Sign in to follow this  
gianni

Software

Recommended Posts

Guest

Sono riuscito finalmente ad abilitare il sonoro in un DVD codificato usando Forthy Two.

Ho seguito il consiglio di Luca Bertolli (che ringrazio moltoPosted Image. Ho lanciato l'applicazione DviX Video 5.0 e ho poi aperto il file risultante dalla codifica effettuata tramite Forthy Two. Il file è stato sottoposto ad un ulteriore codifica (dura poco più di un minuto) e alla fine è risultato un file cliccando sul quale si apre Quick Time ed è possibile visionare il video con anche la parte sonora. La qualità dell'immagine mi pare buona. Adesso mi chiedo se è possibile masterizzare su CD o su DVD il filmato ottenuto per poterlo poi visionare su un lettore DVD collegato a televisore.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Scaricatevi anche i codec di 3ivX oltre a quelli segnalati da Luca.

Trovate tutte le info e i link anche per Mplayer, VLC e altri per Mac OS X qui:

http://www.macitynet.it/aggiornamac/aA12452/index.shtml

Il codec di 3ivX esiste anche per Mac OS 9 e si possono leggere file Divx di buona qualità anche da li'.... ovviamente non tutti sono compatibili ma quelli creati da FortyTwo dovrebbero esserlo

Share this post


Link to post
Share on other sites

Domanda esistenziale... che ripropongo in altra forma.

Se solo Netscape 7 supporta le caratteristiche di W3C, e' lento, ha una interfaccia pesante e la compatibilita' W3C costringe di fatto a rivedere milioni di righe di codice senza tool software comodi da utilizzare che diavolo di standard e'?

Perche' dovrei rendere compatibile con W3C un sito e fare tanta fatica?

- Non ottengo maggiore compatibilita' usando CSS 2 visto che solo Netscape lo interpreta correttamente.

- Posso far leggere il sito su un cellulare ma mi costerebbe meno, con la vasta disponibilità di tool per siti dinamici, costruire un template con semplicissimo codice html facilmente interpretabile.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Rispondo alle domande esistenziali di Settimio.

NS 7 su Windows-XP viene lanciato in meno di 8 secondi su un AMD Duron (praticamente un Pentium II) a 1200 Mhz. Una volta chiuso, anche disabilitando 'Quick Launch' viene lanciato in soli 3 secondi quando lo si riapre. L'apertura delle finestre e' lenta, ma basta aprire i link in un nuovo Tab. Tempo di reazione: ZERO.

'...la compatibilita' W3C costringe di fatto a rivedere milioni di righe di codice senza tool software comodi da utilizzare'

Tocca alle software house darsi una mossa (Adobe e Macromedia su tutte). Ma loro se ne fregano se voi continuate a dire che bisogna sviluppare i siti tenendo conto del 'Real World' e dando agli utenti l'illusione che si possa fare questo con GoLive e Dreamweaver.

'Perche' dovrei rendere compatibile con W3C un sito e fare tanta fatica?'

Fatica: ZERO. E' cosi' facile fare un bel sito con XHTML/CSS che se pubblicassi la versione completa di Titanix senza aver prima ottenuto quella attrezzatura che chiedevo (attraverso uno sponsor, o altro), qualunque programmatore sarebbe in grado di produrre siti analoghi senza che io abbia guadagnato nulla dai 2 anni di sperimentazione da cui vengo (e che mi sono costati parecchio).

'...non ottengo maggiore compatibilita' usando CSS 2 visto che solo Netscape lo interpreta correttamente'

I produttori degli altri browser si diano una mossa! Per esempio quella piccola azienda di Redmond che ha piu' di 20.000 programmatori a sua disposizione. Peraltro il Gecko Layout Engine di Netscape renderizza le pagine *valide* (create con CSS o altri linguaggi W3C) in maniera pressoche' identica su TUTTE LE PIATTAFORME. Quindi se c'e' *solo* Netscape 7, traetene le conseguenze: usate Netscape 7. Scrivendo le pagine in base agli Standard W3C, chi naviga con NS 7 le vedra' IDENTICHE su qualsiasi piattaforma.

