Perchè windows è brutto?


Recommended Posts

Sì infatti anche secondo me Apple fece una grossa ca%%ata! Potevano essere i numeri 1, tanto da potersi sviluppare un foglio di calcolo proprio! E invece...devo dire che in quel caso, più che cattiva la m$, è stata scema la Apple! Ce la vie....

comunque...dove diavolo è questa utility??

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 312
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Purtroppo sono le dure leggi del mercato. Ad ogni modo ti rendi conto della cantonata che prese Apple? Credi che sarebbe cresciuta più una Apple "esclusiva" della GUI ma senza Excel, o una Microsoft con il DOS in chissà quale salsa, ma senza GUI e con Excel?

Ma bill non aveva un piede nel progetto BeOs ?

Magari avremmo avuto un windows migliore (perfidia & cattiveria).

Link to comment
Share on other sites

Guest gennaro_mac

Ma bill non aveva un piede nel progetto BeOs ?

Assolutamente NO. BeOS fu un OS nativo per PowerPC prodotto da ex dipendenti Apple, resosi disponibile agli albori dell'era PowerPC (ed era l'unico sistema nativo al 100% per PowerPC, prima di OS X). BeOS doveva poi essere acquistato dalla stessa Apple per essere la base del nuovo Mac OS dopo il fallimento di Copland. Tuttavia nel bel mezzo delle trattative s'intromise un certo mr. Jobs giurando di poter portare NeXTStep (allora nativo per 68k e Intel ... si si, INTEL!) nel giro di 6-8 mesi su PowerPC. Apple acquisto NeXT ad un prezzo spropositato (almeno per l'epoca), OS X venne alla luce nella prima metà del 2001 (invece che nella prima metà del 1997) e Be, produttrice di BeOS fece una brutta fine ... ora mi pare che sia Palm a detenere i diritti dell'OS che tentò (morendo) la buona sorte su x86.

Magari avremmo avuto un windows migliore (perfidia & cattiveria).

Beh, se Microsoft avesse fatto con Windows NT quello che Apple fece con OS X, cioé tagliare di netto con il passato, creando incompatibilità, Windows sarebbe già ora MOLTO meglio ... non dimentichiamoci che i "padri" di NT sono i creatori di VMS, il famoso sistema operativo (ritenuto da molti superiore perfino a UNIX) per i calcolatori VAX della defunta(?) Digital.

Link to comment
Share on other sites

okami e solo_mac, scusate ma questa vostra teoria secondo la quale le grosse software house favorirebbero la pirateria è assurda e priva di qualsiasi fondamento... Avete forse qualche prova reale e tangibile (attenzione, non congetture, elucubrazioni "filosofiche" e ipotesi ma prove inconfutabili) di quanto affermate? Credete veramente alle vostre parole, quando dite che secondo voi la mancanza di sistemi di protezione anticopia sicuri al 100% dimostrerebbero che le software house fomentano la pirateria dei propri stessi prodotti? Ma per favore, siamo seri!!! Questa è fanta-economia... I produttori fanno tutto ciò che è in loro potere per stroncare la pirateria, sia attraverso le protezioni che spingendo per leggi più severe nei confronti dei pirati. Ovviamente, questo compatibilmente con quanto ritengono sia il giusto investimento economico in questo settore. Se Adobe (per restare sul solito esempio) calcola che la pirateria gli faccia perdere, poniamo, 1 milione di dollari all'anno, di sicuro non ne investirà 2 milioni - sempre all'anno - in sistemi anticopia.,.. Mi pare una cosa evidente! Inoltre, non bisogna dimenticare che nessun produttore si può permettere di scontentare gli utenti regolari con protezioni troppo restrittive che rendano eccessivamente complesso l'uso del software.

... quando l'aspirante grafico si presenta presso l'agenzia o l'azienda, dovrebbero chiedergli cosa sa fare e non certo con quali strumenti lo sa fare. Un bravo grafico potrà imparare l'utilizzo di Photoshop in poche settimane, un bravo utilizzatore di Photoshop che non sa nulla di grafica potrebbe non imparare i "segreti del mestiere" nemmeno in diversi anni, se gli mancano le doti e le conoscenze tecniche di base! ...

