Perchè windows è brutto?


Recommended Posts

Guest gennaro_mac

Ma lo ritengo giusto,visto che le cose non hanno il valore che dovrebbero avere,e chi le fa nonsi accontenta mai

Ma fammi il piacere. Di che fa comodo tenerti il gruzzoletto in tasca perché non dai valore al frutto di sudore della gente. Vorrei vedere se la gente ti rubasse il frutto del tuo lavoro perché reputa che non vale il prezzo cui lo proponi.

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 312
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

per molti dei software commerciali esiste un software open source che ha funzioni simili!

Ti devi sbattere (come me per installare Octave invece che Matlab piratato come tutti gli altri) parecchio in certi casi, in certi altri no, ma almeno fai le cose onestamente! Piratare il software è sbagliato e non ha scusanti! Basta cercare per trovare soluzioni economiche, a volte gratuite, per fare le stesse cose! A proposito: OT

una roba tipo potoshop elements però shareware o freeware che non sia Gimp e l'odiatissima interfaccia X11? Una cosa mooooolto amatoriale eh, giusto per lavorare coi livelli e fare due o tre desktop

OT

Link to comment
Share on other sites

Davvero è così fantastico? io l'avevo usato poco sul vecchi WC in versione demo, in realtà non avevo fatto granché...però quasi quasi...Elemnts + iWorks...mmm....ci faccio un pensierino! prima di tutto, però, viene la ram! Tornando al discorso trovare/non trovare i programmi, grazie ad iTunes e iPod si ha ha quasi un'inverisone di questa tendenza! Esempio: su windows ce l'hai il widget che ti riempie automaticamente i testi delle canzoni che stai ascoltando?

Link to comment
Share on other sites

>>É una macchina che ha almeno 12 anni!! e, se pur lentamente rispetto alle prestazioni che si possono avere adesso, fa perfettamente il suo, con opzioni in piú rispetto il PC di due anni fa caricato con lo stesso programma.

basta questo messaggio per dare la giusta prospettiva a 3/4 del thread.

Mi domando solo se ci credi davvero.

Link to comment
Share on other sites

(...)

Ma lo ritengo giusto, visto che le cose non hanno il valore che dovrebbero avere e chi le fa non si accontenta mai.

(...)

Sta a vedere che adesso è l'acquirente ad avere il diritto di stabilire il prezzo di un bene. E se il prezzo del bene non è quello deciso dall'acquirente, allora questo ha tutte le ragioni di rubarlo! Giust jackoilrain, ho capito bene il tuo ragionamento? Quindi, se io voglio una Ferrari e secondo me il suo giusto prezzo è 4600 euro, se cercano di vendermela a 120.000 euro è assolutamente giusto che io ne rubi una. E quel bellissimo braccialetto di platino che vorrei regalare alla mia ragazza, càzzo, costa 2500 euro... Ma secondo me non ne vale più di 500, allora questa notte spacco la vetrina del negozio e me lo prendo... Così imparano, questi infami commercianti che non sanno accontentarsi dei prezzi che IO stabilisco per la merce che LORO vendono!!!

Ragazzi, ma in che mondo siamo capitati? Con ragionamenti come quello di jackoilrain, dove andremo a finire? Dobbiamo proprio aggiungere anche l'onestà alla lista dei "vecchi" valori ormai morti e sepolti?

Link to comment
Share on other sites

Sta a vedere che adesso è l'acquirente ad avere il diritto di stabilire il prezzo di un bene. E se il prezzo del bene non è quello deciso dall'acquirente, allora questo ha tutte le ragioni di rubarlo! Giust jackoilrain, ho capito bene il tuo ragionamento?

no.hai deliberatamente aggiunto del tuo a grandi mani.Cmq so che questo discorso non viene capito neanche se approfondito.

Quindi, se io voglio una Ferrari e secondo me il suo giusto prezzo è 4600 euro, se cercano di vendermela a 120.000 euro è assolutamente giusto che io ne rubi una. E quel bellissimo braccialetto di platino che vorrei regalare alla mia ragazza, càzzo, costa 2500 euro... Ma secondo me non ne vale più di 500, allora questa notte spacco la vetrina del negozio e me lo prendo... Così imparano, questi infami commercianti che non sanno accontentarsi dei prezzi che IO stabilisco per la merce che LORO vendono!!!

la tua irritazione ti fa fantasticare su contenuti che non ho espresso.

Ragazzi, ma in che mondo siamo capitati? Con ragionamenti come quello di jackoilrain, dove andremo a finire? Dobbiamo proprio aggiungere anche l'onestà alla lista dei "vecchi" valori ormai morti e sepolti?

mah, te la sei cantata e suonata.Dietro il mio "ragionamento",che nonti ho esposto, c'è tutto meno quello che hai inventato,o che hai "denotato" deliberatamente e con uno spunto minimale da parte mia.

