Sign in to follow this  
Guest

Mac e PC Windows: la sfida continua...

Recommended Posts

Guest

> Tangari

… Ti riferisci al confronto iMac-PowerMac? …

No.

Singole gamme.

Esempio: iMac 500/600/700 Mhz, G4 733/800/867, iBook 500/600, Ti 550/667, non vi sembra poco lo scarto di ogni singola gamma?

In fatto di prestazioni non guardiamo più i giri del motore, ma i CV (il sottile fastidio di avere qualche? mhz in meno, vieta tenere modelli più lenti?), e noi ne abbiamo tanti di CV, allora perché non portare clienti in quantità maggiore tenendo in commercio versioni con processori più lenti ed economici? Perché nel mondo PC continuano a sfornare P3 da 600÷800Mhz fino a 1,4Ghz. Il sunto del mio discorso é, perché non allargare la base con modelli più lenti? Tanto che ce frega dei Mhz, vale la potenza. Poi credete che un principiante che si pone davanti a un iMac e vede un DVD, un'animazione, la fluidità d'impiego, il look, etc, vada tanto per il sottile e chieda a questo punto i Mhz come parametro decisionale? Forse é bene dirglielo alla fine, così se conosce le velocità dei P3, allora non potrà altro che rendersi conto della qualità raggiunta dal marchio Apple. A questo punto un iMac 400 Mhz, costerà meno dei 999€ dell'entry level attuale. E poi il case di iMac é la componente più cara, perché non tenere un modello di battaglia con il case uguale a uno dei primi per fare economia, ma con HW un pelino sotto al modello d'ingresso? Secondo me valutando per bene questi parametri puoi portare i prodotti di qualità della Apple a una gamma più ampia i pubblico. Poi una volta visto che la qualità migliore c'é, poi saranno curiosi di vedere che cosa offrono i modelli superiori, e chi ti dice che poi non lo prendono? Tanto per navigare in internet andrebbe bene anche il 300 Mhz, io uso un 7300/200 a casa e non credo che la connessione migliori con un iMac 700 Mhz. Quindi io credo che la mancanza di modelli con HW meno costoso, impedisca l'allargamento della base d'utenza. Maggiori vendite, migliora le casse della Apple che potrà permettersi d'investire di più in ricerca, tutto a beneficio di futuri prodotti.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Il discorso fila liscio, però solitamente un utente non informato la prima cosa che chiede è quanti Mhz un computer ha, anche se poi magari non sa neanche che significa e che versione di Windows gli danno!

Secondo me il problema principale che almeno nel nostro paese impedisce la diffusione della nostra piattaforma è la totale mancanza di visibilità da parte di Apple.

Poi non dimentichiamo che fin quando il software per PC sarà così facile da ottenere per vie non proprio legali non ci sarà niente da fare. Nella mia città il software pirata l'ho visto anche nelle bancarellina degli extracomunitari!

Nei negozi della mia città ad esempio, molto spesso non c'è neanche un iMac montato ed in grado quindi di dimostrare tutte le sue potenzialità, quindi figuriamoci se è possibile fare un confronto PC-iMac!

PS: fino ad un mese fa ho navigato via internet con un PB5300c e in fondo non era malissimo, quindi con un iMac 400....

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

"Poi credete che un principiante che si pone davanti a un iMac e vede un DVD, un'animazione, la fluidità d'impiego, il look, etc, vada tanto per il sottile e chieda a questo punto i Mhz come parametro decisionale?"

Assolutamente si, é quello che il mercato o il marketing mondiale gli hanno insegnato.

In due secondi si disinnamora dell'iMac ad eventualemnte 400mhz...e poi ti ci vorrebbero 2 settimane per convincerlo del contrario... :-(

Completamente d'accordo sul discorso visibilità del marchio Apple almeno in Italia.

Molti non si pongono il confronto semplicemente perché non conoscono l'alternativa Mac.

Mickey

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

www.hardwareupgrade.it

Nella sezione in cui si parla ci sistemi operativi, niente che faccia pensare ad un amministratore di sistema.

Mickey

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Una gran bella cosa è quella di fornire l'iMac con un ampia dotazione software comprentende giochi. Per molti acquirenti il fattore giochi è molto importante. Tomb Raider IV, Excape From Monkey Island, Sim City non saranno proprio gli ultimi usciti però sono sempre meglio di Nanosaur e Bugdom che ancora davano fino ad agosto.

Una critica ad Apple. Io ho comprato un iMac il 28 luglio. A parte il fatto che mi è stata assicurata l'immediata disponibilità del modello a 700Mhz cosa falsa dato che il 28 settembre ho dovuto ripiegare sul 600Mhz perchè il 700Mhz non era disponibile. Nello scatolo non ho trovato il software della promozione, ma solo la cartolina per richiederlo eraavalida con ricevute emesse entro il 30 settembre. Peccato che a me il computer è stato consegnato il 2 ottobre!

In ogni caso fortunatamente l'offerta è stata prolungata. Poi ne è uscita un'altra che con 50000 si regala a chi ha acquistato un iMac nuovo entro il 16 ottobre una macchina fotografica digitale.

Secondo me così non si fa, non è giusto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Camillo, anche 519k è tanto. Io sulla storia degli aggiornamenti non mi pronuncio.

Mi pare una inutile ed ennesima volgarità (non tua, di Microsoft, ovviamente)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Più che altro se c'è un problema tecnico difficilmente il PC funzionerà così bene da consentire una connessione via Internet al sedicente user remoto (sbirro o amico? meglio non provare).

Urge stendere un pietoso muro

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Se costassero meno qualche negoziante in più li metterebbe in vetrina, perché attirano l'attenzione, e la visibilità vien da sé come i clienti. Ora la Apple cerca di ottenere questo per altre vie, vedi "hub digitale" e la presentazione di iPod (vedi apposito forum), ma conservando gli schemi commerciali fin'ora visti, e per fortuna, la qualità. Quindi saremo sempre qui a discutere del prezzo di macchine diverse.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Io dico solo una cosa: generalmente si insegna che una ditta con una piccola percentuale di mercato dovrebbe avere prezzi più bassi della concorrenza per non rischiare che gli utenti scelgano di cambiare, quindi, anche se la Apple ha dalla sua il fatto di avere un sistema operativo migliore e un hardware (forse) migliore, penso che alla fine il prezzo risultante dovrebbe essere non molto più alto della concorrenza (ammesso che debba essere più alto).

Secondo me finoa quando non avrà una percentuale del 15% la scelta migliore sarebbe quella di fare di tutto per penetrare il mercato: prezzi bassi (PMac a 3M + iva e già dico tanto, iMac a 500K + iva in meno, portatili a 200K + iva in meno).

E pubblicità martellante soprattutto negli stati dove la diffusione è minore (con i computer non ci sono mica stati dove si vende meno per motivi intrinseci, semplicemente manca l'informazione).

Così avremmo più gente che conosce il marchio e che, dopo il primo acquisto, apprezza anche.

I prezzi attuali sono degni di una ditta col 20% di share!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this