Perchè windows è brutto?


Recommended Posts

ragaaaazzi (detto con la voce di Barbara D'urso -si scrive così?- al grande fratello)

mi sa che siete un bel po' OT! trasferitevi in un 3D apposito a parlare di software piratato! Non è attinente con l'argomento "Perchè Win è Brutto"?

poi la gente si stufa di leggere, si confonde, e poi non switcha! :D :D

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 312
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

okami, credi che le tue dimostrazioni empiriche in un ipotetico processo sarebbero mai sufficienti a provare che Adobe favorisce la pirateria (o anche semplicemente "chiude un occhio")? No, mi spiace, sarei davvero ingenuo proprio se mi facessi convincere dalle tue strampalate dimostrazioni che le grosse software house considerino la pirateria dei loro prodotti come un motore per le vendite degli stessi!!!

Ah, il fatto che tu magari non sia riuscito a crackare un programma, credimi, non significa affatto che questo non sia fattibile. Le uniche protezioni davvero impossibili da bypassare sono quelle gestite da una chiave hardware (e non vorrei sbagliare ma ho sentito di qualcuno che è riuscito persino a riprodurre chiavi hardware fittizie... un po' come venne fatto per la Playstation originale, che con l'aggiunta di un semplice chip era in grado di far girare anche i cd masterizzati).

guass

a parola è d'argento ma il silenzio è d'oro, specialmente quando non si sa di cosa si stia parlando

1. il programma in questione non è stato craccato. sinceramente non ho il tempo, la voglia e soprattutto le capacità per farlo. faccio riferimento a dati PUBBLICI.

2. le chiavi software esistono da 1000 anni: per programmi di rendering, per autocad e anche per Logic (audio professionale poi acquistato da Apple). quest'ultimo è un caso singolare. fino alla versione PRECEDENTE l'acquisto dei EMAGIC da parte di Apple, logic funzionava benone con la chiave virtuale. Al passaggio con Apple, le chiavi software hanno cessato di funzionare e per oltre un anno non c'è stato assolutamente nulla da fare: le versioni disponibili erano delle fake. Poi miracolosamente Apple rilascia LOGIC EXPRESS, che ha funzioni del tutto analoghe alle versioni TOP (precedentemente craccabili) e NON utilizza la chiavetta USB bensì solo un numero di serie. La cosa non ti insospettisce? Prova a toglierti i paraocchi per un minuto.

3. la PSX (Playstation 1) aveva un blocco tanto impenetrabile che bastava una MOLLETTA e nessuna cognizione di elettronica per corconvenirlo. era sufficiente tenere premuto con la molletta l'interruttore al disotto del coperchio del vano CD per far partire qualunque gioco con un semplice swap.

se vuoi parlare di console "sicure" ti consiglio il Dreamcast (la cui protezione è stata superata solo in seguito ad un notevole calo di vendite) o ancora meglio il GameCube (attualmente la console inespugnabile per definizione (esistono metodi per usare giochi pirata ma sono talmente lenti o scomodi da far passare la voglia a chiunque)

te ne butto un'altra: chi ha guadagnato dalla diffusione delle schede pirata per la tv satellitare?

quanti clienti ha sky dopo il passaggio a NDS?

le politiche commerciali non sempre sono ciò che sembrano, e sicuramente non collimano con la tua troppo semplicistica visione del mondo

Link to comment
Share on other sites

guass

a parola è d'argento ma il silenzio è d'oro, specialmente quando non si sa di cosa si stia parlando

1. il programma in questione non è stato craccato. sinceramente non ho il tempo, la voglia e soprattutto le capacità per farlo. faccio riferimento a dati PUBBLICI.

