Mac chat


chest
 Share

Recommended Posts

Scusate, mi accodo.

Non sono più tanto giovane (36) e la prima volta che mi innamorai di Apple facevo un corso per programmare un Basic su un M20 Olivetti. Era un bellissimo giorno di primavera quando, dove oggi vendono articoli sportivi, sfolgoravano i fosfori ambra di un Apple IIe. Costava 2,5 milioni ( la metà dell'Olivetti) e così...

Però ora sono sempre più indeciso sul mio futuro ed oggi mi sono comperato Linux SuSE.

Il fatto è che Apple è alla Frutta e tutto quello che fa sembrano ripieghi per dare al mercato l'illusione di innovazioni che non fa e dinamismo che non ha.

Il G4 multiprocessore é stato fatto esclusivamente per tamponare uno stop nella crescita delle frequenze che perdura da un anno ed ha dello scandaloso. Tutti sanno che anche se ci sono applicazioni che sfuttano il multiprocessing l'incremento di prestazioni é risibile: provate a scalare BeOs per capire cosa voglio dire.

E così il cubo. Ma Via! la forma é sostanza fino ad un certo punto se non è supportata. Il computer é uno strumento di gioco e/o di lavoro e se il mac nel primo caso fa ridere nel secondo potrebbe presto far piangere. Non è ancora la stagione delle internet apliances ed oggetti vuoti di solo design riesco al massimo ad ascriverli in questa categoria. Vuoti? Si, vuoti.

Ma, dico, qualcuno si vuole prendere la briga di guardare da vicino un Dell Precision Station che per il costo di un G4 offre una scheda madre in grado di accogliere due Xeon; Un AGP Pro 4X; fino a 2GB di Rumbus o DDR; schede video col QUADRO di nVidia (la versione professionale); un Atalas 10K SCSI e un case con una qualità da urlo!

Per me la qualità, la sostanza é questa. Satelliti Harman cardon trasparenti come il Sub e la vaschetta dei pesci e chip audio da 9 dollari e 95 cets. E le Sound blaster Live! montate sugli assemblati da 1899.000 iva Compresa? che pilotano meravigliosamente sistemi 5+1 di Altec, Bose, GBleasing etc

Mah. Io non sono architetto come Matteo Vitali però so che se un architetto si mette a progettare un grattacielo senza il supporto degli ingegneri comviene comprarsi una casetta in campagna.

Gianni Maselli

p;s: scritto sulla metavigliosa tastiera del G4

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 22.6k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Io ho fatto un giro sul sito di Dell e mi sono configurato una macchina biprocessore PIII 800...

partendo da una di quelle piu' economiche...

alla fine dei conti costa 1.500.000 piu' di un G4 450 che secondo i test di photoshop la batte nettamente.

Ora io non so se i test a cui abbiamo assistito possono essere ripetibili con altre applicazioni...

So per certo che la prossima stazione che acquistero' per la grafica e il video sarà un Mac.

Un Mac G4 biprocessore. In cui potro' inserire una Matrox RTMac (ad Ottobre) senza aver paura di aver sbagliato la piastra madre, un SoundBlaster Live sapendo che ha dei driver ottimizzati per il mio Mac, e tra sei mesi un sistema operativo che mi permetterà di sfruttare *pienamente* i due processori a bordo...

E forse una bella scheda Nvidia... grazie alle incaute mosse di ATI.

Per quanto riguarda i sistemi Altec e Bose collegati ad un Wintel... ho qualche dubbio che sia corretto ascoltare musica con sistemi di amplificazione e riproduzioni da milioni con una ventola da 10.000 di un compatibile che ti copre i passaggi in "piano" della musica che ascolti...

Forse con i Metallica vanno bene ma tutto il resto...

Il fondo del barile l'abbiamo toccato due anni fa...

quando l'utente mac non aveva speranze sul futuro.

Ora abbiamo macchine belle e potenti, economiche e semplici da utilizzare.

Abbiamo sviluppatori che porteranno sulla nostra piattaforma gli oggetti del desiderio (Matrox, Creative, Nvidia, Sonic, solidThionking, Maya)

Un sistema operativo in grado di supportare qualsiasi sviluppo hardware futuro...

Gli ingegneri hardware di Apple hanno fatto il loro lavoro: i sistemi di cui disponiamo costituiscono un'ottimo sistema fondale che va arricchito la giusta sovrastruttura (schede di terze parti e ci stanno lavorando - software per MacOS X e ce ne sono di già pronti)

Link to comment
Share on other sites

Settimio non per rompere ulterirormente le scatole ma non mi parlare di schede madri eh?

