Mac chat


chest
 Share

Recommended Posts

  • Replies 22.6k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Angelo> Comunque in fondo non avrei accettato perché, come te, io mi trovo benissimo dove sono: tranquillità, servizi, Milano a pochi minuti sia in metrò che in auto…:-)

Link to comment
Share on other sites

Ciao,

vorrei far notare come i prezzi dell'Apple Store siano decisamente esagerati.

Ram da 64 a 128: 296.000+iva quando si trova a 280.000 iva inclusa (a 133 mhz).

disco da 10 a 20 GB: più di 600.000 quando per 450.000 si ha un disco da 20 a 7200 giri (ed un 10 costa 350.000 quindi la diff. dovrebbe essere 100.000).

Modem (per chi lo sconta): 211.000 + iva quando per 190.000 iva inclusa si ha uno usrobotics (quindi buono) esterno (e quindi più costoso di uno interno).

Mi sembrano un po' alti.

Ciao

Olaf

Link to comment
Share on other sites

I prezzi Apple Store sono "esagerati" di proposito. Questo non per irritare troppo i rivenditori. Gli stessi computer constano più cari di quanto non costerebbero prezzo un normale centro Apple.

Il vero fine di Apple, almeno in Europa, attivando Apple Store è stato quello di dare visibilità alla piattaforma al di fuori dei canali tradizionali. Questo, almeno per ora

ciao

Link to comment
Share on other sites

In pochi. Apple Store Europa ha un successo commerciale molto limitato (lo ammettono alla stessa Apple a denti stretti, un po' meno stretti quando parlano in privato). Solo alcune promozioni funzionano e solo quando sono esclusive sul Web. Ma non ne possono fare molte altrimenti ai negozianti frullano i cosiddetti. Per i monitor a prezzo scontato si e' scatenato un putiferio di proporzioni galattiche. Visto che per ora chi li tiene in piedi sono proprio i commercianti degli Apple Center su questo aspetto tengono il piede leggero. Ma domani, quando ad esempio gli Apple Center saranno solo centri d'assistenza e di progettazioni di reti, chissa'...

Link to comment
Share on other sites

Beh, c'e' anche da fare un'altra considerazione, Apple Store all'inizio ha avuto la funzione di calmierare i prezzi delle macchine Apple, che venivano vendute con margini ben diversi dai rivenditori locali. Apple Store ha fatto un gran bene ai prezzi delle macchine, almeno dal punto di vista degli utenti finali, Apple ha messo sul mercato le proprie macchine con un margine lordo oscillante tra gli 8 ed i 10 punti percentuali, quando il piu' economico dei web-order e mail-order vendeva le macchine a margine 13/14%, quando i rivenditori locali partivano dal 18% di ricarico e poi facevano un po' di sconto...

Ora Apple fissa il prezzo massimo, poi gli altri fanno gli sconti, ed il prezzo massimo non e' certo alto, anzi, e' un prezzo dove i rivenditori hanno davvero poco margine di manovra, del resto da quando c'e' Apple Store non si vedono piu' le offerte irresistibili con 2/300.000 lire di sconto tra un rivenditore ed un altro, oggi la differenza tra un rivenditore conveniente ed uno con i prezzi alti si misura nell'ordine delle 80/100.000 lire su una macchina intera. Apple Store fa parte di una strategia a piu' ampio raggio, dove le macchine vengono vendute come telefonini o lavatrici, e dove i rivenditori locali fanno solo la parte di valore aggiunto, in questo necessariamente i prezzi vanno tenuti il piu' bassi possibile ed Apple Store assolve proprio a questa funzione, i rivenditori devono capire che vendere la macchina non ha senso, si guadagna troppo poco, devono progettare reti, dare risposte a problemi complessi, non vendere la macchina con 30.000 lire di sconto, a vendere la macchina a prezzo scontato ci pensa Apple, MediaWorld ed i web order piu' o meno specializzati, che spostano scatole in grandi volumi e non perdono tempo a coprire altre aree di competenza. Questo e' dove presumibilmente andremo e questa e' la funzione di Apple Store, per il momento assistiamo alla battaglia dei prezzi dove i piu' piccoli soccomberanno a causa dei margini bassissimi ed i piu' grandi si troveranno nelle mani un mercato piu' ampio di quello attuale.

Link to comment
Share on other sites

Ancora piu' strano considerando che Apple abbia "convertito" agli standard PC per la RAM e le periferiche USB e Firewire, con lo scopo di rendere i Mac piu compatibili e di darci la possibilita di trovare perifiche e RAM a prezzi decenti (vi ricordate quando un upgrade di 8MB di RAM costava un milione! e uno scanner decente Mac-compatibile costava 800.000?) Io si. E ora quando devo comprare guardo prima i rivenditori PC, dove RAM e HD, ecc costano in media 10-20% in meno (a Roma). Customer fedelta con Apple, certo, ma non buttare soldi.

Link to comment
Share on other sites

Gli utenti Mac sono ancora una volta immuni dalla recente ondata di Virus che ha colpito in ogni parte del mondo.

A prescindere dal fatto che i media non specificano mai che questo tipo di virus colpisce solamente gli utenti Windows dotati di particolari applicazioni, siete convinti che l'immunità del Mac sia dovuta al poco interesse per la piattaforma da parte dei "guastatori" o dall'inattacabilità del sistema operativo?

L'integrazione del browser email nel prossimo MacOS X é la facilità di scriptabilità dell'attale MacOS non sono potenziali vie di accesso per i virus?

Link to comment
Share on other sites

<!-NOTE: Message edited by 'admin'-!>Per quel che ne so io, non è possibile realizzare un virus per Mac che si distribuisce via e-mail. Tuttavia è senz'altro possibile realizzare un cavallo di Troia, ovvero un programma maligno mascherato da programma innocuo, e trasmetterlo via e-mail grazie alle funzioni di scripting.

In effetti, un'operazione come cancellare un file può essere legittimamente svolta anche da un programma "buono", e se è l'utente a ordinare di eseguire il programma, il sistema non ha modo di sapere se si tratta di un cavallo di Troia o no.

D'altra parte, la minore diffusione del Mac renderebbe molto più difficile, per non dire impossibile, una veloce diffusione su larga scala di un simile cavallo di Troia.

Per quanto riguarda Mac OS X, le funzioni di protezione incorporate sono molto utili per proteggersi dai virus: ad esempio, tutta la "cartella sistema" è protetta in scrittura per gli utenti normali, e quindi nemmeno un virus può danneggiarla se viene eseguito nella sessione di quell'utente. Quindi, a patto che si mantengano politiche di sicurezza ragionevoli (per esempio, non fare il login come root per smanettare nel sistema), la protezione dai virus dovrebbe essere molto buona.

Link to comment
Share on other sites

Mi piacerebbe ottenere informazioni (possibilmente in italiano) circa i rischi effettivi che puo' correre un utente mac frequentatore di internet, alle prese con forum e chat in cui viene rivelato il proprio numero IP corrente. Quali accorgimenti dovrebbe prendere per tutelare l'integrita' della propria macchina e sistema ?

grazie

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share