guass, hai confermato in pieno i miei sospetti riguardo la tua ingenuità

in primo luogo dovrebbe bastarti il fatto che ESISTANO modi sicuri al 100% di controllare il software, e se li implementa una ditta che produce un solo programma da 20 dollari (e quindi le tue considerazioni economiche vanno a farsi benedire) a maggior ragione potrebbe/dovrebbe implementarli adobe

in secondo luogo una cosa è favorire la pirateria, una cosa è CHIUDERE UN OCCHIO

ripeto: pensi che se non avesse l'occasione di scaricarlo gratis, il tuo vicino di casa quindicenne comprerebbe photoshop per scontornare le foto di adriana lima? io non credo proprio

il software professionale piratato, NON nuoce alla software house perchè DI FATTO chi lo utilizza in ambito non professionale NON rappresenta un potenziale acquirente, e questo vale anche per i milioni di utilizzatori illegali di office (ad esempio)

sono solo pochi grafici (magari all'inizio dell'attività lavorativa) che non potendosi permettere la copia registrata la piratano, ma stai certo che con l'aumento di fatturato (e conseguente aumento del rischio di controlli) chi versa in questa situazione prima o poi si compra la bella licenza e si mette in regola

poi la tua altra affermazione non sta nè in cielo nè in terra: prova a presentare un curriculum con la lista di 10 programmi open source di grafica, e poi allo stesso datore di lavoro presenta un curriculum con scritto solo: PHOTOSHOP. non è tanto importante saper fare una cosa quanto saperla fare con il programma che è lo standard di riferimento.

di fatto un genio di gimp fa perdere tempo e denaro se deve farsi un corso di photoshop

Link to comment
Share on other sites

Ma qui non si doveva parlaredel perché Windows è brutto.

Mi sembra che vi siete divulgati su altri elementi che tra l'altro non interessano alla gente che incuriosita di sapere perché Windows è brutto si trovano affermazioni sul piratare e baggianate simili.

Comunque Windows non fa schifo, fa cagare, nel senso che è un sistema operativo che secondo me a problema proprio alla base delle fondamenta, ad esempio ieri ho ricevuto in regalo da una mia amica Windows XP Media Center Edition 2005, lo installo e ogni volta che lo accendo dopo pochi secondi mi da una schermata blu con scritto Fatal Error e mi si riavvia, basta questo per dire che Windows a schifo?

Penso di si.

Io non ho mai provato un Mac, ma essendomi rotto le palle di utilizzare sta betoniera di XP ho deciso di passare a Mac.

P.S a me sinceramente mi piace Windows, esteticamente intendo, trovo il Mac troppo grigio, penso però che sia un problema facilmente risolvibile.

scusa il facile attacco, ma uno che confonde divagazioni con divulgazioni e dice "a me mi piace" è un ottimo rappresentante dell'utente windows medio

poi scusa, ti piace o no? dici che fa cagare, poi che sinceramente ti piace... deciditi

Link to comment
Share on other sites

Visto che siamo in argomento mi conviene comprare photoshop cs2 o photoshop element 3.0

oppure illustrator?

una domanda fantastica

è come chiedere: devo comprare un paio di mutande, un cappotto o un cappello?

se non stai scherznado e non hai nemmeno idea di quale programma ti serva, forse non te ne serve nessuno

trovati uno scanner o una stampante con photoshop LE in bundle e provalo

Link to comment
Share on other sites

Guest gennaro_mac

certo, parlo del saviosaverio ... è semplicemente uno che non ha nulla da fare ... mettiamolo nell'elenco degli ignorati, in attesa del ban definitivo (mi chiedo perché farlo reiscrivere il giorno dopo essere stato bannato, visto che il suo comportamento non mi pare assolutamente influenzato dalla precedente decisione degli admin).

Link to comment
Share on other sites

guass, hai confermato in pieno i miei sospetti riguardo la tua ingenuità

in primo luogo dovrebbe bastarti il fatto che ESISTANO modi sicuri al 100% di controllare il software, e se li implementa una ditta che produce un solo programma da 20 dollari (e quindi le tue considerazioni economiche vanno a farsi benedire) a maggior ragione potrebbe/dovrebbe implementarli adobe

in secondo luogo una cosa è favorire la pirateria, una cosa è CHIUDERE UN OCCHIO

okami, credi che le tue dimostrazioni empiriche in un ipotetico processo sarebbero mai sufficienti a provare che Adobe favorisce la pirateria (o anche semplicemente "chiude un occhio")? No, mi spiace, sarei davvero ingenuo proprio se mi facessi convincere dalle tue strampalate dimostrazioni che le grosse software house considerino la pirateria dei loro prodotti come un motore per le vendite degli stessi!!!

