Mac chat


chest
 Share

Recommended Posts

Confermo quanto detto da Gennaro (ciao !!!). OS classic aveva delle caratteristiche assolutamente geniali... Era semplicissimo gestirlo ed aveva (anzi HA) una coerenza nell'interfaccia ed un'eleganza a mio parere tuttora ineguagliata. Io continuerò ad utilizzarlo, perchè quando vidi il primo Mac, mi innamorai del suo System (era il 7.1 ed io ero abituato al dos 5.0 con win 3.1), non certo della mela mordicchiata...

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 22.6k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

vorrei dire anche la mia.....

innanzitutto, da quanto ho letto sul link, non sarà 32 bit, ma ibrido, e questo era già chiaro, altrimenti tutte le belle applicazioni a 32 bit che abbiamo come andavano?

per cui ci saranno parti del sistema (vengono citate "librerie" ma suppongo che anche il kernel, altrimenti chi glielo gestisce l' indirizzamento?) a 64 bit, altri resteranno a 32 (es il finder: cui prodest averlo 64 bit?) così le applicazioni che vanno bene così (office su tutti) resteranno ancora a 32 bit, mentre chi ne ha bisogno (maya...) potrà ricompilare a 64 bit

quello che personalmente vorrei a 64 bit da panther (dato che ho un g4...) è il file system.... speriamo che mi facciano una bella sorpresa e arivino almeno al livello del befs

Link to comment
Share on other sites

Ciao Simone!

Non cadere tuttavia nell'errore in cui stavo cadendo anche io.

Il system "classico" ti rapisce per la sua omogeneità, eleganza e coerenza della GUI, nella sua estrema velocità e semplicità di configurazione e gestione.

Tuttavia, bisogna considerare che è un sistema operativo che non è praticamente aggiornato da + di due anni, ed oggi accedere a diverse tecnologie con questo sistema è obiettivamente veramente difficile.

Quello che c'è da augurarsi è che in Apple sappiano prenderne il meglio che c'era ed integrarlo nel nuovo system.

Fermo restando che accendendo il vecchio Macintosh Plus, con il System 6 ti viene un colpo al cuore, pensando a quello che il Mac sarebbe potuto essere.

Link to comment
Share on other sites

Nei miei sogni immagino un System 9 con memoria protetta, multitasking e file system più robusto, ed una lieve revisione dell'interfaccia, tutto lì.... Stessa gestione delle risorse e stessa semplicità di gestione... Sogni, appunto. Ma quando vedo la velocità di 9 sul mio iBook 500, "pasticcio" e risolvo tutto con qualche click, riavvio con Jaguar, mi rendo conto quanto ci siamo allontanati dalla filosofia Apple "the computer for the rest of us"

Link to comment
Share on other sites

purtroppo queste cose non le vedremo mai Posted Image

il primo errore fu commesso nel 1984 quando si decise di non rendere compatibili (e quindi derivare il mac os da li) lisa e mac

il secondo fu la pessima gestione soprattutto del progetto copland.

ma questo ormai è il passato. piuttosto fai come me ... manda feedback ad apple e chiedi le vecchie caratteristiche del mac os.

tutto sommato vedendo la beta di panther, in molte cose ci hanno ascoltato...

Link to comment
Share on other sites

EH EH EH La beta sta diventando il mio tormento ;-) Qualche feedback l'ho mandato, ma è proprio il nuovo system che ha le fondamenta diverse da classic... Per assurdo anche a X potremmo mettere l'interfacci Platinum, ma sarebbe solo una maschera... Dovremmo sempre ricordarci di usare cocktail, riparare i privilegi, convivere con i kext, le estensioni, i file temporanei, il terminale...

Link to comment
Share on other sites

guarda, una volta che il system sarà finito al 100% (scusatemi ma io considero jaguar come work in progress), secondo me non ci sarà più bisogno di preziosi software come cocktail.

la riparazione dei privilegi (esclusi naturalmente quei casi veramente ostinati come alcune volte sono capitati anche a me) alla fine può essere "associato" alla vecchia ricostruzione della scrivania.

le kext e le estensioni ... beh, le avevamo anche con il vecchio system ... spero ne rendano la gestione altrettanto semplice (ad esempio, perché all'avvio devo caricarmi un sacco di driver di dispositivi che non uso e che non avrò mai?)

il terminale ... a systel fatto, secondo me, basterà ignorarlo :D

Link to comment
Share on other sites

<font color="119911">Alla fine della fiera, concetti assolutamente rivoluzionari e produttivi 30 anni orsono mostrano nettamente l'usura del tempo e necessitano non dico di essere spazzati via, ma almeno di essere messi profondamente in discussione; il problema e' che all'orizzonte non si intravedono ne' le persone ne' le condizioni per di tentare l'impresa.</font>

<font color="ff0000">Mi sembra impossibile che l'evoluzione della Gui si fermi ad un concetto di 30 anni fa. Spero che qualcuno riesca, prima o poi, a trovare un'altra metafora...

