Software


gianni
 Share

Recommended Posts

Cerca tramite versiontracker, o sul sito di orcsoftware.com, una copia di prova di MorphX; ha più o meno le stesse funzioni del vecchio, mitico Morph (che usavo anch'io ancora nell'era dei primi G3, quando era da fantascienza) ed esiste anche in versione localizzata italiana.

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 6.8k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

ma ho saputo che per cancellare file e progammi bisogna spostarli semplicemente nel cestino, ma se volessi solo togliere l'icona dal desktop e lasciare il programma posso farlo?? e quest'ultimo dove dovrei andarlo a ripescare, per es. su windows bisogna premere start e andare sui programmi;

Link to comment
Share on other sites

di solito sul Mac non hai l'icona sulla scrivania (desktop) ma è nella cartella Applicazioni e al massimo poi è anche nel dock. Quindi per toglierla dal dock la trascini nel cestino e il programma rimane cmq al suo posto.

Su Mac la cartella applicazioni la puoi visualizzare in dicersi modi, uno di questi è : cliccare l'icona del finder che sta nel dock eppoi digiti la combinazione di tasti MELA+SHIFT+A oppure semplicemente nella barra laterale clicchi su applicazioni.

Link to comment
Share on other sites

ciao ragazzi

calma calma.......io nn ho mai detto che nn ci si possa divertire alla grande con Mac......il mio discorso era ben altro !!!...NN si puo' pretendere che uno arrivi ad un nuovo os e si trovi pienamente a suo agio , specialmente se viene dalla concorreza.......io ho fatto cenno solo ed esclusivamente ad un supporto di emergenze per quelli come me che passono da cio che conoscono alla grande a cio che e' invece sconosciuto !!!...Tutto qua'!!!

Davide....scusami se insisto sull'argomento Nihongo....ma anche io lo sto studiando....anche se nn ancora bravo !!!ma lo studi per lavoro ??? Io se tutto va bene andro in Jappo questa estate.......Mi hanno detto che su Mac basta impostare alcune cose e cambia l' interfaccia....mi sai spiegare i passaggi ???

Si IchiTaro e' un WuaPro....molto completo visto che consente di editare bagine di riviste e quotidiani....!!!.....a me serve un WP visto che ho amicizie in Jp , per cui ho l' esigenza di scrivere e nn solo di leggere........In effetti la scrittura all'occidentale va benissimo per i documenti !!!

Tu che WP utilizzi ??? e dove ed a quanto lo posso recuperare ???

ma i file toast nn sono realizati con ROXIO ???

Dragon Burn e' buono ??? Quale e' meglio ???

Grazie infinite a tutti ed a te DAVIDE !!!

Claudio

Link to comment
Share on other sites

l'organizzazione dei file e dei programmi sotto MacOS è diversa da windows...

le applicazioni possono risiedere praticamente ovunque perché l'icona dell'applicazione contiene tutto: programma, librerie, risorse... infatti tecnicamente si chiamano 'pacchetti'; per questo per disinstallare, il 90% delle volte basta cestinare l'applicazione (e, ovviamente, svuotare il cestino).

Apple propone come luogo designato la cartella 'Applicazioni' e la sottocartella 'Utility'

Eleonora, quando installerai le applicazioni, mettile nella cartella Applicazioni, eventualmente organizzandole in tue cartelle personali (Internet, Grafica, Giochi...): le lanci con un semplice doppio click, l'icona comparirà nel dock e con il menu contestuale potrai scegliere la voce 'Mantieni nel dock', l'icona nel dock è un 'alias' (come i collegamenti di windows), rimuovendola dal dock non elimini l'applicazione.

Link to comment
Share on other sites

Beh.. non e' che lo studio per lavoro.. e' che e' il mio campo di studi e di conseguenza ci lavoro quando riesco, anche se al momento sono abbastanza free-lance... in attesa di sistemare alcune cose... :-)

Tu lo stai studiando? dove? Per lavoro?

Io come Word processor uso Mariner Writer di solito che gestisce bene i font e la codifica dei caratteri giapponesi... a volte anche Mellel.. molto buono per l'unicode...

Mi capita di usar eOffice, ma solo se ho a disposizione un ufficio che ce l'ha dato che il costo del pacchetto totale e' troppo alto utilizzando io solo Word.

