Mac chat


chest
 Share

Recommended Posts

  • Replies 22.6k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Renzo Marcazin>

Non riesco a capire il tuo problema.

Ti servono processori veloci: comprali

Non ti servono perche' scrivi e giochi a Tetris:

non comprare e tieniti il Mac vecchio.

Magari, e dico, magari se io fossi uno di quelli che si accontentano. Avrei ancora l'LC e vivrei felice.

Purtroppo mi piace la grafica 3D, mi piace giocare a Quake III Arena, mi piace Internet.

No perche' io ero uno di quelli che fino a qualche mese fa diceva:

"Per navigare in Internet basta un LC con 8 mega di RAM"

Beh, il problema e' che navigo in Internet da quasi 8 anni, e 8 anni fa un LC bastava davvero.

Oggi non e' piu' cosi'.

La colpa e' di tutti quelli (non io) a cui piacciono:

Javascript, Flash frames e tutte le porcate che appesantiscono la pagina del 1000% senza aggiungere un 1% di informazione.

Se non ci credete che odio ste cose datevi un'occhiata alla mia pagina:

http://www.geocities.com/dkrota

che con l'eccezione di un giffino animato e' un esempio di sobrieta'.

E funziona anche con Lynx.

(se non sapete cos'e' Lynx andate avanti con IE 5...)

Resta il fatto che ho comprato per la mia fidanzata un 6100/66 con 40 mega di RAM che credevo una macchina piu' che sufficiente per Internet.

Mi sbagliavo.

Con tutto il modem da 56 K e' lenta, lenta, lenta lentissima.

Non so se' e' colpa dell 8.1 ma dubito che con 7.5.3 diventi una scheggia.

Si naviga, si, ma si soffre (parecchio) e si sprecano un sacco di tempo e soldi di telefonate.

Oggidi' non mi sentirei di consigliare per Internet niente di piu' vecchio di un 603 a 100 mhz.

Su una cosa sola vi do' ragione.

La strada dei megahertz e' quella sbagliata.

Ci sono altre strade da percorrere per ottenere prestazioni e IBM lo sa bene.

Quando Intel aveva Pentium a 200 Mhz IBM vendeva delle workstation con processori POWER a 67 Mhz che davano la polvere al P200.

La frequenza di clock e' il modo piu' diretto e brutale di incrementare le prestazioni ma si possono seguire altre strade.

Evitando tutti i problemi di surriscaldamento e di avere microonde che girano sulle motherboard.

Link to comment
Share on other sites

Nel 1998 avevo un PB 1400/166 con una 40ina di mega di ram e facevo macity, oggi ho un PB 400 con 192 Mb di ram e faccio macity, lo faccio piu' in fretta? direi di no...

Certo, con la nuova macchina mi e' stato possibile da NY acquisire un filmato da telecamera, renderizzarlo e postarlo su macprof per vedere l'interno del Cube che ruota, piu' o meno quello che si faceva con un amiga a 16 Mhz qualche (molti) anni fa.

3D estremo: possiamo ragionare anche sei mesi su quanto sia importante avere processori potenti, ma rimane il fatto che per chi fa 3D servono schede video diverse, un paio di anni fa esistevano le RenderPix di Newer con uno o due processori on board, le montavi e trasformavi il mac in una SGI. Sempre SGI tre anni fa dimostrava a smau una macchinetta che (meno potente di qualsiasi mac attuale) faceva miracoli, ricordo ancora un galeone su cui l'operatore assegnava un materiale ed il rendering avveniva in tempo reale, poi veniva mosso tramite il movimento del mouse, come se non bastasse uno dei materiali assegnati era il vetro, con tanto di trasparenze e riflessi, sempre in tempo reale; tre anni fa una macchina a 200 Mhz era un mostro potentissimo, ma per fare tutto cio' SGI montava solo le schede video giuste ed un software degno.

