Software


Recommended Posts

Riguardo la condivisione internet via Ethernet...

qualcuno sa chiarirmi questo:

"se la connessione Internet e il tuo network locale utilizzano la stessa porta integrata (ad esempio la porta Ethernet integrata), è necessario studiare gli effetti secondari che potrebbe avere l'attivazione della condivisione di Internet. In alcuni casi (ad esempio se utilizzi un cavo modem), potresti accidentalmente modificare le configurazioni di network di altri clienti dell'ISP e il tuo ISP potrebbe interrompere la fornitura del servizio per impedirti di distruggere il network."

Link to post
Share on other sites
  • Replies 6.8k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Alcuni ISP (prevalentemente americani) non assegnano un ip pubblico alla connessione internet, bensi' assegnano un ip di una rete locale, nella fattispecie quella del provider. In questo caso la condivisione internet, se prevista dal provider, deve essere settata in modo da non creare problemi agli altri utenti della lan.

In ogni caso il messaggio di avviso e' poco chiaro, almeno a noi italiani (non so in Grecia..). Infatti il "cavo modem" del quale parli (nel system italiano in realta' e' chiamato "modem via cavo") e' l'americano "cable modem", uno standard poco diffuso da noi in Europa, e non ha nulla a che vedere con il modem 56k contenuto nei mac, ne tantomeno con i numerosi altri modelli di modem 33.6-54k esterni per pc e mac.

Se hai dubbi, chiedi al tuo provider se alla tua connessione internet viene assegnato un ip pubblico oppure un ip privato. Nel primo caso non avrai problemi ad attivare la condiviosione. Nel secondo caso, chiedi a lui Posted Image

spero di esserti stato utile.

Link to post
Share on other sites

nessun problema.........questo scritto si trova in AIUTO MAC e evidentemente è una traduzione "dall'americano"......il problema,come hai scritto nell'altro thread,dovrebbe essere dovuto all'installazione parziale che ho fatto......

Link to post
Share on other sites

Raccogliamo in queste pagine le impressioni di sta già utilizzando i servizi .Mac di Apple.

Cominciamo con l'amico Fabio T.

"Mail: i filtri di Apple funzionano molto bene da quando sono passato ad usare esclusivamente l'account mac.com non ricevo praticamente più spam in inglese (quella in italiano passa sempre ma il volume è limitato).

Questo ha la controindicazione che ogni tanto succede che qualche messaggio sano venga bloccato (anche se non mi è mai successo o perlomeno non me ne sono mai accorto). Purtroppo non c'è a disposizione nessuna opzione di configurazione.

iDisk: nonostante tutti i miglioramenti promessi l'accesso diretto tramite il finder è ancora molto lento e facile al crash quando si monta un disco. E' praticamente obbligatorio usare goliath (ma si perde l'integrazione). Molti utenti hanno lamentato di non riuscire a fare l'upload di grossi file ma non l'ho sperimentato.

Virex: Un lato positivo e uno negativo. Quello negativo è che gli aggiornamenti vanno fatti manualmente: un'assurdità. Quello positivo è che sotto un'interfaccia grafica riduttiva si nasconde un programma molto potente che può essere chiamato da linea di comando e automatizzato tramite cron. C'è anche una documentazione molto completa in un pdf di una ventina di pagine.

Backup: L'ultima versione ha il lato positivo che non richiede più la connessione a .mac per fare un backup, si riesce quindi a lavorare offline (oltre naturalmente a rimediare all'impossibilità di fare il backup su più cd, che era veramente il minimo). Manca secondo me la possibilità di attivare configurazioni di backup diverse e di personalizzare le configurazioni di backup proposte da Apple. Non ho ancora capito se si riesce a fare il backup su CD-RW, non ne parla.

Un problema del 'programma è che se a uno viene in mente di mettere dentro il CD prima di aver lanciato il backup e risponde si alla domanda del finder se vuole formattarlo, non riesce poi a utilizzarlo da backup!! quindi bisogna aspettare che lo chieda lui.

Altro: Apple ha regalato anche un giochino carino Alchemy (un rompicapo con una grafica carina) e mandato un buono sconto di 50 euro ai primi sottoscrittori spendibile anche in Italia ma solo a condizione di fare un acquisto minimo di 500 euro. Ha anche esteso la durata del contratto anche ai primi sottoscrittori fino al 30 settembre 2003, il che mostra un'attenzione notevole verso il cliente difficile da trovare di questi tempi. Non ho ancora provato le slides che consentono di condividere foto sotto forma di screensaver."

Link to post
Share on other sites

Ho comprato il servizio la scorsa settimana; in definitiva non avevo intenzione di rinunciare all'account .mac ed alla home page, il sw per il backup trovo possa essere utile solo a chi a poca dimistichezza con il sistema, l'antivirus per ora non lo installo. Il perzzo di 49$ e' adeguato mentre trovo esagerata la richiesta di 99$ alla scadenza del primo anno .... a meno che non vengano introdotti nuovi servizi.

Trovo paradossale che l'iDisk sia piu' veloce e stabile montato su pc che su mac!!

