non so più con chi prendermela - mbp carcassa


paolametro
 Share

Recommended Posts

Vi leggo, vi leggo, e vi rileggo.

Non ho mai avuto problemi con i Mac Desktop avuti. Neanche con un iBook G4 usato (poco) per circa un anno e mezzo, a parte un lieve scolorimento di alcune serifrafie della tastiera che il venditore mi ha sostituito subito. Un difetto sul quale avrei potuto soprassedere, ma che ho sostituito per principio in quanto scelgo Apple sia per l'affidabilità dell'OS che per quella dell'HW.

Sono tre mesi che attendo l'aggiornamento dei MB Pro per un eventuale acquisto e leggo di tutti i difetti.

Perché non ammettere, semplicemente, che la Apple non perde più tanto tempo nella qualità dei propri prodotti? È innegabile: dalla ricerca del prezzo concorrenziale, all'affanno del rinnovamento delle macchine, al solo anno di garanzia, in contrasto con le leggi UE, all'assistenza tecnica deficitaria.

Forse la colpa è anche un po' nostra. Perché continuiamo a leggere Apple come fede, più che come società per azioni dedita al profitto.

Il mio è uno sfogo, sia chiaro. Ma sono estremamente convinto che se Apple un giorno dovesse gioire di una posizione dominante sul mercato, come adesso ha Microsoft, si comporterebbe, nei confronti dei propri clienti, molto peggio della società di Redmond.

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 50
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Perché non ammettere, semplicemente, che la Apple non perde più tanto tempo nella qualità dei propri prodotti?

E qui ti sbagli. Ti invito a vedere cosa sia un MacBook Pro, non c'è niente di meglio attualmente sul mercato. I difetti ci sono su alcuni, su molti, quanti ti pare... ma sui forum chi non ha problemi di solito non scrive.

Poi alcuni difetti sono considerati tali solo perché pernsiamo di poter avere una macchina perfetta; vatti a vedere un Asus o un Acer dopo un mese di utilizzo se ha ancora le cerniere perfette e non cigolanti, giusto per fare un esempio, o senti la rumorosità di un portatile della concorrenza e il flusso di aria calda che esce dalla fessura (solitamente laterale).

Prova un MacBook Pro, fidati di uno che ha avuto qualche problema estetico ma che non lo vede quasi più.

Link to comment
Share on other sites

Probabile, anzi, sicuramente sto sbagliando.

Ma ho dei clienti con portatili Toshiba, che a un prezzo minore di quanto io pagai il mio iBook G4 già erano dotati di un ottimo monitor da 15,4, privo di difetti, HD più capiente e via discorrendo. Gli stessi clienti che continuano a usarlo da due anni a questa parte senza problemi. Ho avuto modo di provare, sul bancone di vendita, dei Sony Vaio. OS a parte, sul quale non si discute, non mi pare di aver riscontrato differenze esorbitanti di qualità. Anzi, i WC citati sembrano quasi meglio rifiniti, al di là del design.

Ripeto, sto aspettando un MB Pro aggiornato. Ho sempre avuto Mac e, suppongo, sceglierò sempre Mac. Ma non vorrei che, invece che clienti, un giorno ci scopriremo MacTalebani disposti a nasconderci i difetti dei nostri acquisti pur di decantare le lodi dell'Apple-prodotto.

(E non vorrei che quel giorno già non sia l'oggi).

Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...

Ho appena riletto questo post. Cavolo se ero arrabbiato un mese fa!

Ma ora, da buon cantastorie, eccomi qui a narrarvi quella che spero sarà la parola fine...

Il 9 ottobre un tecnico della SATA, Centro Assistenza di Milano, è venuto a casa mia a prelevare il macbook pro. Da quel momento non ho più avuto nessuna notizia. E dire che al telefono la Apple mi aveva detto che essendo la terza riparazione, mi avrebbe messo in massima priorità! Ero incavolatissimo, potete immaginarlo...

Allora questo lunedì, alla terza settimana di attesa, chiamo io la SATA. Mi dicono che manca un componente da sostituire, e che la apple non glielo manda da giorni malgrado loro lo abbiano ordinato appena ricevuto il mio portatile in assistenza.

Allora chiamo la Apple. MA questa volta in numero verde - non volevo più spendere soldi, eccheccavolo! - e gli dico di passarmi l'assistenza tecnica. Ero nero, ci mancava solo che mi uscisse il fumo dalle orecchie. La ragazza al call center acconsente a passarmi l'assistenza tecnica. Da qui mi dicono che in effetti c'è difficoltà nel reperire la parte. Che poi non è altro che il top case che mi si era scollato... Mettono la parte in massima priorità, mi dicono.

Eh no! Qui mi sono arrabbiato sul serio!!! Ma non avevate detto che ero già in massima priorità 20 giorni fa?! Mi state prendendo in giro!?!

Allora pretendo di parlare con un addetto alla Customer Relations, un Capo Area, per chiedere maggiori spiegazioni ed esporre le mie lamentele. Vi giuro che sono stato tenteto a dirgli di tenerselo, quel portatile.

Mi viene passato un capoccia che si dimostra subito molto cortese e sembra voglia risolvere i miei problemi. Mi dice solo di avere pazienza, che la apple mi offrirà qualcosa per scusarsi dell'inconveniente. Ci credo poco, vista la situazione. Ma in fondo attendere 48 ore - come mi è stato detto - non è molto. L'ultima prova, mi sono detto.

Dopo 48 ore non mi chiamano. E neanche dopo 96. Allora richiamo io, sempre con la stessa trafila. Ma del signore dell'altra volta nessuna traccia... Me ne passano un altro, al quale dico che mi sto seriamente arrabbiando e che non ci metterò niente a piantare su un casino.