Io torno alle auto, argomento a me caro: una lotus elise ha prestazioni del tutto simili alle più blasonate porsche, mercedes e BMW, certo, bisogna rinunciare agli orpelli, il navigatore satellitare non lo troverete, e neppure l'aria condizionata e gli alza cristalli elettrici, ma se cercate prestazioni e divertimento e' una macchina favolosa. Certo, non prendetela per fare i pendolari tra Bologna e Milano non e' il suo mestiere. Che voglio dire? Che se prendiamo una macchina per fare 3D dobbiamo pensare a prendere una macchina per fare quello, non possiamo volerci poi anche giocare, navigare su web, usare photoshop, impaginare con xpress, montare decine di utility, sviluppare qualche applicativo, fare editing video ed hd recording, se vogliamo fare tutto questo rassegnamoci ad avere una macchina che farà più o meno benino ognuna di queste cose ma non eccellerà in nulla.

Diego, vuoi fare 3D? prendi un 8600 usato, monta una RenderPix biprocessore e 64 Mb di ram, scoprirai un mondo sconosciuto ai piu' :-) NB: ricordati di montare un sys 7.6.1 e non oltre.

ciao

attilio

Link to comment
Share on other sites

BRAVOOO!!!!

Ad Attilio un bel 10! ...per la lode...

Ok, a lui piace l'Elise (;-)) e questo già gli varrebbe un 11, ma ...

Sebbene Diego navighi da 8 anni su internet, beh, (io al più nel 1990 conoscevo la posta elettronica, il talk e l'FTP), mi pare abbia un po' di confusione...

... alla fine non hai fatto altro che sostenere una mia tesi, anche se io non avevo inserito la mia pagina web, o non avevo detto di essere così bravo...

...Sebbene usi un SE/30 (oramai rotto) guido quotidianamente una Lotus Elise, seconda auto una BMW Z3 2.8, in prenotazione Honda S2000.

Bye

Renzo

Link to comment
Share on other sites

Salve a tutti,

Ricomponiamo un po' le cose, se possibile

1 - È evidente che Driver (e Software in generale) scritti con cura e il più possibile ottimizzati fanno risparmiare Tempo, RAM, HD, e di conseguenza altro Tempo (e forse anche incompatibilità varie).

2 - Il Mac si sta allontanando dal punto 1, in parte forzatmente, in pare per sua colpa. Se non vogliamo un Mac 'isola', occorre notevole potenza di calcolo.

3 - Il modo che mi sembra più efficace è una combinazione di H&S:

a) Sistema Operativo Mutiprocessore Simmetrico degno di tal nome che controlla 2, 4, 8, 16 … etc. processori (anche individualmente per nulla eccezionali) che si occupano dei compiti generali in un'architettura scalabile (nel senso che sulla Scheda Madre dovrebbe poter trovar posto il numero di processori che vogliamo)

b) Come ottimamente suggerito, prevedere la presenza di CoProcessori (es. DSP, ma non solo) adibiti a compiti speciali. Questi potrebbero essere gestiti quasi solo dai Processori normali, se il S.O. ne è all'altezza: basterebbe (correggetemi se sbaglio, non sono un esperto) inserire nel codice dei Software Speciali una riga del tipo "posso essere eseguito su DSP", senza quindi richiederne l'intera riscrittura el codice.

4 - Si potrebbe forse migliorare la Memoria Virtuale adottando, con opportuni accorgimenti, una sorta cache livello X fatta di molta 'flash ram' a basso costo (per rendere l'idea) che comunque dovrebbe battere notevolmente gli HD in velocità.

Mi fermo qui, per il momento.

Ciao a tutti, Patrizio

Link to comment
Share on other sites

Aire> Ho detto di essere bravo?

Davvero? Incredibile ho riletto il mio messaggio e non c'e' traccia di "bravo" o aggettivi analoghi.

Ho detto che mi piacciono le pagine web sobrie, senza Javascript ne Flash.

Ho detto che 8 anni fa le pagine erano sobrie per forza.

