Software


Recommended Posts

  • Replies 6.8k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Camillo> A me sembra piu' che chiaro.

Se veramente pensi che Apple abbia introdotto SimpleText per evitare che gli utenti usino editor di terzi non ho argomenti per convincerti.

Attilio> Ma si proprio tu quello della foto? Ma sei un ragazzone!

Ti facevo piu' vecchio (chissa' perche?!)

Con la tua risposta mi confermi che non ci sia alcuna differenza.

Con iTunes semplicemente Apple non teme "rappresaglie", mentre con i costruttori di HW si.

Quindi mi confermi che un produttore di OS e' in una posizione di vantaggio per quel che riguarda il software.

Puo' spostare le masse ai suoi prodotti senza che siano necessariamente migliori della concorrenza.

Chest diceva che questa situazione puo' portare a abusi, se non regolamentata.

Io invece, pur d'accordo con Chest, paventavo pure un inaridimento del segmento. Se fino ad'oggi SoundJam e N2MP3 si contendevano il mercato a suon di migliorie nel software, e ora dovessero soccombere perche' il 95% degli utenti usera' iTunes, resterebbe solo iTunes.

Con le conseguenze che immaginate (spero).

Secondo me questo e' male.

Secondo voi... ditemelo voi!

Link to post
Share on other sites

Diego> hehe, si sono io, diciamo che mi mantengo bene :-) all'alba dei miei 30 anni ne dimostro ancora 15 ;-)

Venendo alla questione software: certamente chi fa il system ha notevoli vantaggi, non fosse altro per il controllo completo del sistema operativo nello sviluppo delle applicazioni (non e' il caso di Microsoft, che il controllo del system forse non ce l'ha neppure quando sviluppa solo quello ;-)). Il punto e' nel capire quando il produttore di system uccide la concorrenza e quando la stimola: una Apple che produce iMovie e FinalCut uccide Premiere? Forse si, forse fa diventare Premiere un prodotto ancora migliore. Una Apple che produce Ophotoshop uccide Photoshop? Forse rende Photoshop migliore.

Che ne sara' di SoundJam? Se saranno in grado di fare un prodotto migliore e saranno in grado di sfruttare la maggior leggerezza della struttura per offrire aggiornamenti piu' rapidamente e nuove funzionalita' piu' in fretta, potranno sopravvivere bene, altrimenti muoiono. Per esempio: con iTunes non posso mixare gli MP3, una piccola, piccolissima console di mixaggio su SoundJam renderebbe il prodotto ben piu' appetibile, se ci aggiungi l'editing della curva di equalizzazione diventa un prodotto comprabile anche con iTunes disponibile.

Certamente iTunes ruba mercato, ma in misura minore di quanto supposto, l'utente iTunes tipo difficilmente necessita di tante funzionalita', ma altrettanto difficilmente registra a 30 dollari uno shareware per ascoltare MP3 visto che ce ne sono tanti freeware.

Comunque, in termini assoluti, è un male.

ciao

Link to post
Share on other sites

Diciamo che in linea di massima quando una casa produttrice di OS incorpora le applicazioni e' un male, nel senso che tende ad annichilire il mercato.

L'ideale (nel Mondo Perfetto) sarebbe che l'OS venisse arricchito di primitive ed API a tema. Per esempio un engine di conversione mp3. Per esempio. Poi le software house lo usano e ci fanno gli applicativi.

Ma nel caso di Apple non avevano tempo ed hanno dovuto muoversi il piu' in fretta possibile per riempire le macchine di applicativi.

Ormai se ne contano tanti, forse troppi.

iMovie

iTunes

iDVD

Final Cut

DVD Pro (o come si chiama)

Quick Time Pro

iPhoto (?) (probabile)

Apple Works

E forse scordo qualcosa. Quello per masterizzare ha un nome?

Tutti mercati che vedono Apple del tutto avvantaggiata.

La stessa Adobe non ha nascosto il suo disappunto di fronte alla distribuzione di iMovie e allo sviluppo di Final Cut.

Mah. E' un po' di tempo che Adobe mi pare marginale nella poltica di Apple (seppur il PDF e' nativo in MacOsx e questa e' una *gran* cosa).

E non riesco a capire se e' segno buono o cattivo.

Link to post
Share on other sites

Diego: <FONT COLOR="ff0000">Camillo> A me sembra piu' che chiaro.

Se veramente pensi che Apple abbia introdotto SimpleText per evitare che gli utenti usino editor di terzi non ho argomenti per convincerti. </FONT>

Guarda che non stiamo qui a fare il processo alle intenzioni. Per lo meno non io...

Microsoft dice che di questi tempi fornire un browser con il sistema operativo è necessario tanto quanto fornire un editor di testi minimale; e ha ragione, tant'è che lo fa anche Apple. Dov'è la differenza?

A proposito, Apple ci mette anche Acrobat Reader, incentivando così la gente a fare documentazione in un formato praticamente proprietario invece di usare, per esempio, il buon vecchio HTML. Non è una cosa orribile?

Link to post
Share on other sites

Chest: <FONT COLOR="ff0000">L'ideale (nel Mondo Perfetto) sarebbe che l'OS venisse arricchito di primitive ed API a tema. Per esempio un engine di conversione mp3. Per esempio. Poi le software house lo usano e ci fanno gli applicativi.</FONT>

OK, è un esempio, ma non è un gran esempio. Chi glielo fa fare ad un produttore di OS di sviluppare un codec per mp3 se la gente non può nemmeno usarlo perché non c'è interfaccia? Che vantaggio ne ha?

E i produttori di lettori, si accontentano di fare l'interfaccia o sviluppano il loro decodificatore, magari più curato perché quello è il loro core business?

Link to post
Share on other sites

Attilio>

<BLOCKQUOTE>Che ne sara' di SoundJam? Se saranno in grado di fare un prodotto migliore e saranno in grado di sfruttare la maggior leggerezza della struttura per offrire aggiornamenti piu' rapidamente e nuove funzionalita' piu' in fretta, potranno sopravvivere bene, altrimenti muoiono.</BLOCKQUOTE>

Avevi dimenticato una cosa.

Che i topoi abbandonino la nave prima che affondi... :(

http://www.macity.it/cgi-bin/viewart.pl?id=5348

Link to post
Share on other sites

ho appena cominciato a usare Opera su linux, e le impressioni sono ottime... molto veloce, stabile anche se ancora non l'ho portato sulle pagine che fanno esplodere netscape... purtroppo alucne volte le finestre si disegnano in maniera strana... ma potrebbe dipendere dal fatto che lo uso in terminale remoto, da un'altra macchina...

Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now