imboscare la musica sul mio macbook


keadone
 Share

Recommended Posts

  • Replies 64
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Secondo te se volessero rompere le p*l*e non gliela fanno tirare fuori. O non lo costringono ad usare l'alimentatore...

AHHHH. Tu si che sei un genio: comodo, semplice, veloce... e poi l'hd dove se lo mette? Nel c*l*?

Ma da dove salta fuori questo?

innanzitutto ciao, anche a me fa piacere conoscerti

comunque tornando IT, ho semplicemente pensato questo: se sei senza cavo di alimentazione e senza batteria e LORO non hanno un cavo di alimentazione compatibile non possono accenderti il pc e quindi controllare

togliere l'hd ci metti 15 minuti, non è che ci perdi la giornata

e se lo metti nella valigia che porti a imbarcare sull'aereo (che è PRIMA del check-in e dei controlli) non ce l'hai al momento del controllo (stessa cosa x batteria e cavo)

e poi sono pareri che ho dato per dare una mano a uno che ha un problema, quindi se devi aggredirmi così perchè non trovi "geniali" le mie trovate vai a farti una sega

cheers

Link to comment
Share on other sites

Mi sfugge una cosa. Se in Arabia saudita è proibito importare musica occidentale, non ci saranno anche delle limitazioni nei collegamenti su Internet?

Lo chiedo perché mi veniva in mente che in assoluto, sapendo già di poter disporre di un collegamento abbastanza veloce una volta in Arabia, poteva addirittura convenirti, per evitare ogni problema, acquistare uno spazio adeguato su qualche server (certo, 40 Gb..., ma come dopolavoro fai il DJ per caso???), caricarci tutta la tua musica e poi scaricartela con calma accedendo al tuo spazio sul web.

Link to comment
Share on other sites

Potresti creare un'immagine disco criptata. Metterci dentro tutta la musica. Darle un nome strambo (da file di sistema), modificando anche l'estensione del file, nasconderla in un applicazione all'interno della cartella di sistema e renderla invisibile con un programma apposito (non basta mettere il punto davanti, dal Finder non funziona così).

Link to comment
Share on other sites

Mi sfugge una cosa. Se in Arabia saudita è proibito importare musica occidentale, non ci saranno anche delle limitazioni nei collegamenti su Internet?

Lo chiedo perché mi veniva in mente che in assoluto, sapendo già di poter disporre di un collegamento abbastanza veloce una volta in Arabia, poteva addirittura convenirti, per evitare ogni problema, acquistare uno spazio adeguato su qualche server (certo, 40 Gb..., ma come dopolavoro fai il DJ per caso???), caricarci tutta la tua musica e poi scaricartela con calma accedendo al tuo spazio sul web.

non so se in arabia ci siano limitazioni ma è probabile dato che in cina se si fa una ricerca con google state pur certi che otterrete risultati diversi da una ricerca fatta in italia (fonte Beppe Grillo).

Link to comment
Share on other sites

Beh, in questo caso, volendo e potendo fare come ho immaginato, ci si collegherebbe a un preciso indirizzo. Ma il paragone con la Cina è calzante: infatti pensavo proprio a una specie di blocco su alcuni indirizzi e cose simili.

Comunque gli uomini ce la mettono tutta a rendersi la vita difficile...

Link to comment
Share on other sites

Neanch'io riesco a dirvi se ci sono limitazioni stile Cina sul web in Arabia Saudita...sinceramente credo di si!

Vedremo...metto qualcosa sul web e qualcosa la cripto...qualcos'altro la faccio passare come applicazione, e altra roba ancora me la faccio inviare dalla mia ragazza via email (ci vorrà qualche giorno e un po' di pazienza....)

Non credo che mi troveranno tutto!!!!!!!!

Ps...male che vada mi compro un altro hd esterno di quelli piccolini, ci infilo dentro tutto e, se mi dovessero cancellare la musica all'arrivo, me lo faccio spedire con 2 partizioni, una mascherata da swap di linux magari...Lo faccio spedire al primario dell'ospedale(un arabo) all'indirizzo del blocco operatorio, con all'esterno la scritta APPARECCHIATURA ELETTROMEDICALE. Se controllano anche quello...vuol dire che sono sfigato!!!!!!!

Che ne pensate??

Link to comment
Share on other sites

Potresti creare un'immagine disco criptata. Metterci dentro tutta la musica. Darle un nome strambo (da file di sistema), modificando anche l'estensione del file, nasconderla in un applicazione all'interno della cartella di sistema e renderla invisibile con un programma apposito (non basta mettere il punto davanti, dal Finder non funziona così).

'Azzo, hai ragione, dal Finder non ti fa creare una cartella il cui nome inizi con un punto, non avevo mai provato a crearla da lì... Beh, poco male, si risolve facile con il terminale oppure con uno dei millemila programmi di gestione file alternativi al Finder che si trovano in giro.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share