Mac chat


chest
 Share

Recommended Posts

Scusate sono io quello dell'inizio mi chiedo una cosa ??????

Ma sto microsoft office versione blade runner(scherzo) che ci fà in più ?

Io veramente se devo essere sincero, uso la versione 98 bene e con produttività e credo di utilizzare appena il 48% delle sue potenzialità,

vi confesso che ultimamente mi sono pure permesso di riattivare quel rinco dell'assistente che ogni tanto mi stende dalle risate.

Non per questo non aspetto ansiosamente, solo che di sicuro non mi mordo la coda se devo aspettare un pò di più.

Ciao

Vi prego non diamogli troppo conto a questo billy guardate qua lui ed i suoi milioni che dico miliardi di utilizzatore razzolano nella schifosa plastica color panna.

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 22.6k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Diego>

Hai ragione zio Bill solo premendo un tasto potrebbe farci avere Office localizzato per ogni dialetto d'italia (magari con 20 estensioni occupa tutto), ma lui vede l'italia, appunto come dici, da americano, quindi solo moda, gastronomia etc.

Il punto è che oltre lui (infatti avevo detto che era un'altro problema) ora ci si mette anche MS Italia che vuole mostrarci come un paese di solo portoghesi del software e la cui quota di mercato é inferiore a quella di Malta.

Sicuramente la versione 2001 non porta grandi novità, ma piace l'idea di poter scegliere se acquistarlo o no, se consigliarlo o no e non di dover decidere in base alla conoscenza dell'inglese dei miei clienti.

Ma mi viene un dubbio...

non é che tutto questo é collegato alla scomparsa della tastiera italiana, sostituita da quella franco-canadese?

P.S. mi associo al commento per Chest: grandissimo!

Link to comment
Share on other sites

Pippo>

Io uso il Mac da otto anni.

LC, Performa600, 4400/200, G3/233, G4/400.

In questi otto anni ho installato (se non contiamo IE e Outlook che mi vengono installati in automatico col System ma che cancello immediatamente come prima cosa) 2 applicativi MS.

1) QuickBasic (avevo fatto un paio di porgrammini all universita', poi ho deciso di passare al C...

2) Word 5. Quest'ultimo l'avro' utilizzato un paio di volte per aprire quelche ".DOC"...

Entrambi li installai solo sull' LC quindi e' storia antica.

Da allora non ho mai usato nulla di MS sul mio Mac.

E non ne sento la mancanza.

Per navigare uso Communicator 4.75 e iCab (li tengo aperti assieme, uso l'uno o l'altro a seconda del tipo di sito) e per la posta e news sempre il Communicator.

La beta1 di Netscape6 era instabilissima, e la beta2 invece molto peggio. Altre non ne ho provate.

Quando iCab sara' maturo potrei anche abbandonare Netscape del tutto affiancando iCab con un software di mail e news.

Dovrebbe uscire anche Opera browser, ma non so quando.

E' questione di volonta', Pippo, se vuoi puoi.

Ah, iCab ha la barra delle icone customizzabile.

Se non ti piacciono quelle di serie (un po' "cheesy" in verita'!) puoi scaricartene altre custom o disegnartele da te... (sono risorse)

Link to comment
Share on other sites

>Diego>

Hai ragione zio Bill solo premendo un tasto potrebbe farci avere Office localizzato per ogni dialetto d'italia (magari con 20 estensioni occupa tutto), ma lui vede l'italia, appunto come dici, da americano, quindi solo moda, gastronomia etc

Beh, visti i commenti di MS Italia anche mafia, mandolino e spaghetti :-(…

>Ma mi viene un dubbio...

non é che tutto questo é collegato alla scomparsa della tastiera italiana, sostituita da quella franco-canadese?

Se fosse rimasta quella italiana, alla MS avrebbero potuto inventarsi una palla più plausibile: "mi dispiace, non facciamo Office in italiano perché avete la tastiera diversa a quella usata negli uffici, le segretarie si lamentano e quindi arrangiatevi…"

Evvai Chest!

Link to comment
Share on other sites

Scusate ma mi sembra ridicolo che ce la si prenda con M$ solo perchè vedono l'Italia da americani, visto che è esattamente quello che fa anche Apple (come mi pare abbiamo ampiamente discusso anche in altri thread)...

