Mac chat


chest
 Share

Recommended Posts

Toh ... uno pescato a caso:

PC Fujitsu Siemens Standard Line - Processore Intel® Celeron™ 633 128Kb

• RAM 64 MB

• Hard Disk 15 GB

• Floppy 3.5"

• Lettore CD-ROM 48x - IDE

• Monitor 17" C787 (Cod. 86.57)

• Scheda Grafica nVidia TNT2 M64 32MB AGP 4x

• Scheda audio On Board AC97

• Modem 56k AMR

• Speakers Si active

• Tastiera, Mouse

• Software Win98, WorksSuite2000, Games

• Cod. 86.55

£. 2.399.000 Euro 1238,98 IVA inclusa

Non é un gran prodotto ... ma a certi utenti può dare qualche soddisfazione ...

Comunque: ora vado a letto e appena posso mi compro un'altro iMac (se mia moglie é d'accordo).

Arriveranno tempi migliori ...

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 22.6k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

A proposito della lungimiranza di Steve Jobs: vorrei ricordare che è stato cacciato giusto in tempo perché Apple lasciasse un segno indelebile nella storia dell'informatica. Ma anche nel costume e nella cultura moderna.

Cioé poco prima che impedisse la realizzazione della prima LaserWriter; quella che ha rivoluzionato l'editoria in compagnia del Postscript.

Jobs, infatti, non la voleva...ma proporio non la voleva!

<FONT COLOR="ff6000">G.</FONT>

Link to comment
Share on other sites

Poi vorrei aggiungere che il vero padre della mela è l'altro Steve: The WOZ.

E che Apple, senza Jobs, ha prosperato dieci anni.

Come Jobs ci sono molte altre personalità visionarie. Solo: perché un consiglio di amministrazione affidi ad una di loro le redini di un'industria delle dimensioni di Apple (dimensioni non certo raggiunte grazie a lui)

beh...é necessario che quella sia proprio... alla frutta.

<FONT COLOR="ff6000">G.</FONT>

Link to comment
Share on other sites

Beh, adesso non esageriamo. Io non sono certo il principale aedo di Jobs, ma dire che non ha influito sull'affermazione della Mela mi pare una forzatura che dimentica molte cose della storia della società. Non bisogna dimenticare che la Apple del dopo Jobs era una vero e proprio casino, zeppa di gente che se ne andava per la sua strada inventandosi progetti che costavano miliardi ma con poche possibilità di trovare sbocchi sul mercato. Mi si dirà che questo accadeva perchè erano prematuri e che poi altri (come nel caso di Newton o degli abortiti progetti Pink e Star Trek) ne raccolsero i frutti. Ma non fa alcuna differenza tra partorire oggi un progetto che non ha alcuna speranza di essere venduto perchè il mercato sarà pronto domani e partirne uno che non ha alcuna speranza di essere venduto. Tutti e due devono essere cancellati dalla linea di produzione e tutti e due aprono buchi nel bilancio. In questo la Apple primeggiava senza rivali anche senza il suo fondatore.

Con questo voglio dire che il dopo Jobs non è stato rose e fiori. Solo con Sculley (e solo per poco tempo) Apple generò profitti ed ebbe prospettive a lungo termine. Poi, sempre con Sculley, le cose cominciarono ad andare molto poco bene. Arrivò così "Diesel" Spindler, la cui presidenza fu la vera sciagura della società. Mi piacerebbe sapere come sia possibile rimpiangere quel periodo: magazzini pieni, macchine senza prospettive sul mercato, portatili che si incendiavano, sperpero senza ritegno. Alla Apple si comprarono perfino un grattacielo a San Josè per piazzarci gli executive (e solo quelli) della società pagandolo decine di miliardi...

Ma è inutile far qui la storia di Apple come mi pare impossibile negare i meriti di Jobs. Basta guardare al passato recente. Al suo arrivo la Mela era sull'orlo della sciagura e Amelio non sarebbe mai riuscito a salvarla eprchè non aveva carisma, prospettive e credibilità Era un "tagliatore di teste" professionista, aveva salvato la National Semiconductors, ma non aveva alcuna epserienza in prodotti di consumo.

Jobs, è vero, arrivò alla guida della società con una manovra discutibile (si accordò con il suo amicone Ellison per spargere voci su una sua possibile scalata ai titoli Apple gettando il panico tra gli investitori che cacciarono Amelio a pedate dopo l'ennesimo buco di bilancio), ma non c'è dubbio che fu proprio Jobs a inventare iMac e a salvarci dalla catastrofe che per tutti era solo questione di settimane, giorni o ore.

Fino a ieri, anzi fino ad oggi perchè Apple, questo paiono dimenticarselo tutti, posterà ancora profitti e per ben 30 cents per azione, mica bruscolini, ha prodotto profitti per tutti gli azionisti, ha riportato lustro al marchio e conquistato quote di mercato.

E tutto questo, simpatico o antipatico che sia (e a me non sta particolarmente simpatico), è un merito incancellabile di Jobs.