Ho detto che, andando a memoria di quei tempi, mi ero fatto l'idea che oggidi' bastasse un Mac vecchio per navigare in Internet ma dopo aver acquistato di persona un 6100 ho scoperto di essere in errore.

Un giorno mi spiegherai dove trovi la bravura.

Ah, la mia pagina l'ho creata due giorni dopo aver cominciato a studiare l'HTML.

Quindi e' il mio primo tentativo di pagina web.

Un po' per pigrizia, un po' per mantenerla snella e veloce non l'ho mai resa piu' moderna aggiungendo frames e bottoni animati.

Ancora qui non scorgo trecce di bravura.

Prima di mettere sulle dita di altri parole che non sono state mai scritte leggiti bene i messaggi.

Attilio> Una scheda grafica, per quanto potente, non interviene durante il rendering.

Potete continuare quanto volete coi vostri discorsi.

I fatti parlano chiaro

I film in 3D vengono calcolati su rendering farm di decine o centinaia di computer in rete.

La Pixar usa workstation Sun ma in generale si puo' usare qualsiasi cosa basta che abbia il miglior rapporto prestazioni prezzo.

Le macchine su cui viene effettuata la modellazione e il setup abbisognano di schede grafiche toste e sono in genere SGI o Wintel.

Chi come me fa 3D in casa e non e' ricco deve comprarsi un computer il piu' potente possibile.

Se avessi preso un clonazzo wintel avrei speso meno, ma siccome le prestazioni non sono tutto preferisco usare MacOS.

Ovvio che lo uso anche per programmare, Internet, giocare, scrivere, audio, e quant'altro abbia bisogno.

Siamo usciti dal thread originale.

Che ne sara' di PowerPC?

Non lo so, spero non muoia perche' sarebbe un peccato. Sui piani di Motorola e' difficile fare prefisioni accurate.

Link to comment
Share on other sites

Caro Diego,

scusami se ti ho attribuito parole non scritte, ma dal tono dei tuoi post leggo una certa rabbia e forse la convinzione di detenere la conoscenza.

Procedendo per gradi:

Proprio ieri pensavo alla fine del PPC.

Forse motorola ha comnesso degli errori non da poco, e forse il PPC non è destinato a lunga vita.

Nei sistemi embedded non è più "buono" come poteva esserlo molti anni fa quando si decise di utilizzarlo sui carri armati M1. Oggi SH Hitachi, per non parlare di V850 Toshiba o di altro ancora. In elettronica i numeri (come oramai ovunque) fanno la differenza, ed è difficile trovare una centralina elettronica di un'auto basata su PPC, mentre quasi tutte sono SH Hitachi.

Sulla luna e sui satelliti si mettono i vari Z80 (poiché è BUG FREE) o magari 68020 0 80486 dal momento che facilmente si trovano in versione "radiation hardned".

Il G4 NON garantisce più alla piattaforma il vantaggio che garantiva il 601 appena uscito.

Che fine farà il tutto?

NON NE HO LA PIU' PALLIDA IDEA!

Va detto però che come veniva suggerito, il vantaggio delle SGI NON era e non è mai stato il micro, (I mips non erano missili) ma piuttoisto un bus proprietario con una banda passante da PANICO! (Gigabit quando gli altri andavano a megabit).

RICAPITOLANDO:

Concordo con TUTTI, sono preoccupato dalla scarsa potenza del PPC rispetto ad altri, ma così come il Rover serie K da 1,8 litri ha solo 118 CV e quindi poco se paragonato ad altri motori della stessa cilindrata, l'architettura della Lotus Elise fa si che mi possa permettere di far mangiare la polvere anche alle porsche boxter.

Quindi, un invito a porre più attenzione all'architettura e meno ai soli CV.

Renzo

Link to comment
Share on other sites

Aire Marcanzin o, come dicevan tutti, Renzo>

No, non sono convinto di avere la conoscenza e

Si, sono arrabbiato.

Non sono arrabbiato con voi del forum ma con Apple e con altri soggetti...

