Futuroscopio


Guest

Recommended Posts

L'allineamento superiore è voluto e hai colto in pieno le mie intenzioni... in fondo sono anch'io un "grafico".

Mi domandavo se ci fosse anche un'interlinea differente tra i vari browser...

P.S. Bene! Sono così pronto a scendere in campo...

In fondo la moviola ha dimostrato che l'entrata era scomposta ma sul pallone...

Link to post
Share on other sites
  • Replies 3.1k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

<font color="ff0000">non sono presenti anche nel tuo sito???</font>

Sì, ma sono ben più definite e svaniscono nel bianco... Sono una scelta grafica, non un pattern riproducibile all'infinito.

[salvato in corner]

Link to post
Share on other sites

Condivido, anche perchè lo scrissi tempo fa, le ipotesi di Luca sul futuro hardware della Apple; i PPC970 inizialmente costeranno più dei G4 attuali per cui, a meno di una scelta consapevole di riduzione dei profitti, avremo macchine monoprocessori e il bipro sarà l'eccezione.

Il PPC970 sembra prestarsi all'uso nei portatili (dovrebbero esserci già prototipi a bassi consumi), ma non vedremo nulla prima di 6 mesi dalla presentazione dei modelli desktop.

Il G4, concesso in licenza a IBM e AMD, verrà sviluppato quanto basta per garantire un utilizzo massiccio nella linea consumer e portatile (con pensionamento del G3, forse).

Link to post
Share on other sites

Marco, Alberto ci sta dando delle buone idee per lo sviluppo delle interfacce lato client. Lui forse non si rende conto della importanza del server, ma tu alle volte dimostri di non apprezzare sufficientemente l'importanza di una buona e ripetibile interfaccia lato client.

Inutile dire che la vera applicazione web deve eccellere in entrambi gli aspetti.

Link to post
Share on other sites

Forse hai ragione.

Ho stima del lavoro e della passione di A. e non era mia intenzione denigrarlo.

Pero' continuo a chiedermi se abbia senso perdere n-mesi di lavoro (con i relativi costi) per spaccare il capello sulla visualizzazione perfetta al pixel, se poi il tutto e' davvero difficilmente replicabile quando ci sara' l'inevitabile interazione con tecnologie server-side.

Vorrei anche ricordare che spesso si tende ad usare flash per risolvere alla spiccia questo genere di problemi (garantire una visione uguale a tutti).

Inutile dire che e' una soluzione incompleta e meno elegante, ma molto piu' economica.

Link to post
Share on other sites

Cintia ha un allevamento di cavalli e di ponies. Ha fatto un sito statico (di poche pagine) che non necessita di alcuna interazione con basi di dati e server. Come lei ci sono milioni di persone e tante altre che non hanno mai pubblicato nulla su Internet ma vorrebbero farlo.

Io mi sto un po' improvvisando come 'profeta' e 'guida spirituale' di questi utenti che non hanno assolutamente tempo da perdere con php, java, sql, perl e asp. Penso anche di venire incontro ai desideri di chi vuole farsi un semplice blog (tipo Blogger.com) e non capisce per quale motivo debba interagire con un server solo per farsi stampigliare l'ora GMT ad ogni pensierino che pubblica: ...puo' benissimo scriversi l'ora da solo e poi mettere online la pagina aggiornata!

Un utente di questo Forum mi aveva chiesto di rifargli il sito, ma ho declinato l'offerta (che mi avrebbe potuto far guadagnare qualche Euro) perche' aveva la necessita' di impostare un Forum ed altri servizi interattivi: io non me ne intendo, faccio solo siti 'statici' per casalinghe, studenti, allevatori... ecc.

Anzi, nemmeno quello: offro un sistema che consente a tutte queste persone di farsi il sito da soli, come meglio credono. Metto a disposizione templates, collezioni di clipart e backgrounds, manuali, risorse e la mia esperienza con CSS perche' penso che presentarsi su Internet con un sito conforme agli Standard W3C sia una forma di 'buona educazione informatica'.

In nessun modo tolgo il lavoro ai professionisti che offrono servizi alle aziende medio-grandi ed ai professionisti di alto livello. E penso di non danneggiare le aziende che producono software di sviluppo web: semmai le aiuto a capire che devono rinnovare i loro costosissimi ed elefantiaci prodotti. Posted Image

Link to post
Share on other sites

>questi utenti che non hanno assolutamente tempo da perdere con php, java, sql, perl e asp. Penso anche di venire incontro ai desideri di chi vuole farsi un semplice blog (tipo Blogger.com) e non capisce per quale motivo debba interagire con un server solo per farsi stampigliare l'ora GMT ad ogni pensierino che pubblica: ...puo' benissimo scriversi l'ora da solo e poi mettere online la pagina aggiornata!

--- per carita': massimo rispetto!

Solo, secondo la mia modesta opinione, stai perdendo di vista l'utente cui ti rivolgi.

"Questi utenti", cui giustamente non frega nulla di php, se utilizzano uns strumento come blogger o similari, non avranno mai neppure idea di cosa sia un linguaggio server-side, non sara' mai loro richiesto di scrivere la stringa di connessione al database.

Dovranno solo scrivere del testo dentro una finestrella. Stop.

Nel tuo caso dovranno invece, come minimo, leggere un manuale, editare del codice ed effettuare un ftp, preoccupandosi dei nomi dei files, delle estensioni, dei percorsi delle immagini ecc.

>offro un sistema che consente a tutte queste persone di farsi il sito da soli, come meglio credono. Metto a disposizione templates, collezioni di clipart e backgrounds, manuali, risorse e la mia esperienza con CSS

--- questo e' un altro discorso: secondo me tu ti rivolgi ad un altro tipo di utente, un appassionato che gradisce "fare da se'" e che ha desiderio di approfondire l'argomento.

