Mac chat


chest
 Share

Recommended Posts

  • Replies 22.6k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Ma accidenti non capisco perché così tante complicazioni.

Prendete un iMac.

Tagliatelo con un motosega appena sopra il lettore CD.

Eliminate la parte di sopra e datela ad un vostro amico che da buon utente PC sia abituato a lavorare su un 15".

Ricoprite il taglio con una superficie di policarbonato trasparente (si vede la scheda madre!) e abbastanza resistente da sopportare il peso di un monitor 19".

Comprate il suddetto monitor, mettetelo sopra al vostro iLC e collegatelo alla porta monitor che, avrete notato, è rimasta appena sotto alla parte posteriore del taglio.

Cos'altro ci vuole? Io non vorrei dirlo, ma in tutto questo ci starebbe anche una scheda PCI corta su riser card, per uno spessore totale di meno di 10 centimetri. Anche meno di otto, volendo. Però per la PCI ci vorrebbe la ventola (non sappiamo quanto dissiperà), quindi lasciamo perdere e stiamo sugli 8 centimetri e otteniamo un iLC silenzioso.

A quanto si può vendere una cosa del genere? Dal milione e otto (IVA compresa) in su. Prezzo ottenuto togliendo al vecchio iMac/350 il costo del suo buon 15" e i costi aggiuntivi di materiali, fabbricazione, packaging e trasporto dati dall'avere una ingombrante macchina che pesa 16 Kg invece di una che ne pesa 5 e sottile come una scatola della pizza.

Che ci vuole? Vorrei proprio saperlo, anche perché Mac OS X su un 15" lo vedo proprio male...

Link to comment
Share on other sites

Carlo Volpi>

E' quasi un'anno che dico la stessa identica cosa...

E' troppo semplice, e' un idea intelligente, quindi non si puo' fare.

Meglio verniciare a fiori un iMac Snow avanzato e rifilarlo agli europei (guardacaso lo Snow andava a 500 Mhz...).

Link to comment
Share on other sites

Come scrissi a proposito del suino (ATI) di cui non si butta via niente…

Ipotesi: ci danno ancora gli iMac perché hanno prodotto gusci per una produzione stimata intorno a 1,5 mln di unità (una cifra a caso), venduti la metà, quindi gli avanzi (insieme ai chip Rage 128) in una sorta di svendita (per modo di dire visti i prezzi) di fine serie ce li cucchiamo fino a quando? luglio? settembre? poi, si spera, uscirà l'erede di iMac, che potrei anche scommetterci, assomiglierà a quanto proposto da Carlo…

Gli americani sono un po' lenti di comprendonio, la Apple se possibile anche di più: oopss, abbiamo sbagliato con le macchine senza CDRW, allora via con i CDRW (è già tanto che li hanno trovati slot-in e senza cassetto), poi a luglio diranno: oopss abbiamo sbagliato con le macchine solo con CDRW, allora via con i DVD+CDRW (se ci saranno) con slot-in…

Mi fermo, non vorrei rovinarmi l'umore…

Link to comment
Share on other sites

Devo doverosamente aggironare quelle che sono le manacanze della linea Apple attuale.

Oltre a non avere un mac che dia la possibilità di acquistare un 17" a parte ad un costo vicino ai 3.000.000.... adesso abbiamo anche la la mancanza di un mac Entry Level.

Mickey

Link to comment
Share on other sites

Ciao ragazzi,

oggi sono stato a trovare un amico che lamentava una lentezza nella connessione del suo iMac in internet.

Arrivato davanti al piccolino credevo di trovare una situazione incasinata con un sacco di rallentamenti già del system, invece gran pulizia, poche estensioni nuove, pochi programmi installati...

Il system è veloce nell'avvio, veloce nel rispondere ai vari comandi, aprire/chiudere programmi e finestre etc...ho passato anche Disk First Aid ed è tutto ok.

