Mac chat


chest
 Share

Recommended Posts

Aggiungo: perchè diavolo di motivo alla Apple hanno deciso di eliminare la economicissima porta a infrarossi proprio adesso che c'è il boom ed è pieno di cellulari e di palmari che la supportano? perchè? forse perchè alla Apple sono sempre talmente avanti che prevedendo che fra tre? anni tutti monteranno il supporto per Airport e non ci sarà bisogno dell'IR..ma oggi si! sarebbe molto comoda e io potrei fare a meno di comprarmi "l'adattatore usb per MAC!!!!" della palm (per non parlare del fatto che la maggior parte dei lettori MP3 sono seriali)...e non mi venire a dire che lo hanno tolta perchè altrimenti quando ci colegavi lo scanner faceva confusione tra usb e ir....tu dici che oggi è pieno di periferiche usb...si oggi, ma l'imac è uscito due anni fa e in questo periodo di transizione la maggior parte delle periferiche erano (e per me sono ancora oggi) seriali; l'usb è più comodo e moderno ma togliere la seriale (per me) è stata una cavolata (costosa)

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 22.6k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

>USB è uno standard lanciato da Intel per sostituire la seriale co qualcosa di più moderno...giusto? sono stati i promotori dello standard a lanciare USB non la Apple! voglio dire che USB sarebbe esplosa comunque anche senza il successo dell'imac

Innanzitutto chiamiamo le cose con il loro giusto nome: USB è uno standard PROPRIETARIO di Intel; non é mai stato ratificato dal consorzio IEEE (vedi IEEE 1284-parallela e 1394-firewire); ma tant'é che viviamo in regime di monopolio/oligopolio ed è fiventato uno standard, così come ".doc" e ".xls".

Sulla sua esplosione, ho miei dubbi: USB esisteva da almeno un paio di anni quando Apple l'ha messa sull'iMac; l'unico risultato nei PC era un connettore, di cui nessuno era a conoscenza, sulla scheda madre; forse nel 2000 ci sarebbere state le prime periferiche di massa USB, Apple non ha inventato USB ma ha dato una grande mano a diffonderla…

>come la mia vecchia laser postscript che funziona ancora benissimo ma solo sul portatile del babbo che la seriale l'ha ancora: sai quanto costa una laser postscript USB? almeno dieci volte di più di quelle che puoi trovare usate! e funzionano a meraviglia anche dopo tanti anni di servizio...altro che epson!!

esistono bridge Ethernet/Localtalk con cui usare la tua laser; mi sembra poi che laser postscript USB ce ne siano a L. 1-1,5 milioni iva inclusa (vedi Lexmark).

>Certo la presa seriale da mettere al posto del modem è stata un'ottima soluzione ma non sull'imac e comunque se ci aggiungi il costo (e l'ingombro) di un modem usb fa una cifra neanche tanto bassa...

Beh il modem l'iMac lo ha già, o no?

>Aggiungo: perchè diavolo di motivo alla Apple hanno deciso di eliminare la economicissima porta a infrarossi proprio adesso che c'è il boom ed è pieno di cellulari e di palmari che la supportano?

Non mi sembra, ma potrei sbagliarmi, che esistano molti desktop che abbiano la IR di serie…

Vabbeh, comunque oggi, servirebbe anche sui desktop per connessioni tipo computer-palmare, ma poi per cos'altro?

>tu dici che oggi è pieno di periferiche usb...si oggi, ma l'imac è uscito due anni fa e in questo periodo di transizione la maggior parte delle periferiche erano (e per me sono ancora oggi) seriali

Già solo un anno fa c'erano molte più periferiche disponibili per Mac di quante ce ne fossero con la seriale; i modem non fanno testo perché per quelli analogici, se i Mac nuovi ce l'hanno interno cosa te ne fai di uno nuovo? Per i digitali (ISDN), non c'era grande scelta prima e non c'è adesso, cmq oggi (e anche un anno fa) trovi un Drytek ISDN USB a 200.000+iva circa, quando con la seriale non ne trovi a meno di 300.000+iva. Fai tu…

Link to comment
Share on other sites

mi stai dando ragione? i tuoi ragionamenti confermano che usb è stato lanciato con i soldi di noi macusers e non con quelli degli utenti PC che in questi due anni hanno potuto continuare a usare in tranquillità le loro periferiche...in attesa della minestra calda.

