Sign in to follow this  
macastle

alimentatore da auto

Recommended Posts

Non esiste un modo per trasformare la corrente continua, bisogna sempre alternarla quindi trasformarla e poi ritornare alla continua. Il modo più economico ed indolore è appunto un inverter, ben calibrato per il consumo specifico richiesto, e l'alimentatore originale del Mac.

Non capisco perché scrivi: «... e poi lascio acceso un apparecchio per ore ed ore al giorno per niente.». L'inverter in genere ha un interruttore ... o glie lo si può premettere.

Ho inserito argomentazioni varie, foto del mio e link a molti altri inverter nel thred:

http://www.macitynet.it/forum/macbook-pro/118587-come-posso-alimentare-il-mio-mac-barca-con-12-volt-2.html

Ad una batteria servizi di un camper (12 Volt piombo/acidosolforico) per avere 16,5 volt dovresti collegare in serie una batteria da 6 Volt per poi "tagliare" l'eccesso e stabilizzare il risultato. Inoltre bisognerebbe provvedere anche ad un secondo caricabatteria da 6 Volt. Personalmente reputo questa soluzione più dispersiva, ingombrante, complessa ed "a rischio" dell'adozione dell'inverter.

Piuttosto penserei ad incrementare la produzione con un sistema ad inseguimento solare per i pannelli. L'inseguimento su asse orizzontale porta circa il 7% d'incremento della resa, quello su asse verticale circa il 30% (maggiore ovviamente quando la traiettoria sull'orizzonte cresce stagionalmente), mentre l'accoppiata consente di catturare tutta la radiazione disponibile che molto spesso è maggiore nelle prime e nelle ultime ore ore di luce (quando i pannelli fissi sono male orientati) mentre viene filtrata dal carico d'umidità ambiente nelle ore centrali del giorno quando i pannelli fissi sarebbero teoricamente meglio disposti.

Una ditta (toscana se non ricordo male) ha realizzato un apparecchiatura specifica per camper:

girasole orion.htm

___________________________________________

Ricerche con Google nel Forum e nel sito MacityNet

Share this post


Link to post
Share on other sites
Non esiste un modo per trasformare la corrente continua, bisogna sempre alternarla quindi trasformarla e poi ritornare alla continua.

mi chiariresti questo passaggio che non l'ho capito?

io uso il pc anche per ascoltare musica quindi magari un giorno mi va di ascoltare musica per 18ore, perché no? e dovrei lasciare acceso un inverter solo per ascoltare musica?

tra l'altro da decisamente fastidio, fa rumore!

il problema è che ho "progettato" l'impianto del mio camper in modo da usare l'inverter come emergenza, pensando che fosse possibile farlo, evidentemente no, errore mio.

per questo ho un inverter da pochi euro, a lasciarlo acceso tutto il giorno mi durerà un paio di settimane. ma avete idea di quanto costano degli inverter seri?

in realtà tempo fa mi ero preventivamente informato e sapevo che esistevano degli alimentatori da accendisigari, che smacco quando sul sito apple non ne ho trovati!

poi sono proprio contrario come filosofia di risolvere i problemi incrementando i consumi, anche se ecologici. ma vabbè questo è un altro discorso. mi sembra stupido tutto li.

grazie dell'aiuto cmq, le mie conoscenze in campo di elettrico sono molto limitate, sto imparando ogni volta qualcosa in più. la tua risposta è sicuramente molto pratica.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non esiste un modo per trasformare la corrente continua, bisogna sempre alternarla quindi trasformarla e poi ritornare alla continua.

mi chiariresti questo passaggio che non l'ho capito?
Evoluzione del trasformatore - Wikipedia

Tutta la pagina è utile, ma la risposta specifica la trovi al punto 3.2 a questo link:

3.2 Influsso della frequenza

tra l'altro da decisamente fastidio, fa rumore!

Dev'essere difettoso, l'unico rumore che fa il mio è l'impercettibile ronzio della ventola, ma l'ho installato con gommini antivibrazione nel gavone delle batterie (isolato dall'interno e coibentato) e proprio non me ne accorgo … ma sono anche vecchio e con l'udito d'annata :) e quello che uso volante in macchina mi risulta altrettanto silenzioso.

... per questo ho un inverter da pochi euro, a lasciarlo acceso tutto il giorno mi durerà un paio di settimane. ma avete idea di quanto costano degli inverter seri?

Il mio ultimo inverter, 3 o 4 anni fa, m'è costato 15 € all'Auchan (in offerta per la precisione) e non da segni di fatica. Il primo inverter che acquistai (nel 1984, FTR da 1000WA con enorme avvolgimento in rame e carcassa alettata in alluminio marinizzato con resine e vernici epossidiche) mi costò milioni di lire ... tanti. Solo che al giorno d'oggi per un camper (o una barca) un inverter con onda sinusoidale perfetta è del tutto fuoriluogo. All'epoca avevo un monitor Antarex ad alta definizione ed era, ovviamente, fatto con un tubo catodico!

___________________________________________

Ricerche con Google nel Forum e nel sito MacityNet

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ne ho comprato uno da 150 W, economicissimo, al supermercato.

L'ho installato al posto del portacenere nel mio vecchio ducato collegandolo in parallelo all'accendisigari per ridurre al minimo la lunghezza dei cavi.

Non scalda e gli unici rumori sono quelli previsti per monitorare accensione e spegnimento (ha un interruttore frontale).

Mi serve per ricaricare, non per alimentare in continuo, ed ho l'accortezza di accenderlo soprattutto in viaggio o quando "lavora" il pannello solare.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this