Sign in to follow this  
gianni

Software

Recommended Posts

Chest, il punto e' che Fiat non puo' deciderlo! Microsoft non puo' deciderlo!

Ammesso che Fiat potesse decidere che benzina usare, credi che il resto del mondo starebbe a guardare? starebbero li' a vedersi morire? oppure non pensi che tutto il resto del mercato automobilistico con le proprie risorse, enormemente superiori a quelle della sola fiat, non troverebbero una soluzione alternativa alla benzina? perche' credi che oggi andiamo tutti a benzina e non ad idrogeno o chissa' che altro? perche' fa solo comodo a tutti, se non fosse piu' cosi', e se facesse comodo solo a Fiat, gli altri non morirebbero, investirebbero in ricerca per sviluppare motori ad idrogeno, ed in breve troveresti 10 distributori ad idrogeno per le strade ogni distributore di benzina...

Share this post


Link to post
Share on other sites

5 anni fa si usavano le tabelle per impaginare i siti Web. Oggi si usano ancora le tabelle. Fra 5 anni, purtroppo, dovremo usare ancora le tabelle...

I Forum di discussione dedicati agli sviluppatori di siti Web sono caratterizzati da una pressoche' unanime indignazione nei confronti delle strategie pseudo-tecnologiche di Microsoft. Vorrei capire come mai soltanto nei Forum degli utenti Macintosh - storicamente antitetici a Microsoft - le

incompatibilita' di Explorer 5 con il Resto del Mondo vengono accolte con mercuriale entusiasmo.

Eppure sono proprio queste incompatibilita' ad escludere il Mac dal Resto del Mondo e a relegarlo in una nicchia sempre piu' ristretta. Credete che gli utenti di Windows (o di altri OS) passeranno a MacOS X se il browser Internet di default sara' sempre INCOMPATIBILE con gli altri browser?

Non credo che gli utenti di MacOS X siano intenzionati a impaginare con le tabelle per tutta la vita...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Chest: <FONT COLOR="ff0000">Cmq se Internet si e' "infragilita" (e sono d'accordo) e' dovuto al fatto che prima non era commercialmente interessante, mentre adesso lo e' ogni giorno di piu'.</FONT>

Qui ti ha già risposto Attilio.

<FONT COLOR="ff0000">Quanto al punto 1, in cui tu dici interverrebbe l'antitrust, io rispondo che agli atti del processo (di nuovo) c'e' il fatto che Quick Time per Windows e' stato boicottato facendo comparire messaggi di errore all'utente sintomo di *falsi* problemi tecnici (falsi naturalmente per l'avvocato di Apple, veri per quello di Microsoft).</FONT>

In parole povere, io dico che se la Microsoft facesse certe porcherie andrebbe sotto processo; tu rispondi che è già sotto processo. Cosa c'è da aggiungere? Grazie per aver fornito un esempio di quello che dicevo.

O pretendi forse che la Microsoft venga condannata senza processo, e Bill Gates trascinato fuori dal suo ufficio per essere impiccato sulla pubblica piazza? Questo me lo aspetto da Alberto, non da te...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si vabbe', le fortune di un sistema operativo adesso dipendono da come impaginano gli sviluppatori web... e le fortune di fiat dipendono da che tipo di chiavi inglesi usano i meccanici di fratta todina...

Io non sono antitetico a nessuno, io uso il software che mi risolve il mio problema, di chiunque esso sia. Ho usato NS 4 finche' IE5 non mi ha dato dei vantaggi oggettivi. Ora uso IE5 e lo usero' finche' non trovero' altro che mi dia dei vantaggi oggettivi, usare un software peggiore in nome di una qualche lotta ideologica di sorta non costituisce per me un vantaggio oggettivo. Con le lotte ideologiche non ci faccio la spesa al supermercato, con quello che produco si.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Diego: <FONT COLOR="ff0000">Il mondo e' pullula di persone che non vedono piu' in la del loro naso.