Quanto alla IR c'era già mi da fastidio che l'abbiano tolta...perchè? è una di quelle forme di risparmio fastidiose alle quali la Apple ha deciso di abituarci: come anche l'eliminazione del tasto di accensione sulla tastiera: c'è da sempre, perchè toglierlo (e non parliamo della tastiera italiana tanto...) e comunque non è utile solo sui palmari l'hanno anche moltissimi portatili anche non Apple, e poi anche se fosse ti sembra poco: solo i palmari? si vede che non ce l'hai altrimenti...

E poi tu ti riferisci a periferiche nuove, io a quelle che avevo già delle quali mi sono dovuto sbarazzare per passare all'imac; i soldi hanno ancora un valore? quanto cosa mlo stealth-seriale? aggiungici il prezzo di un modem esterno e poi dimmi se ne vale la pena...

Link to comment
Share on other sites

>mi stai dando ragione? i tuoi ragionamenti confermano che usb è stato lanciato con i soldi di noi macusers e non con quelli degli utenti PC che in questi due anni hanno potuto continuare a usare in tranquillità le loro periferiche...in attesa della minestra calda.

Vedila così se vuoi, io credo invece che nessuno in campo PC abbia voluto rischiare (=innovare) e si sono tenuti le loro belle seriali, parallele,… e i loro registri, IRQ (giusto?)…

Ripeto che un iMac con seriale+USB non avrebbe contribuito a lanciare USB: perché mai un produttore di periferiche avrebbe dovuto sviluppare un aggeggio USB quando i PC e i Mac hanno le loro rispettive seriali? Invece con l'introduzione della sola USB Apple ha costretto i produttori, almeno quelli principali, a sviluppare prodotti con USB e di conseguenza altri hanno seguito l'esempio, quest'ultimi poi si sono detti: ora che abbiamo un'unica catena di montaggio per il nostro aggeggio USB perché non sviluppare anche driver per Mac? Ci costa poco e magari incrementiamo i profitti!

>Quanto alla IR c'era già mi da fastidio che l'abbiano tolta...perchè? è una di quelle forme di risparmio fastidiose alle quali la Apple ha deciso di abituarci: come anche l'eliminazione del tasto di accensione sulla tastiera: c'è da sempre, perchè toglierlo (e non parliamo della tastiera italiana tanto...) e comunque non è utile solo sui palmari l'hanno anche moltissimi portatili anche non Apple, e poi anche se fosse ti sembra poco: solo i palmari? si vede che non ce l'hai altrimenti...

Hai indovinato, non ce l'ho e quindi non ho idea di quanto possa essere importante; non riesco a vedere utilizzi dell'interfaccia IR su computer desktop, sui portatili invece mi appare decisamente utile.

>E poi tu ti riferisci a periferiche nuove, io a quelle che avevo già delle quali mi sono dovuto sbarazzare per passare all'imac; i soldi hanno ancora un valore? quanto cosa mlo stealth-seriale? aggiungici il prezzo di un modem esterno e poi dimmi se ne vale la pena...

Allora ti faccio un esempio: ho un G3 beige+modem seriale e lo sostituisco con un PowerMac USB che non ha il modem interno: ipotesi 1. vendo tutto il vecchio e acquisto un modem USB o interno Apple (200.000); ipotesi 2. mi tengo il modem seriale e lo collego alla Stealth (150.000 circa, e anche se fosse 200.000 spendo la stessa cifra per avere un modem).

Ipotesi 3. acquisto di un iMac che il modem ce l'ha già…; ipotesi 4. ho un computer vecchio che il modem non ce l'ha e quindi mi tocca acquistarlo comunque (ad eccezione del punto 3.)

