Mac chat


chest
 Share

Recommended Posts

Fabrizio>

Basta vendere ViaVoice in confezione ibrida Mac/PC cosi' non si spende una lira in piu' per packaging e poche in piu' per pubblicita' sulle riviste Mac.

Leader vende (che io sappia) giochi vecchi in versione economica, quindi si rivolge a un pubblico che ha gia' a disposizione il gioco da tempo con conseguente diffusione pirata capillare.

Io stesso ho comprato (incredibile vero! Sono un "utente casalingo" come dice Fabrizio) Riven dalla leader.

Ho comprato anche Quake III Arena for Macintosh.

Sarei davvero curioso di sapere quante copie ne sono state venduta in Italia e in totale.

Apple sostiene che i giochi ibridi non si vendono bene.

Vorrei sapere se Q3 con i disagi provocati da triplo packaging, ha venduto meglio...

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 22.6k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Giovanni> era esattamente la risposta che mi aspettavo alla mia domanda:

L'italia fa parte del G7...non la puoi paragonare al Bangladesh...se non altro per il fatturato

ESATTO!!! ci siamo arrivati, il fatturato, parolina magica, fatturato. La scelta di IBM e' determinata proprio dal fatturato ed Apple non potrebbe localizzare ViaVoice proprio per il fatturato. Ad Apple che l'Italia sia un paese del G7 non interessa nulla, ma le interessa il fatturato, se il bangladesh fattura piu' dell'italia per Apple il bangladesh e' piu' importante dell'italia. Se a San Marino ogni abitante compra un mac alla settimana scommetti che IBM localizza ViaVoice in dialetto sanmarinese? Fatturato, proprio quello il punto: 250 miliardi di fatturato sono troppo pochi per ritenere conveniente localizzare ViaVoice, tantopiu' a spese di Apple.

NB: Diego e Giovanni> se siete cosi' sicuri che localizzare ViaVoice sia davvero un affare, perche' non ci pensate voi? Aprite una piccola software house, assumete un paio di ragazzini (tanto bastano un paio di smanettoni no?), prendete un bel finanziamento da 200 milioni e fate un accordo con IBM per la localizzazione, se le cose stanno come dite, tempo un paio di mesi e diventate ricchi, no?

ciao

Link to comment
Share on other sites

> Basta vendere ViaVoice in confezione ibrida

> Mac/PC cosi' non si spende una lira in piu'

> per packaging e poche in piu' per pubblicita'

> sulle riviste Mac.

Visto che non esiste una versione ibrida (per innumerevoli motivi, non ultimo quello economico, sulla versione Mac si investe solo se ci sono i soldi, sulla versione PC per fare soldi) sul mercato USA la dovrebbero fare per il mercato Italiano ma questo non toglirebbe il fatto che in Italia, ad essere generosi, ci farebbero 250 milioni di fatturato che non danno alcun profitto perchè resterebbero i costi di promozione del prodotto in ambiente Mac. Tagliare qualche milione di packaging immaginabilmente é ininfluente. Se non si parla di qualche miliardo di fatturato, che determina qualche centinaio di milioni di profitti, é meglio lasciare perdere.

Però, come dice Settimio, tutta 'sta fregola di comprarsi ViaVoice neppure io la capisco...

Si tratta di un prodotto "sfizioso" ma di dubbia utilità. Mi pare che il confronto con Office sia improponibile. Se non abbiamo ViaVoice non credo proprio che il mercato Mac ne soffra eccessivamente. Se manca Office si vendono, a giudizio di tutti anche di quelli che credono che sia meglio così purtchè il nostro HD resti vergine da prodotti Microsoft, meno Mac

E poi in fondo neppure mi ricordo perché sia stato tirato in ballo in questo contesto... Ah già, per dare la colpa ad Apple di non averlo localizzato e promosso in Italiano. Fortunatamente mi pare che la sede Italiana sia stata assolta da questa tesi che ci avrebbe spinti, ad esempio, a chiederci perchè Apple non paga per la localizzazione di GoLive (molto più rilevante nel mercato Mac di ViaVoice) o di un sacco di altri pacchetti molto più significativi e vendibili.