Io sono un utente di G3 B&W delle prima generazione. Se avessi comprato il più schifoso clone PC da 1200000 monitor incluso ora potrei usare dischi Ultra ATA/66 e tutte le nuove schede grafiche su AGP. Senza aspettare e sperare che escano delle versioni PCI . E tra l'altro potrei usare senza danni ortopedici la tastiera e il mouse inclusi nella confezione. Invece no, perché ho un Mac. E sono felice di averlo, beninteso.

L'ultima scheda madre Apple che abbia *almeno* raggiunto il livello ingegneristico del più schifoso clone taiwanese è quella del 4400. Non per niente disegnata da Motorola.

Su questo Apple deve proprio migliorarsi, non fosse altro per ragioni di costi.

Q8]

Link to comment
Share on other sites

Piccola spiegazione per Gianni: "sarò" è inteso come professione futura e non attuale ;-)

Sai che ti dico: in parte condivido la tua analisi!

"Il G4 multiprocessore é stato fatto esclusivamente per tamponare uno stop nella crescita delle frequenze che perdura da un anno ed ha dello scandaloso."

E' vero: infatti non esistono G4 a più di 500 MHz, però mi piace pensare che alla Apple, che proprio stupidi non sono (a volte sono solo un po' troppo tra le nuvole), hanno ovviato al problema puntando al biprocessore, che non darà vantaggi immediati ma a lungo termine; tale architettura verrà mantenuta anche con processori a 800 MHz e gestita da MacOS X, poi vi voglio vedere a fare i benchmark con Pentium III o IV a 1,5 Ghz!!!

Detto questo vorrei aggiungere che Apple potrebbe sforzarsi di più per permettere agli utenti professionali di configurare al meglio le macchine (più schede video, più dischi, più processori,...); non mi ricordo chi l'ha detto però sarebbe bello avere un G4 o un Cube vuoto e poi metterci quello che si vuole, anche una SB LIVE!

Le macchine Apple non sono vuote come le intende Gianni, semplicemente sono fatte da un'unica azienda che nel contempo fa anche il sistema operativo: i PC sono come sono perché esistono tot schede madri, tot schede audio, tot schede video, tot processori e tot windows e di conseguenza milioni di combinazioni possibili per far riformattare l'hard disk all'utente (se ne è capace) una decina di volte all'anno.

Apple non è alla frutta, sta camminando sul filo: se raggiunge l'altra parte (MacOS X veramente facile e Mac-like) allora vivrà e prosperirà, altrimenti...

Sta lavorando per il nostro futuro e noi dobbiamo resistere ancora un po'.

Per inciso, vorrei vedere il colosso dai piedi di argilla MS creare dal quasi-nulla un nuovo system, farlo funzionare su computer vecchi di due anni, farci funzionare sopra applicazioni create per windows precedenti, e allo stesso tempo pensare al design di x-box, dei pocket pc, delle schede madri, di altre applicazioni, fornire assistenza...

Link to comment
Share on other sites

Guarda Matteo che io protesto, protesto ma in fin dei conti è come discutere in famiglia: un padre, un figlio ma anche una suocera mica li puoi buttare dalla finestra. A questo riguardo, però, forse un giorno faro una confessione (chi ha fretta può sempre chiedere a Piacentini qualcosa, se lo rintraccia ad Amazon).

Le cose vanno fatte a regola d'arte ed allo scopo occorrono strutture logistiche e finanziarie dimensionate. Non ha senso dire, come ha fatto Apple, che Real player G8 è migliore di QT perché in Real ci lavorano 800 ingegneri ed al Progetto QT solo 100; così come non ha senso dire che é difficile andare in biclicletta con una lavatrice un testa e suonando la fisarmonica. Si fanno solo le cose che si possono fare perfettamente: quelle pronte al momento giusto e competitive.

Perché allora non ci mettiamo a fare anche le schede video e magari i cartoni del packaging?

Il mercato premia le soluzioni non le giustificazioni. Poi non parliamo di retrocompatibilità che ci sono quelli che hanno appena speso 11 milioni per il Samsung Cinema Display ( brillante la metà dell' SGI, più piccolo ma più vecchio di un anno e molto più economico) od altri poveretti come me che hanno dovuto crackare (grazie Joshua) il DVD Player peché hanno una macchina con ben otto mesi di vita.