Per il resto delle periferiche dipende da quali intendi: 1. stampanti: Epson o HP funzionano molto probabilmente con un adattatore parallela/USB; 2. modem: vedi sopra; 3. ? nel senso che purtroppo non conosco altre periferiche seriali, o comunque non le ho mai possedute.

Bye

Link to comment
Share on other sites

Tutti i problemi di Apple sarebbero correlati alla mancata fornitura di CPU > di 500Mhz da parte Motorola; sicuramente non è un problema da poco in un campo dove la concorrenza raddoppia ogni anno la velocità nominale dei processori; c'è da dire però, che in qualche modo avrebbero potuto migliorare la situazione: Natale è vicino e rappresenta un'occasione per vendere più prodotti, ed Apple si presenta con macchine che processore a parte potevano essere decisamente migliorate in altre componenti. Non potevano almeno evitare la polemica con Ati e dotare da subito la linea professionale con Radeon e l'Imac con la Rage 128 da 16 o 32Mb Ram? Le Ati da 8Mb ormai sono modernariato! E la Ram? Nel 98 il PowerBook G3 veniva offerto con 192Mb!! Siamo a fine 2000 e dopo aver speso 3600000 per un Imac 450mhz con 64mb devo sostenere un'ulteriore spesa in Ram per renderlo utilizzabile. Dato che non riescono ad offrire cpu + veloci aumentassero la dotazione di ram base, che in definitiva è la componente che più influisce sulle performance.

Link to comment
Share on other sites

La dichiarazione dei risultati fiscali di ieri suscita molte preoccupazioni: Apple guadagna meno ma ammette anche che la velocità in MHz, più bassa di quella del mondo Intel, ha provocato un calo nelle preferenze da parte dei conumatori. La crisi è profonda e strutturale o è solo un momento passeggero? Pensieri, ricriminazioni, dubbi. Qui potete commentare con i vostri messaggi la non facile giornata di ieri e le dichiarazioni di Jobs

Link to comment
Share on other sites

Udite udite:

<"I MHz non sono tutto - ha detto Jobs - e i nostri Mac da 500 MHz sono veloci almeno quanto i PC da 1 GHz, ma questa non è la percezione dei clienti. per questo abbiamo avuto vendite più basse del previsto. Stiamo però lavorando con Motorola per chiudere il gap entro i primi sei mesi del 2001"...

<"Interviene Steve Jobs che ancora una volta ripete che i problemi sono giunti essenzialmente da Cubo. Il CEO sottolinea che il debutto del nuovo computer di New York è stato sfortunato. "Un ridotto (sic!) numero di Cubi hanno avuto problemi al sistema di accensione. Si è poi diffusa la convinzione che il case fosse difettoso. Questo ha contribuito alle vendite più basse. Ma il Cubo è un prodotti alta ingegneria e faremo di tutto per lanciarlo adeguatamente". Tra le altre cose, è stato lasciato intendere, Apple intende lanciare versioni a prezzi più bassi di quelli attuali."

<"Apple sta lavorando alacremente per tornare ai livelli di sempre - ha detto Jobs -; allo studio c'è una delle linee di prodotto più innovative tra quelle che io abbia mai visto. Stiamo per lanciare MacOs X che sarà un cardine della nostra strategia. Vedrete anche più applicazioni in stile iMovie" Jobs non ha detto di che tipo di applicazioni si tratterà, precisando che si tratta di "due prodotti non ancora annunciati". Molto probabilmente potrebbero essere i primi frutti dell'acquisto di Astarte."

Se ne sono accorti!!!!

Posso solo aspettarmi quello che ognuno vuole:Cube a prezzi degni, Processori che abbiano dei mhz adeguati,iMac con masterizzatore.

Forse sto' solo sognando ma qualcosa DEVE cambiare...se son rose fioriranno, perchè ora abbiamo solo spine che fanno sanguinare...

