Software


gianni
 Share

Recommended Posts

Caro Massimo.

I file "SIT5" sono quelli compressi con Stuffit 5 e superiori. Non possono essere espansi da versioni di Stuffit precedenti.

Può essere che tu faccia riferimento ad archivi diversi; in ogni caso: prova ad installare StuffIt Expander™ 5.5. Vedrai che le cose dovrebbero andare a posto

Gianni

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 6.8k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Grazie a tutti. Condenso in un solo messaggio le risposte.

Per Diego: Grazie, ma vorrei usare un solo browser...

Per Cest: Nella rete in cui sono non posso usare un programma FTP per via del firewall (o del proxy) per cui devo utilizzare necessariamente un browser che gestisca l'FTP.

A proposito, solo i files .sit di StuffIt Lite iniziano con SIT!, quelli fatti con Drop Stuff iniziano con:

StuffIt (c)1997-1998 Aladdin Systems, Inc.

Per Gianni: uso già StuffIt Expander 5.5.

Resto dell'idea che sia un qualche settaggio di IE ,suo, o che va a leggere nel pannello di controllo "Internet" oppure "Interscambio Documenti" ma non so quale.

Altre idee?

Link to comment
Share on other sites

<!-NOTE: Message edited by 'giannim'-!>Prova ad andare fra le preferenze di Explorer> Ricezione archivi.

Clicca sulla freccetta e seleziona: Supporti degli archivi.

Scorri la finestra di destra fino ad incontrare il MIME: .SIT application/x-stuffit.

Fai doppio clic per aprire la finestra "Modifica supporto archivio" e digita SITx nel campo di destra ( o naviga l'HD fino a selezionare Stuffit Expander)

Non ci sono mai cascato ma, qualche volta, installando nuovi programmi, magari demo, l'installer chiede se si vuole che la nuova applicazione diventi l'helper di default per tutti i MIME che é in grado di gestire. Altre volte non lo chiede neppure.

In tutti i casi è sempre una fregatura: quando la si toglie...

Gianni

ps: se sei costretto ad usate l'http, puoi usare uno shareware in grado di resuscitare anche gli zombi (non solo i trasferimenti interrotti)

Copia e incollati l'URL perché dubito che il link funzionerà.

http://bains.hypermart.net/

Link to comment
Share on other sites

Li é tutto OK. Cosa scegli per la codifica: "Plain text" o "Binary Data"?

PS.: uso IE in inglese perché considero le localizzazioni in italiano di MS tragiche. L'uso di un italiano corretto e con termini semplici ma pienamente comprensibili nel localizzare il SW é un valore aggiunto inestimabile che Apple fornisce da sempre.

Ciao

Massimo

Link to comment
Share on other sites

Prova ad aprire StuffIt Expander e a selezionare la voce "Internet Config" nelle preferenze. Expander è in grado di configurare automaticamente le impostazioni di IC sulla base delle scelte fatte in questo pannello; può darsi che risolva il tuo problema.

Per quanto riguarda il Firewall, se il browser può usare il protocollo FTP dovrebbe riuscirci anche il client dedicato, usando le stesse impostazioni del proxy; o almeno, questo è quello che mi aspetterei. Con quali programmi hai provato?

Link to comment
Share on other sites

Non ha capito bene.

La l'encoding lo sceglie chi crea l'archivio; chi lo deve decomprimere se lo trova.

.hqx é la trasformazione in PlainText di un archivio .bin (credo). Ma entrambi i TIPI sono normalmente gestiti da Stuffit, come anche.zip .uu, .dd ed altri.

I più comuni, fra cui quelli che non riesci a decomprimere, sono gestiti di default , perciò anche cestinando le preferenze di Stuffit per sbaglio non ne si disabilita il supporto.

A mali estremi, estremi rimedi: prova a buttare via "Internet Preferences" e poi reinstallare Stuffit.

Gianni

ps (as usual): Le localizzazioni di Microsoft sono incredibilmente Brookkoline nei suoi sistemi operativi e/o applicazioni; ma le trovo impeccabili per quanto riguarda IE ed OE

Link to comment
Share on other sites

Per l'FTP ho provato a usare Transmit (che a casa mi funziona perfettamente, ma lì sono collegato via modem) e Anarchie. Entambi non funzionano dall'ufficio perché, credo, non sono capaci di gestire la richiesta di "Proxy Authentication" e quindi non mi fanno apparire una finestra in cui posso inserire il mio login e password per uscire da intranet.

Il trucco delle preferenze + reinstallazione di StuffIt l'ho già fatto, ma l'ineffabile IE continua a funzionare allo stesso modo.

La codifica di cui parlo é quella che viene richiesta nella finestra delle preferenze di IE (Edit>Preferences>File Helpers>pulsante Change...>Box File Tipe)

Comunque bisogna capire perché lo stesso file .sit quando é scaricato da un sito ftp con IE si trova all'inizio del data fork il messaggio "Content Type:...etc, etc" mentre se é scaricato con Netscape il data fork é corretto,inizia con SIT!, e il file si scompatta.

