Software


Recommended Posts

Se si tratta principalmente di accedere ai file, meglio lasciar perdere SSH (oppure utilizzarlo come semplice tunnel, a seconda delle necessità) e sfruttare invece il server AFP (condivisione documenti) o FTP inclusi in Mac OS X.

Ci sono strumenti diversi a seconda delle necessità; se Romano ci traccia un profilo delle funzioni di cui ha bisogno e dell'utilizzo che si aspetta di farne, potremo consigliarlo meglio.

Link to post
Share on other sites
  • Replies 6.8k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Situazione:

PowerMac G4 in ufficio e Titanium per lavori on the road.

Il problema, lo potete immaginare, è quello della sincronizzazione dei file su entrambi i computer. Così, almeno tutti i venerdì ed i lunedì sono costretto ad allineare i file tra i due hard disk.

Per evitare questo noioso lavoro, vorrei poter occasionalmente potermi collegare ad Mac in ufficio nel caso dovessi aver per esempio bisogno di prelevare una vecchia fattura da inviare per fax ad un cliente.

Per poter gestire quindi una situazione di emergenza non prevedibile. Potrebbe capitare un paio di volte l'anno. Motivo per il quale Apple Remote Desktop mi sembrava (sulla carta) un'applicazione degna delle iApp, soprattutto per il prezzo accessibile.

Uno dei problemi è che in ufficio il Mac è in una rete di PC con numero ip 10.1.1.x che da quanto ho capito non è raggiungibile dall'esterno.

Non ho mai avuto il tempo di andare a leggermi tutte le potenzialità di Os X: il manuale non ne parla e la guida in linea non è così intuitiva.

L'ideale sarebbe se Macity dedicasse un articolo approfondito sull'argomento.

Nel frattempo chiedo aiuto al forum.

Grazie per la risposta.

Link to post
Share on other sites

Oggi mi è arrivata la notifica di spedizione di KeyNote. Sono proprio curioso di usarlo, sperando anche di dare un po' di effervescenza nel mio lavoro (durante le mitiche «riunioni»)Posted Image

Spero che ciò che è stato detto sulle prime impressioni sia molto più che vero.

Presto posterò le mie....Posted Image

Link to post
Share on other sites

Se troviamo la soluzione e scriviamo un tutorial, Settimio sarà senz'altro felice di pubblicarlo.

Quando hai parlato di "avere completo accesso" al computer, tutti abbiamo pensato al login remoto e alla possibilità di eseguire programmi a distanza. Ma se invece ti basta poter trasferire file, cioè accedere all'hard disc, le cose si fanno più semplici. Anche i requisiti di banda diminuiscono: va bene anche un modem a 56k.

Ora, la buona notizia è che tutto il software che ti serve è già incluso in Mac OS X; non dovrai acquistare nient'altro. La notizia meno buona è che, anche con tutto il software del mondo, avrai comunque bisogno dell'aiuto del tuo amministratore di rete. Ma non è detto che sia un problema.

Prima di tutto devi informarti sulla modalità con cui la tua rete locale in ufficio è connessa ad Internet. Il router ha un IP fisso su Internet? In alternativa, è registrato su un DNS esterno? Se nel vostro ufficio c'è un server web o di altro tipo accessibile da Internet, allora la risposta dev'essere positiva.

In tal caso, bisogna configurare il router in modo che accetti le connessioni su una certa porta (non necessariamente quella standard) e le indirizzi alla porta AFP sul tuo Mac. Bisognerebbe cercare su Internet un minimo di descrizione del protocollo AFP e delle porte da mappare, comunque non dovrebbero esserci grossi problemi; l'importante è che il tuo amministratore di rete sia disposto a collaborare.

Utilizzando il metodo che ho descritto, diverrebbe possibile accedere al tuo computer tramite la normale interfaccia della condivisione documenti, come in un qualsiasi file server su rete locale. O, volendo, come con gli iDisk.

Link to post
Share on other sites

Camillo, ottimo intervento finale.

Aggiungo solo che, come detto poco sopra, AFP è un protocollo TCP che abitualmente usa la porta 548.

Auguri a Romano con il suo amministratore di rete.

Link to post
Share on other sites

Grazie per le informazioni.

Sarà molto difficile far collaborare l'amministratore di rete, in quanto come spesso accade si ha paura di tutto ciò che non si conosce. E nel dubbio la rispossta è sempre no. Soprattutto perché ora questa esigenza è solamente mia.

Per il momento quindi, credo che continuerò a spostare montagne di MB grazie al hd portatile firewire da 2,5" (uno dei migliori acquisti della mia vita), una vera manna per spostare grandi quantitativi di documenti in pochi secondi.

Sarebbe comunque interessante se Settimio preparasse un bel tutorial con tanto di immagini delle impostazioni di Os X per le connessioni remote.

Link to post
Share on other sites

Una info semplice semplice, ma di grande aiuto.

Un cd multimediale creato con director per Macos X, può essere visto anche su un PC?

Occorrono entrambe le versioni?

Se così fosse, esiste un modo, un software o quant altro per creare, senza rifare tutto il lavoro e soprattutto acquistare anche director per PC.

Grazie per tutti i consigli-aiuti.

Link to post
Share on other sites

Purtroppo per creare l'eseguibile .exe che funziona sui PC bisogna avere la versione per Windows di Director.

Infatti Director MX per mac consente su os X di creare un proiettore solo per Mac Os 9 oltre che naturalmente per X.

E' una politica veramente odiosa da parte di Macromedia che costringendo l'acquisto della versione per pc per creare un cd rom multimediale è lei la prima a non incentivare la creazione di questi contenuti da parte di chi utilizza Mac e quindi di sviluppare un cd-rom veramente multipiattaforma.

Spero che sotto la pomposità dell'annuncio della release di questo prodotto per os X, Apple si stia muovendo per cambiare qualcosa se no altro che "leadership" nei campi creativi.

La cosa preoccupante a parer mio è anche l'acquisto da parte di macromedia del software della Presedia per converitire i PowerPoint in flash e divulgarli on the web, (ora che era uscito Keynote, dall'altra parte si sono già aggiudicati un vantaggio tecnologico che ci vorrà almeno un anno per colmarlo) senza contare che il loro linguaggio server side scripting: Coldfusion non gira su Mac.

Prossimo acquisto da parte di Microsoft di Macromedia???

Un saluto

Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now