Mac chat


chest
 Share

Recommended Posts

Caro Sandro,

il problema è che tu non hai provato cosa vuol dire avere tra le mani un sistema affidabile. Ad esempio un Quadra 650 con System 7.6.1, per dirne uno di roccia.

La più grande differenza tra Mac OS e Wintel è sempre stata che l'utente compra un Wintel perché ha in mente di fare delle cose. E quelle fa.

Invece quando si compra un Mac si fa un investimento sulla propria capacità di imparare e innovare il proprio modo di creare, giocare, lavorare.

Se una persona prende un iMac e lo usa, non in rete, come terminale Internet può anche funzionare (abbastanza) bene. A patto che non si rompa quello schifo di lettore CD, s'intende. Ma a questo punto si compri un PC che sarà meno carino ma costa decisamente meno.

L'utente Apple di vecchia data però si aspetta che l'iMac funzioni ottimamente con i più diversi tipi di periferiche (senza il minimo problema d'installazione o di driver o di gestione), che ha ormai imparato ad utilizzare.

Si aspetta che TUTTI i programmi mai usciti per Mac OS ci girino sopra e che così facciano quelli rilasciati in futuro.

Si aspetta di dover aggiornare il sistema operativo non più di una volta ogni sei mesi. E solo per migliorie funzionali, non certo per bug fix.

Si aspetta di avere una macchina equilibrata che abbia una vita utile (almeno come seconda macchina) di almeno sei anni.

Si aspetta di avere una macchina robusta che si rompa solo per colpa dell'utente.

Si aspetta che l'assistenza tecnica, globale e gratuita di un anno compresa la hotline, sia veloce, efficiente e non stronza.

Si aspetta di avere prodotti al top dell'ergonomia e sistemi operativi dove l'interfaccia utente è la migliore possibile.

Si aspetta di poter collegare al proprio Mac le periferiche per personal computer più avanzate del mondo (e automaticamente chi non ha né SCSI né FireWire è escluso).

Come buon ultimo si aspetta che l'iMac faccia tutto questo sia da solo che collegandosi (contemporaneamente) a diversi tipi di reti locali e geografiche.

Ho sottolineato i motivi per cui fino a pochi anni fa noi utenti Apple pagavamo il 40% in più per comprare una macchina Apple rispetto ad un PC. Ho sottolineato solo i motivi che non sussistono più. Quelli rinunciando ai quali adesso paghiamo solo il 20% in più.

In non avrei MAI rinunciato a queste cose per il 20% di sconto, se me lo avessero chiesto. Ma non me lo hanno chiesto...

Carissimo Sandro, tu non hai mai avuto un'esperienza di utente informatico paragonabile a quella che abbiamo avuto noi.

Come un cieco dalla nascita, hai la "fortuna" di non sapere cosa hai perso.

Un elettrodomestico? Eh, questo sì che è tristemente ironico.

Tuo, Q8]

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 22.6k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Ciao Carlo,

grazie per il Caro e Carissimo.

Io sono passato per un LcII, un 6100/60 e ora un 5400/160. Prima di allora ho programmato, nel mio piccolo con un Commodore C=64 (sigh!).

Non ho conosciuto le schede perforate e mai smanettato con il config.sys del Dos, fino a ieri.

Sono un sostenitore del miglioramento dell'usabilità del software (vedi studi sperimentali all'università) attraverso lo studio delle capacità e limiti dell'utente.

Dal mio punto di vista il MacOS sta sfuggendo dalle mani degli originali progettisti dell'interfaccia della Apple (male);

l'hardware sta convergendo verso quello PC Standard (bene) ma senza tralasciare l'imporre tecnologie nuove e migliori (ottimo);

i prezzi sono quelli che deve fare una marca famosa che investe sulle proprie ricerche (necessario);

l'indiscussa leadership nell'innovazione informatica per l'utente qualunque è ormai chiara da decine di anni (...).

Però la chiarezza che Jobs aveva portato con il quadrilatero iBook(2)/Powerbook(2)/iMac(3)/PowerMac(3) si sta sfaldando ricreando quella confusione di scelta che era presente nella precedente gestione.

In più, ti ricordi quando si diceva "ora tutti i Macintosh avranno il DVD" (a parte il 350 che sembrava una rimanenza della precedente linea)?