Link to comment
Share on other sites

Consoliamoci che comunque Apple ha fatto crollare il Nasdaq (come MS per il suo processo) e abbiamo avuto una citazione nei titoli di coda del TG5!

Oh, magari si decidono a aggiornare le tecnologie standard.

Bye.

Link to comment
Share on other sites

Agosto '99

- Motorola: Pronto Mr Jobs? Sono il direttore di produzione di Mototrola, abbiamo creato il G4, un processore che dà la polvere al PIII, è assolutamente fenomenale!

- Mr. Jobs: Wow! E sarebbe pronto per il prossimo ottobre?

- Motorola: Certo, nessun problema!

- Mr. Jobs: Grande, allora ve ne ordino una camionata

- Motorola: Ok, affare fatto!

Ottobre '99

- Mr. Jobs: Pronto Motorola? Sono Mr Jobs, iCeo di Apple, dovreste conoscermi, mi avete promesso dei processori G4 da 400 a 500 MHz per questo mese, ma…non ne vedo molti…

- Motorola: Ah! Ehm…Uh…Era per questo ottobre? Pensavamo per l'ottobre 2000, sa noi guardiamo sempre avanti…Attualmente le possiamo dare tagli da 350 a 450, comunque è sempre una forza della natura…impegnandoci a gennaio/febbraio le potremo dare i 500 MHz, poi verso giugno/luglio dai 600 agli 800 MHz…

- Mr. Jobs:Ok, per questa volta passi… ho ancora qualche cartuccia di marketing da sparare, però vedete di mantenere i patti!

- Motorola: Ok, affare fatto!

- Mr. Jobs: Maremma m****a a me che mi sono fidato, pensò Steve in classico dialetto californiano…

Gennaio 2000

- IBM: Pronto Mr Jobs? Sono il direttore di produzione di IBM, abbiamo portato i G3 a 500 MHz, a breve anche a 600 MHz, che facciamo, gliele diamo un po'?

- Mr. Jobs:- Ah! Ehm…Uh…Davvero? Bello, ma sto aspettando che Motorola mi dia qualche G4 a 500 MHz, sapete, non posso vendere un iMac alla stessa velocità del G4 ad un costo inferiore alla metà!

Facciamo ad aprile…

Ok, affare fatto!

- Mr. Jobs: Maremma m****a a me che mi sono fidato, pensò Steve in classico dialetto californiano…

Aprile 2000

- IBM: Pronto Mr Jobs? Sono il direttore di produzione di IBM, che facciamo con quei G3 di cui le ho parlato?

- Mr. Jobs: Ah! Ehm…Uh… Sto aspettando che Motorola mi dia qualche G4 a più di 500 MHz, sapete, non posso vendere un iMac alla stessa velocità del G4 ad un costo inferiore alla metà!

Facciamo a luglio…

- IBM: Ok, affare fatto!

- Mr. Jobs: Maremma m****a a me che mi sono fidato, pensò Steve in classico dialetto californiano…

Luglio 2000

- Mr. Jobs: Pronto Motorola? Sono Mr Jobs, iCeo di Apple, dovreste conoscermi, mi avete promesso dei processori G4 da 600 a 800 MHz per questo mese, ma…non ne vedo molti…

- Motorola: Ah! Ehm…Uh…Era per questo luglio? Pensavamo per il luglio 2001, sa noi guardiamo sempre avanti, stiamo già pensando al G5…Attualmente le possiamo dare G4 a 500 in grande quantità, comunque è sempre una forza della natura…

- Mr. Jobs: Ok, per questa volta passi… ho ancora qualche cartuccia di marketing da sparare, lo immaginavo, ho già fatto progettare ai miei ingegneri un Mac bellissimo con dentro il G4, assolutamente non aggiornabile così se hanno bisogno di più potenza si comprano un altro Mac, e poi una scheda madre per due processori, speriamo che la gente creda che 2x500=1000! Però vedete di mantenere i patti!

- Motorola: Ok, affare fatto!

- Mr. Jobs: Maremma m****a a me che mi sono fidato, pensò Steve in classico dialetto californiano…

- IBM: Pronto Mr Jobs? Sono il direttore di produzione di IBM, glieli diamo o no questi G3 a 500MHz?

- Mr. Jobs: Sì, sì, vi prego, li metto negli iMac, cambio i colori e forse ne vendo ancora un po'…sapete, come faccio a vendere iMac con monitor a 17" e processori anche superiori a 500 MHz ad un costo inferiore alla metà rispetto a un G4?

- IBM: Ok, affare fatto!

- Mr. Jobs: Maremma m****a a me che mi sono fidato, pensò Steve in classico dialetto californiano…

29 Settembre 2000

Titolo Apple - 52%

- Mr. Jobs: ingurgitando tanti analgesici da stordire un elefante - Maremma m****a a me che mi sono fidato, pensò Steve in classico dialetto californiano…

Dura la vita dell'iCeo!!!

Link to comment
Share on other sites

Si consolera' viaggiando sul jet privato.

Comunque l'errore era gia' tornare a dividere i processori della linea consumer da quelli della linea "pro". Nessun medico lo ha ordinato ai simpatici executive.