Ora sul banco degli imputati, da quanto capisco, c'é IBM. Io ce la lascio mica devo essere io a difendere BigBlue. Comunque continuo a farvi notare che ViaVoice non é stato localizzato nè in Spagnolo nè in Svedese mercati per i quali Microsoft si è invece sprecata e per la quale esistono numerosi altri software localizzati che non esistono in Italiano.

> Leader vende (che io sappia) giochi vecchi

> in versione economica, quindi si rivolge a un

> pubblico che ha gia' a disposizione il gioco

> da tempo con conseguente diffusione pirata

> capillare.

Ti sbagli. Leader vende titoli nuovi e in rilascio quasi contemporaneo con gli USA. Diablo (per PC e per Mac) é stato presentato quasi contestualmente alle versioni americane, con pochi giorni di ritardo.

Esistono prodotti in versione economica ma di prodotti che erano stati rilasciati in versione "regolare" mesi prima. Riven è uno di questi.

> Sarei davvero curioso di sapere quante

> copie ne sono state venduta in Italia e in

> totale.

Leader non mi ha mai detto quanto vende un titolo che vende poco, ma il fatto che mi parlasse genericamente di "qualche centinaio di copie" e che si parlasse di PC ti lascia intendere che una versione per Mac che vende poco vende in Italia qualche decina di copie. Gli ordini di giochi per Mac da parte di alcuni distributori di grande rilievo, inclusi di potenziali resi o di titoli che poi vanno in produzione, non supera le poche centinaia. E poi c'é la capillarizzazione del mercato. Non essendoci titoli localizzati il gioco te lo puoi procurare anche all'estero e questo abbatte di molto l'intersse per il distributore italiano di importare anche le versioni per Mac

>Apple sostiene che i giochi ibridi non si

> vendono bene

Dove l'hai letto?

Link to comment
Share on other sites

Tutte le volte che cerco un programma per mac, giochi per mio figlio in genere, sono dolori e mugugni da parte sua, si passano ore a controllare se sono per win, mac o peggio ibridi, a volte questa informazione e` scritta in piccolo in qualche angolo nascosto sulla scatola e nei negozi di solito non li separano, soprattutto quelli ibridi, io non capisco, esistono dei loghi fatti apposta: la faccina del mac, la bandiera win e, mettiamoci pure lui, il pinguino, cosa costa stamparli belli in grande sulla costa delle scatole cosi` da poter capire a colpo d`occhio cosa si ha tra le mani?

Io credo che uno dei maggiori problemi che ci sono sulla commercializzazione dei pridotti mac sia proprio questo, la visibilita`, tutti dicono non ci sono programmi mac, eppure i prodotti principali sono presenti in entrambe le versioni ma nessuno se ne accorge.

Link to comment
Share on other sites

Beh.. fortunamente il mercato dei giochi per Mac e' in crescita...

Ho parlato con un grosso distributore che mi ha fatto vedere le prenotazioni di 4x4, Heavy Metal etc... e i numeri sono molto interessanti.

Quello che manca a mio avviso e' la promozione di Apple come piattaforma per il gioco...

i titoli piu' belli ci sono e anche se gli iMac non hanno un portento di scheda grafica è possibile divertirsi anche con i titoli piu' pesanti.

E poi e' uscita la Voodoo 5500 per i desktop, la Radeon...

E poi ne cominceremo a parlare presto anche su "ilMioMac"... :-)

Link to comment
Share on other sites

X TUTTI,

estratto da un'altra testata hi-tech:

"Durante il Macworld Kevin Browne, general manager della divisione Mac di Microsoft, ha dichiarato che Office 2001, l'attuale versione per i sistemi Mac, funzionerà con Os X nel cosiddetto ambiente "classic" che garantisce la compatibilità fra i programmi più vecchi e il nuovo sistema. Da ottobre Office 2001 ha venduto circa 250.000 copie, superando le aspettative di Microsoft. Tuttavia, la versione di prossima uscita, che include Word, Excel e PowerPoint, sarà scritta specificamente per Os X, ha spiegato Browne. L'annuncio è molto importante, dato che numerosi analisti considerano Office un'applicazione cruciale per la sopravvivenza del Mac."