Ah, il fatto che tu magari non sia riuscito a crackare un programma, credimi, non significa affatto che questo non sia fattibile. Le uniche protezioni davvero impossibili da bypassare sono quelle gestite da una chiave hardware (e non vorrei sbagliare ma ho sentito di qualcuno che è riuscito persino a riprodurre chiavi hardware fittizie... un po' come venne fatto per la Playstation originale, che con l'aggiunta di un semplice chip era in grado di far girare anche i cd masterizzati).

parli di saverio?

non capisco se è un pazzo o un filosofo dei giorni nostri

Nessuno dei due: è solo un fastidioso spammatore adolescente che evidentemente non ha nulla di meglio da fare che invadere il forum di Macity con post insulsi. Credo che il consiglio di Gennaro di metterlo nella lista degli ignorati sia in assoluto il migliore... E secondo me lo hanno già fatto in molti!!!
Link to comment
Share on other sites

Guest gennaro_mac

Rendere un software invulnerabile alla "piratazione" è impossibile, puoi però rendere il processo così complicato dal non farle valere la pena ...

Link to comment
Share on other sites

>Credo che il creatore dovrebbe decidere il prezzo,ma mai da solo,ma facendo una offerta che verrà poi valutata riferendo le ore di lavoro per la creazione ad un apposito team/comitato che si occupa del controllo qualità/funzionalità/ecc. che dovrebbe fare, a sua volta, una recensione (come fanno le riviste di auto,moto,computer,ecc.)con cui giustificano il tetto massimo del prezzo per quell'oggetto

cioe', un comitato statale per la determinazione del prezzo? Bene, facciamo finta che non sia stata tentata questa via in alcune economie che hanno fallito alla grand.

non mi interessa che sia stata tentata questa via, ma COME è stata tentata.

E' ovvio che sia facile poi corropmpere una giuria che determina il costo di un prodotto.

E' attuale che noi umani siamo facili al pugnale e all'adulterio, e che quindi ci saranno sempr ei disonesti e che quindi tutto è inutile.Quindi teniamoci pur eil bel "libero mercato", dove se vorrai trasferirti in centro per lavoro dovrai pagare mazzette di 40mila euro per acquistar euan casa o essere dissanguato a vita con un affitto miliardario.

Mi interessa sapere le segenti cose (sono le prime che mi vengono in mente, ce ne sono a milioni):

- viene dunque vietata la determinazione autonoma del prezzo. Su tutto ha al'ultima parola il fantomatico comitato.

come succede in USA quando Bgates disonestamente cerca di fare il kulho a Apple e entra in gioco l'antitrust. Del resto è quelloc he f ala polizia quando cerchi di vendere "truffe" alle persone.La differenza è che tu, proprietario del locale X puoi vender ela tua birra a 20euro al bicchiere, e le persone sono libere di andare altrove. Mentre se vuoi aprire uno studio di grafica e ti servono 6 pacchetti di Pshop CS e non hai un capitale iniziale per acquistarlo non lo ppotrai fare mai,anche se si tratta di 6manuali e un cd di plastica.

- come ti comporti con i prodotti provenienti da altre economie, che non ahanno accettato il tuo modello? Ne devi vietare l'importazione.

Come da sempre ho detto,e ormai credo sia palese, il mio discorso è rivolto in maniera più specifica alla morale della persona al livello mondiale, e non alle attuali condizioni dell'economia e a una legge di mercato radicata nei secoli.

Altrimenti che parlerei a fare proprio io che sopravvivo fregando un sw? Dovrei solo tacere.

- come sono scelti i membri del comitato?

Come ogni giuria che abbia un senso: chi ti giudica per un esame di matematica?Di certo non un insegnante di letteratura!

- COME DECIDE IL COMITATO? per l'ennesima volta, voglio il modello matematico che determina la creazione del prezzo, e voglio sapere come questo ultimo sia poi in grado di sostenersi nella economia globalizzata.

Ma non scherziamo!E' chiaro che ogni comitato che sottopone qualsiasi cosa/persona ad un esame, possiede dei parametri stabiliti che vengono aggiornati e modificati in base al progresso e alle diverse tipologie dei prodotti esaminati. Esattamente come accade per i test di qualsiasi cosa, da quelli della motorizzazione che giudica un'auto valida e sicura, a quelli dell'igene degli ambienti e dei prodotti alimentari, alle commissioni di esame dei concorsi pubblici o privati. Ogni esaminatore possiede dei criteri che vengono aggiornati in base alla evoluzione del nuovo oggetto esaminato.