Link to post
Share on other sites

In realtà non è così paradossale.

IDisk usa un protocollo standard (da buona abitudine di Apple) webDAV (http://www.webdav.org) non uno proprietario Apple e chiaramente la bontà dell'implementazione dipende da come è scritto il client (quello integrato nel finder ha sempre fatto schifo, comincia a diventare usabile adesso) le magagne grosse vengono fuori utilizzandolo su una connessione dial-up lenta.

Sia su 9 che su X ho sempre utilizzato Goliath

(http://www.webdav.org/goliath/) che è molto veloce, ricorrendo al finder solo in quei pochi casi in cui era utile salvare il file su iDisk direttamente dall'applicazione.

Comunque ho avuto modo recentemente di usare iDisk su Win98 e confermo che l'implementazione di MS è decisamente migliore...

Fabio

Link to post
Share on other sites

Io ho sottoscritto l'abbonamento già poche ore dopo l'annuncio, anche perchè, fatti due conti, il prezzo di 50$ mi sembrava adeguato...

Riprendero punto per punto i commenti di Fabio:

Mail: non so se si riferisse al programma incluso con MacOS X o al semplice servizio. Cmq continuo ad usarlo con Entourage e non ho visto modifiche sostanziali. Mi capita a volte di accedervi via browser e mi smebra fatto bene.

iDisk: avendo una connessione a banda larga non ho mai riscontrato i problemi menzionati da Fabio, anzi finalmente con ADSL iDisk è utilizzabile senza rallentamenti (rispetto a connessione 56k); trovo splendida l'integrazione con iPhoto per pubblicare su internet le proprie foto i 3 click... in fondo con 100 MB a disposizione ho avuto la spinta necessaria per crearmi un sito.

Virex: vale il solo costo dell'abbonamento .Mac... ha ragione però Fabio per la mancanza di aggiornamenti automatici dal programma.

BackUp: lo trovo molto semplice da usare, inoltre la possibilità di usare supporti multipli lo rende flessibile.

Link to post
Share on other sites

Per quanto riguarda il prezzo è vero per 50$ per 13 mesi e mezzo è sicuramente un affare.

Quando dovrò rinnovarlo pagando 100$ non lo so.. (non utilizzo l'indirizzo mac.com, le mail mi vengono solo forwardate lì)

Backup può essere sostituito in mille modi..

In realtà dell'antivirus su Macintosh non è che avessi mai sentito una grande necessità.

Finora ha trovato infetto solo qualche attachment che non avrei potuto aprire.

Per quanto riguarda Mail mi riferivo al servizio mac.com.

Su questo devo dire che IMAP (se uno fa una vita un po' nomade..)è comodissimo per la possibilità di salvarsi su server i messaggi importanti. E' vero che viene offerto gratis o comunque a poco da un sacco di provider, di cui peraltro nessuno in Italia, ma comunque 15 Mb sono tanti e rari.

Saluti

Link to post
Share on other sites

<FONT COLOR="ff0000">Quando dovrò rinnovarlo pagando 100$ non lo so..</FONT>

chissà, forse decideranno di diminuire il prezzo oppure offriranno tanti altri servizi che 100$ ci sembreranno un costo accettabile.

comunque tra meno di un anno valuterò la situazione...

Link to post
Share on other sites

Chiarifico una cosa che può generare equivoci: quando parlo di filtri antispam intendo quelli sul server mac.com che entrano in funzione a totale discrezione di apple e sono totalmente trasparenti all'utente e non disattivabili ne configurabili.

I forum di .mac sono pieni di gente che si lamenta per aver perduto un sacco di e-mail in questo modo.

Il filtro sembra avvenire su determinati domini di invio, conosciuti come spammer.

Parlando invece di backup.app segnalo che è effettivamente possibile fare un backup su CD-RW con l'unica accortezza di inizializzare il disco prima di fare il backup con l'utility disco, in quanto backup.app non è in grado di farlo.

Lo stesso dovrebbe funzionare anche con i DVD-RW ma non l'ho testato per mancanza di hardware.

Fabio

Link to post
Share on other sites

Avevo utilizzato un "tips" che permetteva di usare il client di posta preferito(Eudora nel mio caso) con Mozilla beta (cliccando su di un indirizzo e-mail di una pagina web, si apriva Eudora e non quello di default).

Con l'uscita della versione 1.1 il tips non funziona più.

Qualcuno conosce un nuovo tips?

Link to post
Share on other sites

Ciao a tutti! Ho comprato .MAC da pochi giorni. Sono soddisfatta di tutti i servizi. Purtroppo pero l internet che uso ha un firewall e proxy e quindi idisk e backup non funzionano! Un peccato Posted Image Se qualcuno conosce una soluzione, mi faccia sapere Posted Image Una domanda...ma i 50€ buono sconto per l apple store vengono dati a tutti i sottoscritti .MAC,giusto? non solo ai primi iscritti. L´unica differenza e che i primi iscritti probabilmente hanno gia ricevuto lo sconto,mentre gli altri devono aspettare fino a meta novembre. O sbaglio? Saluti!

Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now