2. le chiavi software esistono da 1000 anni: per programmi di rendering, per autocad e anche per Logic (audio professionale poi acquistato da Apple). quest'ultimo è un caso singolare. fino alla versione PRECEDENTE l'acquisto dei EMAGIC da parte di Apple, logic funzionava benone con la chiave virtuale. Al passaggio con Apple, le chiavi software hanno cessato di funzionare e per oltre un anno non c'è stato assolutamente nulla da fare: le versioni disponibili erano delle fake. Poi miracolosamente Apple rilascia LOGIC EXPRESS, che ha funzioni del tutto analoghe alle versioni TOP (precedentemente craccabili) e NON utilizza la chiavetta USB bensì solo un numero di serie. La cosa non ti insospettisce? Prova a toglierti i paraocchi per un minuto.

3. la PSX (Playstation 1) aveva un blocco tanto impenetrabile che bastava una MOLLETTA e nessuna cognizione di elettronica per corconvenirlo. era sufficiente tenere premuto con la molletta l'interruttore al disotto del coperchio del vano CD per far partire qualunque gioco con un semplice swap.

se vuoi parlare di console "sicure" ti consiglio il Dreamcast (la cui protezione è stata superata solo in seguito ad un notevole calo di vendite) o ancora meglio il GameCube (attualmente la console inespugnabile per definizione (esistono metodi per usare giochi pirata ma sono talmente lenti o scomodi da far passare la voglia a chiunque)

te ne butto un'altra: chi ha guadagnato dalla diffusione delle schede pirata per la tv satellitare?

quanti clienti ha sky dopo il passaggio a NDS?

le politiche commerciali non sempre sono ciò che sembrano, e sicuramente non collimano con la tua troppo semplicistica visione del mondo

Okami, se il programma in questione è quello che hai citato diversi post fa, i tuoi "dati pubblici" sono sbagliati, credimi sulla parola... Conosco persone che utilizzano regolarmente quel software senza avere pagato la licenza!!! Quindi, non sono certo io quello che non sa di cosa sta parlando! Per il resto, persisti con le tue elucubrazioni totalmente impossibili da provare. Non ti accorgi che insisti nel trarre delle conclusioni arbitrarie da alcuni fatti invece di offrire prove tangibili di quanto affermi? Se continui così, non puoi davvero pretendere di risultare credibile e di convincere chicchessia di quanto affermi. Dimostrami con delle PROVE CHIARE che le software house non osteggiano la pirateria perché ci guadagnano e sarò il primo a rimangiarmi le mie perplessità... Ma fino a quel momento, ti prego, lascia perdere!!!
Link to comment
Share on other sites

Windows è brutto ... perché è brutto ... ad una domanda così si risponde solo con un soggettivo "gradimento".

insomma, una scelta fatta col "cuore" e non con la "mente"? una scelta solo passionale? Io non penso proprio che sia così! Prima di passare a mac ho valutato attentamente e a mente fredda i pro e i contro
Link to comment
Share on other sites

mc100, non so se lo hai capito, ma da ciò che scrive pare che il modello economico ideale di jackoilrain sia quello della Russia bolscevica... Con buona pace di come è finita nel mondo reale!!!

Jackoilrain, secondo il tuo ragionamento, la Gioconda di Leonardo Da Vinci dovrebbe costare quanto la somma del prezzo della tela, della cornice e dei colori che sono serviti a dipingerla... più un [magro] ricarico come guadagno per chi detiene i diritti dell'opera. E così ovviamente qualsiasi altra opera dell'ingegno umano. Ecco, fantastico: dopo avere riesumato e riproposto un modello economico fortunatamente morto e sepolto da tempo, ora riduci le opere dell'ingegno al puro valore del supporto che le contiene... Come dici? Che Photoshop non si può certo paragonare alla Gioconda? E' vero, infatti non costa altrettanto, ma è comunque sempre opera dell'ingegno e della creatività dell'uomo e come tale il suo valore va ben oltre il prezzo del semplice supporto (e questo anche senza contare i costi di progettazione, ricerca e sviluppo che ha già ben sottolineato il pragmatico mc100).

no.sei assolutamente fuori strada.

C'è sempre qualcuno che vive e ciarla attribuendo teorie strampalate e mette in bocca ad altri le sue personali panzane: "Come dici? Che Photoshop non si può certo paragonare alla Gioconda?", potevi tenertela per te, ma credi di poter anticipare il pensiero altrui,sbagliando.