Se Photoshop 1 ha creato un comitato che lo esamina in base alle sue caratteristiche, tale comitato si aggiornerà col tempo per stare lapasso del prodotto, creando anche una forza lavoro adibita proprio allo scopo di formare giudici di commissione esame.Tutto ciò è sempre suscettibile di eventuali controlli di qualità del comitato, non a caso si deve ricordare sempre: "who watch the watchmen?".

- come ovvi alla mancanza di stimolo su impresa e ricerca e sviluppo derivante dal crollo dei profitti?

Sono contento che mi fai questa domanda,perchè il bello viene proprio qui:

da una ridistribuzione del denaro in maniera equa (ovvero senza statali pagati per fare nulla, senza appalti miliardari per strutture pubbliche inesistenti, senza politici divoratori di miliardi di fondi e tasse e yacht e immobili "aggratis", ecc ecc),avremmo i soldi per le strutture pubbliche, per la ricerca medica, e ogni cittadino può usufruire di servizi pubblici adeguati ed efficenti, e dedicarsi al lavoro che MEGLIO GLI RIESCE invece che cercare di fare, anche su raccomandazione,quello dove fatica meno e guadagna di più.

Poichè il senso della vita è il FARE AL MEGLIO, e non il GUADAGNARE non FATICANDO.

L'autostima del sè nasce dal fare il meglio di sè, non dal guadagnare di più,magari rubando o imbrogliando. Chi ha lavorato sodo,anche se non è un genio, ha diritto che gli venga retribuito il costo del suo lavoro.Ciò non significa che se siamo 100analfabeti contro un solo professore, e questi fa microcirurgia e noi spacchiamo pietre,a parità di fatica,dobbiamo essere meno pagati perchè siamo "meno rari".

LO STIMOLO deve nascere dall'INTERESSE e dalla POSSIBILITA' di CRESCITA nella propria professione, non dal cachè. Ognuno dovrebbe confrontarsi con le proprie capacità,non fare dellAGONISMO professionale.L'agonismo può servire come riferimento e stimolo per chi vuole inseguire un limite per lui elevato.

Con un sistema simile il cittadino potrebbe vivere senza temere che il medico della sua struttura sanitaria sia un cialtrone che opera solo perchè sa di guadagnare molto, ne deve temere che il politico non faccia il politico perchè mira ad arricchirsi, ne che il discografico produca solo immondizia paracula perchè antepone il guadagno alla qualità, ne che la borsa di gucci sia più costosa perchè è firmata,e magari è fatta peggio di altre , ne che esistano le classi "nobili" a darsi aria per "nulla", ne che il figlio del notaio sarà l'unico erede di quel lavoro che fa per eredità,e non per meriti, e soprattutto non si dovrebbe più temere che il lavoro "brutto" venga pure sottopagato perchè se uno non è nato ricco o geniale e non ha capacità di laurearsi ma si spezza la schiena tutti i dì, deve essere comunque considerato inferiore.

Sfido ognuno di voi, che lavorate con macintosh, a venirmi a dire che fate il lavoro che fate, solo perchè guadagnate di più.Se così fosse sono certo che il frutto del vostro lavoro, dove il motore principale è il guadagno e non il risultato, sarà sicuramente privo di entusiasmo, creatività, e di tutto quanto di meglio voi,singoli e irripetibili, possiate dare.

- come ovvi alla fuga dei venture capital, che in massa migrano verso altre economie?

scusami,ma io sono idealista ma ignorante, e guardo le cose più dal punto di vista umano che dalla profondità del sistema economico radicato nella nostra società.NON so cosa siano le venture capital,ma credo che ogni economia che si basi sull'accaparramento di una esclusiva, o ogni professionista che pensi solo al guadagno siano più un danno che un beneficio nella società. Sonoper questo grato all'open source.

Posso comprendere la classica "fuga di cervelli", ma la giustifico solo quando le strutture e le remunerazioni dei professionisti non coprono il loro bisogno di ricerca e un compenso adeguato al loro sforzo e impegno.

posso andare avanti per ore, tu intanto rispondi a queste domande.

potrei risponderti epr ore, raccontando sempre questo pensiero che è alla base del mio discorso.

>su un bene di prima necessità come le case in affitto

a parte che non stiamo parlando di beni di prima necessita', e lo ho specificato nel mio primo o secondo post. Comunque vorrei farti notare che l'equo canone non ha prodotto risultati encomiabili...