Il baratro Apple lo tocco' ai tempi dei Performa col 603 e dei Power Mac coi 604, con linee e schede diverse. Ora e' un po' meglio, ma il massimo guarda caso si e' avuto quando *tutta* la gamma montava i G3 (beige e i primi iMac) ed i Mac si distinguevano per capacita' di espansione, dotazione di base e design, e non per Gigapippe di ottimizzazione di pippa calcoli pippa paralleli.

Tanto e' sempre cosi': appena Apple vede il rilancio fa una kazzata.

Si vede che e' destino.

Link to comment
Share on other sites

Diego> Il confronto va fatto per forza con dei PC di marca, ci sono dei costi di marketing, sviluppo, assistenza, distribuzione, che altrimenti renderebbero improbabile qualsiasi forma di confronto. Se fai correre gli 800mt ad un atleta ed un bambino di 10 anni, puoi dire quanto vuoi che sono entrambi europei e quindi il confronto regge, ma non sara' mai cosi'. Non puoi confrontare la nona societa' della silicon valley con l'assemblatore sotto casa, altrimenti, se fosse possibile e se non ci fosse differenza, dell, ibm, compaq, siemens, hp, texas, acer, ecc... non venderebbero neppure un pc invece che essere multinazionali, non ti pare?

Nonostante tutto, nonostante tu abbia preso qualsiasi pc sconosciuto, il confronto mostra una differenza assolutamente minima per il livello di prezzo (e sul pc manca ancora un'interfaccia degna, che sia scsi o firewire)...., ed anche qui, tutta sta tecnologia e tutta questa differenza di prestazioni vorrei vederla... quanta cache ha quel coso a 1Ghz per esempio?

Link to comment
Share on other sites

la differenza di prezzo però è molto elevata, un milione mentre una scheda scsi costa circa duecentomilalire; e poi quanto costerebbe in più il g4 con le caratteristiche dell'assemblato di Diego (bus e ram a 133 Mhz, Radeon 64 DDR su AGP 4x, hd UATA 100, masterizzatore interno invece che esterno): la vera differenza la fanno macOS e la scheda madre che suppongo essere ben più sofisticata di quella del compatibile.

Link to comment
Share on other sites

Hey Matteo ... hai il dono della sintesi! La tua cronistoria é veramente efficace e forse dice tutto quanto vada sostanzialmente detto di 'sta faccenda.

Non ci rimane che sperare in un guizzo di ingegnosità (e magari di bilioni di dollari da investire in R&D) di Motorola. Avete ragione, non dovevo immischiare IBM in questa gazzara ... in fondo hanno fatto la loro parte di secondo fornitore ... il timone non lo reggono loro.

Io però insisto sulla strategia di Dell e IBM che propongono macchine a basso costo per l'ufficio e macchine a basso costo per il consumer.

Da una parte togli CPU, audio, DVD e 3D e abbondi in hard disk e RAM con quello che hai risparmiato. Dall'altra metti hard disk piccoli e schede madri taiwanesi alimentate da 200W invece che 230 ma innesti una bella Nvidia o 3DFX ed una SoundBlaster Live.

Il CUBO ci fa onore ma non ce n'era bisogno ORA.

Ci occorreva un iMac molto economico per gli impiegati in LAN (e ce l'hanno dato, l'iMac 350) ed un iMac "gaming machine" senza Ethernet e con 128 Mb di RAM una Rage 128 Pro da 32 Mb (che rimane un chiodo ma teneva calme le critiche fino all'addozione della Radeon).

Link to comment
Share on other sites

Pietro Cristofoli> Sei matto? un iMac "gaming machine" SENZA Ethernet? ma tu con le tariffe telefoniche che ci sono giochi sempre on line? non hai mai pensato a fare una rete dentro casa fa due computer (anche con un PC)? Piuttosto, sono gli impiegati che avevano bisogno di un iMac con 17" per lavorare bene e vedere grossi fogli elettronici e così via.

Certo, nell'iMac "g. m." serviva la Radeon e i 128 MB di Ram che secondo me dovrebbero esserci dappertutto. Piuttosto, il Cubo dovevano fornirlo con Radeon di serie (a quel prezzo) oppure ad un prezzo inferiore.

Olaf

P.S. Che noia il fatto che Discuss manda due volte i post. Sarebbe da mettere a posto.

Link to comment
Share on other sites

e perchè non una radeon visto che era già disponibile per il cubo... senza contare che la stupida ripicca di Steve nei confronti di Ati alla fine si è ripercossa proprio sugli utenti del cubo: che bella pensata: assieme all'eliminazione delle tastiere italiane sono le due cavolate più eclatanti degli ultimi mesi, sicuramente le più odiose e inutili: perchè se l'adozione della radeon sull'imac era da escludere visto che probabilmente così configurato avrebbe smerdato sia il g4 che, appunto , il cubo, tutta una serie di diversi atteggiamenti avrebbe sicuramente fatto apprezzare di più il lavoro svolto.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share