E molti di essi hanno nasi molto corti.</FONT>

Altre persone hanno nasi lunghissimi come Pinocchio. :-P

<FONT COLOR="ff0000">Sono convinti che ci sia libero mercato e concorrenza nel mondo del SW e quindi se MS fornisce qualcosa di buono vale la pena di utilizzarlo</FONT>

Che ragionamento è? Se il prodotto è buono lo uso, punto; anche senza libero mercato.

<FONT COLOR="ff0000">Supponiamo che esistano solo 3 browser, iCab, Opera e CyberDog.</FONT>

I tre dell'Ave Maria... si salva giusto il secondo (gli concedo il beneficio del dubbio perché non l'ho mai usato).

<FONT COLOR="ff0000">Con MS non funziona cosi'.

Quando prendono di mira un mercato cominciano a pompare risorse con lo scopo non di fornire un prodotto valido ma di *eliminare la concorrenza* con ogni mezzo, lecito e illecito.</FONT>

Oh, che mostri! Non sono come tutti gli altri imprenditori, che lavorano per fornire un prodotto valido per il bene dell'umanità; no, costoro vogliono guadagnarci! Quale orrore! E vogliono battere la concorrenza! Mio Dio, è inaudito!

<FONT COLOR="ff0000">In realta a MS non importa nulla di fornire prodotti validi.

Se cosi' fosse avrebbero semplicemente fatto un IE migliore di Netscape e aspettato che gli utenti migrino verso un browser oggettivamente piu' avanzato.</FONT>

Ah, certo. Dovrebbero fare buoni prodotti per il gusto di farli e, ormai in pace con se stessi, aspettare che i consumatori vengano da soli a prenderseli. Magari potrebbero mettere un avviso negli annunci economici, "guardate che abbiamo fatto un bel browser, se volete provarlo stiamo qua", ma con discrezione e modestia, mi raccomando.

Ma dove vivi?

<FONT COLOR="ff0000">MS non cerca il confronto, non vuole concorrenza, e quindi ha tagliato le gambe a Netscape nei vari modi che conosciamo (rappresaglia, corruzione, boicottaggio software, riti voodoo...).</FONT>

Per me il danno maggiore se l'è fatto Netscape da sola, puntando sull'open source (Mozilla) e TOPPANDO CLAMOROSAMENTE.

<FONT COLOR="ff0000">Ora che Netscape e' morto, tocca a Palm.

Poi sara' la volta di PlayStation.

E cosi' via.</FONT>

E secondo te la Sony non sarebbe in grado di difendersi? Da cosa deriva questa forza straordinaria della Microsoft? Da un patto col diavolo? Da un allineamento astrale nel giorno della nascita di Bill Gates? Dagli alieni?

<FONT COLOR="ff0000">Con buona pace di Camillo che continuera' ad usare col sorriso sulle labbra la sua brava copia di Office (in inglese!!!) :) </FONT>

Io non uso Office. Uso Explorer, ma questo non vuol dire che debba usare tutto ciò che ha sopra il marchio MS (no, nemmeno le sigarette). Il fatto che un prodotto sia di Microsoft non determina la mia decisione di usarlo o meno.

Non sono come certi coglionotti che usano Netscape 6 e si prendono a martellate nelle palle tutte le sere prima di coricarsi per fare dispetto a Gates...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Chest: <FONT COLOR="ff0000">Alberto: ...il 16 aprile e' anche il mio compleanno!!!

Wow! Le sciogli tu le camere, Alberto?</FONT>

No, lo fa fare al W3C, che eleggerà anche il nuovo governo.