Sarò più sintetico ancora facendoti uno schemino elementare:

il prezzo del prodotto al pubblico sarà suddiviso secondo questo schema

provvisiorio ed elementare dal puro scopo orientativo:

1-qualità costruttiva e materiale del prodotto finale

2-spesa dei materiali di costruzione impiegati

3-impegno/difficoltà costruttiva

4-impegno di progettazione

5-valutazione dei tempi di studio e del livello intellettuale e ingegneristico impiegato

x la realizzazione del prodotto finale.

Ovviamente la Gioconda di Leonardo, dipinta in più riprese,e frutto dello studio di una vita

non può costare come 600g di pomodori la cui creazione non necessita lo stesso impegno.

Tuttavia il "genio" di un altro mondo, tutt'ora ineguagliato, non ha certo dipinto la Gioconda per arridere ad essere pagato oltre l'inverosimile,poichè proprio Leonardo,come Michelangelo e Caravaggio, ci insegnano che non era il denaro il motore principale delle loro ricerche.

Ecco perchè loro si differenziavano dai poveri grassatori che producono allo scopo di guadagnare,e poi la loro creazione è quello che è.

Link to comment
Share on other sites

"Mentre se vuoi aprire uno studio di grafica e ti servono 6 pacchetti di Pshop CS e non hai un capitale iniziale per acquistarlo non lo ppotrai fare mai,anche se si tratta di 6manuali e un cd di plastica."

Cioe' mi vuoi dire che uno apre uno studio di grafica con 6 dipendenti non ha i soldi per comprare la licenza multipla di ADobe CS?

ma dai... spero tu stia scherzando!

un studio di grafica con 6 persone deve fatturare almeno 300 o 400 milioni all'anno solo solo per ripagare il personale e il costo di Photoshop sarebbe una spesa ridicola a confronto...

A meno che le 6 persone non vengano piratate e quindi non pagate...

Link to comment
Share on other sites

Perfidia & Cattiveria 2:

Quale azienda è nata violando il copyright sul marchio, commercializzando macchine per la pirateria telefonica ?

Faccio presente che il contrabbando è sempre stata presente in tutte le teorie del libero mercato, e la famosa legge della domanda e dell' offerta prevede anche la pirateria, infatti in Indonesi il prezzo di mercato di win è passato a 1$.

Ps

A tutti quelli che discettano di economia bolscevica vorrei ricordare alcune cose :

Corporativismo fascista

La shariah

Il comitato interministeriale prezzi.

E le leggi antitrust americane

Link to comment
Share on other sites

>okami: in primo luogo dovrebbe bastarti il fatto che ESISTANO modi sicuri al 100% di controllare il software

quali sarebbero?

>jeby: sul disco di installazione compreso nel mio acer no, mi chiedeva solo se volevo fare 2 partizioni (a proposito, dov'è questa utility?

e quindi prenditela con acer!

comunque, per la conversione basta leggere l'help. L'utility è, guarda caso, convert.exe

>jeby: una sorta di ricatto

quale ricatto? all'epoca il gigante era apple, non ms.

>jeby: lo auspicava lo stesso Steve Ballmer

non hai capito il discorso di ballmer. Leggi la trascrizione completa e non le 2 righe di macity

>guass: non so se lo hai capito, ma da ciò che scrive pare che il modello economico ideale di jackoilrain sia quello della Russia bolscevica

l'ho capito, ma non ho voglia di buttarla in politica.

Lo ripeto, posso concordare con i discorsi uopici del "giusto prezzo", ma se c'è una cosa che ho imparato all'universita' e' la differenza tra giudizi di fatto e di valore.

Poi, è possibile che abbia un mente un modello economico rivoluzionario, ma io aspetto ancora il fondamento su cui si basa il tutto: la funzione di calcolo del prezzo dei beni. Sono 2 giorni che la chiedo e ormai dispero di poter ricevere risposta.

>guass: la gioconda...

ma se in uno dei suoi messaggi andava contro anche al fatto che la scarsita' del bene dovesse incrementare il prezzo.

