remington

Apple, non ti voglio così

Recommended Posts

inizio con una semplice domanda:

"il mondo Apple vi piace più adesso o vi piaceva di più qualche anno fa?"

spiegherò brevemente la domanda, naturalmente rivolta agli utenti Apple/Mac non dico di vecchia data, ma che si sono avvicinati al marchio prima dell'avvento del mostriciattolo bianco e contorno (mi riferisco ovviamente a iPod + iTunes). vorrei precisare che il termine mostriciattolo è affettuoso e fa riferimento al volume di vendita mostruoso...

paradossalmente è stato proprio un hw che poco c'entrava col mondo dei computer a dischiudere al mondo le porte dei pc Apple.

fino a pochi anni fa chi comprava un Mac (dall'utente medio al professionista) aveva delle certezze: una macchina cara, bella, affidabile, funzionale, stabile, longeva.

dei software eccellenti, in continuo sviluppo non solo nelle prestazioni ma anche nell'ottimizzazione dello sfruttamento delle risorse dell'hw.

nessuno era terrorizzato dall'uscita della nuova versione del sw tal dei tali, era sicuro che sarebbe girato perfettamente anche sulla sua "vecchia" macchina...

ma ora??? tralasciamo i problemi che hanno recentemente colpito le nuove macchine (vernice che si scolora, surriscaldamento eccessivo etc.), concentriamoci pure su altro:

mi sembra che la Apple stia inseguendo chi li inseguiva... sistemi operativi che escono a ruota libera, sw che si aggiornano ogni mese diventando sempre più elefantiaci (per es. lo stesso i Tunes 7) e avidi di risorse... mi auguro di sbagliarmi!

potremo ancora rispondere col sorriso ai "cugini" che ostentano PC con 2Gb di RAM: "il mio Mac ne ha solo 512Mb"...

non vorrei che della "vecchia Mela" rimanesse solo il costo elevato e la bellezza, per diventare un triste fenomeno di costume.

che ne pensate?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io sono un utente di vecchia data, uno di quelli che ha amato Apple anche quando la barca stava affondando prima del ritorno di Jobs.

Non concordo con te, sicuramente Apple è cambiata, ma io penso sia più un ritorno alle origini.

L'idea iniziale era "un computer facile e bello per tutti" negli anni '90 invece i Mac erano diventati un mondo troppo elitario, troppo chiuso in se stesso.

Secondo me per trarre delle conclusioni definitive bisogna attendere almeno un altro anno, la transizione che si è appena conclusa avrebbe tagliato le gambe a molte aziende.

Con questo non voglio dire che tutto quel che è stato fatto non poteva essere meglio, l'uscita dei MBP ad esempio a mio giudizio è stata troppo frettolosa, anno vinto le esigenze di marketing su quelle dei clienti.

Però sostengo che non siamo ancora lontanamente nell'ipotesi che Apple si confonda nella mischia, bisogna solo avere un po' di pazienza per l'assestamento.

Riguardo ai sw, per esperienza diretta con molte delle persone che ho "evangelizzato", molti problemi, magari non tutti, ho notato che dipendono dall'atteggiamento "pcuser" nei confronti di un mondo sconosciuto come quello OSX.

Hai parlato di iTunes7 ad esempio, a me funziona benissimo anche su un iMac G3 233 con 192 di ram, nonostante non rientri neanche nei requisiti minimi richiesti.

Spesso vedo la tendenza ad appesantire il sistema con 1000 inutility, programmini e programmoni che si insinuano ovunque per magari risparmiare un solo click, o per non imparare a memoria un semplice comando da tastiera.

Ho visto un tizio che si era creato un'applicazione da aggiungere nella barra del menu per fare copia e incolla, che mi ha guardato stranito e stupito quando gli ho spiegato che bastava fare mela+c e mela+v...

I sistemi operativi non mi sembrano uscire poi tanto a ruota libera, e anche se fosse se i miglioramenti sono quelli che sono stati fatti negli ultimi 4 ben vengano, non siamo mica obbligati ad aggiornare ogni volta che escono.

Alcune persone con cui lavoro non hanno la minima intenzione di mollare OS9

Non ho ancora nel mio parco macchine un Mac con Intel, quindi non posso giudicare le nuove macchine, ma ritengo che un Mac possa essere ancora una macchina bella, affidabile, funzionale, stabile, longeva, l'importante è non entrare nella logica di volere a tutti i costi l'ultimo modello uscito non avendone realmente bisogno altrimenti si paga il prezzo di fare da cavie.