<FONT COLOR="ff0000">P.S.: per Diego. Siamo *troppo* d'accordo. Forse si dovrebbe scrivere un bell'articolo.</FONT>

Usando StarOffice e una bella mazza in noce (per le palle, sai...)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

<FONT COLOR="ff0000">Ma se ti riferisci agli OS per server e' pacifico che anche li' non si puo' che andare verso Microsoft, e, se qualcuno lo desidera, spiego le leve forzose che porteranno a cio'.</FONT>

Spiega pure, io ho appena letto su il Sole 24 Ore New Economy che si prevede per il linux una ascesa nei mercati server e home (pensate a Nautilus) maggiore di quella win, tanto che nel 2004 home win: 88% (ora 82), linux 5,7 (3,9);

server win 43 (39), linux 36 (23).

Allora? (non viene menzionato il mac nei server, nelle case 4,8 (5,3) ).

Attilio><FONT COLOR="ff0000">Poi se questo Microsoft l'abbia fatto in modo legale o meno non sono io a doverlo dire ma i giudici dell'antitrust</FONT>

io sono più presuntuoso: noi possiamo discutere liberamente, ai giudici spetta stabilirlo in modo definitivo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Camillo, lasciamo il buon Bill a godersi i suoi fantastilioni (buon per lui).

Non e' in discussione la sua posizione, nel processo.

Se cmq rileggi bene i miei post ti accorgi che la premessa di tutto e' che a mio giudizio le leggi attuali non registrano bene la realta' informatica.

Chiedo leggi piu' severe, con le quali per esempio un processo quale quello in corso abbia esito scontato. Cosa che attualmente invece non e'.

Ne' sarebbe scontato se Microsoft usasse i 3 punti di cui sopra. Neppure in quel caso.

Ecco perche' urgono riforme.

Quanto ad Olaf, per favore linkaci l'articolo, cosi' lo leggiamo.

A me gia' un articolo che dice che oggi Windows ha l'82% fa un po' ridere. Sanno tutti che e' sopra il 95%. E la differenza non e' minima. Significa che gli altri passano dal 18 al 5, quindi sono un quarto...

Poi mi piacerebbe avere la sferetta di cristallo per sapere come andrebbero le cose nel 2004 con o senza condanna a Microsoft e divisione della societa' (cosa che ovviamente auspico, ed in 3 parti: sistemi, applicazioni, servizi web).

Se resta intera nel 2004 do' il mercato dei server al 90% nelle mani di Redmond.

(le previsioni sono un gioco)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Attilio dice: 'Ho usato NS 4 finche' IE5 non mi ha dato dei vantaggi oggettivi'. Ma a quali vantaggi ti riferisci? Per favore, scendiamo nei dettagli tecnici. Parliamo di CSS, JavaScript, HTML Dinamico e XML, mica di tabelle...

IE 5 per Mac non e' mica IE 5 per Win!

'Si vabbe' - dice Attilio - le fortune di un sistema operativo adesso dipendono da come impaginano gli sviluppatori web... e le fortune di fiat - ironizza ancora - dipendono da che tipo di chiavi inglesi usano i meccanici di fratta todina...'

Bella battuta, ma in Internet le cose stanno proprio in questi termini, per quanto possa sembrare paradossale. Tanto piu' che Explorer 6 - come ho letto ieri nel sito di HTML.it - sara' inglobato in Whistler in maniera assai piu' significativa di quanto non sia avvenuto per IE 4/5 in Windows 95/98...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Chest, un processo, per il semplice fatto di essere tale, non puo' avere un esito scontato, se cosi' fosse non sarebbe neppure il caso di farlo. Percentuali: non so quali siano le tue fonti, ma considerato che Apple da sola sara' intorno al 5%, significa che con Microsoft al 95%, linux, unix, e tutti gli altri non esistono, cioe' tutte le universita' del mondo, gli ospedali, i centri di ricerca, gli studi cinematografici, le grandi aziende, tutta questa gente lavora tutto a mano, infatti alla Pixar hanno fatto toy story con i pennarelli colorati. Infatti SGI non vende neppure una macchina, cosi' come del resto sun e tutti gli altri. IBM naturalmente non vende servers, le AS400 non esistono e non sono mai esistite vero? le contabilita' nelle medie aziende vengono fatte tutte con i registroni verdi a mano...