Link to comment
Share on other sites

Ma fammi il piacere. Di che fa comodo tenerti il gruzzoletto in tasca perché non dai valore al frutto di sudore della gente.

non capisco perchè tu e il tuo collega spidey avete il piacere di pretendere di sapere il perchè del pensiero altrui.CI vedo, in questi atteggiamenti, una certa boria.

Vorrei vedere se la gente ti rubasse il frutto del tuo lavoro perché reputa che non vale il prezzo cui lo proponi.

Regolarmente il frutto del mio lavoro viene rubato tramite scansioni e stampe anche quando il suo prezzo non è eccessivo,e soprattutto dagli staff di chi mi da lavoro. Diciamo che nell'altro mio lavoro io do sempre di più di quello per cui vengo pagato, e non manco di lodare e aiutare chi dimostra di apprezzare.

Quando il prezzo è eccessivo invece sono il primo a essere contrariato, e il primo a essere felice che venga copiato. Il mondo è sempre andato male perchè le cose e le prestazioni non sono valutate il giusto, e quindi c'è una grande ingiustizia. Per questo io sono pagato più di un minatore che fa un lavoro rischioso e di *****, perchè è sbagliato tutto il sistema del calcolo del valore.Sono felice di essere pagato il giusto, anche se il mio lavoro mi viene "rubato".Sono dispiaciuto quando vengo pagato meno per quelllo che faccio.

buonanotte

Link to comment
Share on other sites

Guest gennaro_mac

non capisco perchè tu e il tuo collega spidey avete il piacere di pretendere di sapere il perchè del pensiero altrui.CI vedo, in questi atteggiamenti, una certa boria.

No, la boria, è quella espressa nel pezzo di post che hai scritto che ti ho citato e ti ricito

Ma lo ritengo giusto,visto che le cose non hanno il valore che dovrebbero avere,e chi le fa nonsi accontenta mai

Regolarmente il frutto del mio lavoro viene rubato tramite scansioni e stampe anche quando il suo prezzo non è eccessivo,e soprattutto dagli staff di chi mi da lavoro. Diciamo che nell'altro mio lavoro io do sempre di più di quello per cui vengo pagato, e non manco di lodare e aiutare chi dimostra di apprezzare.

Quando il prezzo è eccessivo invece sono il primo a essere contrariato, e il primo a essere felice che venga copiato. Il mondo è sempre andato male perchè le cose e le prestazioni non sono valutate il giusto, e quindi c'è una grande ingiustizia. Per questo io sono pagato più di un minatore che fa un lavoro rischioso e di *****, perchè è sbagliato tutto il sistema del calcolo del valore.Sono felice di essere pagato il giusto, anche se il mio lavoro mi viene "rubato".Sono dispiaciuto quando vengo pagato meno per quelllo che faccio.

Io voglio sapere come fai a dire che il prezzo di un software di cui tu NON conosci il numero di persone che ci lavora dietro, il numero di ore delle persone che ci lavorano dietro, il costo dei "pezzi" hw/sw che sono coinvolti nello sviluppo del software stesso, le varie assicurazioni, il marketing, non sia giusto.

Ora non voglio fare i conti in tasca che so ... ad Adobe, anche perché non saprei neanche farglieli ... ma io lavoro in una "piccola" software house italiana, che produce sostanzialmente un software molto specifico (ed alcuni pezzi HW per sfruttarlo appieno), il cui costo è abbastanza elevato ... ma sai quanto costa ad un'azienda pagare 4 programmatori, 6 persone per il supporto e configurazione e 2 tecnici? Per non parlare del costo delle royalties da pagare, gli SDK, gl'abbonamenti ai vari MSDN ...

E' facile dire d'essere contento d'essere pagato il giusto e pensare invece che gl'altri se ne escano fuori con prodotti costosi solo perché son cattivi vampiri succhiasangue.

Link to comment
Share on other sites

Hi Jack.

Capisco ( o meglio "non capisco ma mi adeguo") il tuo ragionamento, anche se dovresti dettagliare un po' meglio. Quella frase, quella riga dà un'impressione che, poi, viene fuori nelle risposte...

Il valore delle cose, purtroppo o per fortuna, lo dà il mercato.

È sbagliato? No, non credo... chi lo dovrebbe dare? Con quali diritti qualcuno dà valore alle cose?

Lascia che acquisiscano il valore direttamente dal rapporto tra domanda ed offerta. In fondo è la cosa più "democratica"... anzi, quasi anarchica.

Il tuo lavoro viene rubato? Agisci legalmente, se ne hai i diritti!

L'Italia è uno dei paesi con una legge sul Diritto d'Autore più completa (anche se vecchia).

Il problema sono i giudici che non ci capiscono nulla, ma non solo sul D.A. (e questo è ancor più grave).

Però, ad esempio, devi sapere che il D.A. è solitamente connesso al rischio imprenditoriale: se sei un dipendente i diritti del tuo lavoro restano alla società per cui presti la tua opera; se sei un libero professionista cedi i diritti economici temporaneamente o illimitatamente, mantenendone comunque la proprietà intellettuale.

E così un software è giustamente protetto in quanto opera d'ingegno. Così una canzone, un film...

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share