Riguardo ai prezzi attuali, pensavo che ormai fosse un mito sfatato, almeno tra i macuser, di paragoni se ne sono fatti tanti, ma è ormai inevitabile che ormai il trand sarà a rincorrersi tra i più blasonati produttori di pc. Se poi il paragone si fa con un assemblato...

Infine ritengo che alcuni discorsi letti in giro (non mi riferisco a te) siano un po' paradossali, si passa dall'ansia da novità ad ogni keynote, per poi pretendere dopo l'acquisto che per anni non esca più nulla di nuovo. :)

Ho detto la mia, scusate se mi sono dilungato. :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

sono tornato al mac 6 anni fa con un imac DV. dopo quella gloriosa macchina, gloriosamente pensionata pochi mesi fa, ho preso, per me o i miei, in ordine cronologico 2 ibook, 2 powerbook g4, un imac g5 e un macbook: sarò stato fortunato, ma x me queste macchine sono state un crescendo continuo (escludendo l'imac per motivi squisitamente affettivi), soprattutto (e sottolineo SOPRATTUTTO) il macbook ...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ora la Apple è nuovamente in vita, anzi sembra che nessuno riesca a fermarla.....magari si rinuncia all'appartenere ad una nicchia, ma chi è stato un fedele apple, ha anche accarezzato i rischi dell'appartenere ad una nicchia, e cioè il continuo sentore che l'azienda potesse fallire.

Chi ha seguito le vicende di Commodore e Amiga....sa a cosa mi riferisco.

oggi gli utenti storici possono godere il sapore della rivincita almeno.....

Share this post


Link to post
Share on other sites

1: costo elevato? falso: l'iMac ha un ottimo rapporto prestazioni/prezzo, il Mac Pro è più conveniente di Dell

2: sistemi a ruota libera? 1 major update ogni 18+ mesi più aggiornamenti e ottimizzazioni nello stesso periodo (che male non fanno: significa che continuano a lavorare sul prodotto).

3: si stava meglio quando si stava peggio? mah... a parte photoshop e pochissima altri programmi, non ricordo "software in continua evoluzione" mentre ricordo system che non uscivano mai (vd. Copland) in stile "Vista" e ci aggiungo computer presentati 4-5 o 6 mesi prima dell'effettiva commercializzazione, magazzini stracolmi e vendite scarse.

Non è una critica nei tuoi confronti, anzi... uso Mac dal 1987, ho avuto ottimi computer (Powerbook G3 e G4, LCIII e l'attuale PowerMac G5) con altri meno felici (Performa 6400) e, nonostante Apple sia cambiata molto, continua a darmi l'ambiente informatico che mi fa stare bene... senza dimenticare che Apple non è più solo computer e in ciò non voglio demonizzare l'iPod che, pur "rubando" attenzione al Mac, ha permesso ad Apple di esistere, sviluppare nuovi prodotti e di allargare la base di installato (Apple vende più computer ora di quando "si stava meglio quando si stava peggio").

Share this post


Link to post
Share on other sites

1: costo elevato? falso: l'iMac ha un ottimo rapporto prestazioni/prezzo, il Mac Pro è più conveniente di Dell

2: sistemi a ruota libera? 1 major update ogni 18+ mesi più aggiornamenti e ottimizzazioni nello stesso periodo (che male non fanno: significa che continuano a lavorare sul prodotto).

3: si stava meglio quando si stava peggio? mah... a parte photoshop e pochissima altri programmi, non ricordo "software in continua evoluzione" mentre ricordo system che non uscivano mai (vd. Copland) in stile "Vista" e ci aggiungo computer presentati 4-5 o 6 mesi prima dell'effettiva commercializzazione, magazzini stracolmi e vendite scarse.

Non è una critica nei tuoi confronti, anzi... uso Mac dal 1987, ho avuto ottimi computer (Powerbook G3 e G4, LCIII e l'attuale PowerMac G5) con altri meno felici (Performa 6400) e, nonostante Apple sia cambiata molto, continua a darmi l'ambiente informatico che mi fa stare bene... senza dimenticare che Apple non è più solo computer e in ciò non voglio demonizzare l'iPod che, pur "rubando" attenzione al Mac, ha permesso ad Apple di esistere, sviluppare nuovi prodotti e di allargare la base di installato (Apple vende più computer ora di quando "si stava meglio quando si stava peggio").

