Sign in to follow this  
Mytwocents

La cingular contro Ipod/Itunes

Recommended Posts

Daniela Roveda per “Il Sole 24 Oreâ€

Per l'invincibile iPod è arrivato forse il momento di tremare. Ieri la Cingular Wireless ha lanciato un nuovo telefonino musicale, capace di scaricare canzoni dal computer e presto da un network cellulare, diverso da tutti quelli venduti finora per una importante caratteristica: quello della Cingular potrà accedere a molteplici siti Internet di musica — ad esempio Napster, eYahoo ed eMusic — e avrà a disposizione un archivio musicale sconfinato, con più scelta persino del negozio virtuale iTunes su cui si appoggia l'iPod. La mossa della Cingular potrebbe mettere per la prima volta sulla difensiva la produttrice degli iPods, la Apple Computer. Nonostante le voci ormai in circolazione da mesi, la società non appare ancora pronta a lanciare il suo primo iPod telefonico, l'iPhone. Wall Street ha preso nota del ritardo e della sfida della Cingular, e ieri ha spinto al ribasso dell'1,7% le quotazioni Apple. Quelle della AT&T e della Bell-South, le compagnie telefoniche che possiedono la Cingular, hanno entrambe ceduto una frazione di punto in una giornata negativa per laBorsa.

La Cingular non è arrivata per prima sul mercato con un apparecchio ibrido che unisce le funzioni di telefonino e di digital music player. Ma, a differenza dei competitor, Cingular ha adottato la tecnologia PlaysForSure sviluppata dalla Microsoft e impiegata da numerosi siti di musica online, offrendo così agli utenti una vasta scelta.

Anche gli iPods sono compatibili con un unico sito, l'iTunes. Finora tuttavia l'obbligo di usare un solo archivio non ha posto problemi per l'iPod, il cui successo non ha ancora avuto rivali: nel giro di cinque anni la Apple ha venduto 67 milioni di iPods. Ma sul mercato sono arrivati ora i produttori di telefonini multimediali e le stesse società telefoniche: Sony Ericsson ha venduto 15 milioni di telefonini walkman in 14 mesi, Nokia conta di chiudere il 2006 con 80 milioni di cellulari "juke box" venduti, mentre la compagnia Sprint ha annunciato di aver venduto più di 8 milioni di canzoni dal proprio sito negli ultimi 12 mesi. Sulla carta il prodotto annunciato dalla Cingular pare assicurato, ma molti analisti hanno espresso cautela: molto dipenderà infatti dalla qualità del suono, dalla facilità d'uso, dal prezzo dell'abbonamento e dal prezzo di ogni canzone scaricata. E molto dipenderà anche dalle caratteristiche dell'atteso iPhone della Apple.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this