Mi viene detto che il signore gentile della telefonata precedente mi avrebbe richiamato quanto prima.

Nel pomeriggio in effetti mi richiama. Mi dice che devo attendere ancora qualche giorno, perchè il top case sarà dalla SATA in 2-3 giorni. Ok, avevo raggiunto il massimo. Non gli ho detto niente, solo che sono dei buffoni. E ho riattaccato.

Il mattino dopo, a mente fredda e dopo qualche telefonata in giro, ho richiamato e mi sono fatto ripassare il mio amico. Gli ho detto che ho contattato l'Ufficio consumatori della mia città e il giornale con cui collaboro per esporre una lamentela pubblica nei confronti di Apple Italia e del suo servizio di assistenza tecnica. Per correttezza gli ho letto la lettere che volevo pubblicare. Senza cattiva, in essa si spiegava la mia triste storia con la apple. Insomma, quello che avete letto in queste pagine.

Il signore c'è rimasto di sasso, in effetti. L'ho tenuto dieci minuti ad ascoltare il mio sfogo. Magari ha anche appoggiato la cornetta alla scrivania senza cagarmi di striscio, ma non mi importa. Mi sono liberato. Appena finisco mi dice di attendere un paio d'ora che mi avrebbe richiamato.

Dopo 1 ora mi richiama. E mi propone il cambio della macchina. E, mi dice, c'è anche una buona notizia: per scusarsi dell'accaduto Apple mi manderà a casa un Macbook pro della nuova serie, quello con i Core 2 Duo.

Sono soddisfatto. Come potrei non esserlo. Ma quando ho dovuto faticare per farmi cambiare un portatile difettoso. Avrò di nuovo un portatile, ma ora mi tocca aspettare ancora 10 giorni lavorativi per ricevere quello nuovo. E nessuno mi può garantire che sarà esente da difetti....

Link to comment
Share on other sites

Caro Paolametro io farei comunque pubblicare la lettera che descrive la tua vicenda dal giornale che hai citato, e se ne hai voglia potresti contattare anche "Striscia la Notizia". Il servizio assistenza della Apple, da quando è stato demandato ai centri sul territorio, ha raggiunto livelli di aleatorietà inaccettabili; e lo dice uno che, almeno per quanto concerne le riparazioni del suo macbook, il computer Apple che mi ha dato più problemi fra quelli che ho posseduto, ha trovato un centro assistenza vicino a casa a dir poco eccezionale.

Link to comment
Share on other sites

Certo chi leggesse questo thread potrebbe ricredersi sull'affidabilità delle macchine di Cupertino........ ma sui nuovi MBP qualcuno ha avuto modo di leggere recensioni? Finora ho trovato online foto di disimballaggi, cerimonie dell'arrivo et similia, ma ben pochi commenti costruttivo (su AppleInsider dicono nel forum che abbiano cambiato poco-nulla a livello di struttura).

Link to comment
Share on other sites

  • 1 month later...

Quel che giusto è giusto.

E' giusto non rientrare nella schiera di quelli che si lamentano sui forum quando hanno problemi, poi non si fanno più vedere.

E' giusto raccontare la fine - spero - della mia avventura disastrosa con il macbool pro.

Come vi avevo anticipato, per scusarsi delle ripetute riparazioni, dei difetti e della negligenza dei centri di assistenza la apple italia mi ha sostituito il macbook pro prima versione, modello base, con un nuovo Macbook pro Core 2 Duo. Mi sono quindi ritrovato coccolato da 1GB di RAM nativa, un processore più veloce e hard disk più capiente. Ma per nulla intenzionato a transigere su eventuali difetti.

Sono partito per il Brasile, il regalo per la mia laurea. Il portatile è arrivato ovviamente il giorno dopo la mia partenza. L'ho fatto controllare da un amico, poi appena rientrato in Italia l'ho rifatto io personalmente.

Nel frattempo, mentre ero in Sud America, il responsabile della Apple per il mio "caso" mi ha telefonato per sapere com'era andata, e se ero soddisfatto. Io, un po' scettico - gli ho risposto che gli avrei fatto sapere.

Oggi, dopo un utilizzo di quasi una settimana, dopo aver tirato il collo al nuovo arrivato, posso dire che la macchina che mi è stata mandata è perfetta. Monitor, calore, tutto indescrivibile.

QUESTO era il mac che io volevo comprare!

Un grazie al sig. Giovanni di Apple Italia, che si è interessato direttamente al mio caso e mi ha fatto capire che una azienda seria si riconosce anche in queste situazioni. Domani lo richiamerò, finalmente, per dirgli che l'odissea è finita.

Ciao a tutti,

Paolo

Link to comment
Share on other sites

Siamo sulla stessa barca.

Ordinato il 14/12, con l'unica modifica del monitor (che tra l'altro è gratuita e non mi pare una grande personalizzazione, i portatili sono diversi, non puoi mica star lì a smontare e sostituire i monitor); il 19/12 doveva partire, ma in serata mi arriva una mail, raccontando la solita tiritera del maggior numero di richieste e bla bla bla...fatto sta che hanno spostato l'evasione dell'ordine al 4 GENNAIO 2007.

E quando arriverà?? Il 15 Gennaio 2007.

Più di un mese dopo.

A saperlo me lo compravo in negozio, ma sopratutto, aspettavo tranquillamente il macworld per avere già dentro i nuovi software..invece mi arriva dopo, e con il software vecchio.

Di sicuro non si muore, ilsoftware è una bazzecola, ma aspettare più di un mese per un portatile uscito da due mesi, e la cui produzione dovrebbe essere già rodata...

Ah, i soldi se li sono presi al volo lo stesso giorno!

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share