Software


Recommended Posts

<FONT COLOR="ff0000">Quanti mp3 ci sono ad una qualità decente? Non tanti (per decente intendo 256kbps o 320kbps). </FONT>

Da 192 kbps in su non li distingui dal'originale e di 192 ce ne sono un sacco.

Link to post
Share on other sites
  • Replies 6.8k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

E va bene, parliamo di Mp3.

Olaf un file compresso a 192 kbps ha dimensione media di 6/8 Mb ed un file .wav preso pari pari dal cd e "stiaffato" sul desktop si aggira sui 45/55 Mb.

Una ragione c'é, chi ha "orecchio" intende.

Naturalmente con il file compresso non senti tutte quelle frequenze che vengono tagliate, ed ad un ascoltatore poco attento, possono sfuggire così tante sfumature che vanno a discapito del lavoro che c'é, per la realizzazione di un disco.

Un esempio, se prendiamo (boh) Garage Band, e facciamo una registrazione di un brano. Se aggiungo al brano una traccia midi, dove suona dei "bassi" che arrivano a 35/40 hz l'mp3 li taglia, e te quei bassi non li senti. Stessa cosa per gli "alti".

L'mp3 é una bella....

Link to post
Share on other sites

Software pirata, no grazie.

Tutto corretto poi uno compra il software originale ed ecco quello che riceve...

Adobe Creative Suite Premium 1700 e rotti euro (3.300.000 lire, scritto cosi fa più impressione)

- nemmeno un manuale!, così ci si deve stampare da pdf 538 pagine (dico 538) per il solo GoLive. Fornire i manuali già stampati sarebbe costato ad Adobe diciamo un 30.000 lire (portandoli alla bancarotta).

- il cd con 90 minuti di formazione lo danno solamente a chi ha acquistato prima del 13 luglio. Perchè ?!? (ripeto perchè?!?), dopo il 13 luglio non serve più imparare come funzionano i loro software? mannaggia, sono un cliente! in compenso fanno gratis fior di seminari dove istruiscono chiunque (magari anche i pirati), se la spedizione del cd è insostenibile (sic) perchè non renderlo downloadabile?

Morale, se si vuole battere la pirateria non sarebbe meglio dare del valore aggiunto a chi compra?

PS evitiamo la "risposta di comodo" non possono sostenere le spese perchè sono danneggiati dalla pirateria

Link to post
Share on other sites

Paolo > ciò che dici è sacrosanto, soprattutto nel caso di software di questo livello e soprattutto con questi costi. Non c'è molto da dire o ribattere, se non invitarti a mandare feedback ai produttori ripetendo ciò che hai scritto qui. Oggi si sottovaluta l'importanza dei manuali e della documentazione cartacei, credendo basti un cd pieno di pdf a soddisfare il cliente. Certo, è anche vero che certo software non è pensato per amatori o utenti domestici, bensì per professionisti che non imparano ad usare software dai manuali allegati ma tramite corsi e talk vari. Però anche ai professionisti certe piccole cose non potrebbero che tornare utili o quantomeno far piacere.

Discorso diverso per shareware o software dai costi più accessibili. In questi casi su certe cose si può sorvolare, un po' meno sul fatto di piratarli o non pagarli. Ma su questo non vorrei ripetere quanto già detto in precedenza.

Link to post
Share on other sites

Per ora sto usando TeXShop che non trovo male per il menù abbastanza completo di simboli grafici matematici e di lettere accentate. Per contro ha delle macro preimpostate (soprattutto per le immagini e le tabelle) che non funzionano, o non sono capace di far funzionare... Posted Image

Mi consigliereste anche qualche altra applicazione (anche solo per provare) o non c'è niente che abbia qualcosa in più?

Link to post
Share on other sites

<FONT COLOR="ff0000">Olaf un file compresso a 192 kbps ha dimensione media di 6/8 Mb ed un file .wav preso pari pari dal cd e "stiaffato" sul desktop si aggira sui 45/55 Mb.

Una ragione c'é, chi ha "orecchio" intende.

Naturalmente con il file compresso non senti tutte quelle frequenze che vengono tagliate</FONT>

Ma nella registrazione su cd non vengono già tagliate delle frequenze?

Link to post
Share on other sites

Complimenti per il file grafico, comunque devi sempre tener a mente un a regolafondamentale della M$: Le cose funzionano se coincidono con i valori medi della stessa, se la tua applicazione si discosta da questi valori medi sarà il degrado esponenziale!

Se pensi che maneggiare grafica da 500 MB, è estremamentelontano dal valora "standard", capisci il suicidio informatico del povero piastrellone toshiba.

M$ = think standard

Link to post
Share on other sites

Arcadio, il P2P è solo un mezzo. Puoi farci cose legali come cose illegali.

Ci sono anche quelli che si scambiano file via email, ma non per questo la posta è illegale.

Ci sono aziende che distribuiscono materiale in P2P alla loro rete commerciale.

Poi ci sono quelli che scaricano un sw crackato per provarlo, perchè le demo non salvano, non stampano...

E allora che <FONT COLOR="ff0000"></FONT><FONT COLOR="ff0000"></FONT><FONT COLOR="ff0000"></FONT><FONT COLOR="ff0000"></FONT><FONT COLOR="ff0000"></FONT> di demo è, se non mi lasci la possibilità di valutare il prodotto finito?

Ma ci sono le demo da 30 gg. Si, e chi ce l'ha il tempo di provarle? Fatele ad ore, non a data di scadenza... cribbio.

Questi casi non sono pochi e, non mi nascondo, l'ho fatto anche io. Poi, se un sw mi piace e penso che ne trarrò vantaggio ad usarlo, lo compro.

Se invece non ne traggo vantaggio o non mi piace (non riesco ad usarlo) non ho nemmeno il motivo per tenermelo installato... quindi cestino.

Per gli MP3 il discorso è un po' più complesso. La via giusta è quella inaugurata da iTMS, dove puoi comprarti il singolo pezzo.

Spesso non si acquista un CD perchè di quello ti piace solo un brano...

Ma dipende. Su certi tipi di musica (jazz, classica, ad esempio) l'acquirente preferisce avere il suo bel CD sulle scaffale.

La ragazzina che ascolta Paola&Chiara forse preferisce scaricarsi la hit dell'estate ed è finita lì.

Con 99cent ha risolto il suo problema.

Ma per quello, se si ascoltasse la buona vecchia radio, si potrebbe sentire le hit quando vuole.

Link to post
Share on other sites

W Sharazaaaaaaa, KAZAAA, EMULE !

Son cmq d'accordo con chi sostiene la pessima qualità...

chi non riesce a sentire differenze nei file compressi oltre i 192 kbit è davvero sordo.

Al massimo si somiglian tutti col compattone di casa o con le casse del notebook .

Ma quando si passa all'alta fedeltà il discorso cambia.

Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now