Ci sono molti word processor ottimi su Mac, molto leggeri che ti permettono una buona qualita'... certo, se hai bisogno della compatibilita' con l'ambiente Windows avere Office puo' diventare un'esigenza... considera che tutti quasti che ho citato posso accettare caratteri unicode senza nessun problema.. o almeno finora non ne ho incontrati di problemi... :-)

Se vuoi un word processor specifico giapponese ci sono Lightwaytext.. soluzione a basso costo con buone funzioni e la possibilita' di impaginazione del testo alla giapponese e inserimento del furigana... cosa che nessuno degli altri programmi citati sopra consente di fare. O al massimo c'e' il meglio del word processing giapponese su Mac che e' EGWord... un programma che pero' non ho mai provato ne' posseggo, ma che da molte pagine web e conoscenti che ho consultato parrebbe essere il non plus ultra... :-)

Per i prezzi di tutti questi dovrei dare un'occhiata che al momento non li ho a mente.. cmnq sono quasi tutti a costi contenuti, a parte ovviamente Offise ed EGWord...

roxio e' la software house che fa toast che e' il programma di masterizzazione... oddio.. meglio cosi' a occhio parrebbe toast, ma costa anche molto di piu'... io personalmente uso Dragon Burn e non ho problemi.. ha una marea di opzioni e settaggi ed un'interfaccia molto semplice, unita ad un costo contenuto, che come avrai capito e' un elemento che mi sta a cuore.

Allora... per quanto riguarda il cambio di interfaccia non fai altro che andare nel pannello preferenze e selezionare la voce "internazionale"... li' e' presente un pannello lingue con le lingue che il sistema dovra' usare in ordine di importanza... io ho italiano, inglese e giapponese nel seguente ordine.. spostando il giapponese al primo posto ottieni un sistema totalmente in giapponese.. ma onestamente e' una cosa che non farei a meno di avere una padronanza davvero millimetrica della lingua... ;-)

Invece la visualizzazione nell'OS e' assolutamente integrata, mentre nei programmi di solito e' da abilitare con la scelta della codifica del testo.

Per l'interfaccia di scrittura.. beh, e' un filo piu' complesso da spiegare... diciamo che una volta installato il sistema con la lingua si attiva la tastiera e poi ci sono una serie di regole di inserimento che ti permettono di inserire i caratteri in ogni finestra del sistema o programma abilitato all'unicode.

Uff.. che papiro.. spero di essere stato esauriente e di aver risposto a tutto... eventualmente, per qualunque dubbio non esitare... :-)

Saluti!!

Link to comment
Share on other sites

Eleonora: <FONT COLOR="ff0000">ma ho saputo che per cancellare file e progammi bisogna spostarli semplicemente nel cestino, ma se volessi solo togliere l'icona dal desktop e lasciare il programma posso farlo?? e quest'ultimo dove dovrei andarlo a ripescare, per es. su windows bisogna premere start e andare sui programmi;</FONT>

Che bisogno hai di farti spiegare in anticipo una cosa del genere? Se compri un Mac, vedrai tu stessa come funziona. Hai paura di non arrivarci?

A questo punto mi unisco al club di quelli con le scatole piene.

Link to comment
Share on other sites

ma ovvio che ci arriverei è solo per essere maggiormente conscia di ciò che mi aspetta.. capisco che nn avete + voglia di rispondere nn posso certo biasimarvi ma vi chiedo ancora un minio di pazienza e rispondere a questi interrogativi..

per quanto riguarda i seguenti programmi, office, messanger, programmi di file sharing, risorse del computer, documenti e altre cartelle che potrei creare mi consigliate di tenerli nelle applicazioni o potrei anche metterle nel desktop o nel dock.. e per metterle in quest'ultimo basta inserirle con il mouse o c'è un percorso preciso?? oppure mi consilgiate di fare degli alias, anche per eventuali altre eventuali cartelle;

per il mouse, il tasto destro sul desktop che opzioni farebbe apparire, e se lo puntassi per esempio su safari o sul finder cosa dovrebbe accadere?? vi prego se potete rispondete almeno a queste grazie;

Link to comment
Share on other sites

"Macosx Panther, il Manuale che non c'è", di David Pogue.

Compralo, prendilo in biblioteca, procuratelo come riesci (sperando che tu non abbia domande anche su come procurati un libro...) ma leggilo, risponderà a tutte queste tue ultime, banali e inutili domande.

Certo che prima dici di non prenderti per sprovveduta, poi te ne esci con domande che nemmeno il peggior utente windows si sognerebbe di fare. Una contraddizione, non trovi? Non hai un minimo di orgoglio, un po' di pudore?

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share