Per lui la gioconda deve proprio valere circa 200 euro: 30 euro costo della tela + 10 euro costo del colore + 160 euro tempo di manifattura.

Un bicchiere d'acqua portato nel deserto? 5 centesimi.

>guass: Windows è un sistema che può anche funzionare bene, ma solo per utenti molto esperti come me, te o Gennaro

concordo con te, ma in misura piu' limitata. E' ovvio che occorre piu' attenzione, ma credo non sia cosi' drammatico.

Link to comment
Share on other sites

OK

ritorniamo nel seminato e diciamo perchè windows è brutto

1. non è affidabile. per motivi non sempre dipendenti dalla cattiva programmazione windows dà problemi. i programmi si chiudono, non si aprono, si bloccano, rallentano, hanno comportamenti imprevedibili. insomma troppo spesso ci si trova davanti il famigerato schermo blu di errore irreversibile

2. è vecchio e mal fatto: provate ad entrare nelle impostazioni di rete e capirete. per impostare una connessione bisogna aprire almeno due pannelli diversi, non senza girare a vuoto per un bel pezzo. alcune preferenze di internet sono in explorer, altre in rete, insomma è un GUAZZABUGLIO

3. vorrebbe copiare macos ma non ci riesce. provate a fare una ricerca con windows (mezz'ora senza trovare nulla) e poi provate SPOTLIGHT: mezzo secondo e vi classifica tutti i documenti trovati per tipo dandovi pure in evidenza quello che pensa sarà la vostra scelta

4. è vulnerabile, volontariamente e involontariamente. 23 stati dell'unione hanno fatto causa a Microsoft e all'NSA per aver lasciato aperte porte non documentate in explorer e outlook, in modo da favorire il controllo (illecito) da parte di organizzazioni governative. per non parlare dei cinquanta aggiornamenti di sicurezza a settimana, manna per i malintenzionati (quelli che l'uomo della strada chiama hacker)

5. non è ottimizzato. provate a mettere XP su un computer medio gamma del 1999 (un pentium2 400MHz) e poi mettete tiger su un power mac G3 350MHz (che al tempo usciva con MacOS 8.5.1) e constatate la differenza.

6. è meno compatibile. smettiamola di far dire alla gente che il mac non è compatibile con dati e periferiche. a parte i database MDB apre più o meno tutto, e riguardo alle periferiche spesso le gestisce meglio di un PC. un esempio? vari auricolari bluetooth non funzionano su PC, lo stesso dicasi per le cuffie USB (ho fatto parecchie prove per skype)

7. non è più economico. voi magari comprate un PC e pensate di aver risparmiato, ma prima di tutto vi passano componenti scadenti, in ogni caso prima o poi (dipende dall'abilità dell'utilizzatore) dovrete ricorrere (PAGANDO) all'assistenza, anche solo per far formattare la macchina e reinstallare

ecco, da quasi 7 anni le uniche formattazioni che ho fatto sono state quando ho venduto il computer, e io lo uso per lavoro - i miei comuter sono spesso accesi 24 ore al giorno

fatelo con windows e poi ne parliamo

Link to comment
Share on other sites

jackoilrain, sei una persona splendidamente utopica, dico davvero, ma la società da te prospettata mi terrorizza e - anche se come dici sarò completamente fuori strada - mi ricorda troppo da vicino il demenziale modello della Russia comunista!!! Un professorone che guadagna come uno che spacca pietre, solo perchè, secondo te, fanno la stessa fatica? Ma stiamo scherzando? Quanto ai prezzi, non puoi pretendere che il valore di un bene non venga influenzato in buona parte anche da quanto quel bene è richiesto e dal livello di ingegno che ha richiesto la sua realizzazione. Per il resto, ti ricordo che molti artisti (pittori, scultori, scrittori, musicisti, ecc.) lavoravano anche per il denaro (e forse qualcuno soprattutto per quello) e malgrado questo hanno prodotto opere meravigliose!!!

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share