Ultima domanda: la mia ragazza vorrebbe comprarsi un iMac tutto suo, dopo esseresi fatta le ossa su un glorioso 9600 ; bene lei mi chiede se farlo adesso oppure aspettare ...io sono un po' in crisi su cosa dirle, abbiamo anche trovato una offerta di CHL di un iMac Ruby 400 (pronta consegna),con omaggio telefonino motorola (magari sostituisco il processore dell'iMac con quello del cellulare...:-; ), e forse anche un buono viaggio da scegliere per due in italia, a £ 2.349.000 finito.Credo si tratti di un NON-ritiro di una macchina ordinata, che fare???

Mickey

P.S.: il messaggio l'ho aveveo postato in un altro tread, forse questo è più giusto

Link to comment
Share on other sites

Facciamo il punto della situazione:

1. magazzini pieni = sconti a manetta su macchine vecchie, bundle (assolutamente allettanti: giochi sull'iMac /applicazioni professionali sui Power, cioé Adobe, perché se Apple non vende, Adobe non guadagna)

2. Cubo non si vende = riconversione del Cubo (chissà se con G3…Diego dove sei?)

3. Pochi guadagni dai monitor = adattatori o soluzioni per vendere i Display fuori dal mondo Apple e con macchine pre-luglio

4. Velocità basse dei processori = insulti e incentivi a Motorola affinché produca G4 più veloci.

Ora vedremo se Jobs è veramente un genio dell'informatica o si è annacquato con misere soluzioni di marketing (vedi MacWorld di luglio): quando il gioco si fa duro i duri cominciano a giocare…

P.S. Sono d'accordo con Mickey per l'iMac con masterizzatore…per l'iMac Ruby ti consiglio di controllare la macchina e la scatola, ovvero controlla se è stata accesa.

Ciao

Link to comment
Share on other sites

Mi scuso. Mi scuso veramente ma nonostante abbia già preso troppe batoste in questo forum, e anche piccoli insulti, non riesco proprio a trattenermi.

Ma chi diavolo può comprare un monitor 17" a unmilionesettantamilaliretuttoattaccato?!? Quando si trovano monitor decenti a meno della metà e l'eccellenza (non la mediocrità Apple) si acquista con meno di ottocentomila lire.

Solo una persona per la quale il design viene prima di tutto e per il quale i soldi non sono assolutamente un problema. Apple così può conquistare un buon 0.05% del mercato.

Allegria!

Insulti e incentivi a Motorola? Visti i risultati degli insulti e soprattutto degli incentivi, visto quello che Apple paga per dei processori così economici, precedenti sarebbe meglio lasciar perdere a adottare la piattaforma Intel per Mac OS X. Magari in partnership con AMD. Così avremmo finalmente VERAMENTE i processori più veloci sul mercato.

Riconvertire il Cubo? Eh? In che cosa? Quale spazio di mercato dovrebbe occupare? Sembra ormai ovvio che produrre un cubo costa più che produrre un G4. Sapete, la miniaturizzazione. Un parallelepipedo di 15*40*40 cm magari si sarebbe potuto vendere a poco con un G3, ma...

Non mi voglio neanche pronunciare sugli sconti. Basta chiedersi come mai la politica degli sconti a manetta non venga perseguita normalmente da tutti i produttori di computer. Saprattutto con macchine uscite da meno di sei mesi. Chissà.

Ragazzi come utenti Apple siamo spesso ciechi perché annebbiati dalla passione. Qui la situazione è grigia e non ci sono ricette magiche. Chi se ne frega dei cubi, chi se ne frega del quarto fiscale. Leggete cosa Jobs questa volta non ha avuto il coraggio di dire, nonostante abbia provato ogni via possibile per rassicurare gli investitori, comprese mezze verità e anticipazioni iperboliche.

Al contrario delle altre volte che ha aperto bocca nel suo modo entusiasmante e rassicurante allo stesso tempo, Jobs non ci ha mentito sulle applicazioni.