Ora non mi meraviglierei se facesse di nuovo capolino il FloppyDisk (magari quello da 5 pollici, ^_^)!

Io sbavo per il G4 biprocessore e ritengo che dovrebbe continuare pesantemente su questa soluzione visto le caratteristiche di MacOSX e anche ricordo di aver sentito che il chip PowerPC costava meno del Pentium (vero?). La Intel e AMD hanno fatto a gara per presentare il termosifone più piccolo mai visto prima dell'altra ma poi...

Mi fermo, per ora.

Curiosità:

Oggi discutevo con la mia compagna: ha sentito alcune emittenti radiofoniche far intendere, fra le righe, che la vunerabilità continua di Windows per colpa dei virus via Outlook, sia un preciso intento di "qualcuno" di abbattere lo standard a favore dei concorrenti.

Link to comment
Share on other sites

Sandro mi scuso ancora per averti scambiato:

lo scrolling di questa "vecchia" rage 128 è troppo veloce e tornando su ho saltato un messaggio.

Io ho solo elencato a cosa abbiamo dovuto rinunciare per quel 20% di sconto. Il Mac, anzi meglio dire Mac OS, ha ancora qualche punto di vantaggio sulla concorrenza.

Da ingegnere informatico amo profondamente l'architettura PowerPC: un ottimo compromesso tra la tecnologicamente visionaria progettazione IBM e la pragmaticità produttiva di Motorola.

E' vero: la progettazione e la produzione dei chip PowerPC potrebbe costare molto meno dei concorrenti intel. Primo problema: le economie di scala non sono neanche confrontabili.

Secondo e più grosso problema: Intel e AMD senza microporcessori classe Pentium sarebbero rovinate, le loro azioni non varrebbero più una cicca.

Invece IBM e Motorola possono benissimo fare a meno dei PowerPC. Quindi Apple, ricattata da questa situazione, non può fare a meno di pagare uno sproposito i nostri bei G3/G4.

Detto questo sappiamo tutti che MacO 9 fa il suo lavoro, con qualche tentennamento ma lo fa. Ma non è né sarà mai un sistema operativo multiprocessore. Al momento si limita a rendere disponibile alle applicazioni faticosamente scritte per questo un limitato accesso al processore secondario (che il sistema operativo di suo ignora completamente).

Mi sembra quindi che l'utilità, al di fuori dei benchmark e del marketing, di un biprocessore G4 risulti quantomeno messa in discussione. Fino a che non uscirà Mac OSX, s'intende. Campa cavallo.

Per i DVD devo purtroppo dire che la situazione è grama e ricalca ciò che per Apple successe già con i CD. C'è voluto un po' perché tutti i Mac li avessero di serie (quanti CD300i o 300e ha venduto Apple?).

Per giunta al momento il prezzo dei lettori DVD è salito del 60-80% nei listini che io ho sotto controllo. Moltissimo, una cosa da panico.

Fino a 3-4 mesi fa si trovavano lettori DVD a 180000 lire, ora trovarli a meno di 300000 è durissima.

Quindi per il DVD di serie mi sa che dovremo aspettare la primavera del 2001, purtroppo.

Secondo me la strategia con 6 macchine potrebbe funzionare. Io infatti ,come ho già scritto, sento molto la mancanza di un iMac senza monitor e del Duo (un portatile PowerPC che pesi meno di una tonnellata, piccolino e con tutto ciò che si può esterno). Due cose che si incastrerebbero benissimo nello schema a sei slot.

Ma il Cubo e i nuovi iMac secondo me hanno caratteristiche e posizionamenti suicidi: tanta confusione e poco arrosto.

E' interessante la teoria su Outlook. Purtroppo è insito nelle procedure produttive di Microsoft produrre sistemi vulberabili agli attacchi più vari. Costruire sistemi di automatizzazione di ogni operazione svolta dal software senza adeguate limitazioni e protezioni è un po' come voler fare le pentole e non i coperchi. Chi ti ricorda?

Ciao, Q8]

Link to comment
Share on other sites

Mi piace sto thread.

Grazie Pangolino, sono contento di farti sorridere.

Si scrivo ironicamente ma dentro piango.