Nel caso specifico poi ci si aggiunge il fatto che probabilmente in Italia alla filiale italiana di M$ vedono l'Italia da italiani.

Link to comment
Share on other sites

Io concordo con quasi tutto quasi con tutti. Anch'io non piangerei se Microsoft sparisse dalla faccia della terra, non mi dispererei se ci fosse la possiblilità *reale* di farne a meno. Ma siamo seri e concreti. Questa possibilità è pura utopia. Per questo, soprattutto in Italia, la mancanza di una versione Mac di Office deve essere considerata come un colpo al marketing di Apple ITA.

Certo per qualcuno potrebbe perfino essere una conquista, ma per molti è un vero problema. Uffici, studi di fotocomposizione, realtà che sono costretti ad interscambiare files e personale con il mondo PC si trovereranno ben presto in difficoltà. Forse vi sembrerà incredibile ma non tutti sanno come fare a convertire files dallo standard Win a quello Mac e per molti è semplicemente improponibile dettare lezioni di evangelismo anti-Microsoft ai propri clienti. Quello che ti portano te lo devi sciroppare e arrabattare. Mica puoi dire ad uno che ti dà un lavoro per 200 milioni "i tuoi files scritti con Office 2002 per Win (quando ci sarà) te li puoi mettere in quel posto. Portameli in RTF o niente..."

Per i piu' informati se la cavano. Ci sono dei filitri per Word 5.1 (che è ancora un eccellente programma) che rendono il vecchio word processor capare di leggere i files di per Word 97/98. Ma se Bill decidesse altrimenti e non consentisse, come probabile e come accaduto fino a qualche anno fa, al vecchio 5.1 di leggere quelli di Word 2001 per Mac o quelli di Office 2002 per Win, che faremo? Noi ce ne sbatteremo gli zebedei, ma chi con il mondo PC è costretto a convivere non potrà farlo. Gli studi di fotocomposizione quando qualche cliente poco informato (ce ne sono anche che non sanno che esistono computers che non sono Win, sapete...) porterà loro un file intraducibile scritto in Word sailcavolocosa, secondo voi diranno: "scusi me lo salva per Mac?". No, semplicemente compreranno un computer Win con sopra, oltre che Office, anche Win e tutti di doni di Bill. E poi magari prenderanno l'occasione per migrare tutta la struttura a Win tagliando alla radice il problema

E poi in fondo io voglio più scelta, mica meno scelta. Io preferisco avere un programma come Office e dire "fa schifo, non lo voglio perchè la sola vista di quel logo mi fa venire il voltastomaco", piuttosto che essere costretto a non scegliere o a scegliere tra un numero ridotto di prodotti, per giunta per effetto di una discriminazione che io giudico umiliante: "Non vi facciamo il software perchè siete una banda di gente con le pezze al sedere e il software tanto non lo comprate"...

Per quello che riguarda la consapevolezza di quanto accade qui in Italia laggiù a Redmond ho elementi (alcuni dei quali non posso, per riservatezza, riferire in pubblico) per dire che la percezione dell'importanza del nostro mercato è effettivamente pari a zero, ma non solo per colpa dell'americano-centrismo dei californiani. Le responsabilità vanno fatte ricadere, da quello che so, per buona parte su Microsoft Italia. Quando si è trattato di spingere c'è stato qualcuno molto più convinto di loro. Non si può certo raccontare che a Redmond abbiano un'idea più chiara della Svezia rispetto a quella che hanno dell'Italia, Credo però che Microsoft Svezia abbia un minimo più di rispetto e di considerazione del mondo Mac rispetto a quella che vige nel bel paese e forse ha fatto qualche cosa di più per avere la versione di Office nella loro lingua...

Link to comment
Share on other sites

Diciamo che è un bel casino: ci vorrebbe Apple Italia a fare qualche promozione seria per incrementare le quote di venduto, ma non può perché si fa tutto come dice papà Steve, quindi via con le pubblicità americane che in Italia capisce forse l'1%.