Io sono arrivato, o meglio, partito (dato che prima nona vevo computer) con apple nel 1993 con il carissimo e fedelissimo LCIII che ha l'unico difetto di avere un hard disk di 80 MB e di mancare di una connessioe internet. Fatto sta che il suddetto MAC mai ha avuto problemi e io lo uso ancora, soprattutto per la scuola (quindi per tutto ciò che va scritto). Nel 2001 mi sono aggiornato con un iMac G4. Anche lui, apparte il fatto che abbia una quantita di RAM obbrobriosa (ma comunque espandibile) di 256 MB, non ha MAI avuto problemi e funzion anacora benissimo. Frega tanti PC di miei amici anche più recenti. Nel 2005 ho comprato un iPod Photo e nel 2006 un iPod Shuffle e devo dire che apple con questi prodotti (precendenti e successivi) si è salvata dalla morte. E dato che anche loro non hanno MAI dato problemi e hanno delle ottime potenzialità non vedo perchè mai dovrebbero venire demonizzati...

Per gli aggiornamenti dell'OS... beh, io dal 2001 al 2005 ho sempre usato senza problemi il 10.1 ... Ho preso Tiger solo perchè lo "voleva" iPod.

Insomma, sono stato e sonoa ncora MOLTO soddisfatto da Apple!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io arrivo da Apple IIe e poi dal Mac128k preso a feb 1985 (sì quello che aveva due dischetti come memoria di massa). Apple stà facendo di tutto per diventare una company con un fatturato sufficiente a sopravvivere nel terzo millenio. Se non riesci ad investire nella ricerca vai al palo e per avere le risorse devi avere fatturato ed utili in quantità adeguata.

Quindi era meglio era peggio è un discorso un pò capzioso: per sopravvivere deve essere così, se non piace ci si può sempre dedicare alle farfalle o alle figurine dei calciatori.

Share this post


Link to post
Share on other sites

innanzitutto, grazie a tutti per le vostre risposte...

naturalmente il mio 3d è per semplice filosofeggiare, vivo anch'io in questo mondo, lavoro anch'io e se non si vende, non si mangia... ma tra osannare jobs e porsi/porgli alcuni interrogativi critici, beh ce ne passa!

concordo più o meno con quello che avete detto, tranne piccoli particolari...

i mac costano meno di un tempo, è vero, ma nel panorama dei computer sono tra i "cari" (per intenderci nella stessa categoria dei pc sony...)

a mio avviso i nuovi OS sono troppo pesanti. ok le migliorie, ma bisogna smanettare un bel po' per ripulire l'OS di un sacco di inutility (dashboard ad esempio... che serve?).

apple si è adeguata alla frenesia... il forum è pieno di messaggi con ansia da acquisto, ansia da nuova uscita... ogni 2 mesi esce un iPod nuovo, prima arriva intel, tiger, no aspetta guarda che in primavera arriva leopard... e non è una ruota libera???

forse adesso come adesso si vede solo il bello del nuovo corso... iPod, marketing esasperato, puma, tigri, leopardi, giaguari... ma guardando un po' più in là??? spero non ci siano mufloni!

postilla: mi ricordo ancora anni fa, ero in aeroporto e un ragazzo mi si avvicinò estasiato dal mio portatile, chiedendomi se potevo farglielo vedere...

oggi mi guardano con dispetto e negli occhi si legge chiaramente "ma va sto buffone, cosa aspetta a infilarsi nell'orecchio le cuffiette bianche..."

per fortuna poi accendo il mac e lavoro

Share this post


Link to post
Share on other sites

Francamente mi pare che sia quasi il contrario di quello che dici.

Gli Os diventano più pesanti, ma non mi pare degradino alla velocità della controparte Pc (ma hai visto le specifiche per far girare Vista?). Io monto Tiger anche sul mio primo iMac G3 di 6 anni fa senza problemi.

Il marketing sfrenato.. magari fosse davvero sfrenato!! Apple fa meno pubblciità della maggior parte dei produttori. Io per esempio non ho mai visto pubblcità Apple sulal tv italiana, al massimo qualche cartellone per iPod.

L'iPo è un elemento contraddittorio, ma ben venga l'attenzione che ha generato! Uno dei problemi di Apple erano i luoghi comuni e la poca visibilità. IPod ha risolto in parte e contribuisce a eliminare questo problema. Con la fama di iPod gli utenti sono pronti a confrontarsi con il mondo apple in modo più aperto.

Una volta dicevo che avevo Mac e venivo subito escluso dalla "conversazione seria" riguardo ai computer, ora è la gente che viene a chiedermi info per fare il passaggio. Quindi il momento è più che brillante!

Ovvio che non voglio che apple diventi come gli altri produttori e a volte ho storto il naso per alcune scelte, ma devo dire che nel complesso ha mantenuto molta più coerenza di quanto ci si aspetti in media da una qualunque ditta in un mercato così "feroce" come quello informatico.

Per quanto di certo non quella di un tempo, la mia esperienza Mac è rimasta ancora gradevole e fruttuosa... e non credo di poter chiedere di più. ;)

Cheers

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now