Ormai Apple non ha più applicazioni importanti che girino solo su Mac OS. E' invece vero il contrario ed in modo drammatico soprattutto nel settore consumer. Vogliamo la facilità d'uso? Quando una persona deve spulciare a mano decine di scatole per vedere se quella applicazione/gioco ha la minuscola scritta "Compatibile Mac OS" e dopo aver guardato tutta la sezione software di un grande magazzino non ne trova neanche una e prova a vedere nelle giacenze di vecchio software e lì per miracolo trova un giochino di 18 mesi prima allora sì, questa è semplicità d'uso.

Scherziamo? Senza contare gli uffici che non possono fare a meno di software fondamentali come ad esempio Project (versione 2000 s'intende, non una versione antica che non si riesce neanche ad installare). E qualcosa che funzioni con un database SQL al livello di Access (e quindi non al livello del pur ottimo FileMaker).

Ma lasciamo stare gli esempi particolari che fanno perdere di vista la montagna di incompatibilità di Mac OS. Questa come la risolviamo? Eh? Neanche Jobs ne ha la minima idea, a parte sperare che OS X sia veramente superiore e attiri nuovi sviluppatori. Prima che esca il successore consumer di Win 2000, s'intende, perché lì saranno altre batoste assicurate.

Ci dobbiamo arrendere per queste (enormi) difficoltà? Se siamo utenti Apple che sanno ancora perché scelgono Apple no. Basta guardare uno schermo di un utente PC ed uno dei nostri per vedere quale profonda differenza psicologica ci sia nell'approccio all'informatica.

Ma essere appassionati non vuol dire essere ciechi, sordi e anche ottusi. Apple ci sta tradendo. Doppiamente perché siamo italiani. Ricordiamocelo.

Vostro, Q8]

Link to comment
Share on other sites

Sondaggio...

Un cubo con un G3 costerebbe 300.000 L. di meno.

Lo compreresti per 300.000 L. di meno?

Il problema é che il cubo era ed e' un prodotto non consumer inteso come prodotto di massa.

Apple non poteva e non doveva posizionarlo come l'erede di iMac. E' un prodotto "altro" per gli amanti del design e delle cose belle.

Il problema delle vendite, depurato dall'impossibilità di aggredire il mercato di basso livello è dovuto proprio al fattore estetico e funzionale: quando un prodotto all'avanguardia nella tecnologia (lasciamo perdere per ora la velocità dei processori) e nell'estetica presenta dei difetti (accensioni e spegnimenti casuali, piccole righe sul case in una non precisata piccola quantità di modelli) che ne vanno ad inficiare il proprio valore aggiunto si rompe l'incanto.

Apple non penso sia preoccupata dalle basse vendite (e ritorno economico) del cubo: non é un prodotto che muove grandi volumi: e' preoccupata secondo me dal mancato ritorno di immagine del prodotto.

La preoccupazione più grande é sulle macchine top di gamma che generano i maggior profitti e che dovranno attendere il nuovo OS e processori piu' veloci per "sembrare" (dico sembrare) convenienti.

P.S.

Le soluzioni professionali che gestiscono SQL ci sono anche per Mac (dimentichiamo 4D?)

Link to comment
Share on other sites

Voi ragionate da rivenditori Apple e azionisti rampanti. Io cerco di ragionare da semplice utente Macintosh squattrinato:

- basta con i prezzi gonfiati, sia da parte di Apple che dei vari 'vendors' piu' o meno seri

- basta con i continui aggiornamenti del sistema operativo che sistematicamente vengono installati di volta in volta sulle nuove macchine, costringendoci ad aggiornare continuamente il software con patchers vari ed altre scocciature per far fronte alle incompatibilita' (vedi OS 9)

- basta con la storiella del computer che deve essere concepito '...per gli studi di architettura e gli amanti del bel design', perche' cosi' facendo il Mac sara' sempre un computer di nicchia

- basta con il PostScript e l'editoria cartacea. Piu' spazio alle idee orientate ad Internet. Prima che sia troppo tardi

- basta con i software Microsoft ed Explorer in particolare

- basta con il sistema che mette in Stop il Mac: Apple non e' capace di implementarlo decentemente, soprattutto sui portatili. E' inutile insistere.