E' evidente che conosci il mercato embedded, io mi riferivo al mercato di mia competenza, le telecomunicazioni.

C'e' un cuore 68020/30 in tutti gli apparati *nome omesso* di vecchia data e PPC in tutti quelli di recente produzione (su cui gira un*x).

Il mio unico punto e' che a chi dicesse:

"non servono computer veloci"

io rispondo

"parla per te"

Ho stringato molto i termini ma noto che se i miei post superano tot righe vengo inevitabilmente frainteso perche' il lettore si addormenta lungo il post cosi' alla fine gli restano le prime cinque righe e le ultime cinque... :)

Per computer veloci intendo processori veloci, bus veloci, schede grafiche veloci, RAM veloci, software ottimizzato, OS efficiente.

(il tutto non necessariamente in quest'ordine).

Le prestazioni "overall" di un computer contano molto ma e' difficile convincere un "titubante" che l'iMac a 400 Mhz che gli proponi tiene testa all'assemblato wintel di frequenza molto superiore di pari costo che ha il vantaggio (notevolissimo) di poterci attaccare qualsiasi monitor.

Per questo mi sono incaxxato come una jena quando Jobs mi propone il cubo che, con G3 a 1990000 ivato sarebbe stato *la* soluzione e invece mi ritrovo un giocattolo da 4.700.000 da vetrina di gioielliere.

Sulla frenetica gara ai MHz ho gia' espresso la mia perplessita' ma resta il fatto che c'e' bisogno che i computer diventino molto, ma molto piu' veloci di quanto siano adesso.

Io lo desidero. Voglio un gioco alla Quake che faccia 100 fotogrammi al secondo me che abbia il motore di POV-Ray.

Se a qualcuno il Mac che ha gia' non sta stretto, io non posso che invidiarlo perche' spendera' meno soldi di quanti ne spenda io per comprare questi giocattoli.

Non vorrei pero' che si trattasse di volpi e uve...

Siccome e' l'ultima riga e tutti si sono risvegliati dalla meta' del post ribadisco che rispetto i vostri pensieri ma non sono d'accordo.

Sono in paziente attesa che ATI, 3Dfx e Nvidia si degnino di darmi una scheda grafica decente da mettere al posto della orrenda 128 che occupa il mio slot AGP.

Link to comment
Share on other sites

Caro Diego,

rispondo mentre lavoro, quindi spero mi perdonerai se commetto qualche errore nel digitare o nel troncare a metà qualche frase (già accaduto nel mio precedente post).

La mia prof. di italiano mi ripeteva sempre che un buon oratore o un buon scrittore deve SEMPRE tenere in considerazione il fatto che TUTTI i lettori sino pigri e quindi deve attrarre sempre la loro attenzione senza MAI costringerli a tornare indietro e rileggere il paragrafo precedente...

La cosa per quanto triste possa essere, è purtroppo vera... :-(((

Rimane il fatto che HAI RAGIONE quando dici che i computer veloci servono, eccome!

Hai detto GIUSTISSIMAMENTE che i film (vedi TITANIC) vengono elaborati su reti di WKS. Nel caso TITANIC è stato elaborato per mesi su una rete di molti DIGITAL (NON ancora Copmpaq) alpha con una versione linux il cui kernal era stato opportunamente modificato.

Continuo a ribadire che hai RAGIONE quando dici che la velocità serve, ma quello che vorrei sostenere è che a mio avviso ha più senso lavorare nella direzione di velocità "specifiche" piuttosto che sprecare risorse in cose che non possono interessare.

HAI RAGIONE quando dici che quel cubo doveva costare 1,9 milioni.

Pedonami, ma il mio SE/30 si è rotto, e i soldi di un G4 preferisco buttarli su un Patek "Nautilus" piuttosto che su un computer!

Il fatto è che la Apple è un po' come la Ferrari: fanno tutto loro, e hanno tanti e tali sprechi che alla fine costano troppo.

Come ti dicevo, Sabato pensavo alla fine di PPC...