Se tutti usassero Netscape 7, non dovremmo nemmeno fare la fatica di testare le nostre pagine su vari computer. A tutto vantaggio della casalinga di Voghera e dello studente di Vigevano. Invece fra Explorer Mac e Win c'e' una differenza abissale.

'...posso far leggere il sito su un cellulare ma mi costerebbe meno, con la vasta disponibilità di tool per siti dinamici, costruire un template con semplicissimo codice html facilmente interpretabile'

Il 'semplicissimo codice Html facilmente interpretabile' non esiste. CompactHTML non supporta i Cascading Style Sheets: difatti quando avete fotografato la homepage di Macity caricata nel Treo si vedeva che mancavano i colori (e le formattazioni) impostati con CSS. I terminali UMTS di H3G supportano XHTML Basic e CSS Mobile Profile (che Nokia chiama 'Wap 2.0'): e' molto facile farsi il sito per il cellulare UMTS. E costa ZERO.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Dunque, fammi capire: prima dici che rendere compatibile un sito costa "Fatica: ZERO", e in un altro thread dici che "il real world" non esiste, poi scrivi:

>Tocca alle software house darsi una mossa

>...

>I produttori degli altri browser si diano una mossa

>...

>Se tutti usassero Netscape 7

--- non noti alcune incongruenze?

Se, ad esempio, rendere macity compatibile con gli standard costa davvero zero, fallo: settimio qualche spicciolo te lo paga, e comunque ne guadagni una pubblicita' invidiabile.

Pero', non dimenticare che devi essere perfettamente consultabilie anche da IE per win, IE per Mac, e Safari.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

<font color="ff0000">Se tutti usassero Netscape 7, non dovremmo nemmeno fare la fatica di testare le nostre pagine su vari computer. A tutto vantaggio della casalinga di Voghera e dello studente di Vigevano.</font>

Toh, è la stessa cosa che dice e vuole fare l'omino occhialuto dell'aziendina che hai citato... devi solo cambiare il nome del browser...

Share this post


Link to post
Share on other sites

No, Matteo, guarda che ti sbagli: Explorer, come ripeto, e' diverso da piattaforma a piattaforma. Con Netscape siamo liberi di scegliere la piattaforma preferita. Viceversa c'e' una sola scelta: Windows.

TrecentoFanti > non esiste, ripeto, una tecnica universale che permetta di realizzare un bel sito e farlo vedere da tutti i browser del mondo. A meno che si usino gli Standard. 'Incongruenze'? ...un po' si' perche' la mancanza di software appositamente studiati mi costringe a scrivere Titanix a mano. Pero' i siti che presentano un'azienda - o quelli dei privati - in genere hanno poche decine di pagine: la fatica e' relativa.

A Settimio non interessa standardizzare Macity e io non me ne intendo di interazione con i server. Titanix gia' ora e' identico sia coi browser Macintosh che con IE 6 Windows (e Opera 6/7). Devo solo testarlo con Konqueror: se funziona, dovrebbe andar bene anche con Safari (ma sono pessimista).

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Alberto> estendi un po' il concetto del browser alla piattaforma e vedrai che il mio esempio calza a pennello... Bill vuole uniformare, normalizzare e controllare tutto il mondo informatico partendo da Explorer e arrivando ai sistemi operativi.

Posted Image

p.s. so benissimo che IE per win è diverso da IE per Mac e che, probabilmente, NS è uniforme su tutte le piattaforme (non mi sbilancio, non avendolo mai visto e provato su Win); nel frattempo mi

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

urka... mi son mangiato le parole...Posted Image

non me n'ero accorto, uhm vediamo come potrebbe continuare...

mumble... mumble... ah già, ecco:

... godo i frutti dell'open-source utilizzando Chimera, che dimostra la bontà del progetto e la stupidità di alcuni programmatori...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this