remington

Apple, non ti voglio così

Recommended Posts

io ho fatto svariate volte le stesse cose che dici di fare tu, di VM ne ho eliminate più di una, dalla cartella download migliaia di files… mai avuto un problema. forse è un problema del tuo mac, non di Lion.

Share this post


Link to post
Share on other sites

La cartella di download è una cartella come le altre... Sospetto vi sia qualche file o preferenza o impostazione di sistema che si sia corrotta o danneggiata.

Può essere un retaggio di un problema latente nel precedente OS che si è palesato con Lion. Ma non è un difetto di Lion. Altrimenti il problema sarebbe palese e conclamato per la maggioranza degli utenti.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per i problemi di cancellazione dei file di download prova prima a svuotarne la cache e verifica che non ci siano problemi con la collocazione dei link simbolici.

(E naturalmente non devi aver nessun gestore di download, semmai ne avessi uno o ne avessi cancellato male uno)

Prova anche a eliminare il problema alla fonte verificando i permessi della directory o eventualmente col solito sudo root:admin /.

L'eliminazione dei vm va eseguita, credo che tu lo sappia bene, a macchine virtuali assolutamente disabilitate.

Prova a farlo dopo un riavvio, senza che in Startup sia abilitato alcunché.

Dopo questo potrai parlare, eventualmente, di un problema da ricercare in altro modo.

Perché se tu hai abilitato qualche funzione permanente (anche in background), il cestino farà sempre difficoltà a farti cancellare quei file.

È proprio Unix che funziona così.

Per vedere se il file eliminato è ancora lì usa OmniDiskSweeper, ove altri strumenti non lo verifichino.

Oppure usa Terminale per svuotare tutti i .Trashes

Starti a dire che a me (od altri) le cose vanno come devono non è spocchia, è una considerazione che dovresti tenere in evidenza.

Come indicazione di una possibile impostazione sbagliata o problematica del tuo sistema.

Se c'è qualcosa che per me è sufficiente o superabile con un workaround del sistema e per te non lo è altrettanto, possiamo discutere quanto ti pare.

Non è un problema nel senso di disfunzione per nessuno dei due, anche se per te è indice di scarsa qualità ed usabilità.

Ma se a me una funzione prevista e conosciuta si svolge bene e a te no, vuol solo dire che tu hai un problema che normalmente altri non hanno.

Hai solo da sistemare un problema, tutto qui.

Se te ne lamenti il problema diventa solo più grosso.

Ne attribuisci la causa a debolezza del sistema e non ti dai da fare per risolverlo

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non so che rispondere, sarò sgarrato !

Una cosa che non scritto nel messaggio precedente è che il fenomeno del cestino me lo ritrovo sia sul MacBook Pro che sul Mac Mini. Però, mentre da Mac Mini me cavo con l' uscita forzata, nel MacBook Pro a volte anche questa operazione estrema non funziona. Rotella impallata a manetta.

Appena avrò tempo installerò tutto da capo. Ormai mi ci sono rassegnato.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Molte volte mi trovo di fronte ad affermazioni come quella che hai fatto.

"La cosa mi succede su entrambe i Mac (o quello di mio figlio/moglie/ecc)"

Qui, sempre sul Forum, in thread in cui si cerca di porre riparo ad un problema intervenuto.

A parere dell'interlocutore questo dimostra che è un bug di sistema.

Io invece mi sono fatto anche l'opinione che (spesso, non sempre, eh) è QUELL'UTENTE che si porta appresso lo stesso errore di impostazione.

Errore che può essere dovuto a qualche elemento che ovviamente inserisce nella sua personalizzazione, oppure semplicemente di impostazioni di qualche attività.

Non ti sembri strano, già leggendo queste righe potrebbe venirti un'idea.

Ad esempio magari, che so, hai impostato qualche comoda attività nella virtualizzazione, in background, sempre attiva,

E svuotando il cestino con ii file dipendenti dalla virtualizzazione ti ritrovi con problematiche, sì legate ai permessi, ma sostanzialmente dipendenti da accessi, dato che il sistema vede come quei file interessati ad attività in corso.

Valuterei anche questa possibilità, invece di fare ricorso ad una reinstallazione che dopo poco tempo riproporrà il problema, visto che la mano è la stessa.