Non contento di avere postato il messaggio piu' lungo della storia di Macity aggiungo ancora qualche magagna.

L'altro ieri faccio vedere ad un mio amico Quake III Arena. L'aveva gia' visto come gioco, voleva solo vedere come girasse con la RAGE 128 invece che con la Voodoo2.

Siccome voleva comprare un iMac di quelli nuovi voleva avere un'idea di cosa lo aspettasse (anche se sugli iMac ci sono le 128 Pro un tantino piu' veloci (ma con meta' VRAM).

Ci sono rimasto di m***a quando abbiamo fatto un paio di timedemo e abbiamo scoperto che la ATI e' di poco piu' veloce della Voodoo2.

Siccome uso Q3 dalla prima test (allora avevo un G3/233 e la V2 l'avevo presa perche la RAGEII del G3 non faceva girare Q3). In Ottobre ho preso il G4 ed ero rimasto molto deluso nel vedere che la vecchia Voodoo2 si mangiava viva la RAGE 128.

Quasi il doppio di fotogrammi!

Ovvio che visti i risultati non ho piu' usato la 128 per giocare a Q3.

Il fatto e' che col passare dei mesi ho sempre aggiornato i driver ATI ogni volta che ne uscivano di nuovi e solo adesso le potenzialita' della scheda video sono venute alla luce.

Ma, fermatevi un attimo e pensate al fatto che oggi comprate una scheda video nuova, la pagate fino a 700000 carte e dovrete aspettare dieci mesi per avere driver che ne sfruttino appieno le potenzialita'...

Nel frattempo sono uscite altre due schede.

E' assurdo, non trovate?

Devo dire una cosa pero', il mio G4 con MacOS 8.6 e' molto stabile, l'os PPC piu' stabile che abbia usato. Il 9 non l'ho mai preso in considerazione perche' le nuove funzionalita' non mi servivano, dicono tutti che e' lento e instabile, grazie a TomeViewer mi sono "cicucciato" tutti i driver piu' succosi dei vari aggiornamenti, aspettavo pre Luglio MacOS X su cui far girare LigthWave [6] che ho ordinato.

E dovro' aspettare Settembre per avere il dongle USB. :(

Ora invece X e slittato a Settembre...

*** SONDAGGIO ***

A chi altri, a parte me, piace molto di piu' dire

"os ics" che "os decimo" ???

X (ics) e' troppo "cool" :)

***

Concludo con una curiosita' che vi fara' riflettere:

La Total Impact ha presentato una scheda PCI con montati, a scelta 4 G3 o 4 G4.

Cioe' posso montarne 3 sul nuovo G4/2X500 e avere *quattordici* processori (alimentatore permettendo!)

La curiosita' consiste nel fatto che per usufruire della scheda (che per rendering 3D sarebbe fantastica) occore usare Linux!

Secondo me neanche MacOS X sara' in grado di sfruttarla poiche' ho letto da qualche parte che supporta al piu' due processori. :(

Il bello e' che la scheda puo' essere montata anche su un PC! Linux e' in grado di far gireare contemporaneamente processori diversi sulla stessa macchina e, avendo lo stesso programma compilato per x86 e PPC usare tutti i processori per lo stesso compito.

Tutto cio' con un OS gratis sviluppato da appassionati in casa...

Meditate...

Link to comment
Share on other sites

io vado per l'"ics" e preferisco il X al Linux perchè è un sistema da casa e non da server (vai a configurarlo! se con il linux vuoi fare una rete devi cominciare a studiare!)

Olaf

Link to comment
Share on other sites

Siamo contenti che il thread vi piaccia e vi permetta di sfogarvi.

L'unico problema é che se non inserite le vostre opinioni e argomenti di discussioni in apposite nuove conversazioni e non scrivete lettere piu' corte

nessuno degli altri lettori riuscirà a capirci nulla...

Siamo partiti dai cubi, arrivati alle schede grafiche, MacOS X e linux...

Per favore e per amore della leggibilità create nuove conversazioni all'interno delle aree del forum gié predisposte.

Buona discussione

Link to comment
Share on other sites

Va bene. In fondo ora mi sono sfogato, no? Visto che non sono in grado di produrre opinioni ragionate con un nesso logico al titolo del tema ma solo "sfoghi", mi ritiro.

