Hardware: Periferiche e componenti


Recommended Posts

Beh, io so solo che ogni volta che quando accendo il Mac e poi quando lo spengo la stampante inizia a giocare con le testine.

TRAAATTAAATATAAAATAAAATAA!

Ma che sta a fà!

Allinea le testine? Ma mi sta consumando dell'inchiostro?

Se non dico stupidaggini, la vecchia cara Stylus 600 anche se non aveva il nero o qualsiasi altro colore, la stampa la faceva uguale, semplicemente non ce lo metteva! Possibile che per stampare un quadrato rosso mi serve anche il nero?

mm la cosa mi puzza Posted Image

Link to post
Share on other sites
  • Replies 6k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Stylus color 900... fa la stessa cosa...

Per le cartuccie ho risolto in questo modo:

Quando la stampante si blocca e mi segnala di cambiare la cartuccia, "faccio finta di cambiarla" ovvero porto la testina in posizione di sostituzione, alzo leggermente il coperchio che tiene la cartuccia e lo richiudo SENZA TOGLIERE LA CARTUCCIA!!!!!

In questo modo la stampante crede che ci sia una cartuccia nuova, e continua a stampare.

L'unico effetto collaterale è che gli indicatori software del livello della cartuccia non dicono più la verità, ma tanto vi accorgerete sicuramente quando un colore è finito.

è chiaro che quello è comunque un segnale di allarme e da li a poco avrete comunque bisogno di una cartuccia nuova, ma potrete andare a comprarla con tutta calma!

Link to post
Share on other sites

Allora ho ragione a pensare che è una presa in giro!

Se come dici tu Matteo, basta far finta di cambiare la cartuccia per far sì che la stampa prosegua fino alla fine della cartuccia allora sono dei sola!

Che senso ha impedirmi di stampare anche se c'è poco inchiostro? E' come se le automobili non si mettessero in moto perché sono in riserva...

Ma che scherziamo! Un conto è un segnale, un feedback che ha lo scopo di dirmi "l'inchiostro sta per finire, procurati una cartuccia nuova per averla a disposizione come finisce quella vecchia", un altro è impedirmi di sfruttare fino all’ultimo l'inchiostro che ho pagato.

Mo ci provo anch'io a fare il trucchetto del finto cambio e poi vi dico.

Bye

<font color="ff0000">wow! messaggio numero 99!</font>

Link to post
Share on other sites

Allora facciamo un po' di chiarezza...

Il chip in questione, chiamato "Intellidge" è stato introdotto da Epson circa tre anni fa ed è stato gradatamente esteso su tutta la gamma. Le stampanti che nominate ne sono tutte prive. Il fatto che la cartuccia segnali l'esaurito e che rimanga un po' di inchiostro era del tutto comune prima dell' introduzione del chip, in quanto non vi erano metodi di misurazione efficaci. Proprio per questo motivo, nelle nuove cartucce chippate viene memorizzato istante per istante il livello REALE di inchiostro, permettendo quindi di fare giochetti tipo "non mi basta l'inchiostro per fare un job pesante, compro la cartuccia nuova, faccio il lavoro e poi rimetto quella vecchia per finirla del tutto" oppure "vado in vacanza, tolgo le cartucce, quando torno le rimetto e la stampante riparte da dove era rimasta senza rischio di clogging delle testine". Ovviamente il chip ha anche la funzione di garantire la compatibilità coi consumabili originali, anche se sul mercato esistono delle compatibili col chip "forzato". Quanto alla notizia apparsa è tutta da verificare, ed in mancanza di una condanna c'è sempre la regola che uno è innocente. O no?

Il fatto che una stampante senza il nero non ne voglia sapere di stampare, è del tutto normale, visto che funziona in quadricromia e quindi il nero viene SEMPRE utilizzato(metodo CMYK), anche se uno non se ne accorge. I rumori in partenza sono dovuti al fatto che la stampante effettua la routine di setup, pulisce gli ugelli ed aspira l'inchiostro nella testina.