Mickey

Link to comment
Share on other sites

Ricadiamo sempre sullo stesso punto...

Dovrete imparare a fare senza Microsoft.

Finora non mi avete ascoltato e vi siete affidati a zio Bill e avete lasciato che Bill vi sorregga gli "zebedei" con la sua mano.

Ora che ha cominciato a strizzarveli vi accorgete che fa male!

Finalmente!!!

Prima o poi (cioe' quando uscira' MacOS X) Bill si accorgera' di quanto la superiorita' di MacOS sia schiacciante. Se poi gli verra' solo il dubbio che Steve voglia passare ad HW X86 vi tagliera' *all'istante* qualsiasi prodotto per Mac, Office IE e compagnia.

Io saro' pronto e voi???

Link to comment
Share on other sites

Ok, siamo tutti pronti ad abbandonare ogni traccia di MS dalle nostre macchine...

ma per permettere ai nostri Mac di esistere occorre che siano presenti sia da noi che spediamo missili sulla luna, sia nei piccoli uffici che magari li usano solo per una lettera.

Il problema non è zio Bill (quello è un altro problema), ma MS Italia che pensa di far meglio i suoi servizi per la casa madre annichilendo ogni presenza Mac.

Non trasformiamo questo problema nella solita guerra santa!

Link to comment
Share on other sites

Anri>

Non essere ingenuo.

MS Italia riceve delle direttive dall'alto.

Se Bill premesse uno dei tasti che tiene sulla scrivania avreste Office 2001 in bergamasco in 48 ore...

Vi starete rendendo conto che l'Italia per gli americani conta solo per moda e gastronomia. Qualche automobilina sportiva...

Come clientela Apple contiamo meno del Kazakistan.

A me sarebbe piaciuto organizzare un boicottaggio di massa del software MS (io ho gia' cominciato), ma con tutti i pecoroni che ci sono sarebbe stato inutile solo proporlo.

Sono contento che sia stata MS a boicottare noi!

Ora aspetto che taglino anche IE...

Chest>

Grandissimo! :)

Link to comment
Share on other sites

Io non mi posso lamentare se ci definiscono pirati ... il software m$ l'ho sempre copiato (eccetto un bel gioco: Age of Empires) proprio perche' odio m$. In realta' io non uso Office e ne ho installato una "copia" per mia moglie (che guardacaso deve usarlo in ufficio) su un mio PC dotato di una "copia" di Win2000 (ora devo provare la "copia" di WinME :-).

Sul mio iMac uso Outlook ed Explorer. Da qualche giorno ho voluto provare a creare un set di estensioni privo di "feccia" m$; ho scaricato eudora, iCab e la beta 6 di Netscape.

Da utente Mac (dal 1986) devo pero' dire che in questo momento Explorer e' "piu' bello" di iCab (che non mi manda a capo gli articoli di macity), e' "piu" pulito e chiaro" di Netscape ed e' in italiano, mentre i link nei messaggi scaricati con eudora (che non e' in italiano) non funzionano (non lanciano il browser come in Outlook).

Mi date qualche consiglio per rinunciare definitivamente al software m$? (attendendo X, col suo gestore di posta integrato e OmniWeb).

Link to comment
Share on other sites

Onestamente questa storia e' incomprensibile. E lo dico da utente PC (piu' Linux che Windows ultimamente, a dire il vero). Posto che la pirateria non c'entra proprio niente (ed evitiamo di dire come qualcuno qui qui che gli utenti Mac sono piu' "bravi", visto che magari comprano piu' Office ma meno roba tipo Filemaker, Illustrator, XPress, etc.) non si capisce il senso di una decisione simile: per Microsoft, visto il suo modo d'agire, e' probabilmente piu' conveniente continuare ad imporre Office come standard, magari anche con qualche lieve perdita (ammesso e non concesso che ce ne sarebbero) che abbandonare una fetta di mercato a dei concorrenti. Certo, il problema vero e' che concorrenti, parliamoci chiaro, non ce ne sono poi molti all'altezza...

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share