Le sue caratteristiche sono:

iMac 333mhz;

64mb di ram fisica, 128 in VM;

system 8.6, che tra l'altro gli occupa pochi mega, roba di 20/25mb;

Se fino a ieri si collegava ma lentamente oggi non si collega addirittura più, avviano la connessione non parte neanche la composizione del numero, e dopo poco appare una scritta e finisce tutto dicendo che non riconosce o non esiste lo script di connessione.

Probabilmente il fratello avrà combinato qualocosa, ma non c'era e non lo sappiamo( considerando anche che un'altra volta gli aveva buttato l'HD nel cestino, ma per fortuna non lo aveva svuotato...).

Ho provato con altre configurazioni ed il collegamento si riesce ad avere ma è lentissimo praticamente non si naviga.

Ho provato a collegarmi con il mio computer per verificare la rete ed effttivamente il collegamento va bene, è veloce quindi non è un problema di rete telecom.

Cosa posso fare per velocizzare il suo collegamento e cosa per recuperare lo script che non c'è?

Mickey

Link to comment
Share on other sites

Nell'ordine:

- Prova a cancellare le preferenze di remote access e reimposta i dati dell'abbonamento

- Controlla che non ci sia una preferenza 'Modem Preferences' (in inglese), se c'è cancella il file

- Prova anche a cancellare 'Preferenze Modem' ed a reimpostare i dati del modem

Link to comment
Share on other sites

Forse ha perso lo "script" internal modem o iMac modem dagli script selezionabili in PPP o come si chiama. Ce n'e' uno che specifica il "tipo di modem" e che di default e' settato su quello interno.

La distruzione delle preferenze, come suggerito da Senna, dovrebbe dare lo stesso effetto, ma controlla anche a mano.

Ciao.

Link to comment
Share on other sites

Grazie ragazzi, i vostri consigli, sapientemente stampati e conservati mi serviranno forse una prossima volta, perchè?

Semplicemente perchè il giorno dopo il piccolino ha deciso di far funzionare tutto come prima, almeno così sembra da 2 gg a questa parte...bho?!?!

Mickey

Link to comment
Share on other sites

A questo URL una schematica panoramica di come sono andate le cose nell'ultimo quarto del 2000 (Ottobre-Novembre-Dicembre) (convenzionalmente definito come "primo quarto del 2001")

La cosa piu' impressionante e' il calo di macchine vendute: 659mila contro le 1377mila dell'anno prima, cioe' meno della meta'!!

E poi tracollo giapponese, dove Apple e' calata del 74 per cento! Dice per colpa delle scorte di magazzino.

Ma ovviamente le scorte erano piene perche' i simpatici amici del sol levante non hanno comprato.

Adesso il confronto avverra' tra i mesi di Gennaio-Febbraio-Marzo 2001 contro i rispettivi del 2000, dove furono venduti 1,043 unità.

Quest'ultimo dato l'ho preso qui

Mi pare abbatsnza ovvio che le vendite di Titanium e i preordini dei nuovi G4 non saranno sufficienti a colmare il calo di iMac e iBook (che al momento appare ineluttabile).

Non resta che sperare in un effetto Tokio, sempre che la fascia consumer venga davvero rinnovata a fondo.

Link to comment
Share on other sites

Risultato: le ...............si pagano!!!!

Risultato: moltissimi hanno prenotato il Titanium (compreso me stupido); se vai dal rivenditore e vuoi comprare un mac, e magari non l'hai mai avuto: Il Titanium te lo fa vedere nel depliant, il 667 e il 733 pure, il cube non te lo compri, magari non ha disponibili IMac.....

Come vuole risorgere Apple se non ha i computer??????????????

Link to comment
Share on other sites

Continua la figuraccia di Apple con il Titanium. L'insoddisfazione é globale e rischia di far perdere molta credibilità.

Potevano non presentarlo se non si era in grado di farlo.

Si può verificare che il malcontento é comune a http://macweek.zdnet.com/2001/02/04/0209pbook.html.

http://www1.applicando.com/applican.nsf

Qualcuno vuole sminuire?

Quanto bisogna aspettare per le nuove macchine?

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share