Gianni

ps: a proposito ho trovato un ripper di DVD per Mac. Domani lo provo

Link to comment
Share on other sites

Credo che Matteo abbia centrato l'essenza del problema. Apple sta camminando sul filo e Jobs, da buon acrobata, sta provando a raggoiungere l'altro capo del precipizio tenendosi in equilibrio con quello che ha: ingegno, fantasia, qualita' del design, capacita' di comunicazioni, visione prospettica del mercato. Sotto si agita l'hic sun leones del nulla, un baratro creato dallo scandaloso ritardo di Motorola che da 10 mesi non riesce a far fare un passo avanti ad un processore che doveva spaccare il mondo. Una Motorola che ha frenato anche l'upgrade degli iMac restati alla velocita' cui erano per mesi per non correre il rischio di cannibalizzare con una macchinetta da meno di 3 milioni il mercato professionale dei G4 che dall'alto dei suoi processore AltiVec non sarebbe comunque riuscito a battere in prestazioni il chip G3 di IBM.

Il cammino periglioso di Jobs è iniziato lo scorso agosto, proprio quando decise

avventurosamente di scegliere la strada di Motorola per il settore professionale mentre IBM pensava gia' di portare gli attuali G3 a 600 MHz. Non avesse fatto quella scelta tutto sarebbe stato piu' facile. I G4 sarebbero ora a 650 MHz, gli iMac a 500, attenderemmo serenamente i PPC 750CXe da 750 e piu' MHz. Non ci saremmo sbellicati dal ridere (e dalla compassione) vedendo sul palco del Javitz Jobs cercare di farci credere che due processori da 500 MHz sono piu' veloci di uno da 1 GHz, non avremmo masticato amaro leggendo le timeline di IBM che presentera' un processore da 1.2 GHz prima della fine dell'anno.

Certo forse Jobs non si sarebbe dovuto inventare il Cubo e avremmo perso un'esercizio di stile, ma avremmo avuto sotto le chiappe (scusate la trivialita') ben altra macchina che questo G4/500 su cui sto scrivendo ora e che quando si tratta di navigare in Internet, giocare, scrivere non é, nonostante tutti i duetti Jobs+Schiller degli ultimi anni, piu' veloce di un corrispondente clonaccio Taiwanese da, appunto, 500 MHz.

Ma tant'é. Ora la situazione é questa e personalmente credo che Jobs le carte che aveva in mano se le sia, comunque, giocate molto bene.

Il Cubo venderà. Gli iMac non so. I G4 andranno agli utententi professionali come al solito e forse chi usa PhotoShop sarà magari davvero anche più contento.

Io intanto trattengo pero' il respiro e spero che IBM si dia da fare con i suoi 750 CX da piazzare prima sugli iBook, poi sugli iMac e infine sui PowerBook. Spero in Nvidia con le sue schede GeForce MX2, spero in 3dfx con le sue Voodoo 5. Non spero invece in ATI, un'azienda bollita mediocre in tutto, ufficio stampa compreso, ed eccellente in nulla. Certo non i produttori di schede che fanno la differenza come si vede anche nel mondo PC dove sta in piedi solo per una serie di accordi OEM fondati non si sa su che cosa, ma che quando deve affrontare il mercato del post sale diventa una società di terza classe nelle scelte della gente.

Non vorrei sperare neppure in Motorola. Che si dedicassero ai loro amati embedded processors, che si sbattessero per fare chip per cellulari capaci di fare anche la pizza, ma che lasciassero perdere di fare processori come quelli che hanno messo insieme nell'ultimo anno. Processori che, appunto, vanno benissimo per i loro scopi strategici ma che per noi utenti Mac sono utili tanto quanto un Unistaller per Windows.

Vorrri IBM, vorrei il potere di innovazione di Big Blue, vorrei la loro tecnologia e la loro dedizione a far crescere la potenza di calcolo dei processori. Vorrei SideWinder e i suoi successori anche sui G4.

Ma non sara' cosi'. E allora dovremo continuare a sperare in Motorola e che messa una mano sulla coscienza tiri fuori dal cappello quel Nitro (il G4e) che dicono di avere in casa da sei mesi. Temo che questo non accadrà fino a gennaio

E allora spero e credo in Jobs, nella sua visione e nelle sue capacità di equilibrista. A braccia tese sul filo che attraversa il baratro, un cubo nella mano destra e un po' di faccia tosta nella sinistra a fare da contrappeso.

Cerca di non scivolare Steve...

Link to comment
Share on other sites

Fabrizio questo è un fior di articolo. Scritto e argomentato ottimamente.

Cambiando tre parole all'inizio ne viene un ottimo editoriale per Macity: pubblicalo ti prego.

Lo trovo veramente bello. Complimenti vivissimi, senza nessuna ironia.

Q8]

P.S. Il fatto che io sia perfettamente d'accordo con le conclusioni è accessorio, naturalmente.

