti li intendevo nel Mac </font>

L'avevo intuito Posted Image

<font color="ff0000">Forse il controllo totale con la tastiera verrà potenziato in Panther... Hai visto mai ...

</font>

Speriamo! Anche se ci credo poco... soprattutto ormai Panther comincia a essere abbastanza diffuso ma non ho mai sentito accennare a una simile funzionalità... vedremo.

Link to comment
Share on other sites

Francesco S.><font color="ff0000">Appunto, Luigi, dettagli irrilevanti, tant'è che non mi è passato per la mente dei Ctrl-Q e soci (che uso quando devo lavorare - molto poco - con Win): gli equivalenti li intendevo nel Mac </font>

L'avevo intuito Posted Image

<font color="ff0000">Forse il controllo totale con la tastiera verrà potenziato in Panther... Hai visto mai ...

</font>

Speriamo! Anche se ci credo poco... soprattutto ormai Panther comincia a essere abbastanza diffuso ma non ho mai sentito accennare a una simile funzionalità... vedremo.

Link to comment
Share on other sites

Francesco S.><font color="ff0000">Appunto, Luigi, dettagli irrilevanti, tant'è che non mi è passato per la mente dei Ctrl-Q e soci (che uso quando devo lavorare - molto poco - con Win): gli equivalenti li intendevo nel Mac </font>

L'avevo intuito Posted Image

<font color="ff0000">Forse il controllo totale con la tastiera verrà potenziato in Panther... Hai visto mai ...

</font>

Speriamo! Anche se ci credo poco... soprattutto ormai Panther comincia a essere abbastanza diffuso ma non ho mai sentito accennare a una simile funzionalità... vedremo.

Link to comment
Share on other sites

Vi riporto, in modo da animare una bella discussione ;-) , un paragrafo dal sito di Mozart (http://mozart-dev.sourceforge.net), il progetto di Daveed Vandevoorde, di Edison Design Group e Christophe de Dinechin, Software Architect presso HP-UX.

MacOS - Death of The Last Modern Operating System - October 6, 2002 - Many of you probably heard that, starting next year, Apple will no longer ship systems that boot MacOS 9. When this happens, MacOS 9 will be demoted from "Operating System" to "Compatibility Application". This marks the end of the last truly modern operating system...

Huh?

Let me explain. Apple has been touting MacOS X as a "truly modern" operating system, because it has protected memory, preemptive multi-tasking, and a few other niceties. But that's buying a definition of "modern operating system" that Microsoft invented when they launched Windows NT. "Modern", in the generally accepted definition, would rather mean "designed recently." And by that definition, MacOS 9 was the most modern of the remaining operating systems, now that BeOS, AmigaOS and a few others are no longer.

MacOS was designed from scratch in the early eighties. By contrast, all Windows variants can all be traced back to mid-seventies CP/M, and that's why you still call your hard disk "C:". Similarly, Linux, BSD and MacOS X itself all inherit Unix design decisions made in the late sixties, such as identifying the type of a file using part of its name (naming a text file "This is not a .jpg" is a problem for Unix and Windows, but not for more modern designs such as MacOS or BeOS.)

But there is more to modernity than age. Under the hood, MacOS was very modern for a variety of reasons, not only the fancy GUI. The most influencial design decision, as far as operating systems are concerned, was introducing the concept of "toolbox". Credit the Xerox Star for inventing the GUI if you want, Apple still made it, and many other services, accessible to applications, through the "MacOS Toolbox", as it was first called. They designed their OS as a wide collection of interconnected services, not as a minimum core of disconnected "system calls", as was considered good OS design back then.

As a matter of fact, except for the rather weak process scheduling and memory management, MacOS pretty much defined what makes a "modern" OS today: networking, "plug and play", printing support, graphics drivers architecture, meaningful (aka "long") file names, color matching, sound and music processing, video and multi-media, CD-ROMs, wireless networking, desktop expansion bus (from SCSI to ADB to USB to Firewire)... all of these might not be part of any "modern" operating system today if it weren't for Apple.

Apple decided to kill MacOS 9. From a business perspective, this was probably a wise decision. But I sure will miss my long-time OS of choice. RIP MacOS, you served us well.

Link to comment
Share on other sites

>>Vincenzo: ps: in pvt con Alcuni avevo chiarito il concetto.

il problema e' che forse andava chiarito qui con tutti, non credi? ;)

Link to comment
Share on other sites

Ah! AS400! lo usai per sei mesi tre anni fa.

Un pò arcaico,nel sistema di interazione tra me e lui,sopratutto alla mattina presto...ma almeno mi elencava sempre i comandi che potevo impartirgli,come ha giustamente detto Marco Posted Image

Link to comment
Share on other sites

Credo anche io che la grafica sia buona...Certo non affascina al primo impatto come in altri forum, ma è semplicemente intuitiva e facile da usare...e questo sicuramente è un gran pregio...Ci sono molti forum tutti uguali, e che sinceramente sono esteticamente molto più pesanti di questo.

Consigli:

- Ok le faccine, ma non troppe ( Posted ImagePosted ImagePosted ImagePosted ImagePosted ImagePosted ImagePosted ImagePosted ImagePosted Image ), solo un aggiunta per completare quelle già esistenti

- Un avatar un capellino più grande

- Non permettere la registrazioni di nick già esistenti, per evitare i doppioni

- AMO QUESTO FORUM, è stata la mia salvezza e la mia fortuna...Grazie Macity

Link to comment
Share on other sites

mc100 > Ho detto che i concetti cardine su cui si basa l'interazione uomo-macchina nell'ambito della informatica personale sono ormai immutati da 30 anni circa.

Beh, siamo usando macchine di Von Neumann da più di cinquant'anni. Le vorresti buttare via?

Comunque, la mia osservazione era sulle capacità di definire corrette rappresentazioni dei problemi applicativi. Sandro tu parli di strumenti (le icone, i menu, i menu contestuali, le cartelle a impulso e così via), che sono come le parole di una lingua; devono essere comprensibili per poter capire il linguaggio. Ma è anche vero che bisogna saper mettere assieme le frasi. Quello che io sostengo è che in giro non c'è una adeguata conoscenza della grammatica dell'interfaccia, i cui principi sono stati definiti da tempo.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share