Io parlo,in generale, di tutti i beni.Anche l'inventore dei pokèmon, è secondo me importante quanto chi fa ilpane.Un mondo senza la creatività è un mondo senza il divertimento, quindi mi sento di dare importanza al creatore di Photoshop come a quello dei pokèmon comne a quello del gioco del calcio (poichè non ci sono state medicine e scienze in grado di risvegliare persone in coma come una canzone della squadra del cuore, bisogna ammetterlo...).

>ha reso noto a tutti che i commercianti sono degli sciacalli criminali che andrebbero messi al muro per come hanno gestito il cambio euro

noto che sei un campione di moderazione e democrazia. NB non sono un commerciante, sono uno stipendiato.

Sì,non sono moderato, poichè si tratta di vero sciacallaggio, quindi uso i temrini adeguati al mio sfogo per cotale atto di criminalità,del resto è tutto collegato,ma è un discorso lungo e ancora più OT.

>se acquistiamo un CDrom il cui costo di produzione è ridicolo,e lo sipaga all'eccesso, è una truffa

se comperi un cdrom vergine, il costo è basso.

Se comperi un cdrom con un sw dentro, dubito che tu sia anche solo in grado di elencare i costi.

Tu sei in grado invece?Potrei comprendere di essere criticato da un produttore, ma non da chi ne sa come o poco più di me.

Vedo che fai continuamente paragoni con beni materiali, come la moto. Credo sia ovvio a tutti che il costo della BOM (bill of material) è solo una delle innumerevoli voci che concorrono alla formazione del costo. E andando altre, il costo di produzione è solo una delle innumerevoli voci che concorrono a determinare il prezzo al pubblico

E' chiaro.Anche dietro una moto c'è un grosso studio di ingegneria,e diversi parametri di costo.Ti ho fatto un esempio relativo a ciò che MATERIALMENTE hai in mano quando acquisti un prodotto.Facendo un calcolo grezzo il vero costo del sw è il manuale,non il cdROM.

>se un politico venisse pagato

>...

>Anche i chirurghi, professionisti strapagati all'eccesso

allora: le sw house sono ladre, i commercianti sono ***** ("da mettere al muro"), i politici sono tutti *****, i chirurghi sono ***** assassini... hai altre categorie da insultare oggi?

Ti rendi conto che la tua visione dell'umanita' è, come dire, un pochino particolare?

La mia visione punta il dito sui personaggi che danneggiano le società.Rubbia e la Montalcini sono, ovviamente esclusi dalla lista(per fare un esempio)come siete esclusi tutti voi,gente comune,che non comparite in prima pagina nella cronaca nera.Il mondo è costituito perlopiù di persone miti, ma il vero rumore lo fanno i criminali e gli encomiabili.Nessuni parla di me e di te,perchè siamo silenziose presenze che però determiano sottovoce l'anmdamento del mondo,perchè siamo la maggioranza.Io ho puntato il dito contro il peggio di alcuen categorie,non contro la maggioranza.Posso farti decine di esempi di brave persone in ogni settore, ma condanno la tendenza ad approfittare della propria posizione per farsi i ctsy propri,e lòe professioni citate d ame sono un esempio più vivido del calzolaio che lesina sulla gomma per fare tacchi delle scarpe.

>Per fortuna che negli USA, almeno, c'è l'antitrust che ha permesso ad Apple di campare, nonostante bgates.

falso storico, L'antitrust non c'entra una fava con la sopravvivenza di apple. Mi cadi anche su questo!

Questo è quello che ufficialmente ho saputo.Che poi sia per altri motivi non saprei.

Discernere nell'informazione è un grave compito, che nessuno può assolvere a perfezione.

Del resto mi interessa anche relativamente, e non devo "cadere",come credi di poter dire tu di me, su un qualcosa del genere che poco mi interessa.Cerco solo di fare esempi comprensibili,se poi capisci bene.

>Mai vista una scuola con sw originale

e ti sembra una cosa seria?

no,mi sembra un dato di fatto.

>Creare una scuola diverrebbe appannaggio dei soli ricchi,quando invece cisono dei poracci in gamba che potrebbero pagare una cifra modica e imparare il sw necessario a fare bene quel lavoro.

non ho capito il rgionamento, comunque lo sai vero che le aziende di sw fanno plitiche di prezzi assai vantaggiosi per il mercato education?

certo che lo so.Stavo appunto aprendo un corso di grafica nel mio istituto.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share