Link to comment
Share on other sites

Aderisco in toto alle opinioni del caro Settimio, aggiungendo però una nota in relazione allo "spiazzamento" in cui ci ha ficcato l'amico Steve di Cupertino. Da AppleStore sono infatti scomparsi sia il "G4/500+MacOS X Server" che il pacchetto "MacOS X Server".

Mi dichiaro sconcertato et allibito!!!

Dobbiamo forse considerare che Apple per 8/9 mesi NON avrà più un server Unix? Le scarse vendite di tale prodotto (io comunque ho più di venti soddisfatte installazioni) non giustificano comunque la sua eliminazione; non dico di sviluppare una versione modificata del kernel per supportare il biproc, ma almeno riservare un paio di centinaia di "vecchi" G4/500 a tale bundle...!

E poi, me lo dite voi come far girare WebObjects Developer? Mi compro un porcata NT?

E QuicktimeStreamingServer?

Carissimi, anch'io adoro Apple, ma è la terza volta che ci sodomizza con Unix: A/UX, AIX 4.1.4 e ora MacOS X Server! Coalizziamoci!

Link to comment
Share on other sites

Usa LinuxPPC o NetBSDppc (quest'ultimo davvero veloce) :))

Circa la potenza di calcolo dei powerpc :

...Results indicate that the PowerMac G4 system has the potential to be an inexpensive high performance

scientific computing platform. Much of that potential is currently unrealized, however, due to the limited

amount of AltiVec support in FORTRAN. Without the parallel vector processing capabilities of AltiVec,

the G4 places near the end of the pack in performance tests using standard FORTRAN scientific codes.

In limited cases where AltiVec acceleration was available and tested under FORTRAN, the G4 showed a

clear advantage with 4-7X greater performance and a 5-8X greater cost effectiveness than all other

workstation systems evaluated. Examples presented in this report show that only minor re-coding would

be necessary to implement AltiVec instructions if they were accessible to standard FORTRAN

programming. Because of this, there appear to be many opportunities to advance scientific computing on the PowerMac G4 platform.

....

Craig A. Hunter

NASA Langley Research Center

il pdf completo a http://ad-www.larc.nasa.gov/~cah/NASA_G4_Study.pdf

per il 3D date anche un'occhiata alle ProFormance4 con chip della 3DLabs...

Insomma. Non c'e' male. Sono anch'io d'accordo che l'hardware promette bene e che le basi per l'OS sono buone (e se mi davano direttamente openstep non mi sarei certo lamentato) Se solo non si fossero inventati quella cosa orrenda e scomoda chiamata AQUA...

:)

Link to comment
Share on other sites

Helicopis> vabbe' ma non e' che siano tante le applicazioni MacOS sviluppate in FORTRAN...

Settimio> Un commento?

iMac> "macchine adatte a qualsiasi utilizzo"

Basta sapersi accontentare... :(

Il fatto e' che Apple sta limitando pesantemente la nostra liberta' di scelta.

se vuoi un Mac nuovo con monitor da 17", che a mio parere e' il minimo accettabile oggidi' (tutti i miei colleghi che negli ultimi 20 mesi hanno comprato un PC, anche quelli per i quali era il primo computer, hanno preso un monitor da 17")

devi spendere minimo 4 milioni e mezzo (G4 400 + 17 pollici di qualita' minima).

Il targhet medio di chi prende un PC per casa e di due milioni e mezzo, tre con stamante e scanner.

L'iMac DV senza DVD tra un anno sara' castrato e tra due sara' roba da macero.

Non so se vi siate accorti che il DVD rom sta diventando rapidamente il sostituto del CD rom.

Giochi (anche per Mac: Riven) e enciclopedie ormai si trovano quasi tutte in DVD.

Non tutti cambiano macchina una volta l'anno ragazzi...

Cubo> se mi avessero fatto *anche* una versione con G3 da 1990000 ivato ne avrei venduti a camionate.

Il G4 cube e' una macchina morta in partenza.

Un computer usa e getta. Da tenere in vetrina di una gioielleria (nella quale pero' ho visto dei powerbook che non sfigurano...).

Vendera' bene in Giappone dove l'apparenza conta piu' della sostanza.

Silenzioso? Aspettate di metterci una 3DfX...

G4 multiprocessore> sulla carta e' buono.

Buono come lo slot AGP del mio G4 400 che ho comprato in ottobre e a tutt'oggi non ho ancora trovato una scheda video da metterci dentro.

(con la sola eccezione della Voodoo3, previa flashatura del BIOS (operazione che puo' costarti la scheda...) e che *non* accelera QuickTime.