- basta con le interfacce Digital Video: installino una scheda tuner tv (con video grabbing) negli iMac, cosi' risparmiamo milioni e milioni

- basta con il formato DVD: Apple non riesce a gestirlo adeguatamente.

- basta con Sherlock: non serve a niente e non lo ha concepito Einstein: ...Dan Steinman lo fa in JavaScript con 20 linee di codice

- basta con iBook senza due speakers stereo

- basta con le memorie Ram da installare a rischio e pericolo dell'utente. Le installi Apple, le collaudi e poi consegni il Mac ai clienti cellophanandolo a regola d'arte.

- basta con i prezzi esorbitanti delle estensioni di garanzia (prendano esempio da Toshiba e Compaq)

Steve Jobs deve rendersi conto che ormai la gente considera il Mac un computer di serie B. Simpatico e facile da usare, ma di seconda categoria. Ed e' disposta ad acquistarne uno soltanto se ha un costo ragionevolmente basso. Sono rarissime (nel contesto mondiale) le persone disposte a spendere piu' di 5 milioni per un Macintosh... Per fare uscire Apple dalla crisi bisogna puntare sui prodotti consumer, vendendo milioni di esemplari come e' successo con iMac. Per la serie: 'Cubi piu' economici, please!'. E una gamma di iMac piu' variegata: ...modelli con tuner tv, modelli con il masterizzatore, modelli con il tal accessorio o la tal interfaccia. Per accontentare tutti. Ma al prezzo di un iMac.

Link to comment
Share on other sites

Ragazzi, intendiamoci. Qui non é stata Apple a tradire la fiducia dei consumatori e degli utenti della Mela. Jobs aveva le idee ben chiare su che come sarebbero dovute andare le cose. Qui sono stati quelli di Motorola a combinare un bel casino con i loro processori ingegnerizzati tanto male da non essere in grado di girare a più di 500 MHz neppure se li si spinge con una ruspa. Fosse stato per Jobs e per le promesse di Motorola avremmo oggi iMac da 600 MHz, G4 da 700/800 MHz, i magazzini sarebbero vuoti e non staremmo qui a farci queste menate. Forse non avremmo avuto neppure il Cubo, o forse ce l'avremmo avuto con processore G3 da 600 MHz e posizionato in un'altra fascia di mercato e forse sarebbe pure arrivato un po' più tardi senza tutti i casini che ha avuto per la fretta con cui é stato messo in piedi.

Chi scrive queste righe queste cose le disse in tempi non sospetti, penso fosse lo scorso febbraio, da Macity, le ha ripetute in qualche mailing list (beccandosi dell'incompetente da qualche sputasentenze) e le ha riscritte lo scorso 25 luglio.

Tutto questo per dire che io ci andrei piano con le accuse ad Apple in questa storia. Apple, ma sarebbe meglio dire Jobs, ha fatto un errore essenziale: fidarsi di Motorola quando Motorola non aveva ancora iniziato la produzione di chip in volumi e non sapeva come sarebbero andate le cose esattamente

Tutto il resto, dal Cubo ai problemi di magazzino fino alle difficoltà nel settore educational e perfino la assurda scelta di mettere in commercio una gamma di monitor incompleta e che funzionano solo con macchine Apple e per giunta anche solo su quelle nuove, sono o bazzecole rispetto al problema vero, quello dei MHz, o dipendono strettamente da questo.

Il fatto é che per risolvere questo guaio non basterà certamente che Motorola faccia i compiti a casa per due settimane e tiri fuori un processore da 700 MHz per poi tornare a dormire e a dedicarsi ai suoi amati chip per sistemi embedded. Non so quanto questo sia entrato nel cervello degli ingegneri della società delle alette.

Io una soluzione per risolvere all radice il problema ce l'avrei e non é molto diversa da quella proposta da Carlo: dateci i processori AMD.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share