Ci sono sicuramente alcune persone che trarranno vantaggio dalla tua raccolta di esempi e dal tuo manuale.

>In nessun modo tolgo il lavoro ai professionisti che offrono servizi alle aziende medio-grandi ed ai professionisti di alto livello

--- questo non e' affatto un problema: tu lavori come loro, e se lavori bene e il pubblico gradisce non vedo perche' non dovresti affermarti a scapito di altri.

Link to post
Share on other sites

<font color="ff0000">Pero' continuo a chiedermi se abbia senso perdere n-mesi di lavoro (con i relativi costi) per spaccare il capello sulla visualizzazione perfetta al pixel, se poi il tutto e' davvero difficilmente replicabile quando ci sara' l'inevitabile interazione con tecnologie server-side.

</font>

Perchè?

Tutti i giorni il mio lavoro è quello di creare interfacce lato utente e lato client a sistemi che gestiscono database in asp e i css offrono in questo campo una grande possibilità di poter ottenre degli ottimi risultati a basso costo e secondo me anche inferiore rispetto a flash.

Il sito di Alberto secondo me si può collegare senza troppe difficoltà a un sistema di content managment e fatto questo una volta sola si potà cambiare di volta in volta un css diverso avendo un markup molto più pulito e comprensibile.

Il problema è che sistemi di questo tipo servono per lo sviluppo di portali che hanno (ancora per poco spero) bisogno di supportare browser obsoleti che hanno moltissimi problemi con i css.

Io apprezzo molto il lavoro di Alberto e secondo me ha molto più futuro nella direzione di sviluppo di grossi siti piuttosto che per piccoli blog per i quali la gente non è intenzionata a spendere e non capirebbe la portata del lavoro di Alberto

Link to post
Share on other sites

>Il sito di Alberto secondo me si può collegare senza troppe difficoltà a un sistema di content managment

--- Certo che e' fattibile, ed e' proprio con i css che si orienta il lavoro "dinamico" oggi, ma bisognerebbe provare a vedere se un lavoro cosi' complesso di CSS sia davvero facilmente e velocemente integrabile in un content management.

Un qualsiasi cliente che richiede un portale vorra' un design personalizzato, e tu sai meglio di me quante volte il cliente ha lui stesso le idee poco chiare e volubili.

Se occorrono mesi-uomo di lavoro per creare e gestire una interfaccia del tutto w3-compliant e sostanzialmente cosi' perfetta nella visualizzazione sui vari browsers, sei ovviamente fuori mercato.

Resto dell'idea che l'idea alla base di Titanix sia un lavoro interessantissimo, ma anche un overkill per molti portali, e una soluzione poco adatta all'utente casalingo.

Mi pare cioe' una ottima ricerca di studio, con risvolti utilissimi per un possibile lavoro, ma poco applicabile in una forma cosi' "estrema".

Link to post
Share on other sites

<font color="ff0000">Certo che e' fattibile, ed e' proprio con i css che si orienta il lavoro "dinamico" oggi, ma bisognerebbe provare a vedere se un lavoro cosi' complesso di CSS sia davvero facilmente e velocemente integrabile in un content management.</font>

Beh in realtà la complessità del CSS non c'entra affatto, piuttosto è importante la complessità del markup che con un uso intensivo dei css si semplifica molto.

<font color="ff0000">Se occorrono mesi-uomo di lavoro per creare e gestire una interfaccia del tutto w3-compliant e sostanzialmente cosi' perfetta nella visualizzazione sui vari browsers, sei ovviamente fuori mercato.

</font>

Occorrono mesi lavoro di una persona la prima volta, dopo avere impatato le varie tecniche si ripetono facilmente. (oltre al fatto che se non tocchi il box model per cambiare dimensione dei font, font face, colori ci vogliono dai 15 ai 30 secondi che tu abbia 1 o 250 template per il tuo sito dinamico).

In più direi che se Alberto fosse meno "riservato" sulle cose che fa ci avrebbe messo meno tempo a realizzare il suo sito.

Link to post
Share on other sites

>è importante la complessità del markup

--- questo intendevo. Mi sono ingarbugliato con la frase ;-)

>Occorrono mesi lavoro di una persona la prima volta, dopo avere impatato le varie tecniche si ripetono facilmente. (oltre al fatto che se non tocchi il box model

--- si, sono d'accordo, anche se mettendo mano pesantemente al layout, immagino modificherai i box e perderesti una parte degli accorgimenti che avevi architettato per conservare la visualizzazione uguale su tutti i browsers.

Link to post
Share on other sites

Centofanti > Blogger.com mette un banner pubblicitario in cima alla pagina e non credo che la casalinga di Vigevano si trovi a suo agio dopo aver letto 40 pagine in inglese che spiegano come approntare il blog (che poi e' una paginona lunga come Titanix - questa e' la moda - ma forse un po' piu' spartana)

Se qualcuno vuol trasformare le template di Titanix in un blog interattivo (con implicazioni server-side), puo' farlo benissimo: acquistando una licenza. Puo' anche incorporare dei Flash movies, se vuole, purche' usi una sintassi XHTML convalidabile dai robot del W3C.

Meriadoc > dici bene affermando che occorrono mesi di lavoro la prima volta ma, dopo aver imparato, le varie tecniche si ripetono. Il mio obiettivo e' proprio questo: poter avere a disposizione un certo tipo di attrezzatura (l'iBook, il Nokia 3650, ecc.) per ultimare i test facendo coesistere i browser di MacOS-X con gli altri e calibrando il punto di incontro fra il Web e la telefonia mobile. Nel contempo avrei tutte le macchine (e i software) che servono per testare ogni volta le mia applicazioni.

Poi il percorso sara' tutto in discesa.

Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now