Se, ammesso e non concesso, fosse la "mano" il problema

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non mi viene in mente nulla di tutto ciò.

Quando svuoto il cestino le VM le metto in arresto e quindi esco dall' applicazione (VMware o Parallels) e, comunque, come ho detto in altri messaggi, non è "solo" con le VM che questo accade.

Ho notato che una tecnica che riduce il problema è quella di svuotare sovente, in modo che i file da eliminare siano sempre pochi.

Se i files sono più di 20/30 il tutto si riduce ad una lunga attesa (anche oltre 10 minuti senza uscirne fuori, non ho mai atteso di più) che mi costringe all' uscita forzata.

Al rientro dall' uscita forzata sposto i file da eliminare dal cestino ad un folder temporaneo sulla scrivania, quindi procedo con l' eliminazione di qualche file alla volta (5/10 alla volta).

La cosa ha forse dell' incredibile, ma questo è quanto.

Se osservo altri "indizi" ve li comunico.

Visto l' impegno nel consigliarmi soluzioni vi ringrazio moltissimo per il supporto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

... sposto i file da eliminare dal cestino ad un folder temporaneo sulla scrivania, quindi procedo con l' eliminazione di qualche file alla volta (5/10 alla volta)...

Beh, intanto invece che spostarli su una cartella, spostali tutti insieme sulla finestra aperta di Terminale dopo aver scritto rm -rf e aggiunto uno spazio, premi accapo ed è fatto in una frazione di secondo.

Efficace e rapido.

Io lo uso normalmente quando devo eliminare file e cartelle in quantità, perché capita che su qualche molte decine di file ne resti uno in qualche modo con i permessi sbagliati o con l'applicazione che lo aveva generato ancora in funzione (capita spesso dopo gli aggiornamenti periodici e lo sfoltimento di archivi obsoleti).

Non c'è nulla di più semplice, spiccio e perfettamente in sintonia con l'essenza del sistema.

Se dovessero avere problemi ancora, anzi pure quando non è strettamente necessario...

Posted Image

Share this post


Link to post
Share on other sites

Un'idea.

Mi è venuta rileggendo questa frase di Macteo, una convinzione che avevo anch'io fino a qualche tempo fa.

Poi un utente ha avuto grossi problemi con la condivisione dei file e me ne sono occupato a fondo:

La cartella di download è una cartella come le altre...

In realtà la cartella Download è una cartella veramente speciale.

Ad essa e solo ad essa, salvo l'impostazione di posizioni preferenziali diverse, puntano automaticamente tutti i symlink dei file che vengono scaricati nel sistema.

E viene influenzata da qualsiasi modifica fatta in relazione ai file gestiti e alle applicazioni interessate.

Potrebbe essere un indizio?

E un altro indizio, sempre parlando di symlink, potrebbe essere quello di qualche modifica o impostazione di comodo uso che hai fatto nelle scelte dei profili condivisi, perché alcuni di quei file potrebbero essere solo dei link simbolici e il file essere fisicamente altrove.

Allora sarebbe da comprendere il povero cestino, in entrambe i casi.

Dover scrollare dalla memoria del sistema un elemento che deve rincorrere da un link simbolico all'altro, sarebbe giustificato se va in loop...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il comando lsof potrebbe essere d'aiuto. Senza opzioni elenca tutti i file aperti e da quali processi vengono usati; se seguito dal nome di un file restringe la ricerca a quel file.

Poi ha un elenco di opzioni che, sinceramente, non ho avuto voglia di approfondire (man lsof).

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il comando lsof potrebbe essere d'aiuto. Senza opzioni elenca tutti i file aperti e da quali processi vengono usati; se seguito dal nome di un file restringe la ricerca a quel file.

Poi ha un elenco di opzioni che, sinceramente, non ho avuto voglia di approfondire (man lsof).

Il comando isof è ampiamente rappresentato dall'interfaccia grafica, assai più completa, articolata ed usabile da chiunque, di default.

Monitoraggio Attività.

Pur essendo un fan di Terminale (con tendenze geek) è una di quelle possibilità di cui preferisco l'alternativa frontend disponibile nella cartella Utility

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now