Se vi sembra poco...

Se X slitta ancora consglio a tutti di acquistare azioni di ditte farmaceutiche produttrici di antiacidi e similia...

E comunque, si, li hanno fatti *solo* perche' Motorla non riesce a superare i 500 Mhz.

Il G3 e' fuori da tre anni e si poteva benissimo usare per sistemi multiprocessore (vedi la TotalImpact da 4 G3 PCI), il fatto che Apple abbia evitato fino all'ultimo la soluzione dovrebbe darvi da pensare. Evidentemente solo a me...

MacOS X Server> lasciamo stare. Del resto come pretendere che un OS cosi' vecchio (e' del lontano 1999...) sia stato progettato per sistemi multiprocessore costando quasi una milionata?

Linux e' gratis e *supporta* sistemi con 2 o *piu'* processori cosa che OSX venturo probabilmente *non* fara'...

Nvidia e 3DfX> non "per dare lo sprint in piu'" ma per recuperare il terreno perso rispetto ai PC.

Attenzione, anche con le stesse schede i PC continueranno a fare piu' fotogrammi dei Mac perche' esiste una pesante limitazione hardware sul Mac di cui pochi sono a conoscenza.

Da quel poco che ho capito sui PC e' possibile inviare dati alla scheda video in maniera asincrona senza controllo errori che per i giochi va bene e permette fps piu' elevati.

Di una GeForce 2, comunque, mi accontenterei...

Solid Thinking e Maya> le notizie *migliori* in assoluto. Dopo anni in cui Silicon Graphics ha gradualmente perso la ledership nel 3D a favore di, indovinate un po', Windows NT, l'unica killer app a essere presente su MacOS era Lightwave.

Con tutti i suoi problemi in *piu* rispetto alla versione NT (il la uso e se non mi credete andate su Postforum...)

Oggi NT e' la piattaforma su cui gira il maggior numero di applicazioni 3D (con le sole eccezioni di PowerAnimator, obsoleto, e di D-form (scusatemi non ho resistito alla tentazione di inserire il mio programmino tra i titani del 3D...) :)

Con l'annuncio di Maya, l'applicazione piu' avanzata in assoluto nel 3D "movie oriented" e di SolidThinking si puo' iniziare a sperare in una decisa ripresa della presenza MacOS in questo settore.

Cos'altro ci serve?

Chiarezza.

Che Apple Italia ci spieghi, magari sulle pagine di Macity, perche' i 1599 dollari di iBook diventano 3800000 lire e i 799 dollari di iMac diventano 2099000 anziche' 1899000.

Giusto per fare un esempio.

Che gli update dell'OS escano sempre in tutte le lingue contemporaneamente.

Che OS X esca presto e funzioni *meglio ancora* di come ci aspettiamo.

Che Apple riesca a sorprenderci ancora come ha fatto in passato.

Che non produca piu' hw o sw dalla morte premtura come Newton o OS X Server

Che cerchi di diventare meno dipendente dai capricci e dalle magagne dei suoi fornitori.

Che eviti di mungere i suoi fedeli centellinando le novita' per raggranellare ogni dollaro possibile

(esempio, quando uscirono i G4 sui PC gia' c'era l'AGP 4x ma sui G4 era solo 2x, perche?)

Che stia attenta a fidarsi e basarsi su Microsoft come sta facendo ora perche' un giorno se la becchera' nel...

Che la smetta di basarsi sempre e solo su Photoshop per barare sui benchmark che e' una strategia pericolosa. La gente potrebbe credere che Apple non cerchi di fare sforzi per affermarsi al di fuori del DTP, unica area in cui ancora regna.

Che continui a collaborare con gli sviluppatori di giochi. Quello che ha fatto con Carmack (Quake) e' stato utilissimo (Carmack ha "ricattato" Apple con Quake II ed e' merito suo se oggi abbiamo OpenGL) ma non basta. Microsoft sta agendo velocemente e dove passa Bill non cresce piu' neanche la parietaria...

(a proposito lo sapete che ha comprato Ambrosia, si quelli di Maelstrom, bugdom, Nanosaur e compagnia.

La piu' brutta notizia dell' ultimo mese.)

Che offra il build to order *anche* nel canale retail, non solo su AppleStore..

Che offra piu' opzioni per il bto.

E per finire che e non faccia mai mai mai piu' una cosa come rubarmi 50 megahertz come ha fatto sul mio G4 senza nemmeno farmi uno sconto.

Apple, ho fatto un nodo al fazzoletto per quella storia, non dimentichero' facilmente...

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share