Ma secondo voi il mercato informatico nasce e muore dietro la porta di vobis? Microsoft ha il monopolio quasi assoluto dei sistemi molto consumer, una buona posizione di forza nei sistemi semi-professionali, e' del tutto assente dai sistemi professionali. Questa e' Microsoft, un'azienda grande, ma grande quanto tante altre, e molto piu' piccola di tante altre in altri settori...

Microsoft non potra' avere il 90% del mercato dei server, questo perche' non ha le tecnologie per farlo, non e' in grado di rispondere a problemi tecnici che altri hanno gia' risolto e probabilmente neppure gliene frega nulla di andare a lavorare li'... Ma chi sarebbe quel pazzo che affiderebbe il suo business ad un'azienda che non e' in grado di gestirlo? Ma tu daresti i tuoi risparmi da investire al calzolaio? e credi che una scavolini farebbe gestire il proprio business da un software che non e' in grado di funzionare 10 ore di fila? ma via, ma andateci a parlare con quelli che decidono dei sistemi informativi delle aziende di medie dimensioni, sentirete che opinione c'e' di microsoft in giro..., ma chi volete che sia cosi' folle da affidare tutto a win2000? il mobiliere dietro l'angolo, quello che vi chiama se ha un problema con il computer, certo, quello si, ma nessuno appena piu' grande. Qui a Perugia ci saranno 300 commercialisti, 70 usano sicuramente unix/linux/as400, sono clienti di un'azienda che conosco molto bene e che fa contabilita' su tali sistemi..., se gia' un commercialista non si fida di win, mi dite chi mai lo potra' usare per applicazioni complesse come un server internet che magari fa commercio elettronico e deve anche essere sicuro pena la galera? Sempre il mobiliere dietro l'angolo, che vendera' on-line due comodini l'anno....

Share this post


Link to post
Share on other sites

Domanda provocatoria per Attilio e Camillo: se, come dite voi, Explorer 5 per Mac e' cosi' fantastico e compatibile con le specifiche W3C (CSS soprattutto), ecc. ...perche' non impaginate Macity con i Cascading Style Sheets? Dareste ai lettori molti vantaggi in termini di download e fruibilita' del sito...

In questi giorni ho letto nel Forum un messaggio di Manuela Girola (mi pare di ricordare) che lamentava dei problemi nel vedere con il Mac un sito dinamico creato su Windows. Ecco, questo e' un caso concreto. Non mi pare che Explorer 5 abbia risolto i problemi di Manuela...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Attilio, guarda che Olaf ha scritto "home". E gli esempi che mi hai citato proprio home non sono.

Quanto ad Apple ricordati che uno degli obbiettivi di Jobs era arrivare a 5% nel market share.

Segno evidente che ne e' lontana.

Difatti Apple ne e' lontanissima.

Quanto alle azienda che dici tu: tra qualche anno ogni computer del mondo sara' sia client che server. Per cui il mio 90% a Microsoft e' matematico, non fara' che rispecchiare la diffusione dei PC.

Magari certe aziende continueranno a usare AIX o SOLARIS, ma guarda che e' non e' affatto scontato.

E comunque una volta che il 90% dei PC sara' server Microsoft anche il 90% degli investimenti delle software house andra' li'.

Ed i tuoi bei Unix diventarenno obsoleti, ammesso e non concesso che non lo siano gia' ora.

Si', magari la divisione Tubi e Pancie della Panta Grilli, che ha un sistema di pulegge per far girare i suini a 3 km/h, interfacciato a un hub a metano animale, non potra' fare a meno del driver per AIX scritto nel 1992 da un Pippo di Finlandia.

Ma e' il famoso 10% rimanente.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this