Se PPC morisse, "CHI" potrebbe avere la forza e la voglia di contrastare Intel?

Tutti su Sparc? HP-PA? Alpha?

La cosa è preoccupante!

CONCLUDENDO

Il mio post era un po' "critico" verso la tua affermazione che sosteneva la piattaforma PPC viva e vegeta sul mercato embedded.

Beh, purtroppo così non è più da qualche anno.

Per il resto...

Speriamo bene!

Renzo

Link to comment
Share on other sites

Sono sicuro che e' come dici tu' per l'embedded.

Non so se PPC morira' presto, e' improbabile.

Nel caso succedesse io scommetterei che Apple adotti CPU della AMD.

Cosi' facendo potrebbe fare quello che fa' Linux cioe' sgranocchiare quota Windows, mentre adottando, che so, alpha, la gente per provare MacOS dovrebbe prendersi un computer nuovo.

E'per questo che amo Linux, ogni installazione Linux in piu' equivale a una Windows che non viene usata.

Scusa la mia ignoranza, cos'e' un Nautilus?

(io sapevo che era la nuova interfaccia Linux di

Eazel)

http://www.eazel.com

Link to comment
Share on other sites

<!-NOTE: Message edited by 'giannim'-!>Scusate...

Che io abbia dubbi sul futuro di PPC è noto.

Certi gap risultano incolmabili. Si poteva (e si può tornare ad) essere bravissimi, ma quando tutto dipende da strategie aziendali che coinvolgono decine di migliaia di persone é improbabile pronosticare salti quantici: l'IT non é una partita a scacchi che si gioca in due e la concorrenza fra AMD ed Intel da sole é una garanzia che difficilmente ci sarà qualcuno disposto a concedere spazi.

Su MacUser (credo) mesi fa ho letto la seguente colorata considerazione: " ho l'impressione che il 7400 finirà col trovarsi come un cervo che attraversa la strada di notte abbagliato dai fari".

Ora, Apple ha praticamente assemblato un PC in tutto e per tutto di ultima qualità ma può venderlo al triplo del prezzo perché ci sono delle peculiarità che supportano (non so ancora per quanto) l'azzardo del marketing; e queste sono: il design, il system ed il processore.

Il design per i newcomers, il system per i i clienti tradizionali e le aziende che non possono sacrificare la produttività con nuovi corsi di formazione; il processore per entrambi.

Con il nuovo sistema operativo una peuliarità, forse la più importante, sparisce; e non sono affatto sicuro che molte aziende non ne approfittino per affrontare il guado (non siamo tutti appassionati).

Con un nuovo procesore, identico a quello montato sui PC, una seconda peculiarità sparirebbe; oltretutto esponendo Apple ad una concorrenza che non potrebbe sopportare e ad una serie di comparazioni dirette assai scomode.

Resterebbe il design; ma siamo sicuri che questo basterebbe a garantire la possibilità di vendere al triplo del prezzo hardware che che non si trova più neppure negli assemblati da unmilioneemezzooo?

Credo proprio di no.

L' Alpha é sempre stato un processore eccezionale: potentissimo ed a 64 bit. Una CPU che viaggiava a 667 Mhz già due anni fa a che oggi oscilla tranquillamente intorno al Giga.

Ha già tutto quello verso cui si sta muovendo il mondo wintel e sembra fatto a posta per un kernel BSD come quello di OpenStep.

Costa poco, perché non ha avuta fortuna commerciale ed é prodotto da un consorzio di cui fa parte (guarda un po') anche Samsung. Infine permeterebbe ad Apple quel fattore, a mio avviso irrinunciabile, della diversità; della proprietarietà indispensabile a mantenere l'identità di nicchia ed evitare confronti diretti: quell'alea di esoterismo in grado di sostanziare il design da una prospettiva di marketing. In altre parole di sopravvivere.

Gianni

ps: dimenticavo di dire che Apple sta già sviluppando Os X per Alpha.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share