Gli "altri lettori" evidentemente hanno opinioni così elevate e sintetiche da non avere neanche il bisogno di esprimerle in una nuova conversazione o in altre aree del forum già predisposte: devono farlo proprio qui e gli unici che scrivono qualcosa (solo stupidi sfoghi s'intende) danno un gran fastidio e devono forse... lasciare spazio? Uniformarsi? Non spaventare i bambini piccoli?

Bello spazio di discussione, complimenti.

Bah. Q8]

Link to comment
Share on other sites

E' logico che si parli di hardware anche in questo spazio, visto che le novità del Expo sono solo hardware...

Da ciò che risulta dalla discussione sembra che il titolo dovrebbe essere "Macworld del secolo o... buco nell'acqua?"

Gli sfoghi di cui sopra sono sintomo di questa preoccupazione che ha radici antiche, che cioè la piattaforma Mac possa scomparire a causa di scelte e gestioni sbagliate.

Dopo di che ricordiamoci che noi non siamo un campione statisticamente valido del mercato informatico. Il Cubo si rivolge ad un genere di utenza più generico ma con grosse disponibilità economiche, in questo concordo con quanto scritto da Pietro Zonca nello spazio "Hardware: le aspettative". Se il Cubo si vende, OK, sennò "buco nell'acqua", vedremo.

Questo Macworld non era indirizzato ai "super user", tutto qua. Del resto, allargare la quota di mercato significa cedere quote di qualità, finora sembra inevitabile. Io sono strasoddisfatto del mio G3 beige con Os 8.1, mio fratello del suo iMac Bondi con Os 8.6. Siccome i sistemi Windows li uso al lavoro, li conosco e non ne sento la mancanza. Anche se Quake3 gira più lento...

Apple corre dei rischi, questo, almeno, bisogna riconoscerlo ! Se non ci fosse Apple di cosa staremmo a discutere oggi ?

Delle stesse cose degli ultimi 20 anni di Windows: i bug, i virus, la sicurezza, come si impostano le porte, le compatibilità, la seriale, la COM1, la DMA, Setup.exe, e io c'ho la scheda grafica più potente, e io c'ho i MHz...SEMPRE UGUALE !!!

Link to comment
Share on other sites

Mi pareva di aver capito dal messaggio di Settimio non che fosse necessario troncare la discussione, ma dare ordine perché tutti potessero esprimere il proprio parere con maggior compiutezza ed forza. Per questo c'e' la possibilita' per tutti di creare nuove discussioni e thread, in questa area e in altre oppure di postare le proprie opinioni in altre zone di discussione. Non mi pare che nessuno abbia fatto cenno ne' alla necessita' di uniformarsi (al pensiero di chi, poi?), di fastidio (a chi?) o di lasciare spazio.

Il Forum e' un luogo di dibattito, in cui tutti hanno diritto di cittadinanza, ma se alla fine non si capisce di che cosa si sta parlando o si comincia a parlare di iMac per poi finire a discutere dell'aereo di Jobs si corre il rischio che anche le idee piu' interessanti ed intelligenti finiscano per perdersi o non essere lette proprio da chi sarebbe piu' interessato.

Fabrizio

Link to comment
Share on other sites

<!-NOTE: Message edited by 'settimio'-!>L'invito alla sinteticità e alla pertinenza era rivolto all'amico Diego (che non penso si sia offeso per questo) e non per la natura o il tono delle sue lagnanze o soddisfazioni di utente apple, solo perche' sarebbe bello che gli argomenti di cui si parla siano in qualche modo visibili a tutti.

Se parliamo di Linux (ad esempio) in un thread che parla del MacWorld... chi mai interessato a Linux potrebbe trovare il messaggio?

E se anche lo trovasse con il motore di ricerca perche' dovrebbe andare a leggersi un messaggio sotto un thread anomalo?

Su questo forum non si censura nulla che sia legalmente esprimibile.

Cerchiamo solo di mantenere una struttura leggibile. E' un vantaggio anche per chi scrive.

Infine qualcuno scrive "buona discussione" di solito non intende dire "cessate la discussione".

Ripeto...

Buona Discussione.

P.S.

Lo so che non e' semplice ma impegnamoci un pochino...

in teoria anche questo messaggio é fuori thread

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share