Se poi il file é un .bin, IE lo scarica dandogli sempre il nome "Content Type" e settandolo invisibile, però se rendo il file visibile e leggo i commenti nella finestra di info, trovo l'URL corretto con il vero nome del file.

Farò le stesse prove dell'ufficio da casa dove non c'é proxy per vedere se é lui il colpevole.

Pausa di riflessione fino a lunedì: Vado in montagna senza mac.

PS Se avesse ragione Diego?

Link to comment
Share on other sites

Avendo finalmente deciso di creare un mio sito web, mi ritrovo mio malgrado a dover chiedere, gentilmente, aiuto per dipanare alcune mie gravose mancanze; all'interno del sito che vorrei il pi semplice possibile, vorrei inserire un database di un migliaio di voci (creato per una mia ricerca universitaria) visionabile anche (e soprattutto) dai pc e che dovrˆ essere non soltanto facilmente scaricabile ma anche consultabile tramite un motore di ricerca interno (a proposito, come si crea?  per caso un applet java?). quanto al software, ho a mia disposizione anche l'ultima versione di Go live, ma speravo di poter utilizzare il pi semplice Page mill 3:  sufficiente?

Quanto al database, come va creato? Excell va bene?

Speravo di trovare sui vecchi numeri delle riviste in mio possesso delucidazioni e consigli (e magari qualche corso) ma invano... invece su internet esistono dei corsi di impaginazione che possono fare al caso mio? a preoccuparmi  soprattutto la parte relativa all'immissione dei dati del database e alla possibilitˆ di effettuarci delle ricerche tramite parole chiave.

Link to comment
Share on other sites

Dear Olmo:

Non so se ti rendi conto della domanda...

A parte il fatto che integrare database con PageMill è come trasportare uno Scud con l'Ape Piaggio (non escudo, comunque che Saddam ci riesca) le soluzioni sono molte e dipendono dal server su cui é ospitato il sito Web che devi realizzare.

Il problema del database in se è secondario perché, se non direttamente, tutti i piu diffusi possono esssere interfacciati attraverso ODBC (Open DataBase Connectivity).

La soluzione più semplice é quella di sfruttare le estensioni che alcuni server HTTP offrono per la gestione dinamica dei dati: per ex ASP (Active Server Pages) per i server funzionanti con system Micosoft; oppure le estensioni di Cold Fusion. GoLive Già dalla versione 4 ha distribuito un plug-in free per potere sfruttare ASP "GoLive™ Dynamic Link" e Macromedia ha fatto confluire in Dreamwaver tutti gli oggetti di Drumbeat 2000 (solo per W) chiamando il pargolo "Ultradev" ed offrendo una potenza di fuoco atomica.

Ancora più semplice sarebbe usare gli oggetti di FrontPage (su Windozz) che chiamano le rispettive estensioni sempre su server Microsoft.

Ma per una soluzione che si rispetti devi utilizzare uno script che giri sul lato server sfruttando la Common Gateway Interface per ricevere i dati dal server HTTP e restituirglieli "lavorati" dopo averli scritti/letti in un database.

Se ne trovano di già pronti, specie ora che si fa largo il negozio elettronico, o si possono commissionare. Sono scritti Sopratutto in Perl, o con tool di sviluppo di più alto livello come Web Object di NEXT/Apple, fruttano le classi ed i servizi dei sistemi operativi su cui girano e sono incredibilmente lenti (anche perché ogni richiesta gli deriva sempre dal server HTTP)

Però come si fa a spiegare in un forum come usarli !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Per farti un'idea puoi leggere le 32 paginette PDF che accompagnano il plug-in GoLiveâ„¢ Dynamic Link.

Per quanto concerne i motori di ricerca puoi integrare nel codice il campo di ricerca di Google, è permesso e gratuito, se vuoi. Mentre per indicizzare il contenuto di un sito ci sono alcuni Share/Freeware; non mi ricordo dove li ho visti, però.

Have a good time; if you can :--)

Gianni

Link to comment
Share on other sites

Ok ho capito...mettiamo che io decida di creare il mio database con filemakerpro e che trovi un provider in grado di gestirmelo: nel senso di fornirmi il campo ricerca da inserire nell'home page, le ricerche richieste dal visitatore e le informazioni "lavorate" che di volta in volta vengono pubblicate sulla pagina del visitatore del mio sito; perdonami l'ignoranza ma nella mia testa pensavo funzionasse così: che bastasse disegnare la l'home page del sito, lasciando poi al provider fornirmi il servizio di ricerca sulla base del file di filemaker che io settimanalmente gli fornivo aggiornato... perchè chiaramente non ho le conoscenze tecniche necessarie nè il tempo per impostare da solo un lavoro tanto impegnativo.

Ciao & grazie!!

Link to comment
Share on other sites

Gira un po' fra quelli che fanno hosting e vedi se ne trovi uno che:

Abbia Filemaker.

Abbia uno script, fra quelli solitamente preinstallati, che si interfacci via ODBC con FileMaker svolgendo la funzione che tu cerchi; o sappia dove rintracciarlo e sia disposto ad installarlo.

A questo punto devi solo inserire i campi con i relativi tag html (per non complicare le cose) e collegarli al database secondo la procedura che ti verrà indicata.

Bye

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share