Se Apple Italia non riesce a breve termine a ottenere uno status di "emergenza" da Apple US allora sarà sempre peggio: con questo marketing, che andrà bene in USA, in Francia, in Germania, in Italia si fa sparire il Mac…

Bye

Link to comment
Share on other sites

La sede italiana di Microsoft sta effettuando un sondaggio via web. Basta collegarsi con Internet Explorer su www.microsoft.com/italy e comparirà una finestra di dialogo nella quale viene chiesto se si desidera partecipare al sondaggio.

Che ne dite? E' una buona occasione per lamentarsi di come siano tratti i Mac-usrer italiani...

Io l'ho fatto lamentandomi in ogni campo dove era possibile inserire testo della totale mancanza di supporto per gli utenti Mac italiani...

Link to comment
Share on other sites

Fabrizio> Sono pienamente d'accordo al 0% con quello che hai detto.

Seguimi.

Il tuo intervento, come tutti, trabocca di moderazione, riflessioni sensate e una lunga fila di complimenti che ti risparmio per brevita' (ma te li faccio).

Il fatto e' che io posso anche far finta per un attimo di essere contro MS al 100%. Mi riesce difficile ma se mi sforzo riesco a farlo.

Beh, ti diro' che:

1) O MS si decide a supportare al 100% la piattaforma MacOS

2) O e meglio che l'abbandoni subito e definitivamente.

Fare senza MS e' possibile.

Se Nisus, per fare un esempio, avesse la prospettiva di diventare il WordProcessor di riferimento per MacOS ti tirerebbero fuori i traduttori per Word.

Se Connectix e' riuscita a far leggere a un programmino per Mac i dischi PlayStation e a far girare i giochi, e' possibile scrivere dei traduttori per questi dannatissimi file .DOC

Se invece il supporto MS continua come lo e' stato finora ti troverai sempre a ricevere l'elemosina, dovrai sempre dipendere da loro per ogni tua necessita'.

E avrai sempre aggiornamenti in ritardo, una quantita' di bug persino maggiore (sembra impossibile!) di quello dei programmi per Win, e in qualsiasi momento saprai che se ti tagliano l'ossigeno non potrai piu' lavorare.

A te sta bene vivere cosi'?

A me no.

Alcuni anni fa Apple trasmise in Italia una pubblicita' che gia' all'epoca giudicai squallidissima.

Quello del tizio che va a vedere un Mac e l'impiegato gli fa vedere come si possano leggere i dischi PC (togliendo poi un pupazzo da sopra il monitor).

Ci rendiamo conto? Basare la propria campagna pubblicitaria sulla compatibilita' con la concorrenza!

Per me significa essere ai ferri corti e riconoscere apertamente la superiorita' del concorrente, di come essere compatibile coi PC sia "il punto chiave", la cosa piu' importante.

Tu dirai che e' cosi' e io ti diro' che se e' vero e' molto triste.

Ah, se fosse vero che non vi danno Office per la pirateria (non ci credo ma mettiamo fosse vero) vi sta bene.

No perche' gli Italiani sono tutti furbi e quando gli togli qualcosa solo allora reclamano i propri diritti.

Con i miei colleghi una volta ho detto un frase tipo "io il software lo compro".

Mi hanno guardato come fossi un deficiente, coi loro sorrisini a voler dire "sei proprio un imbecille, io ho tutto gratis".

Vi tolgono Office (notate il "vi" e non "ci")?

Potevate pensarci prima.

Vi lascio con un indizio. Se in futuro NON taglieranno IE in italiano per Mac (che viene regalato), allora saprete che vi hanno mentito.

Ah, dimenticavo, siamo nel 2000.

Chi non sa l'inglese non avrebbe diritto ad acquistare un computer...

Link to comment
Share on other sites

Sono d'accordo, voremmo organizzarci meglio.

Ah! A proposito: ho cercato di individuare gli indirizzi di e-mail dei "capoccioni" Microsoft (Galuco Ferrari in particolare, l'autore della "simpatica" dichiarazione sugli utenti Mac-pirati): senza successo... nessuno di loro pubblica indirizzi di e-mail pubblici.

Bill Gates, lo pubblicizza come se niente fosse ([email protected])... i dirigenti di Microsoft Italia, invece, non lo indicano...

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share