- Matteo

Link to post
Share on other sites

Matteo Barducci > Il fatto che una stampante senza il nero non ne voglia sapere di stampare, è del tutto normale, visto che funziona in quadricromia e quindi il nero viene SEMPRE utilizzato(metodo CMYK), anche se uno non se ne accorge.

Possego una Epson Stylus Photo 750 (quindi senza chip) e se non ricordo male (controllerò alla prossima occasione) l'esaurimento della cartuccia colori mi preclude anche la stampa dei documenti con solo testo (ovviamente esclusivamente nero).

Il punto è che i produttori realizzano i profitti quasi esclusivamente con i materiali di consumo dove i margini, a differenza delle stampanti, sono molto elevati.

Comprendo la loro politica: bassi costi di ingresso in modo da invogliare l'acquisto e alti costi di mantenimento a cui gli utenti consumer sono meno attenti. Tutto funziona solo se gli acquirenti rimangono fedeli al produttore originale.

Link to post
Share on other sites

Comunque ho provato anche dei compatibili con la SC600: ho dovuto pulire la stampente perchè l'inchiostro, oltre che dagli ugelli, se ne andava a spasso per la stampante (fogli buttati di carta fatta a mano: il 25%). Sostituite con le originali, ovviamente il venditore mi ha scalato il prezzo, la stampante non ne ha più voluto sapere di accendersi....Posted Image

Ora è lì, morta ed in attesa di sostituzione....

Link to post
Share on other sites

Dove si possono trovare informazioni su come funziona questo circuito della Epson? Voglio dire non per cercare di fregarlo, ma proprio che cosa impedisce o meno di fare, visto che vorrei cambiare stampante, la mia Photo 750 sembra morta :-(. Dato che Matteo se ne intende di prodotti Epson, mi fido di cio' che dice,ma qualche tempo fa mi sembra di aver letto che il circuito impedisce di fare proprio quello che lui dice: rimettere la stessa cartuccia una volta che e' stata tolta. Qualche link?

Link to post
Share on other sites

ho un masterizzatore esterno usb che ad un certo punto della sua vita ha deciso di non volermi più masterizzare, e questo lo posso anche accettare...

allora mi sono comprato un LG 52x 24x 52x interno, e l'ho messo al posto del vecchio sperando che funzionasse, e sorpresa delle sorprese il mio mac ha riconosciuto il nuovo LG e mi ha fatto anche 2 cd, ma poi gli altri me li ha bruciati, perché??? Posted Image

aiutatemi vi prego

Link to post
Share on other sites

Grazie Francesco, allora non e' poi tanto male, bisogna vedere pero' quanto vengono ste cartuccie: su essedi hi visto certi prezzi che mi fanno un po' paura. Al momento, scusate se vado un po' off-topic, ho visto la Canon S330 Photo che a 100 euri avrebbe le caratteristiche per i miei scopi domestici, e in piu' fornisce anche Photoshop Elements; devo solo capire se il CD di installazione e' multipiattaforma o meno.

Link to post
Share on other sites

Su Altroconsumo (www.altroconsumo.it) di luglio - agosto si parla proprio di stampanti e cartucce, con una tabella di confronto fra 21 macchine. Si parla anche di carta riciclata per stampe ("va benissimo") e soprattutto di inchiostro. E le conclusioni le fa capire già il titolo: inchiostro antipatico.

L'articolo dà ampio spazio alla questione dei chip di alcune cartucce e le prove fatte dimostrano che il chip intelligente in realtà non sa quanto inchiostro c'è dentro.

Mi ha colpito il fatto che ad una cartuccia usata abbiano riprogrammato il chip, che dopo l'aggiornamento dava l'indicazione "cartuccia piena". La riprogrammazione è stata fatta con un chip resetter "acquistabile via Internet o nei negozi di informatica a partire da 30 euro".

Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now