Sign in to follow this  
gianni

Software

Recommended Posts

Guest

5{ondata da Jean Louis Gassee (o come si scrive), uno degli storici amministratori di Apple (il papà del mitico Portable). Inizialmente produceva anche BeBox, macchine con 2 processori PowerPC, poi subito abbandonate a favore dei Mac e dei cloni del tempo. Power Computing offriva la possibilità di avere BeOS in vece di Mac OS: in effetti era molto meglio, al netto delle applicazioni che mancavano del tutto.

Con la fine dei cloni BeOS è passato su PC Intel, poi ha reso libera la distribuzione di una versione ridotta (Personal Edition), ma tutto si è arenato. Comunque sia, VPC non lo supporta, perlomeno la versione 4 (già provato ed è pure documentato). Proverò a vedere la 5, ma non credo funzioni proprio. Se qualcuno prova, mi faccia sapere!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Sorpresa! Sotto VPC 5 X la PE BEOS 5 funziona, ma non vede la scheda di default di VPC e va a 640x480 in toni di grigio, come una lumaca.

Si tratta di trovare i driver per la S3 Trio, ma il sito di Be è in fase di samtellamento: se qualcuno trova qualcosa in rete...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Aspetta come kaspita hai fatto a installare Be su VPC?

Siccome mi ritengo un ritardato con VPC, non e' che mi puoi scrivere i passaggi che hai fatto?

Io ho VPC 5, ma non riesco a installarci un kassius....dammi una mano...

Share this post


Link to post
Share on other sites

BeOS è/era uno UNIX. L'ho usato per un bel po' di tempo sul mio vecchio 8600/200 e devo dire che era eccezionale, specialmente nel 3D (senza scheda acceleratrice!) e nell'elaborazione audio. Le prestazioni di OS X sul mio G4 dual sono ridicole rispetto a quelle del BeOS sull'8600, non sto scherzando! E poi leggo sui forum che OS X è lento a causa del multitasking ... minchiate. Il BeOS aveva memoria protetta, multitasking, terminale ecc. e viaggiava da far paura sotto un'interfaccia semplice ed intuitiva. Insomma sembrava avere tutta la carica rivoluzionaria dei primi prodotti Apple, ma purtroppo ... Affrettatevi a provarlo su un vecchio mac (non sul VPC però) prima che scompaia definitivamente ... ne vale davvero la pena!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

io ho un pdf con tutta la storia dei sistemi unix di 13 pagine, se volete lo mando. sono 48 Kb e molto simpatica come cosa.

purtroppo non ricordo da dove l'ho scaricato e me lo sono spedito da un altro computer perdendo l'origine.

ma BeOS non c'è fra questi.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

infatti BeOS non é uno unix, ma un SO creato da zero. E quindi andava anche veloce perché non aveva ancora implementato i servizi che rendono un lavoro in corso in un SO utilizzabile per lavoro.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

alla domanda BeOS un mio amico programmatore così mi ha risposto:

"E' un altro sistema operativo unix-like: è una specie di discendente di Linux, ma il fatto che non sia freeware fa storcere il naso ai + (costa una 50ina di dollari, credo).

Per l'utente normale poco cambia rispetto al classico Linux, quindi tu potresti dire "c'era proprio bisogno di partorire un altro sistema operativo?"; BeOS ha una cosa che i programmatori dell'ultima generazione apprezzano molto: è interamente programmato a oggetti. Per te non vorrà dire niente, ma dal punto di vista del software rappresenta una sorta di rivoluzione, in quanto è il primo sistema operativo ad essere stato interamente programmato in questo modo."

Share this post


Link to post
Share on other sites

BeOS era a pagamento agli albori, proprio come Nestcape (Netscape si pagava??? Non ci poossoo creedere).

Poi a causa del monopolio Microsoft smise di essere a pagamento, proprio come Netscape. Ciò accadde anni fa, chi lo nega ha l'orologio informatico fermo al pleistocene digitale.

Nonostante ciò la gente non poteva lo stesso averlo preinstallato sulle macchine per via delle licenze OEM di Microsoft al vaglio delle autorità Antitrust dei paesi civili (il nostro no).

Non rimaneva che scaricarlo da Internet a gratis.

Neppure questo è bastato.

"VeryLowLander III - Ne resterà soltanto una (di software house)".

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this