Ma il fatto che anche in ambiente linux,dove gli sviluppatori sono più liberi di sperimentare, non ci sia "niente di nuovo" mi preoccupa un po'..</font>

Sì ma... fatemi capire: su uno schermo bidimensionale, principale interfaccia fisica fra un utente il più delle volte impegnato in compiti d'ufficio (in senso lato: quindi includeteci anche videoscrittura, design e quant'altro) e una macchina che quei compiti svolge, che GUI ci vedreste?

Quale altra metafora (bello, Shedder!) ci starebbe bene?

<font color="0000ff">[...] interfaccia diversa da come la si pratica oggi (attraverso il browser), ad esempio un campus tridimensionale con strade, indicazioni, avatar....

In fondo il nostro computer è una grande (e personalissima) biblioteca: perché non applicare gli stessi principii in 3D...</font>

...ma non richiederebbe quantità enormi di risorse-macchina (memoria, capacità di calcolo) solo per far "girare" la GUI? Oggi, ne varrebbe la pena?

Per una cosa così complessa ho l'impressione ci vogliano macchine del tutto nuove.

<font color="0000ff">Semplicemente l'accostamento alla biblioteca penso che sia più reale, fattibile non so....

D'altronde non penso la biblioteca (quella virtuale) come un insieme di stanze e scaffali ma, prendendo dal reale, un posto (ambiente) dove entro e chiedo: se la richiesta è precisa mi si presenta il risultato e ne dispongo sulla scrivania (come in una qualsiasi biblioteca... o no!?) altrimenti mi verranno proposti dei percorsi...</font>

...uhmmm... scommetto che ci sono utenti di computer che una biblioteca non l'hanno mai vista. Invece una scrivania zeppa di scartoffie più o meno alla rinfusa l'hanno in mente tutti.

Ah: siccome ho letto sequenzialmente, il tutto l'ho scritto prima di leggere Sandro:

<font color="ff6000">La metafora della scrivania funzionava, funziona e funzionerà fino a quando dagli uffici non scompariranno le scrivanie, i cassetti, i fogli, le cartelline ecc. [...] La metafora della scrivania si è evoluta e al momento non esistono alternative valide. Le interfacce 3d sono una soluzione non valida poiché avrebbero senso se noi ci potessimo immergere nell’ambiente 3d, avere cose che ci circondano, insomma non essere limitati dallo schermo di un monitor che finge di essere una finestra sulla realtà.

La metafora della biblioteca va bene per un database non per un utilizzo generico del computer. Chi è disposto a fare 5 km virtuali ogni giorno per andare a pescare documenti nel pc? </font>

che condivido al 110%. Secondo il mio modestissimo e del tutto irrilevante parere, Sandro ha ragione Posted Image

Link to comment
Share on other sites

Hai centrato il punto: Jaguar per quanto performante, spettacoloso, elegante nello stile Apple, non lo si può definire ancora un O.S. completo. Certi accorgimenti, la sua manutenzione, sono ancora troppo legati a papà Unix.... Trovo assurdo caricare in un system per uso domenisto, un sacco di servizi che non utilizzerò mai, ma che mangiano risorse e rallentano l'avvio. Mi indispone ricordarmi di usare cocktail, altrimenti si creano file temporanei che mi rallenterebbero col tempo il system.. Apple deve rendersi conto che ci ha abituato forse fin troppo bene, ma la strada che ha intrapreso è quella: usare il Mac senza pensare al System e alla sua manutenzione.

Link to comment
Share on other sites

più che incompleto ... direi "ruvido".

ad esempio, hai bisogno d'un'utility di terze parti per visualizzare l'anteprima di un font ... con panther si risolve il problema :D

questo vale in tante piccole cose.

in ogni caso trovo stupido caricare all'avvio ad esempio su un computer privo di predisposizione tutte le estensioni bluetooth, o driver di schede video che non posseggo ...

staremo a vedere :D

Link to comment
Share on other sites

Chi vivrà vedrà. Sono fiducioso, e quando vedo i casotti che succedono nella piattaforma wintel tiro un sospiro di sollievo. Pretendo solo(!!!) di poter usare il Mac come facevo ai tempi del caro LCIII. Non mi pare di essere troppo esoso, no ?

Link to comment
Share on other sites

esiste un programma che simuli l'interfaccia aqua di os x in os 9.1, tipo kaleidoscope? vi ringrazio in anticipo x le risposte ciao christian

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share